Elefante evade dal circo e va a fare merenda

Il pachiderma in fuga ha «sgranocchiato» un'aiuola nel giardino di una casa

Ogni giorno la solita vita. Il solito cibo. Le solite facce. Insomma, il solito tran tran circense. La mattina a provare il numero, la sera a esibirsi davanti al pubblico. Trattasi di un artista. Non umano, bensì animale. E che animale. Un magnifico esemplare di elefante africano che ieri ha pensato bene di evadere per pochi minuti dal suo territorio, quello del Circo di Rinaldo Orfei, per sgranchirsi un po' le zampe altrove e fare un piccolo fuoripasto in un habitat diverso dal consueto: il giardino di una casa. Probabilmente aveva adocchiato i cespugli verdi delle villette. E proprio per questo, forse, il pachiderma ha deciso di «fuggire» (una fuga durata appena qualche minuto) e fare una passeggiata tra le case della periferia di Sorso, un paese della provincia di Sassari. Da qualche giorno ella cittadina era arrivato il circo e ieri la carovana aveva deciso di trasferirsi in un'altra località della zona. Ma mentre gli operai abbassavano il tendone, l'elefante ha deciso di allontanarsi. In un attimo di distrazione del suo addestratore ha attraversato la strada e ha iniziato a camminare, attirando subito l'attenzione degli abitanti della zona. Dopo aver camminato (contromano) per alcune centinaia di metri ha fatto un'incursione nel giardino di una villetta per strappare (e ovviamente mangiare) un cespuglio verde. La fuga è finita quasi subito: l'addestratore è arrivato di corsa e senza difficoltà ha riportato l'elefante in gabbia. Tutto si è concluso con fischi, risate e tanti video messi a correre sui social.

Non è la prima volta che da un circo della blasonata famiglia Orfei un elefante decide di fare una «fuitina». Un episodio analogo a quello accaduto ieri in Sardegna capitò infatti quattro anni fa anche nella Capitale. Era il 6 dicembre 2013. La segnalazione arrivò alla polizia locale intorno alle 12.30 e subito scattarono controlli e verifiche per tentare di fermare il gigantesco animale prima che potesse causare danni o incidenti.

L'elefante fu avvistato nei pressi dell'uscita 11 (Nomentana) dello snodo stradale di Roma: era scappato dal circo Amedeo Orfei che qualche giorno prima aveva allestito il suo tendone in via Ugo Ojetti, nel quartiere Talenti. Una fuga breve ma pericolosa. Gli operatori del circo riuscirono a rintracciare l'animale nei pressi di una rotonda, dove l'elefante si era fermato indeciso sul da farsi . Il mese precedente un altro elefante si era allontanato da un circo a Ponte di Nona: il Corpo Forestale lo aveva recuperato tra i banchi della frutta del mercato.