Emilia Romagna, è guerra di sondaggi: testa a testa Bergonzoni-Bonaccini

Per le elezioni regionali del 26 gennaio, è testa a testa tra Bonaccini (centrosinistra) e Borgonzoni (centrodestra). Ma in Emilia Romagna la Lega è il primo partito con il 32% dei consensi

Mancano esattamente due mesi alle elezioni Regionali in Emilia Romagna ma la battaglia infuocata tra i partiti è già iniziata. Soprattutto perché dal voto potrebbero dipendere anche le sorti dell'esecutivo Conte, indebolito sempre più dalle continue polemiche che serpeggiano nella maggioranza. Per la sinistra una sconfitta nella storica roccaforte rossa sarebbe un evento storico che non potrebbe essere derubricato a semplice incidente di percorso dovuto al malcontento verso l'azione del governo.

A contendersi la vittoria, nonostante la presenza di altri candidati, saranno Stefano Bonaccini del Pd e Lucia Borgonzoni della Lega. I due, secondo quasi tutti i sondaggi, sono testa a testa. Un risultato, questo, già di per sé clamoroso se si tiene in considerazione che l’Emilia-Romagna è un feudo della sinistra.

Una rilevazione effettuata da Tecnè per la trasmissione di Rete4 “Quarta Repubblica” conferma che tra i due candidati lo scarto è davvero ridotto. Bonaccini sarebbe avanti di tre punti su Borgonzoni. Il dato però contrasta nettamente con il sondaggio di Swg, diffuso da Quotidiano Nazionale, secondo cui il centrodestra è avanti di 8 punti nel caso Pd e Movimento 5 Stelle corrano da soli e di almeno 5 punti in caso di accordo tra i due partiti.

Per Tecné, l’esponente del Pd e presidente di Regione uscente si attesta al 50,5% mentre Borgonzoni, parlamentare leghista e candidata del centrodestra unito è al 47,5%. Tutti gli altri candidati sono indietro e nessuno, al momento, sembra in grado di superare il 2% dei consensi. Tra questi, però, non vi è il nome del candidato del Movimento 5 Stelle, in quanto non è stato ancora ufficializzato.

Per quanto riguarda il voto delle singole liste in Emilia-Romagna, la Lega è al primo posto al 32%. Seguono i dem al 31%. Molto più indietro tutti gli altri partiti: il Movimento 5 Stelle si attesta al 6%, così come Fratelli d’Italia. Al 5% Forza Italia mentre Italia in Comune viene registrato al 3%. Le altre liste di centrosinistra raccoglierebbero in totale il 10% mentre quelle che fanno parte della coalizione del centrodestra raggiungerebbero il 5% dei voti.

Di sondaggio in sondaggio. Secondo quello di Swg per il TgLa7, a livello nazionale il centrodestra è poco sotto il 50%. La Lega resta il primo partito italiano con il 33,1%. Cresce Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni che per la prima volta raggiunge la doppia cifra, attestandosi al 10,1%. Forza Italia, rispetto all’ultima rilevazione, passa dal 6,4% al 6. Nella maggioranza di governo il Partito democratico perde lo 0,2% e si ferma al 18,1. Il Movimento 5 stelle, invece, sale dello 0,3% e raggiunge il 16,5 mentre il partito di Matteo Renzi Italia Viva guadagna mezzo punto e raggiunge il 5,5%.

Commenti

Libertà75

Mar, 26/11/2019 - 13:11

i sondaggi sono sempre utili all'uscente per demotivare gli elettori dello sfidante... già per come sono noti ora sembra fatta per la Bergonzoni, poi per quanto mi riguarda aspetto fine gennaio per trarre le conseguenze e vedere se avrà vinto la democrazia dell'alternanza o la dittatura democratica.

fergo01

Mar, 26/11/2019 - 13:34

con lo schifo che stanno facendo pd e 5stalle, è impressionante vedere quanti siano ancora solo fedeli al partito invece di andare a valutare e giudicare tutte le malefatte perpetrane negli anni. peggio ancora il non volerle vedere. con teste così l'italia è destinata al fallimento, che sarà devastante per tutti, purtroppo, non solo per loro

Libero 38

Mar, 26/11/2019 - 13:37

Se fossi nella Bongonzoni non dormirei su quattro cuscini.Anzi mi preoccuperei che prima del giorno delle elezioni la magistratura rossa inventera' qualche accusa.

Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 26/11/2019 - 13:47

Ma basta! Il sondaggio, quello vero, lo faranno gli elettori il 26 gennaio prossimo...

schiacciarayban

Mar, 26/11/2019 - 13:53

Chi tocca i 5S muore, c'è poco da fare, sono stati in due governi, il primo è già affondato e il secondo sta affondando.

Renadan

Mar, 26/11/2019 - 14:10

Tutti i giornisto sondaggi..... che noia....non servono a niente, sono tutte balle. Bastaaaaa

pioneer

Mar, 26/11/2019 - 14:12

Bonaccini e' avanti di pochissimo. Grillo ha già la sua mossa: ribaltare i risultati di rousseau ( e' sempre lui il capo) e presentarsi con il pd. Bonaccini non ha scelta. Ancora una volta i 5 stelle risorgeranno come vincitori e chiederanno la ricompensa. Tutto questo, in origine, lo dobbiamo a Renzi!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 26/11/2019 - 14:19

Almeno la Sinistra ha 10 punti di vantaggio, riempie le piazze e dappertutto odore di sardine.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 26/11/2019 - 14:30

Spero con queste elezioni che i kompagni vengano eliminati per sempre dalla scena politica.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 26/11/2019 - 14:38

E' presto per parlare, ma è chiaro che la sinistra è in difficoltà come mai era stata, I 5S sono un arma a doppio taglio pericolosa da usare. Oltre le sardine ci sarebbe bisogno di un po' di tonni, di salmoni, ma soprattutto di qualche manifestazione democratica dei centri sociali, per poter indirizzare maglio il futuro risultato.

Arslan

Mar, 26/11/2019 - 14:55

libertà75 (13:11)...complimenti per il suo ragionamento..."democratico".

ted

Mar, 26/11/2019 - 15:09

Beh se tanto mi dà tanto . In Umbria davano il cdx con uno stacco del 3/4% a dire tanto . NE HANNO DATI 20 (venti) di punti di stacco al csx !!!!

UnBresciano

Mar, 26/11/2019 - 15:44

Stamicchia se solo imparassi a tacere,quante piazze riempie il CDX? Le vostre sardine non sanno nemmeno perché scendono in piazza,figli di un ideologia inculcata loro con l inganno

vinvince

Mar, 26/11/2019 - 15:54

Se Bonaccini vincerà, sarà merito delle sardine !!!

apostrofo

Mar, 26/11/2019 - 15:54

Gli elettori italiani, non solo dell'Emilia-Romagna, sono tanti di più di tutte le sardine di terra "schierate-contro"..., secondo il modus solito della sinistra

Dordolio

Mar, 26/11/2019 - 15:54

E' sempre divertente vedere gente come stamicchia che si gode scenari presenti unicamente nella SUA mente....

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 26/11/2019 - 16:13

schiacciarayban, che fa legge al rovescio?

hectorre

Mar, 26/11/2019 - 16:20

stamicchia...la tua sembra più una speranza che una certezza....staisereno e pensa all’Umbria.........

Libertà75

Mar, 26/11/2019 - 16:48

@arslan, ma uscite alla spiccionata appena lancio una provocazione? Ma raccontami tu quante volte la sinistra è andata all'opposizione in Emilia Romagna. Perfavore prima esponi i dati, poi datti pure alla polemica. Saluti

Mauro23

Mar, 26/11/2019 - 16:49

Bonaccini go home

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 26/11/2019 - 16:55

stamicchia, riempiono le pazze ma si svuotano al voto! Siet3 al 18,5% RICORDALO. Contro il 33% di SALVINI.

ilrompiballe

Mar, 26/11/2019 - 17:04

schiacciarayban : che i 5S affondino è nell'ordine naturale delle cose. Mi spiacerebbe per il PD, perché per quanto non ne condivida le idee, è sempre stato una forza trainante della politica nazionale. E con questo mi sono attirato le simpatie di dx e sx che mi daranno del comunista e del fascista.

pioneer

Mar, 26/11/2019 - 17:38

Il confronto con L'Umbria non ha senso: la' e' stato facile perché un'intera giunta pd ne era uscita distrutta da inchieste. In Emilia e' molto diverso. Se il pd vincera', forse lo fara' con il sostegno di Grillo, che convincerà di persona una parte di grullini indecisi.

pioneer

Mar, 26/11/2019 - 17:50

Con un testa a testa, basteranno una manciata di voti in più per la vittoria. Grillo lo sa e si sta già impegnando per convincere i suoi indecisi a sostenere bonaccini. Saranno in rovina, ma sempre decisivi, purtroppo!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 26/11/2019 - 18:04

I sondaggi danno un vantaggio dell'8,5% della Bergonzoni se i grillini si presentano (come ormai certo) e del 5,4% se non si presentano. Ritengo che se i grillini locali faranno una buona campagna elettorale contro il "PD di Bibbiano" come chiede Di Maio e resteranno coerenti alla loro tradizione anti PD, il vantaggio della Bergonzoni potrebbe arrivare al 10%. In ogni caso poco conta cosa faranno, la vittoria della Bergonzoni non è in dubbio. Bonaccini si rassegni, gli emiliani e i romagnoli sono saggi e ragionano con la loro testa, non hanno portato il cervello all'ammasso e vogliono liberare la loro terra dalla dittatura e dal malaffare rosso.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 26/11/2019 - 18:06

non credo ai sondaggi ma credo ai brogli elettorali.

Papilla47

Mar, 26/11/2019 - 18:19

La speranza del PD, degli stellati e di Renzi è che le sardine dopo il voto ritornino all'ozio. Guai, se come i 5*, fanno un movimento politico. Se nascono contro Salvini, e voi il governo lo avete creato per lo stesso motivo, i voti dove li prenderanno? Non certo dai bambini che ancora non votano ma dal vostro bacino in esaurimento. ahahah

MOSTARDELLIS

Mar, 26/11/2019 - 18:23

E' incredibile veder che i comunisti in Emilia-Romagna sian ancora così forti, nonostante tutto lo schifo che hanno fatto in questi ultimi anni, compreso Bibbiano, l'immigrazione clandestina, il tentativo di ius soli, etc. Il comunismo è duro a morire in Italia.

Arslan

Mar, 26/11/2019 - 18:38

Libertà75....appunto...ci sarà un motivo se la sinistra non è stata quasi mai all'opposizione in Emilia! Perchè è stata eletta! Quindi non ho capito perchè, secondo te, se vince la destra si deve parlare di "democratica alternanza" mentre se vince la sinistra devi parlare di dittatura (seppur "democratica")...allora se per te l'alternanza è l'unica forma di democrazia, le elezioni non facciamole per niente....5 anni governa la destra e 5 la sinistra.....

WmatteoSalvini

Mar, 26/11/2019 - 18:55

come sempre, ricordo agli amici commentatori di lasciare perdere quel povero sfigato che spara sempre cxxxxxe, perchè altrimenti si crede troppo importante; vai Matteo, se vince il Centro Dx questa volta appendo una bandiera che ho già preparato, grande due metri, con scritto sopra: ROMAGNA LIBERATA !

bernardo47

Mar, 26/11/2019 - 19:16

bonaccini sa governare..borgonzoni no, come afferma anche il di lei padre che era in piazza Maggiore a manifestare contro la lega; ..ecco perche' vincera' bonaccini....

Arnyarny

Mar, 26/11/2019 - 20:06

Staminchia proprio non vuole digerire la batosta di gennaio

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 26/11/2019 - 23:46

stamicchia Mar, 26/11/2019 - 14:19...Odore di sardine? Olezzo, nauseabondo, degli inutili servi di quel romano prodi che contribuí alla svendita delle maggiori aziende nazionali. Bandiera e vanto di quella sinistra lurida a cui lei appartiene...Vergogna! E.A.

laval

Mer, 27/11/2019 - 08:42

Grillo sconfessa giggino e irrita tutti, Conte sprofonda nell'enormità del Mes, vaticano e varie, Renzi con i suoi vizietti deve vedersela con il caso della fondazione Open, Il PD con tutte le sue "porchettate", dal caso Bibbiano fino alla immigrazione clandestina sconfessa Minniti e se stesso, anche se tenta di farsi sollevare dalle sardelle senza voce è frammentato. Il Centro Destra è la sola voce che può rappresentare l'Italia per risalire.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 27/11/2019 - 09:41

Comunque sia non è possibile che ci sia un 50 e 50. Bisognerebbe capire cosa porta una parte a votare uno e l'altra, la controparte. Uno vuole l'ordine e l'altro piace il disordine? Uno piace andare in pensione con quota 100 e l'altra no? Posso capire che ci sia sempre una piccola minoranza nel gruppo, ma che le cose si equilibrano mi sembra allucinante. Cos'è la ragione che porta a votare verso il degrado, che non si arrestino i delinquenti, che ci portano a farci invadere da milioni di africani senza che loro contribuiscano. Cosa gli frulla nel cervello. Gli ospedali vanno bene, ma perchè con la dx funzionerebbero peggio? I servizi urbani sempre con la dx funzionerebbe peggio? O forse perderebbero gli incentivi e ce nè una buona parte che ne usufruiscono a spese degli altri.