Forza Italia riscopre l'unione: "Due anni per prendere il Paese"

I big schierati insieme sul palco di Forza Futuro sono la fotografia di un partito che ha resistito alle vicissitudini: ora una nuova sfida

a Calvagese della Riviera (Bs)

Sarà un estremo slancio d'affetto per Forza Italia, la creatura nata nel 1994 e passata in mezzo a mille vicissitudini fino a rischiare più di una volta la chiusura per mano delusa del suo ambizioso demiurgo. E forse anche uno scatto d'orgoglio esploso tra le «miserie» che Silvio Berlusconi dice di sentire raccontare di continuo in tv: «Grazie ai signori Fitto e Verdini, negli ultimi tempi, di Forza Italia si è parlato soprattutto, solo di questo». Il fatto è che a Palazzo Arzaga, alla scuola di formazione politica organizzata da Mariastella Gelmini con tutte le anime del partito, il Cavaliere non parla di «Altra Italia», lo spauracchio dei dirigenti azzurri, dei suoi compagni di strada politica che gli sono rimasti a fianco in tempi anche piuttosto turbolenti. Dice «Forza Italia» e questo antico nome è una specie di balsamo sulle ferite di chi già si sentiva pronto a entrare in ospedale per i postumi della rottamazione. Così, il discorso del Cavaliere ha un sapore dolce di casa per tanti che temevano un futuro da senzatetto.

Forza Italia esiste almeno nei suoi big schierati uno a fianco all'altro, col fiato sospeso e il discorso incerto in attesa dell'arrivo di Silvio Berlusconi e di quel che il leader si prepara a dire. O a non dire. Giovanni Toti, consigliere politico del Cavaliere diventato presidente della Regione Liguria, sintetizza: «Questo palco è una bella fotografia che anche in Forza Italia ci possono essere sensibilità diverse. I partiti non sono prigioni». C'è il capogruppo dei senatori, Paolo Romani, con il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, accanto ad Annamaria Bernini e al veneto Marco Marin. Nei giorni scorsi è passata Daniela Santanchè ma anche Antonio Tajani, Licia Ronzulli e Elisabetta Gardini. Liberali, liberisti e cattolici fedeli al Ppe come a una mamma, tutti più o meno appassionatamente insieme.

Se la portavoce Mara Carfagna sdrammatizza con una barzelletta sulle bugie di Matteo Renzi, la quasi azzurra Viviana Beccalossi («sono di Fratelli d'Italia, ma qui mi sento a casa e per me Berlusconi è il mio presidente») lancia uno scherzoso altolà a Michela Vittoria Brambilla, portavoce della nutrita anima animalista e ambientalista di Forza Italia: «Mi raccomando, però, almeno qui a Brescia non parlare contro la caccia...». Coordina il dibattito il direttore del Giornale , Alessandro Sallusti, intervengono anche «gli esterni» Raffaele Volpi, salviniano, e Luca Del Gobbo, Ncd. In prima fila, seduta accanto a Mariastella Gelmini, c'è anche l'alfaniana pentita Nunzia De Girolamo, che ha l'aria di una tornata indietro appena in tempo.

Paolo Romani annuncia che «per due anni non si vota di sicuro», ciò che poco dopo lo stesso Berlusconi confermerà e che è un'altra ragione di sollievo per questo partito in cerca di riassetto e di respiro dopo cadute, fughe, cambi di schieramento. Berlusconi conferma: «Questi non si schiodano. Abbiamo due anni di tempo per convincere il popolo degli astenuti ad andare a votare». Insomma, non è l'ora di barricate e ostruzionismi inutili, il tempo c'è, ma serve a studiare strategie e non lasciarsi prendere dal panico.

Il leader deciso a tornare in campo, che oggi non dice «Altra Italia» ma «Forza Italia», illustra un programma che mette insieme un po' di nuovo e un po' di antico: «Non vogliamo più professionisti della politica, servono forti innovazioni, ma non rinunciando a chi dal 1994 a ora ha lavorato con noi maturando una grande esperienza». In sintesi: «Gente nuova accanto a noi». È anche dietro quel «noi» che i dirigenti azzurri leggono il nostalgico desiderio di salvare Forza Italia.SCot

Commenti

19gig50

Lun, 28/09/2015 - 08:37

Questo è andato fuori di testa, ci vuole un'azione immediata perché tra due anni l'Italia sarà piena di appestati e di finocchi.

xgerico

Lun, 28/09/2015 - 08:42

Strillano, strillano con la speranza di far "capire" che sono in molti!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 28/09/2015 - 08:50

STUPENDA QUESTA SCREMATURA, che mi riporta al religioso antico. Alla Salvezza dell'Uomo concepita dall'Avvento. Pochi, e tanta Speranza. Grandezza del 'Figlio di Dio'. -riproduzione riservata- 8,50 - 28.9.2015

mercredi

Lun, 28/09/2015 - 08:56

Tra due anni non ci saremo più, e forse neanche tu.

Blueray

Lun, 28/09/2015 - 09:00

Per recuperare l'astensione bisogna dare fiducia, e per dare fiducia la prima cosa da fare è rendere impossibili i cambi di casacca e le creazioni dal nulla di nuovi partituncoli di traditori, in corso di legislatura, che pretendono di governare con consensi che l'elettorato non ha mai dato loro. Tutto il resto viene dopo.

linoalo1

Lun, 28/09/2015 - 09:12

Due anni????Ma sherziamo????Tra due anni,l'Italia,di questo passo,non esisterà più!!!!Questo Governo di Incapaci,che io continuo a paragonare all'Armata Brancaleone,stordito dall'Ebrezza del Potere Assoluto,dopo 20 anni di lotte,più o meno lecite,riuscirà a distruggere l'Italia molto prima di due anni!!Basta vedere quanto poco ci hanno messo a ridurla così come è oggi!!!!

m.nanni

Lun, 28/09/2015 - 09:23

Silvio, per te abbiamo sofferto e preso sputi e minacce; ma da Gheddafi in qua non ne hai azzeccato una. due anni ancora con Renzi credo che sarà difficile anche commentare. i tuoi europarlamentari dovrebbero scatenare un casino del diavolo perchè Strasburgo di renda quella giustizia che in Italia è stata violenta con te. Verissimo, qui hai ragione: il Popolo italiano deve risarcirti dei danno giganteschi subiti. intanto gli europarlamentari votano con la Kyenge e in Italia bannano persone impegnate che argomentano criticamente tali posizioni. vero on.le Lara Comi? con altri due anni con Renzi pigliatutto credo che anche gli spazietti di libertà di cui ancora disponiamo siano a rischio. manda i tuoi all'assalto con Salvini; scendiamo in piazza; chiediamo il dimezzamento netto della camera e un senato con cento senatori e poi subito al voto. NON TERGIVERSIAMO che rischia di sparire non FI, ma l'Italia in via di islamizzazione. Viva l'Italia!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 28/09/2015 - 09:26

Un bel tacer non fu mai scritto. Ormai va male pure il Milan. Una tragedia.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 28/09/2015 - 09:26

Tento ancora una volta di superare con questo mio il fuoco di sbarramento della censura de "il Giornale", quando soprattutto si parla di Berlusnoni. Basti pensare che ieri, l'altro ieri e l'altro ancora, su tre o quattro commenti quotidiani non ne è passato nemmeno uno, perché non dicevano al cav.: "Bene! Bravo! Bis!". E poi mi si viene a parlare di obiettività del giornale, per cui un tempo lo compravo anche per la lotta di libertà dal comunismo che la testata ispirava ed insita nell'appartenenza al PdL, movimento magico anche per le parole usate: “Popolo delle Libertà”, ed essere iscritto a questo movimento mi riempiva il cuore di tanto orgoglio. Altri tempi, purtroppo. Ora vanno e vengono da e in FI con tanta facilità invece, come se... (1 - continua)

antipifferaio

Lun, 28/09/2015 - 09:26

Due anni????...Ma siamo matti??? Io piffero pidocchioso del pd bisogna che se ne vada entro il 2016 altrimenti siamo spacciati!!! Cav. Berlusconi...ma non è che Lei è di fatto al governo?... Se continuate così nel 2018 il movimento 5 stelle vi farà a strisce...

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 28/09/2015 - 09:27

...questo fosse un bus. E' ovvio, dunque, che c’è stato in passato e c'è soprattutto ancora oggi qualcosa che non funziona e che spinge a non dare più credito a FI, al suo leader ed ai cosiddetti big. E sentir dire "Paolo Romani (che) annuncia che «per due anni non si vota di sicuro»". E poi "Berlusconi (che) conferma: «Questi non si schiodano. Abbiamo due anni di tempo per convincere il popolo degli astenuti ad andare a votare»". Tutto questo significa solo una cosa. C'è stato, durante le trattative per il "Patto del Nazareno" con Renzi, non ricordo se in prima battuta o in altre occasioni, un accordo tra i due, Berlusconi e Renzi, il primo che faceva pressioni sul secondo in questo caso, perché la legislatura la si chiudesse alla sua scadenza naturale, ... (2 - continua)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 28/09/2015 - 09:28

...cioè nel 2018. E', quindi, ovvio che ancora oggi Romani dica quel che ha detto e che Berlusconi ripeta continuamente che "«questi non si schiodano. ...»". Dopo la loro opera di sostegno da "utili idioti", dal 2011 in qua, nei confronti di Monti, Letta e, soprattutto, di Renzi, quest'ultimo ormai è ben saldo nella sua posizione di potere e difficilmente lo si può schiodare. Come dice lo stesso cav.. Anche perché a FI oggi non conviene nemmeno lottare per raggiungere tutto questo, far cadere Renzi insomma, visto che questa situazione è "un'altra ragione di sollievo per questo partito in cerca di riassetto e di respiro dopo cadute, fughe, cambi di schieramento". E non solo, io aggiungo. Ma anche conflitti macroscopici di interesse. (3 - fine)

umberto nordio

Lun, 28/09/2015 - 09:34

"Prendere il paese"?Va bene!( con riserva). E poi? Non mi sembra che la prima volta i risultati siano stati entusiasmanti,anzi.Quindi si limiti a prendere le consuete pastiglie blu e si tolga di mezzo.

xgerico

Lun, 28/09/2015 - 09:38

Forza Italia è diventata come quel parroco che con pochi fedeli in chiesa li faceva cantare a voce alta, con la speranza che da fuori credessero che la chiesa era piena!

Ritratto di ...noiNONciARRENZIAMO

...noiNONciARRE...

Lun, 28/09/2015 - 09:43

"Due anni per prendere il Paese", lucido come sempre da qualche annetto a questa parte

Ritratto di hardcock

hardcock

Lun, 28/09/2015 - 09:45

Ieri 27/9/2015 ero in Italia e sono andato ad "Atreiu". Che pena se la destra e' questa il PD vivra ancors 2000 anni. 2 ore di ciance per dire sostanzialmente 1 sola cosa: E' giusto che noi si sia qui a mangiare mentre foi fate la fame. Dobbiamo battere il PD, Salvini e il cavaliere perché ci spetta un piatto piu' grande. E che delusione La Giorgia meloni! anche lei riltato della scuola del 68. Spocchiosa saccente e di un ignoranza abissale. Maurizio un ex italiano in Cina

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 28/09/2015 - 09:51

Senza futuro.

Sabino GALLO

Lun, 28/09/2015 - 10:00

Probabilmente dovremo aspettare ancora due anni per tornare alle urne. Ma il tempo disponibile deve essere utilizzato con maggiore razionalità e fermezza, per riorganizzare al meglio il partito. Nel passato, in alcune città e regioni c'erano delle "carenze". E, qualche volta, si candidavano delle persone che, in seguito, hanno prodotto frutti acerbi non digeribili. Alcune sedi di partito erano poco utilizzate per confronti politici formativi dei cittadini. Molto spesso utilizzate solo per offrire buoni aperitivi agli iscritti, con la partecipazione di candidati (non sempre ben scelti, ma molto ambiziosi) che avevano il solo interesse di "apparire" e parlare "per dire poco", nel silenzio (organizzato) degli altri invitati. Alcuni degli eletti si sono rivelati... "non proprio adatti alla funzione" ! E questi hanno fatto del male non solo al partito, ma anche ai pochi eletti di buona qualità , che hanno dovuto subire la loro dannosa presenza . Ora, coraggio per il futuro!!

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Lun, 28/09/2015 - 10:08

"Scuola di formazione politica organizzata da Mariastella Gelmini"...HA HA HA HA HA HA HA HA HA ..... Per uscire dal tunnel della sua ignoranza...E cosa insegna la Gelmini, come si fa ad entrare nelle grazie del Capo grazie a copiosi "attributi"? Ma per favore, ma da chi li prende i soldi per queste pagliacciate, dai contribuenti ritengo...Vergogna!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 28/09/2015 - 10:11

A forza di parlare di rilancio, riscossa e vittoria finale, si convincono che sia vero; è rassicurante, alimenta la speranza ed incoraggia a lottare, dando fondo alle poche residue energie. Si chiama "autosuggestione".

antipifferaio

Lun, 28/09/2015 - 10:14

Questa dei 2 anni è la conferma senza se e senza ma che al governo c'è di fatto la grande coalizione e che la manfrina dei Verdini, Fitto e chi più c'è più se magna è solo una commedia, anzi una tragedia (per noi) all'italiana. Ormai non c'è ombra di dubbio che si stanno sbranando gli ultimi pezzi dell'Italia (a spese nostre, ovvio) prima di scappare. Il pd è stato molto magnanimo con Mediaset e in qualche modo bisogna pur ripagarlo. Quanto all'Europa mi sa che c'è l'accordo con la kulona: al governo il pd per 5 anni e poi...si salvi chi può...

Rossana Rossi

Lun, 28/09/2015 - 10:24

Silvio datti da fare perchè il pifferaio abusivo bisogna mandarlo a casa prima che ci distrugga..............

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 28/09/2015 - 10:31

.......Come per due anni non si vota di sicuro!?!?...Siete voi anche contro il vostro interesse ma nell'interess degli Italiani che dovete affrettare i tempi....Gli stessi Italiani ve ne saranno grati a suon di voti. Ma che scherziamo? Ancora 2 (due!!!) lunghissimi anni di 'sti cialtroni NON eletti???? Solo per fare un esempio: in due anni quante migliaia di clandestini faranno arrivare per mangiarci sopra????

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 28/09/2015 - 10:35

"Insomma, non è l'ora di barricate e ostruzionismi inutili."????!!! Basterebbe, da sola, questa affermazione per chiudere le pagine di un libro dalla trama incredibilmente ingloriosa scritta da un autore privo di un progetto politico che non collimi con i propri interessi di bottega. Atteso anche che tra due anni questa nazione non esisterà più. Come non esisteranno più la sua lingua ed i suoi costumi. Salvini, salvaci finchè sei in tempo!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 28/09/2015 - 10:40

I suoi big???. Saranno bigghini che più ini non si può. Dopo le elezioni, che prima o poi arriveranno FI farà finalmente un congresso. In una cabina telefonica.

mercredi

Lun, 28/09/2015 - 10:41

Tra due anni l'italia non ci sarà più e anche, soprattutto, per colpa tua. Misero,con la pancia piena, ci hai fatto perdere anni e anni per starti appresso mentre il tuo pensiero era solo salvare le aziende e sistemare le tue prostitute e ragazzine. Taci, ritirati, non ti sopportiamo più.

bruno.amoroso

Lun, 28/09/2015 - 10:47

ma per favore!! ritirati!!

marco m

Lun, 28/09/2015 - 10:50

Dal 30 al 10 per cento, SEI, dicansi SEI, scissioni sarebbero un partito che ha resistito alle vicissitudini? Ma si dai, continuiamo a raccontarci balle da soli, vedrai che i problemi si risolveranno per magia

Giorgio1952

Lun, 28/09/2015 - 10:50

Fora Italia unita certo sono rimasti quattro gatti : Gasparri, Romani, la Bernini, Marin, si sono visti anche la Santanchè, Ronzulli, Gardini e Tajani. Liberali, liberisti e cattolici fedeli al Ppe come a una mamma, "tutti più o meno appassionatamente insieme". Intanto il gradimento del Cav è al 12% appena tre punti sopra l'ex "delfino senza quid" Alfano! Lega e FdI vanno per la loro strada, Salvini ha invitato Berlsuconi a limitarsi a fare da padre nobile.

i-taglianibravagente

Lun, 28/09/2015 - 10:56

ai (bei) tempi, il portavoce era Tajani....adesso abbiamo la Carfagna...direi che per analizzare la situazione il dato e' sufficiente.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 28/09/2015 - 11:36

Scuola di formazione politica organizzata dalla Gelmini ? Ma siamo diventati pazzi ? Poi non riusciamo al capire perchè siamo al 10% ? Se volete, gratuitamente, ve lo posso spiegare.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 28/09/2015 - 11:57

Da come si stanno mettendo le cose è arduo immaginare che Italia sarà fra due anni. Vedere Renzi vaneggiare davanti ad un divertito Clinton profetando che saremo i primi in Europa davanti a tutti mi ha fatto vergognare. Possibile che ci dobbiamo sempre mostrare così ridicolmente provinciali all'estero. Ma questo ebete sa quello che dice o crede di imbrogliare l'universo mondo? Bisogna cacciarlo in ogni modo, oltre che abusivo e spaccone ci sta mandando alla rovina e fra due anni chissà come saremo.

santecaserio55

Lun, 28/09/2015 - 11:57

Il nonno che racconta le favole ai nipotini

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 28/09/2015 - 12:00

grande silvio! continua fare il punto di riferimento della destra italiana.. e noi nel frattempo cambiamo il paese!

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 28/09/2015 - 12:19

Berlusca se aspetti due anni per prendere il paese, saranno i negretti che lo avranno preso prima di TE, o ti muovi ORA o chiudi per sempre la tua carriera politica

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 28/09/2015 - 13:04

Dimostrazione in piú del sostegno (in)diretto al giullare... Verdini longa manus... Sempre piú Farsa Italia

Atlantico

Lun, 28/09/2015 - 17:38

Vediamo se siete abbastanza liberi di pubblicare questo post: sino a venerdì scorso, dall'inizio della legislatura, FI ha perso 83 ( ottantatre ) parlamentari di cui oltre la metà al Senato.