La Onlus di Marino nei guai. Si indaga per evasione fiscale

Imagine, la onlus voluta dal sindaco marziano, finisce sotto indagine: contratti fittizzi per ottenere sgravi fiscali

Ancora guai per il sindaco di Roma, Ignazio Marino. La Onlus da lui fondata nel 2005 è indagata per truffa ai danni dello Stato. È questa la notizia data dal quotidiano Libero, oggi, in prima pagina.

Come se non bastassero la stroncatura di quest'estate della stampa internazionale sulla gestione della Capitale, l'inchiesta Mafia Capitale, le polemiche per i funerali in pompa magna dei Casamonica, l'affiancamento del prefetto Gabrielli nell'amministrazione della città e la querela per diffamazione dopo la frase sui rappresentanti della destra romana, al primo cittadino, dopo l'acquazzone di ieri che - come da prassi - ha allagato la città, è caduta un'altra tegola addosso.

La procura di Roma - ricostruisce il quotidiano - ha aperto un procedimento per indagare su tre contratti di assunzione firmati da Marino in qualità di presidente e legale rappresentante della Onlus "Imagine", da lui voluta per migliorare la qualità della salute nel mondo e ridurre il divario tra lo stato di salute delle popolazioni dei Paesi industrializzati e quello dei Paesi in via di sviluppo.

A far muovere gli inquirenti, già a partire dal 2013, sono stati i contratti di collaborazione occasionale che la Onlus avrebbe stipulato con tre persone, di cui solo una realmente esistente, Carlo Pignatelli, ormai ex dipendente dell'organizzazione. A lui sarebbero andati, oltre al proprio compenso, anche quelli degli altri due assunti (in realtà solo sulla carta, con nomi di fantasia), per ottenere uno stipendio mensile totale di circa 900 euro.

L'escamotage dei tre contratti, destinati in realtà sempre alla stessa persona, avrebbe permesso alla Onlus di ottenere sgravi fiscali superiori a quanto sarebbe spettato di diritto, dichiarando l'assunzione di una sola persona.

Le agevolazioni remunerative così ottenute costituirebbero un reato di evasione fiscale ma, grazie alla depenalizzazione volutas dal governo Renzi, è possibile che, dal momento che si tratta di cifre basse, si scelga di percorrere la strada dell'archiviazione.

Commenti

filder

Sab, 05/09/2015 - 11:50

Questo cabarettista di quartiere ha fatto parlare sempre in senso negativo di sé ed ancora non ci ha spiegato come lui afferma di essere un bravo chirurgo perché è stato cacciato da dove professava negli Stati Uniti.

MEFEL68

Sab, 05/09/2015 - 11:59

Fino a qualche mese fa, il PD diceva che l'onestà non può essere di destra perchè è di sinistra.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 05/09/2015 - 12:15

Eccoli i duri e puri moralmente superiori a tutti gli altri. Il pentolone è stato scoperchiato e ora che l'acqua bolle ( e di brutto) ne verranno fuori delle belle.Chissà se da parte della magistratura ci sara accanimento giudiziario oppure.....comunque sia è ormai chiaro che la sinistra è un cancro schifoso e puzzolente all'inverosimile, che va ANNIENTATO come del resto avvenuto in buona parte del mondo.

Paolino Pierino

Sab, 05/09/2015 - 12:15

Carogne ladri e farabutti tutti e due del PD al governo rispettivamente di Roma e dell'Italia Si fanno le leggi ad persona fanno ribrezzo

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 05/09/2015 - 12:25

ONLUS è l'invenzione più bella che ci sia. Tra i vari obblighi, una onlus ha quello di "impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse". In altre parole, non potendo dividere utili a fine anno, una onlus deve trovare il modo di dare fondo alla cassa. E cosa di meglio, per esempio, dell'organizzare un viaggio di studio, dell'elargire una gratifica al dipendente prediletto (magari il parente sistemato a tempo indeterminato), del rinnovare il parco macchine o far ridipingere ad un imbianchino amico la sede (in affitto nei locali di un altro parente)? Ci sono anche altri canali di spesa, ma lo spazio è breve. Tutto nel rispetto delle finalità sociali di una onlus, si intende. Sekhmet.

marcomasiero

Sab, 05/09/2015 - 12:42

ma se aveva già truffato da giovane la sua università/ospedale negli usa dove è la novità ? è un volgare comunista ladro

agosvac

Sab, 05/09/2015 - 12:42

Marino dovrebbe andare direttamente in galera per ben altro che ciò che combina la sua onlus!!! Lui è il sindaco di Roma, pertanto è di sicuro responsabile per tutte le porcate che succedono a Roma. E' del tutto incredibile che metà della sua giunta si dimette perché coinvolta nel malaffare e lui resta lì, imperturbabile, a dire " io non ne sapevo niente, io non c'entro". Compito del sindaco di una grande città come Roma è guidare la sua giunta e tenerla sotto controllo. Se questo controllo risultasse inefficace, è ovvio che il sindaco si dovrebbe dimettere, se solo fosse una persona "onesta"!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 05/09/2015 - 12:46

Mentre la Corte dei Conti accusa Renzi di "Quattro anni di bilanci falsi", a Firenze ovviamente, a Roma salta fuori una strana storia sulla "onlus" di un suo collega di partito, il sindaco "americano", Marino, che sarebbe inquisito dalla Procura "capitale" non per eventuali sue malefatte comunali attuali, ma per precedenti comportamenti del medesimo attraverso una sua onlus. Naturalmente non sappiamo nulla su tale onlus, per cui non possiamo che attendere ulteriori e più chiarificatrici notizie sul sindaco che ci ha collocato nelle fogne. Però, quando venne fuori la questione degli immobili del comune di Roma affittati a prezzi stracciati (ovviamente da un sindaco precedente, forse da Alemanno), in quell'occasione mi pare che fosse emersa anche la storia di un appartamento "convenientemente" affittato proprio al dottor Marino, che infatti vi aveva allocato una sua “onlus”. Corsi e ricorsi storici, di vichiana memoria.

bruna.amorosi

Sab, 05/09/2015 - 13:07

l'onestà dei kompagni è questa purchè non si disturbino i loro kompagni che governano qualcosa . ingoierebbero anche rospi .per non dire altro .

bruna.amorosi

Sab, 05/09/2015 - 13:10

e.. se solo la magistratura diventasse onesta .troppe se ne saprebbero . ma fintanto che ci sono magistrati in politica il risultato è che a sinistra non si scoperchierà mai quel coperchio su una pentola puzzolente .quella del PD.

quapropter

Sab, 05/09/2015 - 13:27

Si può dubitare persino della moglie di Cesare, ma non di Marino, onesto a prescindere. Se avesse solo una parvenza di dignità, si dovrebbe dimettere. Ma "lasciate ogni speranza". Questo inetto sindaco, resterebbe attaccato alla poltrona anche se lo si trovasse con la pistola fumante in mano (pistola metaforica, neh!)

Ritratto di panteranera

panteranera

Sab, 05/09/2015 - 13:29

Imbroglione cronico il medico fallito, dalla doppia fatturazione all'evasione fiscale, in buona compagnia con il bischero fiorentino e i suoi bilanci comunali fasulli e il di lui padre indagato per bancarotta fraudolenta... I moralmente superiori, onesti e integerrimi sinistri...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 05/09/2015 - 13:49

Questo inetto e la cricca di ladri del pd che lo tiene in sella forse li puo schiodare solo l'isis. Forse.....

unosolo

Sab, 05/09/2015 - 14:09

come dicevano al suo insediamento ? se ricordo bene chiedeva rimborsi gonfiati , bene credete che abbia perso il vizietto ? sotto il tappeto sai la sporcizia ,,,,,, appalti senza passare in commissioni ,, acquisti veloci sotto certe cifre , il portafoglio , sai quanti stratagemmi un sindaco può usare se vuole e senza far trapelare nulla a nessuno del suo staff , ci sono anche quelli che mandano avanti le presine per non scottarsi che sia uno di questi ? il tempo ne racconterà...

Anonimo (non verificato)

Sab, 05/09/2015 - 14:34

il solito compagno che sbaglia. Ed a sbagliare sono sempre di piu' e sono tanti.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Sab, 05/09/2015 - 14:49

Si ma la Caporetto della democrazia italiana è che tutti gli amministratori i politici e gli alti dirigenti sono tutti spudoratamente ladruncoli di infimo profilo umano,gentamaglia fallita e sfortunata,,questa è la grande pericolosità che pende sii destini degli italiani.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 05/09/2015 - 14:54

Certo che la maggioranza dei cittadini romani hanno avuto il sindaco (Pd) che si meritava.

Gioa

Sab, 05/09/2015 - 14:55

QUESTO ANCORA NON TI BASTA PER ANDARTENE?...RIDI RIDI CHE LA MAMMA HA FATTO GLI GNOCCHI!!. PUTIN SALVACI TU...ALTRO CHE STO SINDACO FIN TROPPO CONOSCIUTO!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 05/09/2015 - 16:43

Non sapevo che marino aveva una onlus,ora capisco il suo comportamento.Certo dove si guadagna non si guarda in faccia a nessuno.Bravo marino...........................

Ritratto di ..nottiTaglia...

..nottiTaglia...

Sab, 05/09/2015 - 16:56

sempre più IGNARO, sempre più allegro, sempre più degno sindaco di MAFIA CAPITALE

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 05/09/2015 - 18:55

Che pensavi che eravamo cosi fessi da non accorgerci del traccheggio? Quando fosti cacciato da Pittsburgh per falsi rimborsi, la scuola per scoprire gli illeciti, l'abbiamo insegnata noi agli Americani. Le spese truccate sono il tuo PALLINO?

Borbone

Dom, 06/09/2015 - 00:09

AZZ. QUI CE CHI PREDICA BENE E CHI RAZZOLANO MALE ME COIONI CHE TRITUME DI INTRALLAZZAMENTI TUTTI LE STUDIANO.