Lega festeggia coprendo lo striscione per Regeni: polemica a Ferrara

Polemiche nella città estense dopo che alcuni militanti della Lega, per festeggiare la vittoria alle elezioni comunali, hanno coperto con una bandiera leghista lo striscione dedicato a Giulio Regeni appeso nello scalone del municipio

"Abbiamo vinto una sfida storica per quanto riguarda la città di Ferrara, ma più in generale per quanto riguarda la storia politica dell'Emilia-Romagna". È con queste parole che Alan Fabbri, neo sindaco di Ferrara, ha commentato il risultato del ballottaggio che lo ha visto conquistare il 56% dei consensi contro il 44% del suo rivale, il candidato del centrosinistra Aldo Modonesi. Un successo che alcuni militanti della Lega, nella serata di domenica, hanno voluto festeggiare appendendo nello scalone del palazzo municipale una bandiera del partito di Matteo Salvini. Ma lo hanno fatto coprendo lo striscione dedicato a Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano sequestrato, torturato e ucciso in Egitto nel febbraio 2016. Un omicidio sul quale non è ancora stata fatta luce.

Come spiega il quotidiano online L'Estense, ad appendere il vessillo sono stati alcuni sostenitori leghisti, probabilmente presi dal'euforia per un successo inaspettato e celebrato anche da Salvini ("Straordinarie vittorie della Lega ai ballottaggi. Abbiamo eletto sindaci dove governava la sinistra da settant’anni!"). Molto probabilmente lo hanno fatto senza rendersi conto delle polemiche che avrebbe scatenato il loro gesto.

Cosa che si sta puntualmente verificando sui social, dove decine di utenti hanno condannato l'episodio accusando la Lega di mancanza di rispetto nei confronti di Regeni e della sua famiglia. Tra l'altro, nell'agosto 2017 lo striscione dedicato allo sfortunato ricercatore friulano era scomparso improvvisamente a un anno dalla sua apposizione nello scalone del palazzo municipale, per poi ricomparire 48 ore dopo a distanza di poche decine di metri su segnalazione di un cittadino ferrarese.

E adesso sui social, in particolare su Twitter, è "caccia" alla Lega.

Commenti

steacanessa

Lun, 10/06/2019 - 11:56

Coperto? Ma se si vede chiaramente il nome dello sfortunato giovane.

VittorioMar

Lun, 10/06/2019 - 12:17

..le polemiche ci sarebbero state ugualmente a PRESCINDERE.....!!

florio

Lun, 10/06/2019 - 12:27

I sinistri ci spieghino perchè si devono appropriare del caso Giulio Regeni, come fosse una cosa loro. Ogni occasione è buona per buttarla in caciara, è nel loro stile, se il "nemico" non lo si può contrastare con le soluzioni politiche, lo si deve insultare a prescindere. I sudditi di Stalin hanno imparato bene la lezione.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 10/06/2019 - 12:38

Questa storia di Regeni si sta protraendo un po' troppo a lungo... purtroppo qualcuno lo ha usato e lui c'è stato. Chi è causa del suo mal...

omaha

Lun, 10/06/2019 - 13:21

E' proprio polemica sterile Il PD è sempre più ridicolo

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 10/06/2019 - 13:32

ecco, hanno trovato il colpevole di un'onta così terribile! Hanno coperto il manifesto di Regeni. Maledetti leghisti che democraticamente vincete i bolscevichi! Come vi permettete! Compagni: rosicate tanto.... vi arrampicate sugli specchi... senza specchiarvici... poveracci, proprio non avete più argomenti.

Iacobellig

Lun, 10/06/2019 - 13:34

Ma quale polemica, questa famiglia se la vedesse da sola non può stare continuamente a punzecchiare lo Stato italiano.

ginobernard

Lun, 10/06/2019 - 13:51

in effetti di spazio libero ce n'era ... che il gesto avesse un significato politico ?

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 10/06/2019 - 13:55

Mi piacerebbe pero' sapere in base a quale regolamento questi onnipresenti drappi gialloneri, che conferiscono a paesi e citta' governate dai pidioti il vago aspetto di un borgo austroungarico in festa per una visita di Sissi e Franz Joseph, debbano essere eterni e piu' sacri della bandiera di guerra della FOLGORE ad El Alamein. Fossi il nuovo sindaco di Ferrara, li farei togliere come primo atto di governo.

paolone67

Lun, 10/06/2019 - 14:02

Be' a Firenze c'è di peggio: c'è chi copre i crocifissi. E nemmeno per sbadataggine, ma proprio per ideologia!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 10/06/2019 - 14:06

Il crocefisso nel seggio elettorale si può coprire, il manifesto su una verità cononosciuta non si deve coprire.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Lun, 10/06/2019 - 14:11

Vorrei sapere per quale motivo il Crocifisso si può coprire/rimuovere e questa pezza giallo-nera invece no! Forse che Giulio Regeni è più grande o importante di Colui che è già stato il suo Giudice immediatamente dopo la morte? Mi aspetto una risposta illuminata da qualche pidiota che bazzica il Forum. Grazie.

lorenzovan

Lun, 10/06/2019 - 14:12

@PILSUDKI...MA L'HAI FATTO ALMENO IL MILITARE..O AVEVI L'UNGJIA IBCARNATA ???

Tip74Tap

Lun, 10/06/2019 - 14:29

Bah... a me quel lenzuolone per Regeni mi pare patetico e contro il decoro. Non è che per ogni cosa si possa appendere uno striscione altrimenti i municipi farebbero invidia alle curve ultras negli stadi! E poi perché non vanno in UK ad appendere i loro lenzuoli visto che tutto nasce da lì?

mozzafiato

Lun, 10/06/2019 - 14:52

Anche i cerebrolesi sanno che ormai questa storia di regeni e' diventata uno strumento di propaganda politica ! BASTA quindi con questa infantile menata ! Quei drappi ridicoli e bambineschi VANNO RIMOSSI IN BLOCCO ESATTAMENTE COME DEVE AVVENIRE CON L'ALTRA MENATA DELLE BANDIERE DELLA PACE ! Se vogliono esporre drappi, CHE LO FACCIANO A CASA PROPRIA chiedendo gli eventuali regolari permessi alle istituzioni di competenza !

roseg

Lun, 10/06/2019 - 15:40

La vicenda è ancora molto oscura, cosa ci facesse il Regeni in Egitto è ancora da stabilire. Non ho capito che ci azzecca, detta alla Di Pietro, l'università di Cambridge con i sindacati Egiziani, visto la mancata risposta alla rogatoria internazionale della Procura di Roma dell'ateneo inglese. Pensare male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca. PERTANTO QUESTA è STATA LA RISPOSTA DEGLI EGIZIANI AGLI INGLESI, cioè non rompete li cabasisi...così ci ha lasciato le penne lo sprovveduto di turno purtroppo.

mzee3

Lun, 10/06/2019 - 16:10

QuoVadis @@@ perché il crocifisso non ci dovrebbe essere in nessuna stanza di nessun edificio pubblico essendo l'Italia un paese laico mentre quella che lei volgarmente (MA E' ORMAI IN TRATTO DI VOI LEGHISTI BECERI)definisce pezza giallo/nera ricorda a tutti che chi è stato eletto DEVE proseguire la ricerca dei delinquenti che hanno barbaramente ucciso un giovane studioso italiano. So che per voi studiare è un verbo sconosciuto ma voi state gridando PRIMA GLI ITALIANI… certo per voi i primi italiani sono quelli che votano Lega tranne poi dimenticarsene.

Tip74Tap

Lun, 10/06/2019 - 16:23

roseg... lo "sprovveduto" mi sa che rompeva volentieri i cabasisi visto che scriveva anche per il quotidiano COMUNISTA "il manifesto". La teacher che ha inviato Regeni in Egitto era attivamente sostenitrice dei "fratelli musulmani".

mzee3

Lun, 10/06/2019 - 16:24

roseg::: certo! basta avere poca capacità di interpretare le carte (almeno quelle citate dai giornali!) e non sapere che un ricercatore va dove c'è materiale interessante per la sua ricerca. Grave invece che l'università inglese si sia silenziata. Capisco anche il perché… se si fossero mesi contro l'università avrebbe perso iscrizioni.

killkoms

Lun, 10/06/2019 - 16:36

con tutto il rispetto ma non c'è solo quel caso!

Trefebbraio

Lun, 10/06/2019 - 17:14

Cosa altro sanno fare a sinistra se non polemiche? Se gli togliete le guerre di gender e le battaglie perse cosa potranno mai fare per manifestare la loro vivacità intellettuale? Combattere per la cannabis?

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 10/06/2019 - 17:30

ma perchè, lo striscione di Regeni pagava l'affitto ed aveva l'esclusiva? possono sempre andare ad appenderlo all'università inglese per la quale Regeni lavorava!

Sceitan

Lun, 10/06/2019 - 17:33

Chi va in quei paesi a fare troppe domande e a mettere zizzania quella e' la fine che fa'. Sappiate che quando chiedete un visto per certi Paesi, viene aperto un fascicolo dove, in seguito, vengono registrati i vostri spostamenti e i vostri incontri. Registrano anche le risposte che date, nelle conversazioni al bar, attraverso domande trabocchetto postevi da innocenti avventori che sono invece agenti dei servizi segreti. In caso abbiate colloqui con personaggi da loro considerati sospetti, autoctoni e non, sarete seguiti e vi perquisiranno anche la stanza d'albergo e i bagagli. Sveglia, l'Egitto mica e' l'Italia.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 10/06/2019 - 17:39

Una piccola precisazione, non hanno coperto il nome di "Giulio Regeni" ma la parola VERITÀ. Questa è il loro vero nemico. La VERITÀ vi seppellirà, abominevoli leghisti.

killkoms

Lun, 10/06/2019 - 19:29

@ sto min ky one,parla chi dice solo fal si tà!

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 10/06/2019 - 20:13

stamic, 17:39, non si scaldi. Avessero scritto tutto su una riga, il lenzuolo non sarebbe stato coperto