Alla fine l'arbitro fischia dopo 18 mesi di silenzio

Messo da parte l'attento riserbo del Quirinale: così il capo dello Stato prepara la transizione

Roma - La crisi è in freezer e il presidente si è sbrinato. Ma la prima mossa dell'arbitro è quella di prendere tempo. «Ci sono di fronte a noi impegni e scadenze di cui le istituzioni dovranno assicurare in ogni caso il rispetto, garantendo risposte all'altezza dei problemi del momento». La legge di Stabilità innanzitutto, che bisogna «mettere in sicurezza» facendola approvare anche dal Senato. Matteo Renzi è d'accordo e, guardandolo in faccia, rassicura il capo dello Stato. «Tutti i passaggi istituzionali saranno rispettati». Poi, certo, ci sarebbero pure le banche in difficoltà e la legge elettorale, qui però entriamo nel porto delle nebbie perché il premier vuole lasciare Palazzo Chigi in fretta e, prima di indicare il nome del suo successore, deve risolvere qualche problema interno.

Dunque, crisi frenata, sospesa, messa cinque giorni fra parentesi, postdatata a venerdì. Mattarella intanto è uscito dal frigo. Dopo un anno e mezzo di «attento riserbo», che è stata la cifra iniziale del suo settennato, ora gli tocca spazzarsi via i residui di ghiaccio dal vestito blu e darsi da fare per preparare la transizione. Il problema è che non è ancora chiaro, nemmeno sul Colle, quale sarà lo sbocco finale. Governo? Governetto? Elezioni? Fosse solo per lui, rimanderebbe Renzi alle Camere a riottenere la fiducia e terrebbe in vita il Parlamento fino alla scadenza naturale del 2018.

Però le variabili sono tante e Matteo è quella meno controllabile. Fin dalle proiezioni iniziali, tra il Quirinale e Palazzo Chigi si è aperto una specie di filo diretto. Una telefonata notturna, l'incontro informale in mattinata, durato più di un'ora, le dimissioni formalizzate in serata. Tra un vertice e l'altro, Mattarella chiede al capo del governo di «restare un altro po'», fino al varo della Finanziaria, come accadde nel 2012 con Mario Monti. Renzi accetta: una settimana, venti giorni, si vedrà.

La seconda richiesta invece, almeno per ora, cade nel vuoto. Se tu non accetti il reincarico, gli spiega il presidente, devi però proporre un nome o una rosa per la guida dell'esecutivo. Accantonata l'ipotesi di un governo tecnico, considerata una «stagione chiusa», l'opzione principale per Mattarella è un governo politico incentrato sul Pd, che con i suoi alleati controlla le Camere. E siccome Renzi è il segretario, a lui spetta il compito di suggerire il successore. Matteo, che forse punta al voto anticipato, non gli risponde. Da qui la preoccupazione del Colle, che non vuole una fase di instabilità, e l'appello: «Il clima politico, pur nella necessaria dialettica, sia improntato a serenità e rispetto reciproco». Ma resta la fiducia. «L'alta affluenza al referendum è la testimonianza di una democrazia solida, di un paese appassionato, capace di partecipazione attiva».

Commenti
Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 06/12/2016 - 08:33

Ma di quale arbitro parlate?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 06/12/2016 - 08:39

Era ora che si svegliasse, speriamo ora che sia IMPARZIALE!!!

roseg

Mar, 06/12/2016 - 08:45

A FUROR DI POPOLO: VOGLIAMO IL MORTADELLA!!!!!

fisis

Mar, 06/12/2016 - 08:51

Tra mummie imbalsamate e premier congelati siamo messi proprio bene. Basta! Vogliamo un Presidente eletto dal popolo, come in America.

accanove

Mar, 06/12/2016 - 08:52

"....un paese appassionato, capace di partecipazione attiva"...basterebbe farlo votare questo paese......ma non mi sembra una opzione benaccetta dai politici, in testa "mattonella"

dalo49

Mar, 06/12/2016 - 09:23

STIA ATTENTO MATTARELLA ALLE FUTURE MOSSE , IL POPOLO ITALIANO SI E' ESPRESSO CHIARAMENTE CON IL REFERENDUM , ANDARE CONTRO AL POPOLO VUOL DIRE CREARE CAOS MA SOPRATUTTO SENTENDO IL CLIMA CHE SI E' ISTAURATO NEL POPOLO , NESSUNO DICO NESSUNO PUO' PIU' PRENDERE IN GIRO GLI ITALIANI .. DUNQUE ATTENZIONE E RISPETTATE LE VOLONTA' DEGLI ITALIANI ALTRIMENTI PREVE GROSSI PROBLEMI PER LE ISTITUZIONI ...SPERO CHE MATTARELLA RIFLETTA SU QUESTO ..

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 06/12/2016 - 09:25

Ma allora esiste?

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 06/12/2016 - 09:27

bisognerebbe trattenergli lo stipendio per tutti questi mesi in cui non ha combinato nulla e s'è fatto mantenere dagli italiani

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 06/12/2016 - 09:38

"Arbitro-fischia quando-rigore-è-in-area ...e giocatore-cade..." !!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 06/12/2016 - 09:51

s'è capito ora perché ha fortissimamente voluto il mattarella? Si lo stesso che prima aveva detto che il governo era incostituzionale!!!!!!! la gratitudine non è solo una virtù, è una pura necessità.

linoalo1

Mar, 06/12/2016 - 09:53

State Sereni!!!Il REINCARICO a Renzi è sempre più vicino!!!!

paolonardi

Mar, 06/12/2016 - 10:18

Se restava ibernata l'ameba avrebbe evitato la consueta dimostrazione del suo cocetto sbagliato di democrazia perche' molto simile a quello di staliniana memoria.

i-taglianibravagente

Mar, 06/12/2016 - 12:00

museo egizio.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 06/12/2016 - 12:00

Accetto scommesse! Vedrete che l'accozzaglia (quella vera) degli ex comunisti, compreso Mattarella (che, non dimentichiamolo, ha motivi di riconoscenza verso Renzi), troverà il modo di inchiodare Renzi alla poltrona di Presidente del Consiglio fino alle elezioni del 2018!!|E, per favore, non facciamo l'errore di credere che Renzi non vede l'ora di lasciare l'incarico, il partito e la politica! Non saprebbe cos'altro fare!!

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 06/12/2016 - 12:31

Ho paura che sia un po' peggio dell'arbitro Moreno di infausta memoria...

coccolino

Mar, 06/12/2016 - 12:34

...ite, missa est. Oremus.

lento

Mar, 06/12/2016 - 12:49

C'e' sempre il popolo del NO pronto a difendere l'Italia e la legalita' in difesa dell'Italia e degli Italiani,con bastoni e coltelli ! Il mattarella farebbe bene a continuare a stare in silenzio .

arkangel72

Mar, 06/12/2016 - 12:55

Stanno cercando ancora una volta di imbrogliare gli italiani con i soliti discorsi sulla responsabilità, sulle priorità, sulla stabilità dei mercati, l'Europa e tante altre cavolate trite e ritrite che conosciamo fin troppo bene! E' dal referendum del 1946 che ci prendono in giro e non rispettano la volontà del popolo!!!! ORA BASTA!!!! ELEZIONI SUBITO!!!

ex d.c.

Mar, 06/12/2016 - 13:02

Se fosse un arbitro imparziale riporterebbe Berlusconi ufficialmente in politica, subito.

Iacobellig

Mar, 06/12/2016 - 13:32

ELETTO DA UN GOVERNO DI TRANSIZIONE SENZA LEGITTIMAZIONE DEL VOTO POPOLARE. ORA PENSI A RISPETTARE LA VOLONTÀ DEGLI ITALIANI PER EVITARE L!ACUIRSI DEGLI ANIMI. RENZI FUORI SENZA TENTENNAMENTI.

vottorio

Mar, 06/12/2016 - 13:41

questi fanno finta che non è successo nulla e continuano a cantarsela e suonarsela tra di loro. questo facsimile di arbitro riceve i "pizzini" confusi del suo dante causa ma non riesce a decifrarli.