EUROPA FERMATI

Trascinati da Obama, stiamo per inasprire l'ostilità contro Putin. Ecco la verità da sapere prima che sia troppo tardi

In queste ore si sta decidendo se l'Europa è una unione politica o solo una moneta. Nel primo caso dovrebbe difendere gli interessi dei suoi ottocento milioni di abitanti, i suoi principi e la sua storia. Nel secondo si arrenderà alla legge dei mercati finanziari e delle lobby mondiali, cioè farà solo gli interessi degli Stati Uniti d'America, che con Obama non coincidono esattamente con i nostri.

Dico questo perché, tutti presi come siamo dalla quotidianità politica del piccolo orticello domestico - raramente decisiva, spesso stupida - ci sta sfuggendo che siamo sull'orlo di una crisi internazionale che solo pochi decenni fa sarebbe stata sufficiente a scatenare - complice la crisi economica come sempre è accaduto - la Terza guerra mondiale. Papa Francesco, inascoltato, è stato il primo a lanciare l'allarme sulla «guerra mondiale a rate» che si sta innescando. A rate sì, perché alcuni focolai sono distanti ma meno distinti di quanto appaia a prima vista: Ucraina, Israele, Siria, Irak, Libia.

Da ieri i capi dell'alleanza militare occidentale, la Nato, sono riuniti in Galles per decidere le mosse. Comanda l'America, che oltre a essere l'America, è il Paese che da solo si sobbarca il 75 per cento delle spese militari del carrozzone. Non solo. Noi europei - italiani compresi - siamo in ritardo con i pagamenti delle rate. Come noto, chi paga comanda, chi è moroso deve abbassare la testa. Così Obama sta spingendo per trascinare l'Europa dentro un terribile braccio di ferro con la Russia di Putin: vuole schierare l'esercito della Nato ai confini dell'Ucraina, chiede di inasprire le sanzioni economiche contro lo zar russo. In sintesi: vuole usare noi europei per regolare conti americani che saranno anche veri e legittimi ma che poco ci riguardano.

Per fare tutto questo con il consenso dell'opinione pubblica è partita una gigantesca campagna di disinformazione basata su un falso presupposto. Cioè che Putin è un tiranno malvagio pericoloso per la sicurezza dell'Occidente. Ora, è vero che Putin non è un sincero democratico, ma le cose non stanno così. Sotto la sua discutibile guida, la Russia e i russi hanno raggiunto livelli di progresso e benessere non immaginabili. E lui è l'unico leader europeo ad aver preso seriamente e di petto la questione islamica, quella sì vera minaccia alle libertà dell'Occidente.

In quanto all'Ucraina le cose non stanno proprio come vengono per lo più raccontate. Indipendente dai tempi dell'esplosione dell'Unione sovietica, 1990, l'Ucraina è via via scivolata in una crisi economica devastante, con livelli di povertà tali da provocare, per sopravvivenza, una vera e propria tratta delle sue donne verso l'Ovest, badanti o prostitute non importa, basta guadagnare qualche euro. Per far fronte all'emergenza, i suoi governanti (sospettati di simpatie filonaziste) hanno ottenuto, all'inizio di quest'anno, la firma di un primo accordo per entrare nell'Unione europea. Il fatto è che in alcune regioni la popolazione è in maggioranza russa e di saltare il fosso non ne vuole sapere. Da qui la rivolta della Crimea (85 per cento di abitanti russi) che a inizio anno ha scelto, dopo una drammatica rivolta e un regolare referendum, di staccarsi e rimanere nell'orbita russa. Di recente, altre regioni dell'est del Paese hanno cercato di seguire la stessa strada. Qui il governo ha risposto coi cannoni, provocando un esodo volontario di cittadini russi verso la Russia stimata, al momento, in 850mila persone. Putin ha allora chiesto al governo ucraino l'apertura di un corridoio umanitario e la possibilità di inviare aiuti umanitari. Niente, la risposta di Kiev è stata negativa: «Affari nostri, anzi affari dell'Europa di cui siamo freschi soci». Ed ecco la mobilitazione dell'Europa, dell'America e della Nato.

Sappiamo che la questione umanitaria è solo un pretesto e che in ballo ci sono ovviamente interessi ed equilibri ben diversi: petrolio, oleodotti, accessi militari a posizioni strategiche. Ma sta di fatto che stiamo parlando del diritto all'autodeterminazione dei popoli, e trattandosi di russi c'è poco da giocare. È credibile pensare che Putin e la sua gente si pieghino a quegli incapaci del governo ucraino per qualche soldato Nato al confine e sanzioni economiche? Basta rileggere la storia. La risposta è no. E se insistiamo, anche Putin schiererà i suoi soldati, le sue armi (che non sono i razzetti dei palestinesi a Gaza). A ogni sanzione economica (peraltro sono autosanzioni, perché il blocco delle esportazioni in Russia aggrava soprattutto i bilanci già malconci delle nostre aziende e far scappare i miliardari russi dai nostri Paesi non agevola certo la nostra economia) Putin opporrà controsanzioni, fino a quella letale: il blocco delle forniture del gas e dei combustibili vitali per scaldare le nostre case e far funzionare le nostre fabbriche. Quanto può metterci Putin a girare l'interruttore dei gasdotti verso la Cina (che fra l'altro ha già offerto più soldi di noi)? Immagino davvero poco, e tutto questo perché vogliamo impedire a degli ucraini russi di andare in Russia.

Ora capisco che siamo alle prese con la prima minaccia di sciopero di carabinieri e polizia per il blocco degli stipendi e che tra pochi giorni dovremo pagare quella porcheria che sono le nuove tasse sulla casa. Ma non vorrei che tra non molto i problemi fossero altri e ben più gravi. Europa, fermati, fino a che sei in tempo. Il nostro nemico non è Putin.

Commenti
Ritratto di 1Comparucc1.

1Comparucc1.

Ven, 05/09/2014 - 15:01

NEUROMAFIA

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 05/09/2014 - 15:05

Yankee go home !!! Dovevamo dirlo anche prima della guerra alla Libia, ma adesso siamo ancora in tempo. Questo slogan, @matteorenzi non lo conosce, era piccolo negli anni '70; ma no, l'hanno detto pure a D'Alema nel '99,quando bombardava il Kossovo insieme agli yankee, chissà se lo ricorda......?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 05/09/2014 - 15:07

caro Sallusti, ha ragione. Ma sappiamo bene che cosa e' la comunita' europea (molti di noi hanno un cane a casa). Ora che forse si e' vicini ad un cessate il fuoco, e' compito di bruxelles esasperare gli animi tutto in nome della obbedienza dovuta a black banana.

illuminata

Ven, 05/09/2014 - 15:10

La Russia e sermpre stata invasa da noi per guerre iniziate SEMPRE da i soliti... ha vinto anche lei la Guerra ma non ha la esaltazione e arroganza dei soliti anglofani. In Ucraina si e effettuato un GOLPE e si stava genocizzando i filorussi con l appoggio Europeo e Nato e contro tutte le leggi logiche. Stiamo impazzendo. Spero che le prime bombe cadano su chi se lo merita ... Inoltre La Russia era ormai un amica... mi sembra che vogliono forzare la cosa USA e Inghilterra e che ormai stanno lavorando contro noi, La Nato non esiste visto che non ha aiutato neanche la liberazione dei nostril MARO che erano ingaggiato contro la pirateria...

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Ven, 05/09/2014 - 15:12

Finalmente parole intelligenti...direttore ma non dimenticare di continuare a dire che l'aereo della Malaysia è stato abbattuto dagli ukraini non dai filo-russi. Oggi ho visto per caso il TG1. Hanno passato un filmato di "gente" che combatte a fianco degli UCRAINI. Sugli elmetti avevano...la svastica della Wermacht di Hitler. Occorre aggiungere altro?

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Ven, 05/09/2014 - 15:19

Europa fermati??? ADESSO VE NE USCITE??? Intanto per informarvi gran parte in Europa le agenzie di informazioni che riguardano la Russia VENGONO DALLA BBC!!! POI IL RESTO...... ma non vi siete accorti che noi "europeisti" ormai siamo "plasmati" dal capitalismo Americano???? E nel momento in cui la Cina supera gli USA (con appoggio della Russia riguardo il GAS) hanno fatto girare i sottoscritti ai potenti LOBBIES Americane...... in qualche modo noi "europeisti" plasmati dal capitlismo USA dovremmo aver il dovere di aiutare i "capitalisti" americani a umiliare la russia e AITARE GLI STESSI AMERICANI A sorpassare la la Cina in modo che gli USA diventino di nuovo il primo paese industrializzato, IL GAS per esempio gli Europeisti tanto "furbi" (per non dire FESSI) vorrebbero comprare il GAS made in USA che costerebbe IL TRIPLO rispetto a quello di Putin, per non parlare che noi compriamo dagli americani gli F35...... DOMANDINA..... ma stà UE è uno "stato a se" oppure e terra di conquista del capitalismo AMERICANO???? per me la seconda ED è FIN TROPPO EVIDENTE!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 05/09/2014 - 15:23

ALCUNI ANNI FA CERANO SADDAM HUSSEIN E GHEDDAFI E NON SUCCEDEVANO QUESTI CASINI CHE CI SONO OGGI. OBAMA DOVREBBE PENSARI ALL'ISIS E LASCIARE STARE PUTIN. NOI CON LA RUSSIA ABBIAMO BUSINESS PER 25 MILIARDI DI EURO E CON LA CRISI CHE C'E'...MI AUGURO CHE RENZI OLTRE A MANGIARE IL GELATO PENSI ANCHE ALLE NOSTRE AZIENDE CHE LAVORANO CON LA RUSSIA.

Kosimo

Ven, 05/09/2014 - 15:24

rifiutiamo l'antieuropeismo degli Usa

lucaberardi

Ven, 05/09/2014 - 15:26

Allucinante, ho dovuro aspettare 40 anni per vedere trasformarsi Il Giornale da giotnale filo americano e atlantista a giornale filo-russo o meglio direi filo-sovietico visto il revanchismo di Putin, Non parliamo poi di quando Sallusti esalta il "regolare" rerefendum avvenuto in Crimea dimenticandosi dell'invasione delle truppe di Putin e del divieto agli osservatori internazionali di presenziare al referendum. Sarà un caso ma lo ho abbandonato da 15 giorni dopo esserne stato lettore "cartaceo" per 40 anni. L'unica cosa vera di tutto l'articolo è che Putimn è l'unico che ha davvero preso l'iniziativa contro i terroristi islamici , ma i massacri in Cecenia , ricordati dalla defunta Politkovskaija, sonoa ndati oltre il limite consentito anche nei peggiori conflitti

ilnero

Ven, 05/09/2014 - 15:27

Sono d'accordo con lei direttore, voglio aggiungere una riflessione, dove è la credibilità della gestione obama visti gli errori e le miopie nella politica estera e nello spcifico lo scenario medio orientale? Mi domando ma chi sono i suoi consiglieri ed esperti di quel territorio? Possibile che siano cosi a corto di esperienza nel non capire che il popolo arabo è per sua natura non affidabile' E nella questione ucraina ma come possiamo non capire che ci stanno usando e che le decisioni che spingono non hanno nulla a che vedere con i problemi europei? Possibile che anche noi siamo cosi ciechi da non vedere che è solo un attacco politico alla russia per riconquistare la distanza persa sul piano internazionale distanza e credibilità.

Lu

Ven, 05/09/2014 - 15:27

Come fa la Merkel ad affrontare una guerra alla Russia dopo che Putin avra' chiuso i rubinetti del gas? Sara' lo scacco matto: inverno al gelo, crisi industriale, crisi politica e crollo dell'euro! ci vuole tanto a capirlo?

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 05/09/2014 - 15:28

seriamente, ma quanti stipendi sono necessari per vivere agiatamente?

Rossana Rossi

Ven, 05/09/2014 - 15:37

Poveri noi in che mani siamo......quando saremo tutti costretti a mangiare gelati per forza e saremo al freddo perché Putin chiuderà i rubinetti del gas renzi dirà di aver vinto........

deinosuchus

Ven, 05/09/2014 - 15:39

FINALMENTE UN PUò DI VERITà SU QUESTO GIORNALE...LE PAROLE DI UN ATTORE RUSSO Serghej Bodrov. "il potere non sono soldi, ma pura verità, chi ha da sua parte la verità quello è potente" e puoi è facile giocare sapendo la verita sui giocatori

deinosuchus

Ven, 05/09/2014 - 15:40

bravo Sallusti.

Sacchi

Ven, 05/09/2014 - 15:44

Sallusti è il perfetto italiano, alleato che strizza l'occhiolino al nemico. Prima di tutto il fatto che il governo ucraino voglia entrare nell'unione Europea è del tutto legittimo ed è illegittimo da parte della russi impedire ciò coi carri armati. Secondo dei russi non mi fido: Si sono annessi la crimea inviando truppe russe camuffate da crimeani. E adesso che parliamo ci sono truppe russe che stanno combattendo le forze regolori Ucraine. Se non si ferma la russia ora quella si ri pappa tutto l'est europeo e forse anche tutta l'europa occidentale (con le politiche lungimiranti dei vari venduti alla gazprom di stroder e Prodi e monti....siamo a 90 gradi!). Cosa direbbe il caro sallusti se forze speciali russe entrassero in val di susa travestiti da no tav (però con carri armati lancia missili ecc. ecc...) per impedire la costruzione dell'alta velocità? Chi l'italia deve lasciare fare per non essere succube degli usa?

Lino1234

Ven, 05/09/2014 - 15:44

Ma cosa fanno questi politici. Siamo nel bel mezzo di una spaventosa crisi economica. Abbiamo importato nella nostra Nazione centinaia di migliaia di potenziali terroristi che si stanno attrezzando per realizzare il loro scopo di sempre : uccidere tutti i cristiani ed instaura la loro religione come gli ha ordinato il loro Dio. Ora ci manca solo una GUERRA contro il nostro maggior fornitore di beni essenziali, la Russia di Putin. Politici, rinsavite e FERMATEVI subito, o ci farete morire tutti, di fame o assassinati. FERMATEVI prego. Ho paura per i miei figli e nipoti. Smettete di correre dietro a folli fantasie. La catastrofe è imminente. Saluti. Lino.

Ritratto di antonio corso

antonio corso

Ven, 05/09/2014 - 15:47

vi rocordate i mesi precedenti la guerra del Kosovo? Politici e gazzettieri ci facevano una testa cosi' che il diritto all'autodeterminazione degli Albanesi del Kosovo era sacro, l'integrita' territoriale della Serbia non veniva nemmeno menzionata. Ora, per ingraziarsi il padrone abbronzato, dicono l'esatto contrario: i Russofoni dell'Ucraina orientale debbono farsi ammazzare dai carri armai ucraini e l'integrita' territoriale dell'Ucraina e' diventata un dogma assoluto. Le opposizioni dovrebbero discutere la politica estera in parlamento e cercare di sostituire il governo piu' servile del dopoguerra (dopo quello di D'Alema che bombardo' i Serbi) con uno che abbia a cuore la sovranita' nazionale. Al confronto di D'Alema e Renzi, Andreotti era un gigante, perche' era riuscito a ritagliare per l'Italia margini di autonomia.

Libertà75

Ven, 05/09/2014 - 15:48

@lucaberardi, se lei non vede in questa crisi, un'interesse specifico degli USA allora fa bene a non comprare più il Giornale. Se la Russia bloccherà le forniture di gas, saremmo costretti a rifornirci dello shale gas americano, portato qui con delle metaniere (ops avremmo forse bisogno di rigassificatori?). Oltre dovremmo consumare più corrente elettrica per sopperire all'assenza dal gas, questo potrà anche implicare la riaccensione delle 4 centrali nucleari esistenti in Italia (alla faccia di 2 referendum).

accanove

Ven, 05/09/2014 - 15:53

stiamo andando in guerra.... a volte rimango basito, mi chiedo che massa di governanti non eletti e strapagati stia decidendo economicamente e non sul nostro futuro e quello dei nostri figli

maverick100

Ven, 05/09/2014 - 15:57

Articolo semplicemente imbarazzante e di una pochezza unica. Il passaggio sulla Crimea ridicolo. Annessione di un territorio fatta con occupazione militare di un esercito russo senza segni di riconoscimento, con familiari degli membri dell'esercito ucraino minacciati (lo so per fonte DIRETTA) e referendum indetto in un quarto d'ora quando le elezioni si sarebbero tenute solo qualche mese dopo, il 25 maggio. Gia' questo per dire che razza di baggianate scrivete su questo "giornale". Cerco che per far piacere a Silvio il buon Salustri scrive qualsiasi cosa. Pieta' e VERGOGNA

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 05/09/2014 - 15:58

Putin,ad USA,ed Europa, non piace per tante ragioni,non solo "economiche":è decisamente anti-islamico,e decisamente contro la diffusione delle "aspirazioni gay".Per questi ultimi motivi,specialmente in italia,non trova sostegno dovuto(infatti non vedo nelle strade,striscioni arcobaleno,non sento fischietti,girotondini,arancioni,viola,NO TAV,Centri Sociali,Sindacati,ONLUS,pacifisti,etc.etc.).Insomma,è il "cattivo" di turno.Stanno giocando con il fuoco,e purtroppo,sappiamo come iniziano queste cose,ma non come finiscono.Farabutti!!!Mi auguro che almeno la Lega,si faccia sentire!!!

edo1969

Ven, 05/09/2014 - 16:00

L'Europa ha 800 milioni di abitanti? Eh la peppa. Pensavo più o meno la metà. È sicuro, Sallusti?

Sacchi

Ven, 05/09/2014 - 16:03

Per quanto riguarda le svastiche sugli elmetti degli ucraini mi ricordo un aneddoto raccontato da uno zio di mia moglie. Gli ucraini accoglievano a braccia aperte i tedeschi perchè non ne potevano più delle atrocità commesse dai russi...non scordiamoci che c'erà stalin (che era un matto come hitler). I tedeschi sono stati cosi stupidi da opprimere anche loro gli ucraini. Ma lo stesso per gli ucraini Hitler risultava molto più tollerante di stalin.....Non so che cosa dire, dire che la russia ha ragione solo perchè è la più forte mi sembra di una disonestà intellettuale marchiana. Possiamo fare decidere agli ucraini senza forze speciali russe che presidiano i seggi elettorali?

edo1969

Ven, 05/09/2014 - 16:07

Ottimo articolo, degno di un grande giornalista, dir. Sallusti. Con una visione di politica internazionale obiettiva e ben argomentata. Ricordo - a complemento - che se perdiamo le relazioni di fornitura energetica dai Russi siamo sempre più dipendenti dagli amichetti arabi... Siamo messi sempre peggio. Fino a quanto sta in carica Obama che non ricordo? Arridatece Bush...

linoalo1

Ven, 05/09/2014 - 16:08

Certo,è vero!Il nostro nemico,non è Putin!Ma bensì Renzi e l'Europa!Pertanto,usciamo dall'Europa,prima che sia troppo tardi!!!!Il Rododentro!

Il giusto

Ven, 05/09/2014 - 16:10

Lontani i tempi in cui le guerre"per esportare la democrazia"americana erano,per sallusti,sante!Ma all'epoca il presidente Bush era un amico del pregiudicato!Ora che Berlusconi ha per "amico" solo il dittatore putin ecco che questi è un santo e l'America un paese incivile!Povero sallusti,la difesa del pregiudicato non ti permette né onestà né coerenza!!!

Mr Blonde

Ven, 05/09/2014 - 16:16

Darò in parte ragione al direttore, perchè reputo putin alla stregua di un moderno hitler, quando con onestà intellettuale (?) riconoscerà che l'appoggio incondizionato dato agli usa per far fuori saddam è uno dei motivi che hanno portato alla nascita dell'isis. Non si può essere guerrafondai un giorno e pacifisti quello dopo, vuoi vedere che se fosse stato bush e putin un amico di renzi sarebbe già per usare l'atomica?

Nadia Vouch

Ven, 05/09/2014 - 16:23

Storicamente, i russi hanno dato prova di saper essere estremamente decisi e resistenti nelle Loro decisioni. Noi occidentali, percorrendo i Loro sentieri con l'intento di sapere per filo e per segno ogni nostro passo, di solito ci siamo trovati in difficoltà devastanti. La Libertà, con la elle maiuscola, è un concetto astratto. L'Ucraina vuole stare in europa per un concetto astratto? Se sì, perché? Al contrario, potremmo dunque sostenere impunemente che i russi non sono un popolo libero mentre gli ucraini sono liberi? Qui, la libertà nulla c'entra. Cordiali saluti.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Ven, 05/09/2014 - 16:24

Ci siete arrivati, finalmente! Sto scherzando, naturalmente. Siete troppo intelligenti per non sapere i fatti. Non sarà mica, cari amici del Giornale, che la 'discesa in campo' del vostro padrone, molto più intelligente della masnada di corvi e pinguini oggi al Governo, come mediatore tra Europa, USA e Putin, deve essere sostenuta anche in ambito mediatico? Comunque sia, caro Sallusti, mi fa piacere che qualcuno della grande stampa sia arrivato a dire le cose, più o meno, come stanno. Vi faccio una richiesta: già che ci siete, perché non scrivete, per primi voi, la notizia, naturalmente non data da nessuno, che si è scoperto che il Boeing Malaysiano è stato abbattuto dagli ucraini (o chissà da quale stratega occidentale!)? abbiamo diritto a sapere la verità, no? O mi sbaglio, cari amici del Giornale, che fino a poco tempo fa non pubblicavate i miei commenti?

Ritratto di gianni2

gianni2

Ven, 05/09/2014 - 16:27

La Germania vuole conquistare l'Europa intera, appoggiata da una Francia allo sbando. Il quarto Reich è già in atto?

Roberto C

Ven, 05/09/2014 - 16:29

Sacchi quindi cosa si deve fare secondo lei? Scatenare una bella guerra, vera, Europa e Nato contro Russia e Cina? Posso anche non fidarmi dei russi e di Putn (ma non è che americani e Obama mi ispirino tanta più fiducia, per non parlare di Francesi e Tedeschi che da sempre considerano l'Italia e un po' tutta l'Europa come una loro colonia), però non c'è niente da fare, nessuno oggi sarebbe in grado nè di sostenere nè tanto meno di vincere una guerra contro la Russia, ed è di ben poca consolazione sapere che nemmeno la Russia sarebbe in grado di vincere una guerra contro l'Europa e gli USA. Quindi, non c'è scampo: bisogna per forza trattare e fare dei passi indietro, che includono la rinuncia alle rivendicazioni territoriali sui vari fazzoletti di terra che staterelli fino all'altro ieri inesistenti oggi rivendicano come loro "sacri confini"... Del resto siamo stati noi occidentali con il Kossovo a incominciare il giochino dell'autodeterminazione dei popoli e delle ingerenze umanitarie a base di bombe e carri armati... Lei è in grado di spiegarmi che cos'ha l'unità e l'integrità territoriale dell'Ucraina in più rispetto all'unità e integrità territoriale della Serbia? O che cos'ha l'autodeterminazione delle minoranze albanesi della Serbia (maggioranza in Kossovo) rispetto all'autodeterminazione delle minoranze russofone in Ucraina (maggioranza nei territori contesi)? L'Ucraina ha ovviamente tutto il diritto di chiedere di entrare nella UE, la quale a sua volta ha il diritto e il dovere di verificare se ci sono le condizioni per farcela entrare; ci sono stati come la Turchia in attesa da decenni... Ovviamente la UE dovrebbe avere la furbizia di ammettere solo ed esclusivamente nazioni pienamente pacificate, non paesi già impegnati in conflitti, che vorrebbe dire coinvolgere la stessa UE direttamente in tali conflitti... Quanto all'ipotesi di Putin che invade l'Italia... Francamente, penso che nemmeno mettendoci tutto l'impegno riuscirebbe a fare peggio di quello che finora hanno fatto i vari governi italiani - che del resto non sono mai stati il frutto di libere e democratiche elezioni, le elezioni si fanno, anche troppe, poi ci vediamo dei governi tecnici o pseudotecnici con vincitori e sconfitti alleati con l'obiettivo primario di sopravvivere (loro, come classe politica) e spremere come dei limoni noi... Sinceramente, se Putin ci invade non mi metterei a piangere, magari è la volta che ci riporta indietro i due marò, ma penso che nemmeno Putin può essere tanto folle da prendersi la briga di governare un paese come l'Italia...

paco51

Ven, 05/09/2014 - 16:31

io non difendo nessuno, ma mi faccio una montagna di cazzi miei! Ritiriamoci da tutte le missioni all'estero, dal polo sud. dalle spese e cazzate folli che abbiamo, forse riusciremo a sfamarci un po'. Nessuno è santo ma i migliori partener sono i dittatori, con loro se hanno intenzione di mantenere i patti puoi stare tranquillo, con le democrazie solo cazzate: vedi francia e inghilterra contro Gheddafi, usa con Saddam, ecc...europa contro Putin. e poi il conto lo passano anoi.

tommy1950

Ven, 05/09/2014 - 16:33

Ma chi ha le pa... per dire in faccia chiaro e tondo a Obama :vai a farti friggere, ci hai ingannati con la Libia ora non ci trascini in una guerra sbagliata". Nessuno degli interlocutori europei (tranne l'ex Berlusconi) . Se lo fa Renzi passerà alla storia come un grande statista.

Lorenzi

Ven, 05/09/2014 - 16:33

E pensate che quel ' mona ' di Bossi predicava tutte queste cose 25 anni fa e tutti quello che lo hanno conosciuto di persona(prima dell'ictus ), come il sottoscritto, lo chiamavano ' Cassandra '. hi lo ha conosciuto da vicino (prima dell'ictus ), come il sottoscritto, lo chiamava ' Cassandra '. Purtroppo avevamo ragione.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 05/09/2014 - 16:38

Basta stare agli ordini dell'America, la loro politica estera non corrisponde ai nostri interessi, bisognerebbe avere il coraggio di dirglielo allo zio Tom made in Usa, ma chi lo fa Renzi, la Mogherini, Nap(p)olitano?

steluc

Ven, 05/09/2014 - 16:46

Questi parrucconi da quattro soldi , che non hanno avuto scrupoli a mettere in ginocchio economicamente un continente , e che voltano la testa di fronte alla vera invasione sappiamo di chi , non esiteranno a farci correre seri pericoli di un confronto anche bellico pur di soddisfare il loro ego e di ribadire la "superiorità morale " . Avremmo dovuto defenestrarli già da molto tempo.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 05/09/2014 - 16:49

Invece di coalizzarsi, compresa la Russia, contro una minaccia immane, quale quella degli integralisti islamici, idioti malati di mente, che fanno? sanzioni su sanzioni. Certamente l'Ucraina occorre all'occidente, per svariati motivi, presenti, futuri e sopratutto storici, mentre dove c'è il problema isis .....

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 05/09/2014 - 17:00

Caro Sallusti, sono totalmente daccordo con te ... Vogliamo aggiungere alla tua esauriente relazione che la Russia é autenticamente cristiana e non miscredente e ipocrita come lo é diventato un occidente di stati burocratici con il piede sulla fossa? ... Speriamo che vinca la Intelligenza (che non é la furbizia settaria degli Americani per i propri interessi) e la Ragione ... Perché ad andare avanti con la menzogna e a fare i prepotenti prima o poi si sbatte male il muso. E questa volta c´é proprio il rischio di farsi molto male ... A farne le spese in modo particolare come succede sempre, gli innocenti ... Europa fermati, abbi il coraggio della Veritá e usa la zucca.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 05/09/2014 - 17:00

USCIAMO DALLA COMUNITA' EUROPEA SUBITO, ADESSO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 05/09/2014 - 17:01

Americani campioni nel creare casini....ma sempre lontani dai loro confini, cialtroni !!!

gazzetta1949

Ven, 05/09/2014 - 17:02

Bravo, è la pura verità.

michele lascaro

Ven, 05/09/2014 - 17:03

Questo è il solito dilemma che l'UE non arriva a capire, se affossare la civiltà occidentale o la barbarie medio-orientale.

correnticalde

Ven, 05/09/2014 - 17:07

Sposo a pieno il concetto che le sanzioni sono auto-sanzioni! Le Figaro di oggi pubblica la notizia che il mercato russo rappresenta per l'esportazione agroalimentaire europea un valore di 11,8 milliardi d'euro. Complimenti... firmare le sanzioni è proprio un ottimo per rilanciare l'economia, o meglio per lanciarla si, ma nel baratro! :-(

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 05/09/2014 - 17:12

Quell'irresponsabile di obama andrebbe processato per istigazione al suicidio... dell'Europa. Quanto ci metteranno i nostri stupidi governanti a capire che ci stiamo suicidando per fare un piacere a un leader che neanche gli americani vogliono più? Eppure secoli di esperienza dovrebbero insegnarci che mettersi contro la Russia è un suicidio per noi europei, da Napoleone a Hitler e Mussolini, chiunque ci abbia provato ha subito sconfitte devastanti. Sono cambiati i tempi, ma la morale è sempre quella. Mi chiedo: perchè nessuno alla NATO ebbe niente da dire quando i cinesi invasero il Tibet, senza averne alcuna ragione storica o etnica?

Pinozzo

Ven, 05/09/2014 - 17:12

Ale per far cosa gradita al padrone menti come respiri, saresti stato un ottimo redattore per il minculpop. Certo che un minimo di dignita' proprio mai, eh?

Ritratto di Gimand

Gimand

Ven, 05/09/2014 - 17:13

Caro "il giusto" (sic), Non ti è passato per la testa che il "pregiudicato", avesse anche la vista un tantino più acuta di quel pirla di abbronzato e di tutti gli imbecilli che adesso ci faranno rischiare una guerra mondiale? Alla Germania della "culona" faceva gola il mercato Ucraino per poter vendere le sue Volkswagen e conquistare un mercato bisognoso di tutto senza sparare un colpo di fucile (oltre che a far dimettere quel "maiale" del Berluska)? Per farci tagliare le forniture di gas? L'Ucraina è sempre stata nell'orbita Russa, lo è da secoli: nel '91 proclamò l'indipendenza dall'URSS perché attratta dal luccichìo dell'Occidente. Purtroppo per gli ucraini l'Occidente era attratto da ben altri miti: gli ha fatto comodo un'Unine Sovietica disgregata ed una Russa in preda al caos mentre da noi ci si "arricchiva" con la speculazione finanziaria invece che col lavoro? Adesso, vent'anni dopo, passato il "boom" della finanza gonfiata con il crack di Wall Street ed in preda ad una crisi economica peggiore di tutti i tempi, si pagano i conti, quelli veri, quelli con gl'interessi. Adesso vacci tu e tutti i politically correct a marciare per la pace, adesso fate la fila voi agli uffici di reclutamento, adesso andate a farvi ammazzare voi per Kiev ed a farvi sgozzare gratis dai vostri amici "pacifisti" dell'ISIS.

pc1966

Ven, 05/09/2014 - 17:14

buongiorno direttore lei ha ragione, Forse Putin ha bisogno che i media facciano vedere e sentire, anche l'altra campana, se ho ben capito ci sono 850 mila russi ucraini che per sfuggire alla guerra hanno dovuto scappare in Russia. Penso che tutto questo sia RiCCO di evnti pro russi, chi (lei a parte) della stampa è con Putin, dove sono le immagini? le interviste? le deposizioni? Qualcuno lo ha proposto à Putin un aiuto di questo genere? IO consato con tanta amarezza, che sia la stampa che la televisione, siano quella Bestia che si desrive nel romanzo di Jaen Raspail, il campo dei santi.

marek

Ven, 05/09/2014 - 17:16

Mi domando: quanto Putin pagò a Signor Sallusti per questo articolo assurdo? Perché è assurdo? Poiché tace il genocidio della popolazione ucraina compiuto dai Russi negli anni 50. Nel posto della popolazione uccisa e deportata Russi hanno insediato i propri connazionali. Ecco, qui è il nucleo del problema. Vero pure è che durante la II guerra mondiale gli Ucraini hanno massacrato la popolazione delle altre nazioni, quando Vlasov si è alleato con Hitler. Tuttavia, non si può dire che Putin non è nemico, perché le sue intenzioni sono assai chiare per quanto riguarda la ricostruzione dell'impero sovietico. Ucraini non gradiscono la supremazia russa, ciò non si può dire dei Russi insediati alcuni anni fa sul suolo ucraino che rappresenta assoluta minoranza nazionale. Quindi, non è giustificabile intervento militare esterno e rovesciamento del governo legittimo che rappresenta la maggioranza. Sotto questo aspetto, i filorussi si sono organizzati nel retroterra per offrire a Putin la scusa che, ribadisco, è illegittima, poiché prospetta la continuazione dello sterminio del popolo ucraino. E poi, questo tutto avviene con i soldi pagati dall'Occidente a Putin. Come si può ignorare questa circostanza, caro Direttore Sallusti?

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Ven, 05/09/2014 - 17:16

chi fa ancora l'equazione Russia/Putin = Unione Sovietica/Stalin.....non ha capito una beata fava. E non è solo questione di gas.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 05/09/2014 - 17:18

@Gimand:d'accordo!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 05/09/2014 - 17:22

Putin non e' al primo posto delle mie simpatie ma questa volta sono, timidamente, dalla sua parte, anche perche' non chiude gli occhi davanti al PERICOLO ISLAMICO . Certo, l'america l'ha sempre fatta da padrona, specialmente con l'Italia e quello che ordina, l'italia fa.

m.nanni

Ven, 05/09/2014 - 17:25

Occorre fermare prendendo le distanze dal premio nobel che ha già scassato le difese dell'Europa e dell'Italia in particolare; ora vuole incasinarci sfidando un "nemico" che potrebbe anche suonarcele. FERMATE Obama; e gli europarlamentari di FI non si lascino scavalcare dall'ottimo direttore Sallusti che chiede all'Europa di FERMARSI ma sarebbe meglio dire di NASCONDERSI. non dimentichiamoci di un particolare; che la macchina da guerra che intendono scagliare contro Putin è lubrificata da un liquido ideologico che offusca le menti; l'odio contro Berlusconi e quel letto a due piazze che l'accolse in Gallura. Bolscevichi del c..(volo), che fate parte di un parlamento illegale e di un premier neppure eletto dal Popolo: fermatevi voi o meglio, nascondetevi e riportate la Folgore a casa.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 05/09/2014 - 17:26

Questa faccenda di andare contro la Russia io non la vedo una grande pensata visto che se non erro , già una volta fra il 1941 e il 1945 alla Germania ha detto male di brutto. Unica speranza che magari rimettano su il muro che, visto quel che è diventata oggi l'Europa forse non ci stava tanto male.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 05/09/2014 - 17:26

@marek:la sua "visione" è di parte,e non conforme con gli "interessi italiani"(quelli che alla fine,in modo pragmatico,DOVREBBERO CONTARE),e non merita commenti!

baldo1

Ven, 05/09/2014 - 17:28

Adesso basta! Manica di ideologizzati che in casa gridate al lupo al lupo, mentre fuori siete asserviti allo ZAR COMUNISTA! Siete inaffidabili, sempre asserviti al potere.

mila

Ven, 05/09/2014 - 17:29

Dimentica di dire che l'entrata nella UE non avrebbe affatto risolto i problemi economici dell'Ucraina, e che le cannonate sulle regioni separatiste non hanno provocato solo 800.000 rifugiati in Russia, ma anche tanti morti tra i civili.

baldo1

Ven, 05/09/2014 - 17:31

Dai commenti che leggo, ci sono persone altamente confuse a cui il berlusconismo, come si temeva, ha bruciato il cervello (peggio degli acidi). Ma come? Ora siete contro l'America e a favore dei COMUNISTI? Ma voi state proprio alla frutta, meno male che silvio NON C'E' PIU'. Fallimentari, pericolosi per voi stessi ma soprattutto per gli altri e per il Paese!

82masso

Ven, 05/09/2014 - 17:34

"Sotto la sua discutibile guida, la Russia e i russi hanno raggiunto livelli di progresso e benessere non immaginabili" ma di cosa parla "diretur" che lì la classe media manco sanno che è, ho sei impermega miliardario oppure è tanto se raccimoli il pranzo e la cena giornaliera. Avete capito bananas cosa scive il direttore, che quelli di gaza erano solo razzetti! Esercito di Silvio adunatevi, armatevi e con il colbacco in testa andate e difendete la vostra amata Russia. P.s. Articolo a dir poco esilarante.

GiulioP

Ven, 05/09/2014 - 17:35

Se capisco bene, il sunto dell'articolo è: Putin male necessario, l'importante è svincolarsi dall'egemonia americana. E' curioso vedere come si siano ribaltate le posizioni dei principali quotidiani italiani schierati (Repubblica, Giornale)

82masso

Ven, 05/09/2014 - 17:36

A ridateci Bush, lui si era "er mejo"!

Atlantico

Ven, 05/09/2014 - 17:38

Stento a credere che un 'liberale anticomunista' come Sallusti dica di fermarsi all'Europa e non l'abbia detto all'ex agente del KGB ( con relativi omicidi di cittadini russi anticomunisti, tra cui alcuni giornalisti liberi e democratici, uccisi all'estero in modo barbaro utilizzando il polonio e condannandoli ad una morte orribile e lunga ) quando ha mosso guerra all'Ucraina, sovrana e amica dell'Occidente.

Atlantico

Ven, 05/09/2014 - 17:41

Sallusti, sia coerente e chieda esplicitamente l'uscita dell'Italia dalla NATO.

Nadia Vouch

Ven, 05/09/2014 - 17:44

Comunque, destabilizzare il cuore dell'Europa, significa favorire l'avvanzata di chi, nemmeno nella peggiore delle fantasie, c'è mai stata. Gli schemi storici del passato appaiono in più punti troppo relativi all'epoca nella quale i fatti accaddero. Pensiamoci, molto a fondo. Nessuno può ritenersi estraneo alle questioni mondiali che si stanno verificando. Siamo difronte a qualcosa di assolutamente nuovo, anche se non inaspettato (se non e solo nella peggiore fantasia delle più tragiche previsioni, al limite di quelle che definivamo allucinazioni). Il dovere di ogni persona di buon senso è pensare non solo alla propria vita ma anche alla vita delle future generazioni. Una guerra, nel cuore dell'Europa, significa la fine. In nome di che cosa? Guardate i vostri figli negli occhi e riflettete. I figli li hanno tutti, potenti (adesso9 e non potenti. Il Futuro nulla c'entra con la potenza. Il Futuro verrà sempre. Invece la potenza va, viene e va via di nuovo. Da padrone ad altro padrone? Guardate i vostri figli e pensate al futuro, che deve avere il nome non di morte, ma di Vita.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 05/09/2014 - 17:47

I 'fanatici di Dio', (dicono loro, e molti di noi), sono esattamente i tanti Sarkozi, Bush senior e junior, e sorvolo su altri per non sbagliare, che da un secolo o più imperversano nelle loro terre seminando morte con una tecnologia di tutto rispetto. (-La tecnologia dello sterminio- è di tutto rispetto, non fate confusione). I fanatici di Dio è tutto l'Occidente 'estremo' che, pallottoliere alla mano, ha totalizzato più di un milione di morti nella fascia mediterranea afroasiatica e dintorni, negli ultimi vent'anni. Vi prego di soffermarvi su quanto ho scritto in risposta ad un commentatore su altro sito. -------- Purtroppo i tuoi conti non mi tornano. Saddam Hussein era un Dittatore Gentiluomo. Capace di fermare ogni iniziativa che potesse incrinare la autentica civiltà dei suoi popoli. Chiedilo a Bruno Vespa che gli fece una esaustiva intervista poco tempo prima della Sua eliminazione. Muhammar GHEDDAFI, è stato il più grande personaggio del Continente Nero. Sarebbe potuto benissimo essere stato incoronato Imperatore d'Africa. Ne aveva pieno diritto. E' stato il Primo in Africa a dare e difendere la dignità di quelle Popolazioni. Di errori può averne commessi (meno di quanti ne ha commessi Mario Monti). Chi è senza peccato scagli la prima pietra. La fierezza con cui incedeva sui tappeti rossi europei, non era disgiunta dalla generosità che somministrava ai suoi Stati ospitanti. La sua trasparenza politica lo accreditava tra i Capi di Stato più allineati all'Occidente. Ha sempre accolto a braccia aperte ogni proposta consociativa e cooperativa. Non trascurando mai di proteggere le tradizioni che lui rappresentava per tutto il Continente (tribù incluse). Se i mastini dell'Occidente (estremo) non lo avessero sbranato, Muhammar GHEDDAFI avrebbe sicuramente realizzato il grande sogno dell'Umanità tutta di sconfiggere per sempre gli storici problemi di tutti i Popoli del vicino Oriente ed aeree confinanti. Questo il suo progetto. Il famoso 'BACIAMANO' è stato fatto a tutto questo. Solo un altro nobilissimo sognatore poteva individuarlo ed aderirvi. La Libia di Gheddafi godeva di un'amministrazione dorata come nemmeno i Paesi Scandinavi sanno procurare. Ogni notizia riguardante suoi comportamenti amorali è totalmente infamante per screditarlo alle orecchie degli allocchi. E, i miserabili che lo hanno massacrato, di Lui, avevano paura proprio per la legittima Grandezza che Lui esprimeva, e che non avrebbe dato loro alcuna collocazione. Saddam HUSSEIN e Muhammar GHEDDAFI, passeranno alla STORIA come le DUE COLONNE che avrebbero fatto grande l'emisfero confinante con quello di Satana, se questo PUZZONE in persona non li avesse trucidati. A quanti contesteranno queste verità, giunga penetrante in pieno volto il mio VADE RETRO SATANA. -riproduzione riservata- 17,47 - 5.9.2014

Celentano78

Ven, 05/09/2014 - 17:48

Caro Direttore, questa è veramente una cavolata! Obama e soci hanno fatto disastri in Libia, Siria etc...ma qui si tratta di EUROPA, non di cimiciosi Paesi dell'Africa/Medio Oriente...Lo Zar del Cremlino oggi attacca l'Ukraina, domani sobilla i russi in Lituania, dopodomani chissà, gli verrà l'appetito per la Polonia..Poi magari darà una ritoccata ai prezzi del GAS. E'quindi giusto fermarlo ORA, prima che sia troppo tardi. E sarebbe anche ora di affrancarsi ENERGETICAMENTE da Russia/Algeria/Medioriente, facendo come la Francia (NUCLEARE a go-go)....altrimenti prepariamoci a rimanere in balia, a seconda degli eventi, del mugiko della steppa o del beduino di turno...ed terminare definitivamente la deindustrializzazione di questo disgraziato Paese!

Mr Blonde

Ven, 05/09/2014 - 17:49

82masso appunto legga il mio post precedente 16.16, la posizione vosrta è più odio verso obama ed ossequio al cav per la sua amicizia che serena analisi. Tanto per intenderci è grazie alla fandonia delle armi chimiche che si è smontato l'iraq creando le basi per l'emergere dei fondamentalisti dell'isis. Così come si è fatto, erroneamente da obama e francesi, fuori gheddafi e gli ex leader del nord africa

CONDOR

Ven, 05/09/2014 - 17:51

BRAVO sallusti, che finalmente comincia a raccontare la verità su questo schifo. Peccato però che la gran parte dei suoi lettori come quelli degli altri giornali, queste cose le stiano dicendo da mesi, mentre voi tutti, giornali italiani ed europei, avete continuato a riportare le palle della nato. Oggi forse è tardi, e se mai scoppierà una guerra, una buona parte della responsabilità sarà di voi giornalisti, bugiardi, menefreghisti o incapaci.

canaletto

Ven, 05/09/2014 - 17:54

SE L'EUROPA VUOL FARE DI TYESTA SUA FACCIA PURE MA NOI, ITALIANI ED ITALIA, STIAMONE FUORI E RIPRENDIAMO AD ESPORTARE IN RUSSIA. PRIMA IL LAVORO POI LA GUERRA

mila

Ven, 05/09/2014 - 17:56

@ marek -Il "genocidio" della popolazione ucraina non ci fu negli anni 50, ma se mai negli anni 30 (quando molti Ucraini, ma anche Russi morirono di fame a causa della statalizzazione dei terreni agricoli. Il motivo era quindi sociale e ideologico, non c'era la volonta' di sterminare gli Ucraini in quanto tali). Poi anche Lei riconosce che durante la Guerra gli Ucraini filonazisti compirono i loro massacri. Non sarebbe quindi ora di smettere di preoccuparci delle vittime causate reciprocamente durante guerre secolari tra Russi, Ucraini, Lituani eccetera, e incominciare a preoccuparci dei destini attuali dell'Italia, che, restando nell'illuminato Impero americano, rischia di finire molto peggio dell'Ucraina?

onurb

Ven, 05/09/2014 - 18:00

E' evidente che Obama è non soltano una sòla, come lo definisce abitualmente Paolo Granzotto, ma anche un individuo un tantinello pericoloso. C'è veramente da farsi venire i brividi al pensiero di cosa sta combinando il presidente USA. Non vorrei che passasse alla storia per essere quello che è riuscito a portare il mondo dove avevano fallito 50 anni di guerra fredda.

Ritratto di Mario Galaverna

Anonimo (non verificato)

Giovy99

Ven, 05/09/2014 - 18:03

B è stato fatto fuori proprio perché aveva incautamente stretto rapporti commerciali con Gheddhafi e Putin (gasdotto South Stream con la GAZPROM) che non erano piaciuti molto oltreoceano e nella UE, proprio perché contrari al progetto che Usa e Ue avevano messo in piedi per il business di sostituire il gas russo con lo shale gas americano. http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/banana-split-quando-obama-merkel-sarkozy-decisero-far-fuori-silvio-57177.htm L’occasione per farlo fuori fu la manifesta avversione di B alle politiche europee di risanamento dei conti pubblici con inclusa minaccia di far uscire l’Italia dall’euro, giudicata fatale per i destini dell’Eurozona. Ecco allora il colpo letale con la criminale speculazione sullo spread via Bundessbank-Merkel, oltre allo sputtanamento internazionale mediatico con il caso Ruby. Però come sempre, dietro i complotti si nascondono operazioni studiate a tavolino per lucrare immensi profitti: infatti le operazioni di fusione e acquisizione legate agli idrocarburi fatte negli ultimi due anni a Wall Street, sono diventate una delle più grandi occasioni di profitto per molte banche d’investimento. Ciò però comportava e comporta un concreto rischio di una “bolla dello shale gas”, legata ai famigerati junk bonds che ricorda quella del 2007 con i famigerati subprime sui mutui abitativi. Infatti, i giacimenti di shale gas e shale o tight oil, hanno tasso di declino della produttività dell’ 80/90% nei primi 36 mesi, per cui l’estrazione deve essere rimpiazzata continuamente con nuovi pozzi arrivando ad un eccesso di offerta che spinge i prezzi così in basso da essere insostenibili, servirebbero 42 bilioni di $ l’anno per ricavi 2012 di 33 bilioni. Come fare allora? Semplice, si cercano di aprire NUOVI MERCATI, come ad es quello Europeo! Come? Spodestando, con una fake revolution via CIA, il PM Ukraino filorusso, in modo da costringere PUTIN a chiudere i rubinetti del gas all’Europa via Ukraina. E non è un caso che la notizia dell’aereo abbattutto in Ukraina sia sparita da tutti i mainstream media occidentali, Eppure gli americani avevano detto che avevano le prove del coinvolgimento di PUTIN: chi le ha viste?

Ritratto di greysmouth

greysmouth

Ven, 05/09/2014 - 18:03

Corvo Rosso ha bisogno di un gallone di "Fabenone", miracoloso per la memoria...Gheddafi morto l'ha voluro Zarkozy, gli Amerikanski hanno devoluto un mld di USD alla Primavera Libica e la Svizzera ha scongelato i conti del Colonnello ucciso dai barbari ribelli. Quanto alla Nato i Kompagnucci trinariciuti urlavano fuori l'Italia dalla Nato, mentre assediavano la base di Vicenza e Pordenone. Cosi D'Alema bonbardava, così le nostre truppe sono dislocate in mezzo mondo Arabo, ma le Kapre tacciono. Il Cav. andava bruciato vivo, loro se ne fottono della Storia e delle critiche, in quanto non esistono MAI ragioni di criticare il Collettivo al Governo.

Ritratto di Gimand

Gimand

Ven, 05/09/2014 - 18:11

Ragazzi, non equivochiamo: gli antiberlusconiani, per il solo fatto che il Berluska abbia dato qualche pacca sulla schiena a Putin perché ci vendesse un po'di gas a buon prezzo, adesso son tutti diventati guerrafondai a stelle e strisce e piangono calde lacrime per la sorte dei poveri Ucraini (ma non dei poveri russi d'Ucraina e magari anche dei poveri cristiani sgozzati dagli islamici). Dov'erano questi signori quando l'URSS di Stalin (non di Putin) sterminava interi popoli? Noi siamo e restiamo amici dell'America e restiamo amici dell'America nonostante, ogni tanto, eleggano qualche minus habens (specialmente in politica estera) come Carter od Obama alla Casa Bianca. Ma se eleggono dei minus habens alla Casa Bianca, ecco che i politically correct diventano tutti filoamericani sfegatati.

mila

Ven, 05/09/2014 - 18:12

L'Europa non si fermera', non andra' contro gli ordini del padrone, perché i suoi governanti sono troppo controllati da Oltreoceano. Potra' staccarsi dalla politica demenziale della NATO solo se ci sara' una sollevazione di quasi tutti i popoli europei, o se sara' liberata grazie a una vittoria (militare o no) della Russia. Cosa molto difficile, ma dicono che si puo' credere nei miracoli.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 05/09/2014 - 18:13

Ma questi commentatori trinariciuti, che “credono” e non ragionano, che offendono senza pensare, che non arrivano a comprendere che oltre l’ideologia c’è la capacità di discernimento, l’intelligenza di comprendere i cambiamenti, la possibilità di mutamento d’opinione in caso di sovvertimenti della politica mondiale. Si dichiarano di sinistra, senza aver mai capito cos’è la sinistra. Trovate voi, cari trinariciuti, qualche affinità tra il regime di Stalin e quello di Putin? Vedete la stessa acutezza tra la politica di un Reagan e quella di Obama? O, fedelissimi Pepponi, non vi siete ancora accorti di quanto sia cambiato il mondo? Mantenete sempre le stesse idee solo per partito preso? Eh già, gli uomini contano poco: è il colore della bandiera, che vale. Complimenti.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 05/09/2014 - 18:16

Europa attenta ai democratici!! Non a quelli italiani non a Renzi e compagni, no, attenta ai presidenti democratici degli States. Nel secolo scorso ne hanno combinate di ogni e, per stupidità, hanno causato milioni di morti. A cominciare da Wilson che a Varsailles, invece di sanzionare la pace della prima guerra mondiale, di fatto scatenò la seconda. Per continuare con Roosvelt che poveretto, oltre ad avere il dipartimento di stato pieno di spie russe, non si accorse di Pearl Harbor finché non l'avvisarono, né di quelle migliaia di marinai morti nell'oceano, affondati dai sottomarini tedeschi mentre portavano soccorso all'Inghilterra in guerra, loro sì, coi nazi. Per continuare coi Kennedy, Cuba, Baja dei Porci, Carter e l'Iran, Clynton e le stagiste. Ora abbiamo Obama che vuole usare noialtri europei per fare la guerra economica a Putin e la Russia. E agevolare così i suoi datori di lavoro, le ricche compagnie petrolifere a stelle e strisce. Occhio perché Putin ha una storia ed una cultura per niente rassicuranti e credo non sia in voga di giochetti. Avvisate i democrat che quando il gioco si fa duro loro non ci sono mai e sopratutto che la smettano di sembrare intelligenti. Si sa che non lo sono.

Fracescodel

Ven, 05/09/2014 - 18:17

Vorrei dire molto...ma quello che ha detto Dario Maggiulli e' esatto e sufficiente! Aggiungerei, attenzione Renzi e Mongherini, se ci portate in guerra ne sarete responsabili...non resteremo a guardare mentre ci rendete complici di altri crimini vigliacchi...gia' sappiamo che siete subdoli mezze seghe al soldo di potentati bancari e ricchi interessi (gia' alto tradimento, di per se); gia' sappiamo che il milione e passa di morti in Medioriente e N.Africa sono sangue anche sulle nostre coscienze, e che la situazione e' migliorata solo per chi finanzia le guerre e certe industrie particolari; gia' sappiamo che state distruggendo la classe media e regalando sovranita' a entita' straniere; attenti, perche' per voi andrebbe bene, una tantum, riportare la pena capitale...E SAREI CURIOSO DI VEDERE SE ANDATE AL PATIBOLO CON LA STESSA DIGNITA' DIMOSTRATA DA SADDAM HUSSEIN.

Ritratto di 654321

654321

Ven, 05/09/2014 - 18:19

Il cioccolatino ha capito che di Renzis in Europa e' pieno. Chi se non i gosti possono stuzzicare il can che dorme. Maggiulli hai ragione, ma i kompagni sono ritardati non pensano che questa volta il loro culetto sara' fatto alla brace.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 05/09/2014 - 18:21

Non sarà certo un Obama a convincermi. Obama non ha alcun ascendente ed è un debolissimo "leader". Anzi, NON é un leader. Detto questo, nell'attuale momento politico Putin per l'Europa non deve essere l'avversario! Per gli USA non so, e non é questo il punto. Il micidiale pericolo dell'Islam malefico si può combattere e vincere solo in alleanza con Putin che ha le palle (di cannone e non solo): ha già dimostrato di saperlo fare. Alleandosi con Putin, potremmo aiutarlo a districare i problemi economici enormi dell'Ucraina che noi europei non sapremmo nemmeno gestire. Combattere Putin, in una guerra che quelli come me (lavoratori, imprenditori) non sentono, equivarrebbe a renderlo una belva ferita, inferocita, pericolosissima. Noi ci coccoliamo nelle solite stronzate melodrammatiche: "giù le mani dall'Ucraina!". Ma se non sappiamo nemmeno chi sono? Ma se non riescono nemmeno a sopravvivere, E NOI NEMMENO, ma cosa vogliamo fare? I tutori dell'Ucraina? Lo cieco e lo zoppo.!

ettorevita

Ven, 05/09/2014 - 18:21

Noi dovremmo sempre operare per la pace, invece alimentiamo le guerre. Non siamo nemmeno protagonisti, come potremmo. Ci accodiamo, impettiti e ... sorridenti (avete visto il Renzi?). L'America vuole dominare il mondo e l'Europa cerca di estendere i confini per avanzare gli avamposti Americani. Roba da furbi, o meglio da matti!

Anonimo (non verificato)

Fracescodel

Ven, 05/09/2014 - 18:26

Sono pronto, a 40 e passa anni, a prendere le armi e combattere per l'Italia, CONTRO CHIUNQUE TENTI DI USURPARCI E TIRARCI IN GUERRE VIGLIACCHE E VERGOGNOSE, per l'arricchimento di pochi "signori" banchieri ed industriali che comandano, a sprezzo delle democrazie, in Occidente, come se fosse il loro regno ad uso e consumo e noi i loro sudditi, plebe senza valore! FUORI DALL'EU e dall'EURO (basta imbecilli che dicano il contrario); neutralita' come la Svizzera; leggi di immigrazione COPIATE DAL GIAPPONE o l'AUSTRALIA! EASY, facile...ma noi siamo governati da una schiera di traditori! Ed i giornalisti e' meglio che inizino a dire la VERITA', tutte le verita', perche' SIAMO IN GUERRA, ed oggi la stiamo perdendo!

Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 05/09/2014 - 18:29

Signori, se anche Freccero ieri sera al tg3 notte ha ammesso le enormi mistificazioni create ad arte dagli usa contro Putin (dando addirittura ragione a Berlusconi...), siamo davvero sul ciglio di un pericoloso baratro. In sintesi, la Ue si accoda ciecamente a sanzioni demenziali e autolesionistiche, che in breve ci metteranno in ginocchio. La Russia ha già bloccato il nostro export con un contraccolpo letale alla nostra agonizzante economia. Addirittura Renzi fa il gradasso con Putin e gli manda contro i soldati ad una esercitazione congiunta Nato. Si noti che i filorussi del Donbass hanno schiacciato l'esercito ucraino infliggendogli tremende sconfitte senza aiuti russi. Figuriamoci in caso di guerra vera contro Mosca... Per fermare questi idioti di eurocrati bisogna che la stampa, se libera davvero..., inizi a pubblicare reportage sull'abbattimento dell'mh17 da parte di Kiev, sulla società di estrazione Burisma (in cui siede in cda il fioglio di Biden) che vuole il Donbass, sul battaglione di rangers usa che sta combattendo al fianco degli ucraini e massacrando civili inermi, sull'inesistente sconfinamento dei soldati russi ecc. ecc. Purtroppo abbiamo il vanesio fiorentino che di geopolitica, come del resto la Mogherini, non capisce un tubo. E per finire, la tegola isis: altro prodotto di usa e soci. Marmaglia di delinquenti usata prima contro il governo Al Maliki (sciita) e ora contro Assad (visto che la false flag del gas nervino è stata smascherata da Mosca). Questo il quadro. Qui quattro dementi stanno seguendo il pazzo della casa bianca in un'avventura suicida, solo perchè Obama ha una necessità folle di azzerare il debito di 17,6 trilioni di $, che sta portando il suo paese al fallimento, attraverso una guerra planetaria non convenzionale con le solite caratteristiche: colpo di stato in Ucraina, terrorismo organizzato e usato per colpire i vari nemici politici non allineati. Cosa succedereà per esempio alla Corea del sud che ha rifiutato di sanzionare la Russia? Aspettiamo qualche altra false flag... E noi parliamo di cretinate mentre siamo vicini all'apocalisse per colpa di deficienti non eletti che scaldano poltrone a Bruxelles...

Bellator

Ven, 05/09/2014 - 18:30

Queste merde delle Nazioni- Unite-Patto Atlantico, Nato Parlamento Europeo, invece di interessarsi dei cazzi che non ci riguardano, perché non si sono mobilitati per minacciare gli adoratori di VASCCHE, a rilasciare immediatamente i nostri MARO', non responsabili dell'attacco al peschereccio e della uccisione dei pescatori, fatti ampiamente dimostrati alle autorità Indiane.

deinosuchus

Ven, 05/09/2014 - 18:31

usa vende armi al europa per difendersi ancora dagli usa. NON CREDO niente alla propaganda americana nel mondo...al qaeda, isis, 11 setembre atentati in europa ..sono ancora loro. ci vendono aeri, cari armati per combatere terorismo DOVE??? nel metro, nei pulman, nei teatri nelle scuole ...etc. ...credo che ormai la gente ha aperto gli occhi e vede che LA RUSSIA e amico-non nemico. faciamoci sentire, che era l'ora

diegom13

Ven, 05/09/2014 - 18:35

Editoriale decisamente più serio del precedente, alcuni punti sono del tutto condivisibili, e direi pure l'impostazione generale. Però, Sallusti, porca miseria: la smetta di buttar gìù cifre e informazioni a casaccio, se vuol mettere dettagli nei suoi editoriali si informi un po', verifichi, si faccia rileggere da qualcuno dei suoi bravi sottoposti. L'Europa è ben lontana dall'avere 800 milioni di cittadini (sono 300 milioni), la NATO schiera truppe ai confini della NATO, che in parte coincidono anche con quelli ucraini, ma dal lato occidentale, mica verso la Russia. Russia e NATO si accusano a vicenda di aver violato i patti dell'accordo Russia-NATO, ma è un'altra faccenda, sono accordi che prevedevano che non si aumentassero i dispositivi offensivi ALL'INTERNO dei rispettivi confini. Infine, NON È VERO che gli Stati Uniti pagano il 75% delle spese della NATO. È la spesa militare statunitense che rappresenta il 73% del complesso della spesa militare dei Paesi membri della NATO, e il ritardo europeo sta nel fatto che tutti i Paesi membri si erano impegnati a una spesa militare pari almeno al 2% del PIL, ma ad oggi superano quella soglia solo USA, UK, Grecia ed Estonia. La spesa di funzionamento, il budget militare e la spesa d'investimento infrastrutturale della NATO è tutt'altra cosa, ed è suddivisa in modo molto meno pesante per gli States, con Germania e USA principali contribuenti, sostanzialente in parità.

generalipietro

Ven, 05/09/2014 - 18:35

Una boccata d'aria fresca. Grazie direttore !!!

vince50_19

Ven, 05/09/2014 - 18:44

D'accordo con lei GIMAND - Certa gente ha la vista talmente ottenebrata dalla berlusconofobia allo stato parossistico che non vede neanche a un millimetro dalla punta del proprio naso, figurarsi se intuisce questo possibile scempio che potremmo subire, scempio in cui avremmo tutto da perdere, mentre l'abbronzato sta comodamente a casa sua a fare i suoi interessi, simil culona che "vince" senza "sparare" un col colpo!!!

Massimo Bocci

Ven, 05/09/2014 - 18:53

Egregio Direttore, anche se sostanzialmente la sua ricostruzione è abbastanza verosimile, anche se mancate di moltissime ricostruzioni, come il GOLPE per esautorare un legittimo GOVERNO SOVRANO ITALIANO, di Silvio Berlusconi,manca nella sua ricostruzione il mandante della PISTOLA FUMANTE, a chi "Cui Prodest", non certamente all'abbronzato (semplice esecutore di ordini dei SUOI PADRONI), insomma il CRETINO DEL VILLAGGIO DI TURNO UN PRESTA NOME, ne al popolo DEMOCRATICO Americano che ha vinto con il VERO AMERICANO Ronald Reagan, IL CANCRO DEL COMUNISMO BOLSCEVICO, dunque questa TRUFFA, GUERRA FONDAIA, e solo a pro!!!. dei suoi padroni i GOLPISTI Nazi (Ucraini), i GOLPISTI (di Silvio Berlusconi e degli Italiani),AFFAMATORI,SCHIAVISTI!!! Euro, i finanziatori dei GOLPE, PUTSCH e bombardamenti (umanitari) per la destabilizzazione degli Stati Nazionali e dei legittimi governi che hanno messo a ferro e fuoco il medio oriente FMI, insomma il VERO "IV Reich", per la distruzione della VERA DEMOCRAZIA, degli STATI NAZIONALI, della LORO STORIA e delle TRADIZIONI, la DETERMINAZIONE DEI POPOLI, di scegliersi DEMOCRATICAMENTE TIPO DI STATO ECONOMIA e.....GOVERNANTI, tutte cose che l'abbronzato e i suoi padroni ABORRANO PER INTERESSE , puntando a la creazione di un nuovo ORDINE MERCATO MONDIALE,...METICCIATO!!! Fatto da gente METICCIA!!! Senza storia comune tradizioni, DEMOCRAZIA, il IV REICH!!!

Massimo Bocci

Ven, 05/09/2014 - 18:53

Egregio Direttore, anche se sostanzialmente la sua ricostruzione è abbastanza verosimile, anche se mancate di moltissime ricostruzioni, come il GOLPE per esautorare un legittimo GOVERNO SOVRANO ITALIANO, di Silvio Berlusconi,manca nella sua ricostruzione il mandante della PISTOLA FUMANTE, a chi "Cui Prodest", non certamente all'abbronzato (semplice esecutore di ordini dei SUOI PADRONI), insomma il CRETINO DEL VILLAGGIO DI TURNO UN PRESTA NOME, ne al popolo DEMOCRATICO Americano che ha vinto con il VERO AMERICANO Ronald Reagan, IL CANCRO DEL COMUNISMO BOLSCEVICO, dunque questa TRUFFA, GUERRA FONDAIA, e solo a pro!!!. dei suoi padroni i GOLPISTI Nazi (Ucraini), i GOLPISTI (di Silvio Berlusconi e degli Italiani),AFFAMATORI,SCHIAVISTI!!! Euro, i finanziatori dei GOLPE, PUTSCH e bombardamenti (umanitari) per la destabilizzazione degli Stati Nazionali e dei legittimi governi che hanno messo a ferro e fuoco il medio oriente FMI, insomma il VERO "IV Reich", per la distruzione della VERA DEMOCRAZIA, degli STATI NAZIONALI, della LORO STORIA e delle TRADIZIONI, la DETERMINAZIONE DEI POPOLI, di scegliersi DEMOCRATICAMENTE TIPO DI STATO ECONOMIA e.....GOVERNANTI, tutte cose che l'abbronzato e i suoi padroni ABORRANO PER INTERESSE , puntando a la creazione di un nuovo ORDINE MERCATO MONDIALE,...METICCIATO!!! Fatto da gente METICCIA!!! Senza storia comune tradizioni, DEMOCRAZIA, il IV REICH!!!

Eraldusik

Ven, 05/09/2014 - 18:54

.....Sacchi BERE a digiuno può fa r molto male......lei neè il classiko esempio!

Eraldusik

Ven, 05/09/2014 - 19:05

Il mondo occidentale è in mano a pazzi feroci e scatenati, parlano di guerra come fosse un videogame. Polonia e paesi baltici, soffiano sul fuoco spinti dall'odio verso la Russia, l'abbronzato manovra i governi dei paesi europei ridicolmente sottomessi alla politica USA, e noi, noi diventeremo carne da macello, mentre il PAZZO Rasmussen e il premio nobel per la PACE ObamaBinLaden, seguiranno la terzaguerra mondiale che si apprestano a scatenare, su schermo gigante da 50" in 3D, al sicuro nei loro bunker. Al prosaico Sacchi un invito,quello di non bere super alcolici a stomaco vuoto, le conseguenze sono sotto l'occhio di tutti quelli che seguono questi commenti.....moderazione, e spero lei si riprenda presto.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 05/09/2014 - 19:33

Corvo rosso: "Yankee go home"? Io lo dicevo già 64 anni fa. E tu?

Ritratto di 654321

654321

Ven, 05/09/2014 - 19:41

AAAAAAAAAAAAAAAAAA...cercasi il di bianco vestito, la colomba fu aggredita dal gabbiano , noi siamo nelle mani dei falchi.

gian carlo galli

Ven, 05/09/2014 - 19:46

se va avanti cosi', con le sanzioni alla Russia, alla perdita di commesse e forniture varie, tra un po', giorni o qualche mese, le piccole imprese non saranno piu' in condizione di lavorare e/o di pagare le tasse !! in quel momento, quando la disoccupazione arrivera' a superare il 20% cosa succedera' al 'Fonzie' nostrano !!!

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 05/09/2014 - 20:07

Ho sessantotto anni, ma se si tratta di combattere CONTRO, non gli USA o l'Europa, ma contro chi ci vuole tirare in mezzo per una pura questione di finanza, interessi, petrolio, o qualunque cosa che non sia l'interesse vero dell'Italia (e non di Napolitano o di suo nipote Monti, o della Merkel e così via), sono pronto a sparare. Basta che mi diano le armi. Non ne ho di mie, ma ora accetterei quelle per la causa dell'Italia, che non é contro Putin. Io di questi pazzi che hanno fatto far fuori (o meglio indotto) a far fuori tutti i capi del Nord Africa per inconfessabili interessi, e che sono gli stessi che ora vorrebbero far fuori Putin con la "scusa Ucraina", non ne posso veramente più.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 05/09/2014 - 20:14

Credo che un'analisi semplificata e brutale della situazione si possa fare: la Germania vuole dominare ancora l'Europa, come ai tempi di Hitler. La Merkel, furba, ha attirato quel fessacchiotto di Obama nel tranello Putin. Una volta che Obama e Putin si saranno massacrati a vicenda, magari tritando qualche ingenuo stato europeo, la Merkel sarà pronta a papparsi l'Europa.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 05/09/2014 - 20:14

Credo che un'analisi semplificata e brutale della situazione si possa fare: la Germania vuole dominare ancora l'Europa, come ai tempi di Hitler. La Merkel, furba, ha attirato quel fessacchiotto di Obama nel tranello Putin. Una volta che Obama e Putin si saranno massacrati a vicenda, magari tritando qualche ingenuo stato europeo, la Merkel sarà pronta a papparsi l'Europa intera.

franco.cavola

Ven, 05/09/2014 - 21:29

Concordo pienamente con il Direttore Sallusti.

csadvisor

Ven, 05/09/2014 - 22:20

La cura secondo me c'è... Per l'Europa uscire dalla Nato è ancora possibile, inutile ribadire ancora una volta le motivazioni ampiamente discusse qui.. Non concordo con Sallusti sul fatto che non ci sono i soldi per lasciare la NATO, i soldi si trovano e potrebbero arrivare proprio dal BRICS che recentemente a Fortaleza ha siglato l'intesa per la costituzione della Banca del BRICS con una sottoscrizione di 100 miliardi di dollari. I vantaggi sono evidenti, più equilibrio e indipendenza geopolitica, rilancio economico con partnership strategiche e indipendenti con i paesi emergenti. YES WE CAN !!! Complimenti per l'articolo anche se con qualche verità taciuta.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 05/09/2014 - 22:42

Ma questi guwerrafondai quando la smetteranno di volere fare i paladini i difensori in casa d'altri. Capisco combattere il terrorismo ma in LIBIA IN IRAK sono andati solamente per impadronirsi del petrolio. Oggi si ritroviamo nuovamente peggio di prima. Lasciamo una volta per tutte che ogni stato sia libero di fare rispettare le sue leggi,

forbot

Ven, 05/09/2014 - 22:44

Commenti molto istruttivi, tutti. Speriamo che gli italiani non si facciano trascinare in guerre o scaramucce che danneggiano i nostri veri interessi. In primis : LA PACE CON TUTTI -.

Prameri

Ven, 05/09/2014 - 23:50

Anch'io metto un piccolo numero statistico a favore del Direttore Sallusti. Nella crisi di Cuba avevano vinto gli americani di Kennedy riuscendo a tenere i missili russi lontani dall'orto di casa loro ed erano stati i russi a dimostrare calma e saggezza rientrando a casa propria. Ora per molti versi la situazione è analoga e inversa. Certamente è bene non scherzare col fuoco. Non è questione, per noi, di essere anti americani o anti russi ma di ripetere 'Stop' all'Europa per non scivolare verso quella guerra capace di resettare il mondo all'età della pietra.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 06/09/2014 - 00:59

Ormai non ci sono più dubbi. L'Europa è nelle mani di irresponsabili che la stanno guidando dritta allo sfacelo. Però non dobbiamo lamentarci. Siamo noi, con i nostri voti, che abbiamo consegnato il potere nelle mani di questi insulsi nani incapaci. DEL RESTO CHE DOVREMMO ASPETTARCI DA GENTE CHE SI OCCUPA DELLA MISURA DELLE ZUCCHINE?

ubimauri

Sab, 06/09/2014 - 01:47

X Nadia Vouch: Finalmente una testa fina. Brava!

Iacobellig

Sab, 06/09/2014 - 06:55

concordo nel non seguire l'america contro Putiin.

ric42

Sab, 06/09/2014 - 07:29

Fossi Matteo, in questa vicenda dell'Ucraina, non impegnerei nemmeno un boy-scout, sino a quando la Nato l'Unione Europea,non collabora attivamente alla liberazione dei nostri Marò.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 06/09/2014 - 11:09

Concordo con quanto scritto dal Direttore Sallusti. Aggiungo soltanto xhe era facile fare la previsione, cosa che feci ben prima che fosse eletto, che Obama l'islamico ci avrebbe portato in queste situazioni. Il suo unico scopo è, da sempre, di favorire l'islam e danneggiare l'occidente e gli stessi USA. Ha iniziato con i Fratelli Musulmani d'Egitto, dando addosso agli alleati israeliani per poi sloggiare dall'Iraq, ancora traballante sulle sue gambe. Ha avuto pure il coraggio di bloccare le operazioni militari in Afghanistan a uno status quo con incredibili trattative con i Talebani, cioè coloro che hanno supportato Al Qaeda e l'attentato del 11 Settembre. Ha distrutto l'argine che il Dittatore Gheddafi aveva posto al fanatismo islamico in Libia, finendo per rovinare economicamente noi italiani. E' riuscito a far accoppare il suo Ambasciatore a Bengasi, non fornendogli protezione adeguata in vista della ricorrenza del 11 Settembre e in una situazione di caos in Libia, cosa per cui ho il forte sospetto che tale ambasciatore fosse venuto a conoscenza dei rapporti tra Obama e i fanatici islamici, motivo per cui è stato liquidato elegantemente. Ha creato tumulti in Libano e in Tunisia per poi passare alla Siria, con guerra contro i cristiani locali fatti passare pro Assad e sterminati da coloro che adesso si trovano nell'Isis. Adesso prova a entrare in conflitto con la Russia dopo, un abbozzo di tentativo verso la Cina. A suo tempo l'avevo scritto che avrebbe tentato di far distruggere gli USA e il resto dell'occidente prima che finisse la sua presidenza. Non sono stato un cattivo profeta ma non ci voleva molto per capirlo sapendo che era islamico e che nascondeva la sua vera fede. Gli elettori americani sono stati dei veri pazzi a eleggerlo e poi addirittura a riconfermarlo. Adesso ce l'abbiamo tutti quanti sul gobbo e chissà se questa storia finirà bene, cosa di cui sono poco convinto.

Sacchi

Sab, 06/09/2014 - 11:49

Roberto C. La storia si ripete, anche con hitler si è tentato di tutto per evitare la guerra lasciandogli prendere mezza europa con la scusa delle minoranze di lingua tedesca discriminate. Il risultato e far credere a Hitler che l'occidente non sarebbe mai intervenuto risultato la più grande guerra della storia.... Come dice lei la differenza oggi è che se scoppia la guerra non ci saranno vincitori ma solo perdenti. Quindi a mio avviso fa bene l'occidente a far intendere chiaramente alla Russia che è pronta a rispondere con tutti i mezzi ad eventuali ulteriori rivendicazioni Russe, mi dispiace solo per l'ucraina che sarà divisa in due come è stato fatto ai tempi del muro di berlino. Il fatto poi che putin minacci l'europa ogni 2 per 3 di tagliarci il gas se non facciamo quello che vuole lui non le fa venire voglia di sottrarci a questo ricatto? Non è per caso che è proprio l'europa succube che ha paura di riconquistare la sua libertà energetica? Il ragionamento di Sallusti è meglio schiavi ma vivi che morire per danzica. VERGOGNA.

Kamen

Sab, 06/09/2014 - 13:30

Maverick,le mie fonti locali mi riferiscono che quanto descritto da Sallusti è pura verità,perciò è lei che si deve vergognare.Le suggerisco di smetterla di fare suffumigi di acido urico.

VD.ru

Sab, 06/09/2014 - 15:33

Bisognerebbe scendere in piazza con lo slogan "io sto con la Russia" per far vedere a questi servi di Obama che non siamo d'accordo con loro.

Ritratto di kensan

kensan

Sab, 06/09/2014 - 16:52

Bellissimo articolo Direttore. Questo non è il mio giornale, di solito leggo ilFatto ma ultimamente non mi piace e leggo spesso i vostri articoli. In fin dei conti non sono importanti le etichette ma le idee che devono "stonare" il meno possibile con la realtà. Invece Padellaro e company fanno degli articoli sulla questione Russia che fanno accapponare la pelle. Complimenti di nuovo.

Ritratto di kensan

kensan

Sab, 06/09/2014 - 17:07

Scusate l'OT (off topic) ma mi complimento col Giornale anche perché ha scelto la moneta Bitcoin per fare comprare il Giornale.

Ritratto di 654321

654321

Sab, 06/09/2014 - 17:17

Kensan- complimenti a te per la tua sincerita'.