La folle idea di Gigino: imbarcare Di Battista nel rimpasto salva vita

Per imbrigliare l'antagonista, Di Maio vuole tentarlo con la Farnesina come vice Moavero

Un rimpasto allunga la vita: se da giorni Gigino Di Maio sta proponendo a destra e a manca un giro di poltrone nel governo (ne ha parlato con Mattarella, ne ha discusso con Conte, lo ha a più riprese offerto a Salvini) non è per generosità.

Per il vicepremier grillino (e per la Casaleggio, che vuol restare con un piede nella stanza dei bottoni) la priorità è rinsaldare l'alleanza con Salvini e assicurarsi che il governo gialloverde vada avanti, possibilmente per tutta la legislatura. A costo di concedere pezzi pregiati di governo al socio leghista: non solo la poltrona in Commissione Ue, che spetta a Salvini, ma anche la testa di ministri, vice, sottosegretari grillini da sostituire con salviniani. E con nuovi innnesti dalle file pentastellate: nasce così la voce insistente di un possibile arrivo al governo del più celebre disoccupato grillino: Alessandro Di Battista (nel tondo).

Per Di Maio sarebbe la ciliegina sulla torta: imbrigliare il suo antagonista, che dopo la debacle europea ha provato a fargli le scarpe ma è stato brutalmente stoppato dalla filo-leghista Casaleggio, tentandolo con la Farnesina: non al posto di Enzo Moavero, ministro «di garanzia» che non si tocca, ma come suo vice al posto di Manlio Di Stefano. Per il girovago Dibba sarebbe una seducente vetrina, senza costituire un impegno oneroso, e lo toglierebbe dall'imbarazzo di non saper che fare di se stesso in caso di durata del governo. Per Di Maio, la garanzia che il fratello-coltello dovrebbe smettere di fargli trappole.

Nelle file governative dei Cinque Stelle si respira comunque il panico da rimpasto: Toninelli non dorme da giorni, la Castelli (reduce da una nuova ottima figura sulla lettera di Tria alla Ue) è assai nervosa, come la ministra Giulia Grillo. Trema il pingue Crimi, che con la sua gestione della delega all'Editoria ha creato solo grattacapi al governo, inimicandosi gran parte del settore informazione. E con lui Tofalo, Fioramonti, Sibilia. Tra loro, qualcuno ha persino telefonato a Beppe Grillo, per implorare protezione.

Nei piani del capo grillino, il rimpasto diventa anche un utile strumento per regolare i conti interni. Così fa filtrare la notizia di un processo ad ampio spettro per i suoi membri di governo, con l'obiettivo di offrire alla base parlamentare un po' di capri espiatori, e di togliersi dai piedi alcuni frondisti per promuovere gente più fidata e meno imbarazzante.

Il capo leghista, però, non ha ancora sciolto la riserva: il via libera al rimpasto sarebbe il segnale inequivocabile che il governo durerà.

E Salvini non vuole ancora concedere questo salvacondotto a Gigino. Per ora rinvia a dopo i ballottaggi: lunedì radunerà lo stato maggiore della Lega (all'interno del quale sono forti l'insofferenza verso gli alleati e la voglia di giocarsela in fretta al voto, prima che inizi la parabola discendente) e da lì potrebbe uscire un segnale.

Ma dopo gli ultimi colloqui col suo omologo, incluso quello di ieri, Di Maio si è fatto l'idea che Salvini sia fortemente tentato di tenersi l'utile alleato grillino, in stato di soggezione, e di lasciare a Conte la patata bollente di un ardua trattativa europea, tenendosi le mani libere per sparare a zero su Bruxelles, senza doversene assumere la responsabilità.

Commenti

Duka

Ven, 07/06/2019 - 08:35

E' chiaro, all'insegna del fatto che tutti dobbiamo mangiare meglio se a spese altrui.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 07/06/2019 - 09:02

Altro tassello per distruggere tutto, tipico dei sinistri. Ma se non vogliono andare alle elezioni questi devono imparare a lavorare per gli italiani e non gli italiani lavorare per gente con tontonelli, trentadue e lo scemo in motoretta. Se non s'adegueranno, saranno gli italiani a rottamarli.

gabriella.trasmondi

Ven, 07/06/2019 - 09:15

ogni simile attira il suo simile….

DRAGONI

Ven, 07/06/2019 - 09:24

IL TUTTO SULLA PELLE DEGLI ITALIANI.PER CORTESIA L'INCOMPETENZA DEI 5* E' ATTUALMENTE EVIDENTE E NON SE NE SENTE LA NECESSITA' DI AUMENTARLA CON L'APPORTO DI DI BATTISTA.....UN VIAGGIATORE APPRENDISTA STREGONE.

flip

Ven, 07/06/2019 - 09:26

non è una brutta idea c'è bisogno di qualcuno che pulisca bene i ces.-si!

cgf

Ven, 07/06/2019 - 09:32

DIBA al MAE? Auguri! A parte che Moavero si dimetterebbe....

leopard73

Ven, 07/06/2019 - 09:40

Due nullità targati LAZZARONI!!!! Della politica.

diesonne

Ven, 07/06/2019 - 09:50

DIESONNE LE LOTTE DI PALAZZO ACCENDONO I FUOCHI PER GLI ARROSTI

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 07/06/2019 - 10:03

Di Maio dimentica quel che disse Salvini poco tempo fa: Diba al governo è un problema. Rinforzi ed aguzzi la memoria il ragazzotto avellinese con vitamina B12 e antiossidanti..

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 07/06/2019 - 10:37

dibattista o no.. da apprezzare l’operato di Salvini.- noncurante delle poltrone che potrebbe rivendicare dopo il successo elettorale persegue dritto gli obiettivi di governo. trasformando il consenso in carburante per correre più in fretta.- Pragmatismo allo stato puro.. e il popolo RINGRAZIA.

diesonne

Ven, 07/06/2019 - 11:06

DIESONNE 5STELLE:DAL FUOCO ALLA BRACE

maurizio50

Ven, 07/06/2019 - 11:15

No, è meglio portarci Santoro. Sarebbe meno provocatore!!!!

Ritratto di adl

adl

Ven, 07/06/2019 - 11:20

Ottimo affare, Dibbala turistico comandante ballistico, lo vedrei bene al ministero del Turismo oppure a quello della Difesa. Dopo la resistenza e la resilienza dimostrate in quel del Guatemala per tutelare dall'oppressione fiscale le microimprese, i trofei di GRANDE SORELLA FATTURA ELETTRONICA ed in aggiunta degli ISAOMETRI, sono evidenti meriti da attribuire a lui ed alla SENATRICE EASY ELECTRONIC INVOICE.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Ven, 07/06/2019 - 11:21

se di Maio vuole sparire completamente , allora si affidi a di Battista .

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 07/06/2019 - 11:43

Meglio votare e adios a sti figuri.Regards

Libertà75

Ven, 07/06/2019 - 12:02

Di Battista rappresenta l'anima destra del movimento, ergo metterlo in gioco può voler dire solo 2 cose: a) un tentativo di recuperare i voti grillini finiti alla Lega; b) un percorso finale che vedrà fra 4 anni candidarsi per le politiche assieme Lega e 5stelle

antipifferaio

Ven, 07/06/2019 - 12:16

E' chiaro il perché: molto probabilmente è l'ultima volta che i dilettanti allo sbaraglio vedono un "loro" governo...per cui adesso o mai più. Di battista avrà così, almeno, per qualche mesetto visto dal di dentro come funziona la mangiatoia di stato...

nopolcorrect

Ven, 07/06/2019 - 12:19

Dibba al Governo? Meglio per Giggino lasciarlo a fare il falegname.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 07/06/2019 - 12:35

0+0=0

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/06/2019 - 12:45

Se dibba arriva al governo lo fa durare 10 minuti poi cade.

SPQP

Ven, 07/06/2019 - 12:46

Ricoverateli, non se ne può più.

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Ven, 07/06/2019 - 13:00

Ringraziamo vivamente il Salvino per averci consegnato nelle mani di questi personaggi squallidi come lui

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 07/06/2019 - 13:05

Se vuolo rimanere, sarebbe utile ricordare a Salvini la finanziuariua lacrime e sangue che ci aspetta. Sarebbe la sua tomba

bernardo47

Ven, 07/06/2019 - 13:10

ci manca solo di battista e siamo a posto! governo da cacciare! basta!

bernardo47

Ven, 07/06/2019 - 13:12

il di battista, anziche' come il di maio dare lavoro al nero, cominci a lavorare proprio lui...ma sul serio e in fonderia! cosi' paga i contributi e si fa la pensione perche' finora ha fatto solo tante chiacchiere e sul nulla!

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Ven, 07/06/2019 - 13:43

Portano l'ignoranza alla Farnesina....

flip

Ven, 07/06/2019 - 16:34

di maio o è pir-la o ci fà. di nattista lo fà furi subito.

kennedy99

Ven, 07/06/2019 - 19:21

se vogliono estinguersi del tutto portino pure anche quello. oramai quello che fatto è fatto.