Il Fondo salva-Stati inguaia Conte: scatta il processo 5S al premier

Non si placa la polemica sul fondo salva-Stati. Dopo le accuse di Lega e FdI, anche il Movimento chiede un vertice

La polemica sul fondo salva-Stati continua a imperversare nel panorama politico italiano.

Dopo le accuse di Matteo Salvini, che ieri in diretta Facebook ha parlato apertamente delle possibili trattative di Giuseppe Conte in Europa quando ancora era leader del governo gialloverde, e dopo le ire di Fratelli d'Italia, ora è il turno dello stesso Movimento 5 Stelle, che chiede chiarezza al governo. Una notizia che è particolarmente importante, soprattutto perché arriva dopo che lo stesso premier di ispirazione grillina aveva chiarito di non aver firmato ancora modifiche di cui il parlamento era stato tenuto all'oscuro.

Ma le frasi di Conte, evidentemente, non ha calmato né le ire del centrodestra né i timori dello stesso Movimento di cui lui rappresenta ancora il premier designato. Anzi, l'impressione è che la questione del fondo salva-Stati possa essere un nuovo (ennesimo) pantano per il governo giallorosso, riproponendo uno schema già visto in Europa di ritorno di fiamma tra le forze sovraniste e quelle più critiche all'interno del M5S.

Le parole dei deputati pentastellati sono chiarissime. In una nota, i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle in commissione Finanze della Camera hanno chiesto un vertice di maggioranza che spieghi le trattative in corso e le possibili modifiche apportate al meccanismo europeo di solidarietà. Nella nota, i deputati pentastellati hanno affermato che "la riforma del Mes sta andando proprio nella direzione che il parlamento voleva scongiurare" e hanno chiesto a Luigi Di Maio, come capo politico pentastellato, "di far convocare un vertice di maggioranza", ribadendo la contrarietà del gruppo alle modifiche del fondo europeo.

Mentre il Movimento ribolle per le notizie sulle trattative tra Conte e l'Europa - firme poi negate da Palazzo Chigi - si muove anche il ministero dell'Economia. Fonti del dicastero guidato da Roberto Gualtieri hanno infatti confermato che il ministro ha inviato il 7 novembre una richiesta al presidente della commissione Finanze del senato, il leghista Alberto Bagnai, per essere ascoltato proprio sulla riforma del cosiddetto fondo salva-Stati. Una riforma, spiegano le fonti del Mef, la cui firma "è stata programmata a fine dicembre". L'audizione sarà il 27 novembre, ma l'impressione è che questa possa essere una vera e propria settimana di fuoco per il ministro Pd. Che deve di fatto rendere conto su posizioni espresse dall'Italia quando al suo posto c'era Giovanni Tria e il Pd era all'opposizione.

Il nodo del Mes, che sta diventando un ennesimo processo sul presidente del Consiglio, continua invece a essere cavalcato dalle opposizioni. Oggi, il leader della Lega è tornato a parlare da Terni chiedendo che Conte spieghi quello che sta avvenendo in Europa. Una richiesta che del resto il Carroccio, tramite Bagnai e Borghi, aveva già avanzato quando era al governo. "La Lega e il Parlamento hanno dato un mandato chiaro al presidente Conte. Se qualcuno ha fatto promesse che non era in grado di mantenere, dovrebbe venirlo a spiegare" ha detto Salvini. Forza Italia, tramite il deputato e portavoce dei gruppi di Camera e Senato, Giorgio Mulè, ha detto che "in merito alla vicenda del Mes, carta canta e palazzo Chigi è, nella migliore delle ipotesi, silente e imbarazzato". E anche a sinistra iniziano a levarsi le prime voci. Stefano Fassina, di LeU, ha detto che "la revisione del Mes alimenta i rischi di ristrutturazione del debito pubblico italiano" e che "danneggia gravemente l'Italia".

Per Conte, le cose non si mettono affatto bene. Non è difficile comprendere che le opposizioni cavalchino le accuse nei confronti del fondo salva-Stati, visto che rappresenta quell'Ue di cui a destra criticano proprio nei meccanismi tecnici. Ma che gli stessi grillini ora parlino espressamente di chiarimenti e di non concordare con Conte indica che sul fronte europeo le acque continuano a essere estremamente agitate. Il presidente del Consiglio, in Europa, ha dato garanzie su diversi fronti: cosa che gli ha permesso di rimanere in sella dopo la crisi estiva. Ma molto di ciò che il governo giallorosso ha accettato non piace all'ala più oltranzista grillina. E adesso, grazie all'affaire sul fondo salva-Stati, rischia di proporsi quell'alleanza che per più di un anno ha guidato l'Italia e che in Ue è già stata confermata. L'Europa unisce Pd e Conte, ma riunisce anche quell'alleanza giallo-verde di cui il premier, un tempo, era garante.

Una convergenza di interessi che irrita e preoccupa la presidenza del Consiglio, a tal punto che, come riporta l'Huffington Post, da Palazzo Chigi fanno intendere che il premier abbia parlato di veto italiano al prossimo Consiglio europeo. Secondo il sito, le fonti della rappresentanza italiana a Bruxelles hanno spiegato che la proposta di modifica del Mes possa essere bloccata se saranno imposte diverse condizioni di accesso o riforme strutturali sul debito.

Commenti

d'annunzianof

Mar, 19/11/2019 - 17:30

Fosse che nun fosse la vorta bbona? Dai su`! Date una bella spallata a `sto catafalco de ruffiani e termiti

Libertà75

Mar, 19/11/2019 - 17:34

si cerca il casus belli per cambiare maggioranza e tornare al gialloverdismo

laval

Mar, 19/11/2019 - 17:35

Quindi Salvini non solo aveva ragione ma ha fatto bene a prendere le distanze da questo covo di vipere giallo Conte...

Giorgio Mandozzi

Mar, 19/11/2019 - 17:36

Questo signore dovrà rispondere al Parlamento e/o al presidente della Repubblica se, nascostamente, ha modificato accordi internazionali? Come mai i giornali dell'intellighenzia non ne fanno menzione?

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 19/11/2019 - 17:39

eh ma lui è l'avvocato degli italiani.. colpa di salvini

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 19/11/2019 - 17:43

scusatelo ha fatto le trattative a...sua insaputa!!

anita_mueller

Mar, 19/11/2019 - 17:48

Ma chi è questo Giuseppi che nessuno ha votato e che di colpo si è ritrovato a fare il presidente del Consiglio italiano? È forse un ennesimo burattino al servizio dei poteri forti o semplicemente uno che senza volervo si è ritrovato a fare un lavoro di cui sta cominciando a gustare tutti i privilegi senza render conto ne agli italiani ne alle forze politiche (partiti) che stanno al governo? Giuseppi: dici chi sei!

19gig50

Mar, 19/11/2019 - 17:55

Non sembra tanto tranquillo!!!

venco

Mar, 19/11/2019 - 18:03

Il Mes, fondo salva Stati ci è gia costato 52 miliardi di cui 40 regalati dal Monti, tutti soldi finiti nelle banche tedesche e francesi che erano esposte con la Grecia.

antoniopochesci

Mar, 19/11/2019 - 18:05

Devo essere onesto, vorrei conoscere un po' meglio questa matassa, prima di farmi un'opinione. State sicuri, però, ragazzi, che il Premier con la pochette potrà essere rinnegato dai suoi talent scout( al secolo i grillini) ma finchè resterà accovacciato sotto la chioccia del PD e dell'establishment( che ormai sono un tuttuno) che lo ha adottato e lo sta allevando, non succederà niente.

Iacobellig

Mar, 19/11/2019 - 18:12

Se dovesse risultare a verità Conte ha gravemente fatto danni al paese oltre ad aver tradito, in tal caso va processato.

hectorre

Mar, 19/11/2019 - 18:16

i grillini mi fanno tenerezza.....chiedono vertici, si agitano, esigono spiegazioni....poi svanisce tutto come una bolla di sapone....ormai sono destinati al nulla cosmico e manderanno giù bocconi amari, pur di evitare le urne....d’altronde giuseppi è il loro premier!!!!!!....o forse è il premier del pd...a pensar male.......

hectorre

Mar, 19/11/2019 - 18:20

Libertà75...Salvini ha fatto All-in, punta tutto sull’emilia romagna...se vince, il pd si sfalda, i 5s raccolgono le briciole e il governo va a casa.....tornare con di maio, sarebbe un suicidio politico...si è appena risollevato da quello di agosto, anche se giorno dopo giorno ci si rende conto che non aveva tutti i torti....

trasparente

Mar, 19/11/2019 - 18:22

Il fondo salva stati (MES) se a dicembre verrà firmato ci ridurrà come la Grecia. Avremo la Troika che ci dirà cosa dobbiamo privatizzare (svendere), diminuiranno le pensioni, la sanità sarà ancora dimezzata e la povertà aumenterà vertiginosamente. Questo sarà la scusa delle istituzioni: rimodulare il debito pubblico. Quindi il MES è un suicidio!!

Ritratto di adl

adl

Mar, 19/11/2019 - 18:30

Non facciamo correttezza politica lessicale. Il FONDO SALVA STATI è fuorviante e quì in Italia in italiano si dovrebbe chiamare FONDO SALVA ALTRI STATI. Il Bisconte zio Giuseppinocchio non mi ha mai convinto, ma ora mi pare proprio che sia diventato, l'avvocato del popolo TROIKANO.

baronemanfredri...

Mar, 19/11/2019 - 18:31

COMEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE GLI AMICI DELL'EUROPA EUROPAAAAAA CONTRO IL LORO AMICO GOVERNO ITALIANO? NON C'E' PIU' RELIGIONE. COMUNQUE I BUFFONI PRIMA O POI SONO FISCHIATI.

Morion

Mar, 19/11/2019 - 18:35

Questo Giuseppe Conte, incensurato, non corrompe, non si lascia corrompere, non ha rapporti con la mafia, non compera senatori, con le donne vale quanto il due a briscola, ma che ci sta a fare presidente del Consiglio?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 19/11/2019 - 18:35

A mio modesto parere deve essere talmente protetto che nessuno gli farà un baffo. Non è finito a capo del governo per caso, qualcuno l'ha proposto ed ha spinto i cinque stalle a prenderlo in considerazione. Se così fosse stavolta hanno giocato di fino considerato il clamore del suo predecessore ugualmente deciso e imposto all'estero tal monti. A soffrire, per nostra pace, rimangono gli italiani...

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 19/11/2019 - 18:41

I calci nel cxxo possono esser educativi in alcuni casi.

killkoms

Mar, 19/11/2019 - 18:50

hastato ancora Salvini?

manente

Mar, 19/11/2019 - 19:06

Il sedicente "avvocato del popolo" nonché pubblico accusatore di Salvini in Parlamento, finisce sotto processo e non per un reato qualunque, ma per quello più grave di tutti, il tradimento del Paese.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 19/11/2019 - 19:10

Ho scoperto di essere "sovranista", senza essermene mai accorto. Ma ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che la UE è stata un'ottima iniziativa politico-economica, ma si é trasformata in inganno, essenzialmente tedesco. Era meglio la Lira, l'euro é stata una grande fregatura.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 19/11/2019 - 19:15

L'avvocato del popolo !!! Tanto che stanno girando, va a finire che i risparmi degli italiani finirà nelle tasche della Germania e della Francia. Un po di tempo fa, i traditori venivano messi in punizione, col cappuccio in testa, e faccia al muro, mostravano la schiena alle canne dei fucili.

Ritratto di .repvbbliQetta..

.repvbbliQetta..

Mar, 19/11/2019 - 19:21

il solito sGOVERNO di BURATTINI agli ORDINI di Usa Francia e Germania guidato da un avvocato delle CAUSE PERSE

killkoms

Mar, 19/11/2019 - 23:18

venco,proprio così!

cavolo4

Mer, 20/11/2019 - 00:33

Fonte certa Conte non arriva a Natale nel senso che non sarà più entro Natale presidente del consiglio e tenteranno di fare un governo dando l’incarico a Franceschini. Chiaramente con l’aiuto del pupo.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 20/11/2019 - 00:41

Non solo Conte ma anche il PdR dovrebbe chiarire in merito in quanto si è espresso alcune volte sulla modifica del patto di stabilità,cioè un deficit pubblico meno austero e che sia più equo per gli Stati membri in tema di investimenti.

kyser

Mer, 20/11/2019 - 08:36

Hectorre ho nostalgia del governo gialloverde che secondo me era migliore di un possibile governo di centrodestra, ma dopo che i 5 stelle hanno dimostrato di mettersi col PD non meritano alcuna fiducia, è impensabile riproporlo...purtroppo sarebbe pure un rischio di portare in qualche modo in futuro una alleanza 5s-PD-PDL (roba peggio di Monti)

kyser

Mer, 20/11/2019 - 08:37

Questo comportamento dei 5stelle è buono e dimostrerebbe una certa coerenza, non fosse per il fatto che hanno perso completamente la faccia e la credibilità una volta alleatisi col PD al governo e ancora peggio in Umbria.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 20/11/2019 - 08:54

Conte ennesimo chiaro imbucato dall'alto senza elezioni, che non deve rendere "conto" a nessun elettore, e forse partito e movimento, messo li a fare danni per conto dell'establishment, se notate, come gentiloni, letta monti, inpettito, scodinzolante, accomodante, ambiguo un perfetto clone/ terminator

Mborsa

Mer, 20/11/2019 - 09:00

L'idea di porre il veto nel consiglio dei capi di governo è semplicemente demenziale: equivale a dichiarare la non sostenibilità del debito italiano. Il MES andava bloccato o modificato in sede tecnica nei mesi scorsi, durante la trattativa! Se è vero come afferma Salvini che non è stato discusso in sede di governo la posizione italiana, ne segue che Conte e Tria hanno mancato: l'unico modo di uscirne è sfiduciare il PdC e cambiarlo.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 20/11/2019 - 10:00

Fosse stato solo Salvini ad avere dubbi! L'avvocato prima del popolo e poi della propria carriera politica all'ombra di poteri forti assume aspetti sempre più, cerco di essere gentile, interlocutori. Come ho già espresso in altro commento, "Giuseppi" assomiglia a certi pupazzetti caricati a molla da irresponsabili del "palazzo", questo punto anche di quello di vetro di Rue de la Loi, 200 in cui il duo Emmanuel e Angela fanno il loro comodo.