La finta spending review: i tagli scendono già al 2%

Renzi chiede ai ministri di risparmiare ma la soglia del 3% si allontana. Assunti 30mila precari nella scuola

Il commissario alla Spending Review Carlo Cottarelli

L'asticella dei risparmi è ufficialmente fissata al 3%, ma potrebbe scendere al 2%. I ministri dovranno indicare a Palazzo Chigi quali capitoli di spesa tagliare e se non lo faranno, scatteranno riduzioni automatiche alle dotazioni finanziarie. Nessuno sarà escluso, nemmeno il ministero della Sanità per il quale si prospetta un taglio, come minimo di tre miliardi. Il premier Matteo Renzi ieri ha cercato di fare passare il messaggio che la spending review nuova versione sarà «soft». Ma quelli che si prospettano in vista della prossima legge di Stabilità sono dei tagli lineari classici, con un margine di decisione in più per i dicasteri.

Ieri Renzi, subito dopo il consiglio dei ministri che ha deciso tra le altre cose l'assunzione di 34 mila insegnanti precari - ha illustrato tutti i colleghi il piano, invitandoli a «scrivere» i rispettivi programmi di risparmi. L'obiettivo di Palazzo Chigi resta quello dei 20 miliardi, anche se dal ministero dell'Economia e anche dal commissario alla spending review Carlo Cottarelli, sono arrivate stime molto inferiori sulle riduzioni di spesa immediatamente attuabili.

Il tre per cento sì, ma solo di circa 200 milioni di spesa aggredibile. Secondo questa versione ci sarebbe una stretta praticamente solo sugli acquisti intermedi, ma Renzi vuole di più. Tra i fronti aperti, quello tra il premier e il ministro Beatrice Lorenzin, che vorrebbe limitare i tagli alle spese di funzionamento del ministero, senza toccare il servizio sanitario. «Metteremo in sicurezza i cittadini», aveva assicurato nei giorni scorsi il ministro. Ma non è detto che basti. Il budget del ministero è di 1,2 miliardi e un risparmio di 30 milioni da uno dei dicasteri più importanti non basta. Inevitabile che si cerchi di pescare dai 337 miliardi, la dotazione del fondo sanitario nazionale per i prossimi tre anni, che però sono stati concordati con il patto regioni-governo. Se venisse applicata la regola del 3%, dalla sanità potrebbero arrivare più di 10 miliardi di euro in tre anni, 3 miliardi per il solo 2015. Risorse che le regioni dovrebbero a loro volta trovare tagliando le proprie spese. Se succederà, «dovremo rivedere gli accordi. Ma a parte tutto non dimenticarci come il nostro servizio sanitario è quello che costa di meno in Europa e ha performance di alto livello», ha spiegato il coordinatore della commissione Salute delle Regioni e assessore alla Sanità del Veneto Luca Coletto.

Dalle regioni ai comuni, ieri il presidente dell'Anci Piero Fassino ha respinto al mittente uno dei capitoli del piano Cottarelli, cioè l'operazione cieli bui che punta a spengere parte dell'illuminazione pubblica. Renzi ha assicurato ancora una volta che non ci saranno le pensioni nel piano di risparmi. Ma tra le ipotesi tecniche di risparmi portate da Cottarelli a Palazzo Chigi, c'è anche il contributo sulle pensioni più alte. Tutti argomenti tabù, che dovranno essere affrontati nei prossimi giorni, visto che il governo intende confermare il bonus degli 80 euro e agire in modo più deciso sulla tassazione che grava sul lavoro.

Senza contare gli impegni sulla scuola, che ieri sono state in parte attuati. Il consiglio dei ministri ha dato il via libera a oltre 30 mila assunzioni dei precari della scuola. Partiranno subito le assunzioni a tempo indeterminato, su posti vacanti e disponibili, di 15.439 insegnanti e 4.599 ausiliari, tecnici e amministrativi. Autorizzata anche l'assunzione di 13.342 docenti da destinare al sostegno di alunni con disabilità e 620 dirigenti scolastici. Si tratta del primo pacchetto di assunzioni, che era già avviato. Secondo gli impegni presi da Renzi nel 2015 le stabilizzazioni dovranno essere 150 mila.

Commenti

leo_polemico

Gio, 11/09/2014 - 10:10

Della cosiddetta "spending review" se ne parla ormai da troppo tempo. Utilizzando un inglese "maccheronico", finora, si è sempre fatta non una "spending", bensì una "espanding review", cioè un'espansione della spesa pubblica: solo proclami, parole, fumo e niente arrosto. Fatti concreti: nessuno. In compenso di eliminare gli sprechi, le spese ripetute, i lavori fatti e rifatti più volte, non se parle mai. Tantomeno si parla di eliminare le pensioni triple, tutte ovviamente elevate o molto elevate, di cui godono molti personaggi il cui esempio più noto è Giuliano Amato o quelle di cui approfittano molti politici cinquantenni oltre allo stipendio che già ricevono come "eletti". La nostra consolazione è che sudari e bare non hanno le tasche per i soldini, anche se il futuro della famglia è assicurarto almeno fino alla quarta generazione.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 11/09/2014 - 10:17

Vedremo come andrà a finire, ma le previsioni non possono essere che nere. Del resto abbiamo ancora sotto gli occhi il precedente, quando il furbetto aveva detto "abolirò il senato" e noi ci avevamo pure creduto, ma si è visto come è finita, talché il senato sopravvive e sopravvivrà felice con tutte le sue costosissime componenti, compresi i parrucchieri a 130mila euro. Il signore delle chiacchiere ha fallito e continuerà a fallire, per nostra disgrazia e per la gioia della casta e del milione di persone che vivono felici gozzovigliando a spese nostre ... da ultima la consigliera regionale sarda: in pensione a 41 anni con un bel pacco di migliaia di euro. Viene il voltastomaco.

MEFEL68

Gio, 11/09/2014 - 10:18

Una domanda ai sinistrati ai quali tutto va bene se targato PD-SEL. Perchè ora che c'è la sinistra al governo voi non organizzate più cortei e i vostri giornali e TV amiche li mostrano come necessari e provvidi? Allora, se sono necessari e provvidi, perchè la vostra cara sinistra, alla quale credete ciecamente, ha osteggiato quelli presi dal governo Berlusconi e ve li ha presentati come qualcosa di nefasto? Non vi sentite raggirati proprio da quel partito al quale fiduciosi avete dato il voto proprio per questo? C'è qualcuno che sa rispondere?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:19

Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia É il paese di un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI DI UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza vostra identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:23

Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... É il paese di un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI DI UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:29

Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:29

Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 11/09/2014 - 10:37

questo governo ha bisogno di soldi e presto li ricercherà ancora anche nelle tasche di chi non ne ha più. A questi politici da strapazzo, evidentemente senza la minima educazione economica e senza il minimo rispetto di regole economiche valide per tutto il mondo civile e democratico, non interessa minimamente saper risparmiare e saper investire: anche questo signor Renzi pur di fare voto non si è reso conto che era inutile offrire soldi in busta paga a chi lavorava di già, ma che sarebbe stato meglio investire in lavori pubblici in grado di creare lavoro ed in leggi in grado di permettere all' italia di diminuire anche fittiziamente il debito pubblico: la germania lavora sul debito pubblico in modo dubbio ma capace: hanno un debito complessivo di oltre 7mila miliardi eppure ne dichiarano solo poco oltre i due mila: la loro banca principale non fa altro che giocare coi server di mezzo mondo e con bullet e programmi privati ad alto rendimento per permettersi lauti guadagni che sono riusciti a far proibire alle banche italiane: noi da buoni impavidi imbecilli abbiamo una classe dirigente che in fatto di economia sta solo a guardare ed a piangere su se stessa: ci crediamo furbi ma in realtà siamo dei poveri stupidi ignari del come si fa e del cosa si deve fare

Lino.Lo.Giacco

Gio, 11/09/2014 - 10:39

definire il sistema sanitario italiano il meno caro e con piu' performance di alto livello mi sa tanto di presa per il culo! ma le centinaia di dipendenti che fanno timbrare ai colleghi senza mai presentarsi al lavoro( esistono registrazioni) in merito gli acquisti folli e facili dei materiali gestiti in maniera diversa in ogni regione? le denunce quotidiane ai medici per errori grossolani( bisturi e garze dimenticati nell'addome) gli scandali delle protesi? le morti frequenti (l'ultima confessata da un medico al telefono) di cosa stiamo parlando assessore?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:40

QUALI RIFORME BRUTTI SUDICIONI ??? ... Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste ... MA CHE COSA VUOI CENSURARE PIDOCCHIO ???

swiller

Gio, 11/09/2014 - 10:50

Maledetti ladri criminali.

michetta

Gio, 11/09/2014 - 11:19

Devo confessare sottovoce, a CADAQUES, che il suo modo di urlare rabbia a profusione, verso questa Italia, mi piace! E' dritto e va' al sodo. A volte, sembra di leggere, il famoso disprezzo (con annessi sputi diretti!) di Sordi verso la sua citta' ROMA, nel film di Magni "Nel nome del Papa Re"! Complimenti e au revoir.

curatola

Gio, 11/09/2014 - 11:41

vorrei fare un appello a tutti i commentatori : cerchiamo di stare entro le 10 righe in modo che tutti i commenti trovano lettori : lo so che la tentazione è quella di esprimersi compiutamente ma evitiamo che sia uno sfogo personale. Grazie a chi cercherà di essere breve!

elio2

Gio, 11/09/2014 - 11:49

Solo spese ulteriori e nessun risparmio. L'amico Cottarelli si è beccato 258.000 Euro di paga l'anno per confermare ciò che pure un bambino dell'asilo sapeva dove tagliare, poi ci avrebbe pensato il Renzino con il suo governo di abusivi, non eletti da nessuno, a lasciare tutto come stava, casomai visto che alla BCE non sono contenti, metterà sul groppone degli Italiani qualche altra tassa, così il gradimento tra gli idioti passerà dal 64% attuale ed almeno il 70-80%.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 11/09/2014 - 11:54

ANZICHE' TALIARE AL MINISTERO DELLA SALUTE CHE E' IL PIU' IMPORTANTE PER LA SALUTE DEI CITTADINI, RENZI NON CANCELLA GLI ENTI INUTILI, GLI SPRECHI DELLE REGIONI, I SUPER VITALIZI DEGLI ASSESSORI E LE SPESE PER I CLANDESTINI...QUANTE RIDUZIONI SI POTREBBERO FARE MA NON VOGLIONO FARE, MANCA LA VOLONTA' E IL CORAGGIO PER TAGLIARE EFFETTIVAMENTE LA SPESA PUBBLICA.

eureka

Gio, 11/09/2014 - 20:20

Possibile che fra i tagli di spesa non rientrino mai le buste paga dei politici? Dimezzare stipendi di 12000 euro mensili, rimborsi esclusi, vuol dire risparmiare molto denaro senza mandare nessuno sul lastrico e si evita di inventarsi nuove tasse. Pare però che nessuno voglia sentire questa campana, nessuno nelle alte sfere vuole vedere diminuire il proprio gruzzolo mensile........meglio se diminuisce elle tasche altrui