Fazio cocco di mamma (Rai) Intasca 11 milioni di "mancia"

Risultato delle lamentele: maxicontratto su Raiuno per 4 anni. In viale Mazzini già pregano che lo share regga

Tanto di cappello a Fabio Fazio. Ha vinto, stravinto, su tutti i fronti. Si porta a casa un contratto faraonico, gli viene permesso di sforare il tetto di legge sui compensi di dieci volte, viene promosso da Raitre a Raiuno, gli vengono pure comprati i diritti di Che tempo che fa. Un contratto tra i più alti mai visti in Rai: 11,2 milioni di euro per quattro anni, che significa 2,8 milioni all'anno. E, questo, in barba a un intero Parlamento che voleva ridurgli il compenso, a lui come alle altre star, a 240mila euro. Insomma, minacciare di andarsene, intervenire pubblicamente per lamentarsi di essere trattati male dall'azienda per cui si lavora e accusare i partiti di interferire nella vita aziendale della Rai, ha dato i suoi frutti. Certo, i «campioni» vanno pagati, ma nel caso di Fazio siamo arrivati a cifre stellari. Cosa dovrebbe dire ora uno come Carlo Conti che fa il doppio di share di Fazio tutti i giorni e viene pagato 650mila euro all'anno?

Ieri, il consiglio di amministrazione della Rai ha approvato, insieme al resto dei palinsesti invernali, la proposta di contratto presentata dal nuovo dg Mario Orfeo per il presentatore. Solo Carlo Freccero ha abbandonato il consiglio per non votarlo. In sostanza, il nuovo contratto prevede che lo show storico di Fazio, Che tempo che fa, passi dal terzo al primo canale la domenica sera per 32 appuntamenti annuali (da settembre a giugno) più altri 32 in seconda serata al lunedì. La promozione giustifica così l'aumento del cachet (il contratto precedente prevedeva 1,8 milioni all'anno) invece che la sua diminuzione. Nei 2,8 milioni annui sono conteggiati anche i diritti di acquisizione del format che appartengono al presentatore. Dalla Rai si fa trapelare che, in realtà, si tratterebbe di una riduzione perché un così alto numero di serate sul primo canale dovrebbero essere pagate di più. Ma, a settembre, si vedrà quanti punti di share farà in più Che tempo che fa su Raiuno e soprattutto se raggiungerà i risultati delle fiction in onda solitamente alla domenica. In definitiva, invece, è stato un escamotage per convincere Fazio a restare in Rai e impedire che la sua uscita fosse l'inizio di una migrazione di altri colleghi verso altre aziende. E infatti il presidente Monica Maggioni e il dg Mario Orfeo parlano di strategia di consolidamento. Tra l'altro il presentatore aveva fatto balenare un accordo già in fase avanzata con La7. Il nuovo dg, che ha dovuto affrontare la questione in pochi giorni essendo appena subentrato a Campo Dall'Orto, ha preferito così cedere a tutte le richieste del conduttore. Ma ora si aprirà un nuovo fronte: con l'esempio di Fazio, nessuna delle star accetterà di farsi ridurre i compensi in base al codice di autoregolamentazione approvato dal cda che prevede la possibilità di sforare il tetto di legge di 240mila euro ma con una diminuzione del 10-20 per cento in fase di rinnovo.

La scelta dei vertici Rai, che si sono chiusi a difesa delle proprie star, va in direzione opposta alla richiesta delle forze politiche. Chissà se, ora, Fazio continuerà a lamentarsi, come ha fatto nelle ultime settimane in previsione del rinnovo del suo contratto, contro l'ingerenza dei partiti. Ieri il primo a mobilitarsi è stato il solito Michele Anzaldi del Pd: «È un vero schiaffo agli italiani che fanno sacrifici e alla povertà - ha detto - uno schiaffo che arriva da una piccolissima casta di intoccabili. È uno schiaffo al Parlamento che ha approvato una legge ora disattesa con il tetto a 240mila euro. La presunta riduzione del 10 per cento a tutti i compensi si è rivelata una incredibile presa in giro, di cui ora i consiglieri saranno chiamati a rispondere». Anche Salvini della Lega ha tuonato: «È una vergogna».

Commenti

Fjr

Sab, 24/06/2017 - 08:49

I soliti comunisti col Rolex,e i soliti calabrache della Rai,sai quanto je frega a questi mica sono soldi loro

hellas

Sab, 24/06/2017 - 08:58

Come sempre, Fazio chiagne e fotte.....Questi compensi sono scandalosi, anche rapportati ad una qualità scadente del suo programma...bisognerebbe ribellarsi, evitare la domiciliazione bancaria delle bollette Enel e pagare con bollettino postale solo la quota Enel scorporando la quota abbonamento Rai....Nel 2017 possibile che non si possa avere la libertà di rifiutare la Rai? Io non voglio vedere niente che venga dalla Rai, quindi non voglio pagarla , e non voglio contribuire in nessun modo a pagare lo stipendio di Fazio, di Santoro, dell'Annunziata e dei vari compagni ....Obbligare i cittadini a pagare il canone è roba da Corea del Nord....

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 24/06/2017 - 09:01

Ad essere faziosi ci si guadagna.

nopolcorrect

Sab, 24/06/2017 - 09:01

Colpa di chi guarda le sue trasmissioni, io non le guardo mai, per me non avrebbe preso nemmeno 1 euro.

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Sab, 24/06/2017 - 09:22

E' il mercato bellezza. Avranno capito che il ritorno economico valeva l'investimento. Bene cosi.

cesrosan

Sab, 24/06/2017 - 09:42

Ma c'è o non c'è la legge che non si può superare 240.000,00 (duecentoquarantamila)Euro all'anno? Mi "sembra" che ci sia, ma nessuno la rispetti, e la magistratura "dorme"o fa finta di niente.

stancainside

Sab, 24/06/2017 - 10:23

E' talmente insopportabile che appena lo vedo in tv cambio canale, ma a quanto pare ci sono tanti somari che lo seguono. Finchè sarà così lo dovremo mantenere a queste cifre

giovanni PERINCIOLO

Sab, 24/06/2017 - 10:24

Non c'é limite allo schifo di mamma rai!

leopard73

Sab, 24/06/2017 - 10:52

NON PAGHIAMO Più IL CANONE RAI VOLUTO DAL BISCHERO CON INAUDITA ARROGANZA!!! INCAPACE SU TUTTI I FRONTI IL BARBONE.

salvatore47

Sab, 24/06/2017 - 11:11

Non vale per quanto e' stato pagato . Se fosse dipeso da me l'avrei licenziato senza pensarci non due volte ma una volta sola. Coi soldi che avete regalato a questo signore , avremmo potuto cancellare una parte del Debito Pubblico e sicuramente se non l'avessimo visto piu' in televisione avremmo sicuramente campato piu' tranquilli.

salvatore47

Sab, 24/06/2017 - 11:26

E' disgustoso pagare tanto una persona quando al SUD il m50% delle persone vivono cercando da mangiare nella spazzatura . La colpa non e' di questo soggetto strapagato ma di chi gli permette di continuare il suo programma , auguro a chi gli permette di andare avanti con questi stipendi di ridursi al lastrico e di diventare uno dei 50% di soggetti che al SUD non riescono a vivere.

Ritratto di vaipino

vaipino

Sab, 24/06/2017 - 11:27

Non è un caso che tutti i referenti PD in RAI sono strapagati ben oltre le loro capacità questo è lampante e indiscutibile. Quello che in pochi sanno è il patto segreto (ma neanche tanto) per il quale Fazio e compagni girano una bella fetta dei soldi incassati al PD. Il PD li colloca in RAI e loro passano il malloppo al partito...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ANTO52

ANTO52

Sab, 24/06/2017 - 11:38

Penso che sia finito il tempo delle vacche grasse: anche Mediaset (che è la più famosa) non farebbe salti mortali per accaparrarsi un Fazio(so) o Littizzetto (tze), ancora ancora forse Vespa ma anche lui chi lo guarda a quell'ora? Se se ne vanno meglio così si risparmia alla faccia dei poveri cristi.

Santippe

Sab, 24/06/2017 - 12:22

Il servizio pubblico serve a questo : a mantenere a spese dei contribuenti legioni di raccomandati e di nullafacenti. FAZIO? C'è un modo solo per azzerare il contratto : evitare nel modo più assoluto di vedere la sua trasmissione.

levy

Sab, 24/06/2017 - 12:34

Possono dare tutti i soldi che vogliono a Fazio, ma non con le tasche degli italiani.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 24/06/2017 - 12:39

povero comunista come fa a tirare la fine del mese...

Vigar

Sab, 24/06/2017 - 12:50

E' inutile prendersela con questi e con quelli, con tutti tranne che con noi stessi, principali responsabili di tutto quello che ci capita. Il problema è che siamo un popolo di mxxxa che accetta e avalla tutto purchè ci faccia sentire moderni, aperti, tolleranti e comprensivi, senza capire che siamo solo dei poveri cxxxxxxi che hanno portato i cervelli all'ammasso!

dcolai

Sab, 24/06/2017 - 13:19

Immorale, vergognoso ed imbarazzante. Dico solo che gente come me che ha 40 anni di versamenti e 61 anni di eta' NON puo' andare in pensione, (sono disoccupato e senza reddito). Immaginare quanta rabbia in corpo. Un signor (ma chi è?) nato dal nulla che giocava con i castelli di sabbia quando io ed altri come me si facevano un paiolo cosi' per 12 ore al giorno.L'unica soluzione è non guardare il programma ,il solo mezzo lecito,purtroppo ho anche il difetto di essere onesto. Comincio a pensare che ho sbagliato tutto. Di sicuro, appena pensionato, lascero' questo paese,non me lo merito, e soprattutto non merita me. che schifo.

Ritratto di Accipiter

Accipiter

Sab, 24/06/2017 - 13:27

Rai sprecona....i lassativi costano molto meno!

un_infiltrato

Sab, 24/06/2017 - 13:27

Un compenso assurdo, inconcepibile. Una cifra spropositata che va oltre ogni immaginazione. E' impensabile che un intervistatore Tv introietti emolumenti di gran lunga superiori a quelli di un Capo di Stato.

Friponetti

Sab, 24/06/2017 - 14:35

perchè non ci mettete Facci o, meglio ancora, il vostro beniamino Socci?

Emiliotoscana

Sab, 24/06/2017 - 14:44

E' un compagno,quindi capace ed è riuscito a capovolgere il tetto dei famosi stipendi di renzi. Mi dispiace ma io non pago il canone da 12 anni e quindi non posso lamentarmi.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 24/06/2017 - 15:12

e poi dicono che in Italia ci sono milioni di persone vicine alla soglia di povertà....

Libero 38

Sab, 24/06/2017 - 15:20

Sara' ricordato come lo scandalo del secolo. La cricca P-iDiota komunista ha obligato agli italiani(anche quelli che non hanno la TV) di pagare il canone rai e poi usano 11 milioni di euro per pagare un personaggio redicolo e la sua amichetta nana che quando aprono bocca fanno venire il voltastomaco.

giusto1910

Sab, 24/06/2017 - 15:33

La RAI non é altro che una dipendenza del PD. Tutti coloro che svolgono attività professionali rivolte al pubblico pagante, funzionali alle politiche di sinistra, fanno carriera ed hanno stipendi miliardari. Fazio, Littizzetto, Insinna & Co. Gli italiani sono completamente obnubilati e assenti. Renzi ha voluto il canone RAI in bolletta per finanziare gli amici e gli amici degli amici. E basta! La RAI é la metafora della dittatura cultural-mediatica dell'Italia.

MOSTARDELLIS

Sab, 24/06/2017 - 15:51

Questa cosa mi fa tanto schifo che non voglio leggere nemmeno l'articolo.

investigator13

Sab, 24/06/2017 - 18:33

poi la rai con il suo insopportabile tormentone giornaliero. "Donate 2 5 10 euro" per la ricerca, la fame nel mondo, malattie rare, Unicef e via tante altre emergenze ancora. ancora. Li mortalli sua.

justic2015

Dom, 25/06/2017 - 03:31

Lasciate che i fessi pagano tanto i programmi sono estremamente intelligenti,se qualcuno gli da una occhiata corre il rischio vomito.