Fmi, l'Ue candida la bulgara Georgieva: anche lei un'amica di Soros

I Paesi europei candidano per la guida del Fondo Monetario Internazionale la bulgara Kristalina Georgieva, amica di Soros e attuale direttore generale della Banca mondiale

La bulgara Kristalina Georgieva è ufficialmente la candidata dell'Ue per la guida dell'Fmi. La scelta è arrivata in tarda serata, al termine di una maratona negoziale e un voto serrato tra i 28 Paesi membri: un voto che ha mostrato le profonde divisioni tra i 28 Paesi ed è stato complicato fino all'ultimo nonostante il fatto che, tra ieri e oggi, si fosse ridotta a due la lista dei candidati che comprendeva, oltre all'economista bulgara, l'olandese Jeroen Dijsselbloem. Si erano ritirati dalla corsa l'attuale presidente dell'Eurogruppo, il portoghese Mario Centeno; il ministro ad interim dell'Economia in Spagna, Nadia Calvino, e infine il governatore della banca centrale finlandese, Olli Rehn.

L'Ue si è spaccata tra i Paesi del Sud, che non hanno dimenticato le sparate di Dijsselbloem, quando accusava i Paesi del Mediterraneo di sprecare i loro soldi in "grappa" e "donne", e quelli del Nord. Berlino sosteneva Dijsselbloem, Parigi la rivale Georgieva, quest'ultima sostenuta anche dall'Italia. La mancanza di unità ha fatto sì che la candidata bulgara ottenesse il sostegno del 56% dei Paesi, che rappresentavano però solo il 57% della popolazione, lontano dunque da quel 65% che era richiesto dalla maggioranza qualificata. Alla fine ci ha pensato l'ex presidente dell'Eurogruppo ed ex ministro olandese dell'Economia, a chiudere la questione, riconoscendo la sua sconfitta su Twitter e congratulandosi con la candidata bulgara.

"Mi congratulo con Kristalina Georgieva per il risultato dei voti europei di oggi", ha dichiarato Dijsselbloem su Twitter . "Le auguro il massimo successo". Come riporta Politico, i Paesi europei hanno fatto ricorso al voto dopo essere stati incapaci di negoziare una scelta condivisa da una lista di cinque candidati che includevano Mário Centeno del Portogallo e Olli Rehn della Finlandia e Nadia Calviño della Spagna. Il ministro delle finanze francese Bruno Le Maire ha guidato il processo di selezione. Sempre secondo Politico, la procedura ha sollevato dubbi sulla capacità dell'Europa di mantenere un fronte unito per eleggere un posto influente. Tutti e 11 i capi dell'FMI, dal 1946 in poi, provengono dall'Europa, in virtù di un accordo informale con gli Stati Uniti, che sceglie il capo della Banca mondiale. Insieme, gli Stati Uniti e i Paesi dell'Ue detengono il 46 percento dei voti. Il Fondo Monetario Internazionale, infatti, è un organismo frutto della leadership degli Stati Uniti nel blocco occidentale, nato al termine della Seconda Guerra Mondiale con la creazione delle organizzazioni internazionali dette di "Bretton Woods".

Come ricorda IlSole24Ore, c'è un altro problema che pesa su Kristalina Georgieva: la bulgara tra pochi giorni compie 66 anni e non rispetta il limite di età previsto dallo statuto dell' Fmi: il direttore del Fondo non può avere più di 65 anni quando viene nominato e non può restare in carica oltre i 70 anni. L'ostacolo è superabile solo con un accordo tra i Paesi membri dell'Fmi, che non è affatto scontato. Tuttavia, per ora la nomina Ue di Georgieva è una vittoria non solo di Macron ma anche del finanziere liberal George Soros. Nel 2014, lo speculatore, sostenitore del Partito democratico americano, ha consegnato a Georgieva il premio dell'Open Society Foundations. Premio che "viene assegnato a personalità di spicco i cui risultati hanno contribuito in modo sostanziale alla costruzione di una società aperta".

Il rivale Dijsselbloem è stato osteggiato dai Paesi del sud europa e dall'Italia dopo i suoi commenti offensivi. Dijsselbloem, già presidente dell'eurogruppo ed ex ministro delle finanze olandese, ha dichiarato a un giornale tedesco nel 2017, in riferimento alle abitudini fiscali della Grecia e di altri paesi dell'Ue con un debito pubblico elevato che "non possibile spendere tutti i soldi in liquori e donne" e poi "chiedere aiuti". Commenti che gli sono costati la nomina alla presidenza del Fondo Monetario Internazionale. L'ex presidente dell'eurogruppo, aveva attaccato l'Italia anche nell'ottobre 2018: "Se la crisi italiana diventerà una grave crisi, essa imploderà principalmente nell'economia italiana...al contrario di diffondersi in Europa. A causa del modo in cui l'economia italiana e le banche italiane sono finanziate, sarà un'implosione piuttosto che un'esplosione".

Commenti

killkoms

Sab, 03/08/2019 - 16:08

siamo sempre li!

killkoms

Sab, 03/08/2019 - 16:13

forte l'olanda,che di fatto è un paradiso fiscale che ogni anno incassa circa 50 miliardi di tasse altrui!

necken

Dom, 04/08/2019 - 13:14

La Georgieva è comunque il candidato migliore fra la rosa dei papabili Europei in particolare meglio di Dijsselbloem

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 04/08/2019 - 13:15

Mi chiedo se ci vuole ancora molto a capire che se ci si vuole salvare BISOGNA USCIRE IMMEDIATAMENTE da quella mafia chiamata UE !?!?!?!?!? Guarda caso, candidano una bulgara, paese che dalla UE prende soldoni in cambio di voti, l'Italia, che paga molto di più di quanto riceve, vede candidare solo comunisti del PD, un partito che alla elezioni ha dimostrato di essere in netta minoranza, QUESTA SI CHIAMA MAFIA !!!!!!!!!!!!!!!!

Ezeckiel

Dom, 04/08/2019 - 13:23

in un modo o nell'altro al FMI deve andarci chi dicono loro. a strauss khanvenne confezionato un bello stupro ,al momento giusto nel posto giusto

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 04/08/2019 - 13:24

L'UE candida una "sororiana", ma L'UE sarà tra qualche annetto parte integrante della unione africana e il suo popolo ridotto a servi. Passerà alla storia come volontario suicidio identitario di massa, ma per i presenti è progressismo. Io la definisco eziologia della stupidità.

moichiodi

Dom, 04/08/2019 - 13:36

Pure lei con soros? Alé, al giornale si brinda. Ha un'altra panda rossa o boeri da lanciare in pasto ai commenti. A proposito di soros, il presidente dell'ungheria, ha studiato con borsa di studio di soros.

Abit

Dom, 04/08/2019 - 13:41

Caspita: le sinistre hanno preso un schiaffo alle europee ed insistono con le “sinistrerie”. Basta!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 04/08/2019 - 13:41

ancora SOROS ........... JESUS libera nos a Malo semper

manson

Dom, 04/08/2019 - 13:41

Ma basta con questi servi di quel demonio. Ogni giorno muore tanta brava gente... e questa bulgara? Che esperienza ha? Da dove sbuca? Ex paese komunista vade retro. Paesi come Bulgaria Romania Croazia in Europa non dovrebbero neanche esserci. Qual è il loro contributo? Quanti soldi nostri si puppano ogni anno?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 04/08/2019 - 13:45

@moshe, il PD ha presentato un candidato al Parlamento Europeo, è riuscito a farlo votare: in tutto ci avranno messo sì e no 5 minuti per portare al casa la poltrona più prestigiosa. Lega e M5S non hanno ancora neppure indicato un loro candidato alla poltrona di Commissario, e così sono già trascorsi mesi. La competenza non si improvvisa.

giangar

Dom, 04/08/2019 - 14:16

@manson 13:41 - Ma perchè vi limitate a leggere il titolo dell'articolo? Se avesse letto anche solo l'occhiello, saprebbe che la Georgieva è la Presidente in carica della Banca Mondiale. Quindi competenza ne ha da vendere e non sbuca fuori dal nulla.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Dom, 04/08/2019 - 14:16

Davvero potente e trasversale la Banda Soros! Ce ne sono da tutte le parti! PERO' ormai sono scoperti, sono passati vari anni di continue denunce da parte di chi sa, monta la rabbia e l'indignazione ovunque. Chi l'avrebbe detto che negli ultimi decenni avremmo visto i politici farsi comperare in massa e TRADIRE tutto per i soldi!

vincenzo

Dom, 04/08/2019 - 14:20

Questi sono dappertutto numerosi....ma allora non è vero niente,bisogna riscrivere la Storia filtrando le menzogne!

contravento

Dom, 04/08/2019 - 14:22

Il buonista speculatore Soros che restituisca quanto guadagnato senza sudore, invece di fare lo sbruffone con i soldi degli sprovveduti risparmiatori .

agosvac

Dom, 04/08/2019 - 14:27

Egregio moichiodi, a parte che quanto dice mi sembra strano visto l'età, non vedo come il fatto che abbia studiato con borsa di studio di soros possa significare qualcosa. In Ungheria comanda Orban non il Presidente.

agosvac

Dom, 04/08/2019 - 14:31

Questa candidata al FMI non la conosco ma se è beniamina di soros non sarà un granché. Comunque farà molti più danni all'UE la signora Lagarde, attuale Presidente della BCE di quanti ne potrà mai fare il presidente del FMI.

gcf48

Dom, 04/08/2019 - 14:41

michiodi anche lei un ammiratore di soros. Amnesia su quanto fece alla lira?

gcf48

Dom, 04/08/2019 - 14:57

stamicchia ho già avuto occasione per ammirare il suo amore per il PD, ulivo, margherita, DS, PCI ecc.

moichiodi

Dom, 04/08/2019 - 15:00

" Nel 2014, lo speculatore, sostenitore del Partito democratico americano, ha consegnato a Georgieva il premio dell'Open Society Foundations. Premio che "viene assegnato a personalità di spicco i cui risultati hanno contribuito in modo sostanziale alla costruzione di una società aperta". Da qui ne consegue, per il giornale e per i polli che è serva di soros. Siccome soros ha CONSEGNATO....come se uno ottiene il nobel da te di Svezia e al servizio del Re di Svezia. Soros finanzia molte fondazioni per promuovere giovani e studiosi dei paesi dell'est e tra questi orban.sveglia! Non fatevi portare a spasso dal giornale.

moichiodi

Dom, 04/08/2019 - 15:02

Orban ha studiato con una borsa di studio di soros. Orban è un uomo di soros?

Klotz1960

Dom, 04/08/2019 - 15:14

Sempre peggio... come si fa a nominare capo del FMI una cresciuta per 35 anni in un regime comunista, ed appartenente ad un Paese , la Bulgaria, praticamente in via di sviluppo.

nerinaneri

Dom, 04/08/2019 - 17:10

...dai, è una filo-visegrad...

giovanni235

Dom, 04/08/2019 - 17:14

L'Ungheria si è liberata di Soros,possibile che tutto il resto del mondo non riesca a liberarsene???

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 04/08/2019 - 17:28

I SOLITI MAFIOSI AMICI DI SOROS CHE VOGLIONO LA DISTRUZIONE DELLA NAZIONE ITALIANA !

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 04/08/2019 - 17:35

Atteso che il filantropo ungherese ha le mani in pasta in nome e per conto dei Rothschild, mi preoccuperei di più che la Georgieva sia sostenuta da Macron, noto personaggio di En Marche con cui il Pd si è alleato nelle ultime europee e che ha nominato il forlivese Gozi nelle proprie fila quale responsabile degli affari europei (pur previsto dalle norme, costui è stato sottosegretario agli esteri italiano e conosce argomenti riservati che potrebbero far comodo all'ometto della maitresse. Tuttavia se ci sono certi nessi è bene conoscerli, visto che sono alla luce del sole e sapersi comportare di conseguenza se sarà necessario.

zen39

Dom, 04/08/2019 - 17:47

Sui politici non commento essendo tanto occupati a bisticciare è tempo perso. Sui media di tutto il mondo mi chiedo: ce ne sono abbastanza non pagati da Soros per comunicare al mondo il progetto diabolico che costui con la complicità di altri suoi pari delinquenti della finanza stanno realizzando ? Eppure il pericolo che stanno attuando è simile a quello prodotto dal riscaldamento globale della Terra. I giornali si limitano a comunicare qualche notizia qua e là senza mai approfondire dove questi bastari vogliono arrivare. Solo qualche giornalista ha pubblicato dei libri ma nessuna televisione ne ha mai parlato. E' così pericoloso dire la verità ?

diegom13

Dom, 04/08/2019 - 18:03

@Stamicchia: veramente la poltrona più prestigiosa è potente è quella del presidente della Commissione, per la quale la sinistra, appoggiata dai liberali dell'Alde, voleva Timmermans, che non è passato. Sempre che gli euro-socialisti, che poi hanno ottenuto Sassoli all'Europarlamento per compensare un po' la sconfitta e isolare i sovranisti, possano essere definiti "sinistra".

agosvac

Dom, 04/08/2019 - 18:32

Egregio moichiodi, prima parla del Presidente dell'Ungheria che ha studiato con borsa di studio di Soros, poi dice che anche Orban ha studiato con borsa di studio di soros. Pare che mezza Ungheria abbia studiato con i soldi di soros. E' sicuro di stare bene???

diegom13

Dom, 04/08/2019 - 18:36

@moichiodi: quando Orbán studiava, in Ungheria c'era il regime comunista. Quello fu il suo primo e principale avversario. Quando la fondazione Soros gli offrì la borsa di studio per specializzarsi a Oxford, nel 1989, lui ci andò. Poi cadde il regime e Orbán interruppe il soggiorno in UK per partecipare alle prime elezioni post-comuniste. È solo dopo che iniziò ad avere a che fare con Soros e la sua influenza in Ungheria. Quanto alla Georgieva, il premio Open Society viene dato da Soros (che dell'Open Society è il padre e padrone) in segno di apprezzamento per l'opera svolta, è quindi evidente la vicinanza.

carlottacharlie

Dom, 04/08/2019 - 18:38

Non si scappa, i farabutti d'indole criminale sono in ogni luogo e covo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 04/08/2019 - 19:24

Si è votato per cambiare l'Europa e liberarla dalle malsane teorie della sinistra, e poi cosa vedi? Anche i grillini hanno votato ancora per i soliti, dopo aver giurato il contrario per molti anni. Mi sa che siamo perduti, tutti a caccia della cadrega.

gabriel maria

Dom, 04/08/2019 - 20:20

be tutti sanno che sono una banda di massoni

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 04/08/2019 - 21:10

@diegom13, io non ho detto mica che Sassoli occupa la poltrona più prestigiosa delle istituzioni europee ma, come c'è scritto chiaramente, che occupa quella più prestigiosa in seno al Parlamento. Cordialità.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Lun, 05/08/2019 - 11:00

uomo non di stato che più di tutti ha contribuito alla caduta dei regimi comunisti e per questo ora ne paga le conseguenze. La dice lunga sulla reale natura di alcuni governi e partiti che non lo possono vedere.

killkoms

Lun, 05/08/2019 - 22:20

@stami(n)chia,agli €furbastri fanno comodo gli €id()ti sinistri!