Il fronte estero di Berlusconi: pronto a tornare da Putin

Faccia a faccia sul Mar Nero con il presidente russo. Sul tavolo i rapporti tra Europa, Stati Uniti e Russia

L'obiettivo è quello di dare seguito ai colloqui avvenuti a fine giugno nella repubblica siberiana dell'Altai, incontro nel quale Berlusconi e Putin ebbero modo di confrontarsi sull'agenda politica internazionale. In quell'occasione il presidente di Forza Italia spiegò come questa sua iniziativa diplomatica fosse dovuta alla necessità di «rendersi utile alla pace e al miglioramento delle relazioni tra l'Europa, gli Stati Uniti e la Federazione Russa». Nel frattempo il groviglio della crisi greca non si è certo dipanato e Putin ha chiamato a raccolta in Russia i vertici dei Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica), per un summit nel quale è stata discussa la creazione di una Banca dello Sviluppo interamente dedicata ai Paesi di quest'area.

Se la politica estera resta una grande passione per Berlusconi, il presidente di Forza Italia sta ascoltando da settimane pareri e opinioni sullo stato del partito, con l'idea di un rilancio in vista dei grandi appuntamenti elettorali del 2016, quando si giocherà una partita fondamentale con il voto in quasi tutte le grandi città italiane. Berlusconi è convinto che Forza Italia abbia tutte le possibilità di recuperare consenso tra gli astenuti di centrodestra. Da questo punto di vista non c'è alcuna nostalgia per il Patto del Nazareno, nonostante i periodici tentativi di accreditare la volontà di procedere con una marcia indietro. In questo senso l'annunciato sostegno dei «verdiniani» a Matteo Renzi - che prenderà corpo a settembre nel voto sul ddl riforme al Senato - viene accettato come una circostanza ormai scontata e acquisita.

L'idea di fondo è quella di tornare sul territorio, di rinnovare, dando spazio agli amministratori locali più capaci, ma anche individuare nuove figure provenienti dalla società civile. Nel partito stanno partendo una serie di iniziative con cui far ripartire dal basso il motore dell'attività politica. La prossima settimana sarà decisamente intensa. Si comincia giovedì 16 quando nell'auletta dei gruppi della Camera Marcello Fiori riunirà la prima assemblea degli eletti di Forza Italia. L'obiettivo è quello di far capire che il partito è vivo e vegeto, è presente nelle istituzioni e vuole ripartire proprio dalla centralità degli eletti per cercare nuovi spunti. Sabato 18 al monastero di Santa Croce di Ameglia, in provincia di La Spezia, si svolgerà una giornata di formazione per amministratori locali intitolata «Con la voglia di fare l'Italia», fortemente voluta da Alessandro Cattaneo, Giovanni Toti e Deborah Bergamini a cui prenderanno parte molte delle giovani leve del partito. Infine lunedì 20 sarà la volta di Antonio Tajani, nella sede del Parlamento europeo di Roma, organizzare un incontro-dibattito con parlamentari europei e nazionali, ma anche con eletti negli enti locali, per parlare di lavoro, immigrazione e preparare i contenuti del congresso del Ppe che si terrà in ottobre a Madrid e al quale parteciperà anche lo stesso Berlusconi.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 12/07/2015 - 08:53

Appena lo sanno a Washington telefonano in Italia e gli arrivato 5000 avvisi di garanzia.....

Daniele Sanson

Dom, 12/07/2015 - 10:00

Possono dire quello che vogliono ma Berlusconi rimane l'unico vero grande politico , a parte Cossiga , che il nostro povero paese abbia avuto negli ultimi 50anni .

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 12/07/2015 - 10:24

Provate a mandarci il pifferaio,non sarebbe accettato nemmeno come venditore di pentole.Grande Silvio,pensaci tu.

Massimo25

Dom, 12/07/2015 - 10:49

Devo ricredermi su molte cose che ho pensato di lui lungo questi anni..sinceramente mi accorgo che é il più lungimirante dei 4 quattro infami che sono passati dopo di lui..

linoalo1

Dom, 12/07/2015 - 10:50

Silvio,purtroppo ti hanno defenestrato e ti hanno tolto tutti i poteri!!!Quindi,parlare a Putin da Privato,non potrà avere nessun effetto!!Ormai,Usa,Francia,Germania ed UE,hanno fatto il Disatro Libia e Russia e chi pagherà??Solo il Popolo,come sempre!!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 12/07/2015 - 11:05

Berlusconi sarà pure, come dice qualcuno, "l'unico vero grande politico". Ma grande in che? Nessuno può certo smentire il fatto che, come i sinistri, è la causa prima di tutti i mali che ci affliggono dal 2011 a tutt'oggi. Per non parlare pure degli anni precedenti. In questi anni ha fatto con FI comunella continua con la sinistra comunista e catto-comunista, tanto da sembrarci, l'una e l'altra, la stessa cosa, che ha portato al potere e sorretta dandole la maggioranza in parlamento e con essa votando le leggi che poi hanno ridotto il nostro in quel che è effettivamente oggi per noi elettori. Una nullità. ... (1 - continua)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 12/07/2015 - 11:07

...Chi di noi oggi darebbe un voto ad un uomo che in tutti questi anni ha soccorso la sinistra svendendole i voti del centrodestra e tutti i nostri sogni di un'Italia libera, liberale e democratica per un sedicente suo "senso di responsabilità"? Quest'uomo ormai è solo animato, si fa per dire, da un moderatismo vetero-democristiano, becero, inconcludente, inattivo e accomodante con tutti. E non risolve nulla. (Per la Redazione: So già che non lo pubblicherete. Fa lo stesso. Avviene da giorni coi miei commenti ormai). (2 - fine)

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 12/07/2015 - 11:13

ragazzi non so voi! Io non amo i ricchi e ricchissimi....ma Berlusconi è l' unico statista di livello mondiale in questa EU di mezze cartucce succube della solita "Deutschland ueber alles".

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Dom, 12/07/2015 - 11:13

L'unico politico e Leader di cui mi fido da vent'anni e Silvio Berlusconi..perché vittima di una persecuzione inumano da parte dei miei nemici..di coloro che vorrei non condizionassero più la vita democratica di questo paese piegando alla preservazione dei loro privilegi..sto parlando poteri dei POTERI FORTI !!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 12/07/2015 - 11:25

datemi retta! sul GREXIT ho visto giusto....(che gli USA mai la molleranno ai russi, tanto a pagare saremo noi poveri c******i) vedete anche voi che la Germania è sempre la stessa (ueber alles), che il PD si sta corrodendo dal di dentro come uno zombie, che ISIS è messa in piedi e appoggiata da USA+ Israele, che l' unico vero grande leader in grado di fermare la decadenza e la rovina economica dell' EUROPA è Putin (come ha capito Berlusconi!)che può tenere a bada USA e Sionismo finanziario.

Ritratto di tifososenzaopinioni

tifososenzaopinioni

Dom, 12/07/2015 - 11:26

ilvillacastellano sei il solito comunista che attacca ingiustamente il nostro grande statista Silvio BERLUSCONI, PURTROPPO L'INVIDIA VI HA RESI ACIDI E PIENI DI RANCORE VERSO COLUI CHE DA ANNI COMBATTE E VINCE CONTRO LA MAGISTRATURA COMUNISTA.

xgerico

Dom, 12/07/2015 - 11:51

Torna, torna, tornaaaaaaaaaa, stà casa aspetta teeeeeeeeeeeeeee!

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 12/07/2015 - 11:52

Nel 2002 Silvio Berlusconi fu l'artefice dell'accordo Nato-Russia a Pratica di Mare. Ora, però, dopo l'apertura dei serragli e la fuoriuscita dei sinisr**i americani ed europei, si sta ritornando agli anni della guerra fredda... ma una volta che Berlusconi non potrà più fare il messaggero di pace che cosa ci aspetterà? Forse la 3^Guerra mondiale?

agosvac

Dom, 12/07/2015 - 13:08

Egregio villacastellano, ognuno in questo sito è libero di dire tutte le minchiate che vuole, tant'è che il suo commento è stato pubblicato. Per quanto riguarda la comunella di Berlusconi con la sinistra, lei si riferisce al patto del nazareno, Berlusconi ha avuto l'intelligenza di uscirsene fuori una volta capita la malafede di Renzi!!! Ma qui si parla di cose ben più importanti: Berlusconi è di sicuro l'unico uomo politico che potrebbe fare ragionare di nuovo insieme Putin ed Obama con la conseguenza di una maggiore pace nel mondo!!! In fondo bisognerebbe solo fare capire ad Obama che non è putin il nemico, bensì l'isis!

puntoebasta

Dom, 12/07/2015 - 13:55

@villacastellano la colpa di B.sarebbe il suo flirt con la sinistra? . Ma dove è stato un questi anni? La persecuzione e i tradimenti subìti sono stati quisquilie?E con chi vorrebbe risolvere i problemi dell'Italia:con Salvini,con la Meloni,con Grillo &c....La visione di B.era ed è molte spanne al di sopra di tutti i politicanti di ieri e di oggi. Non a caso tutti lo hanno combattuto.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 12/07/2015 - 14:26

Silvio, lo sbaglio che hai fatto nel 2011 dare il potere ai PClani non dovevi farlo, anche a costo di fare spaccare la Ue,Spread alle stelle (che era solo una montatura) dovevi tenere duro. Adesso vedi tu stesso che succede, il paese non sta meglio da allora anche se lo SPREAD si trova a 160!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 12/07/2015 - 16:40

Caro LUIGI ormai non ti resta che CANTAREEEE!!!! Saludos dal Nicaragua.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 12/07/2015 - 17:08

A chi mi appioppa lo sgradito nomignolo di "comunista", così a cuor leggero; a chi reputa "minchiate" quanto da me scritto ed a chi limita le colpe di Silvio solo ad un semplice "suo flirt con la sinistra" e si chiede pure dove io sono stato in questi anni (magari si chiedesse lui dove è stato in questi anni!), per far loro capire tutto quello che ci è successo per colpa primaria del loro idolo in questi vent'anni e soprattutto di recente, negli ultimi quasi cinque anni, vorrei fare una specie di cronistoria e spiegare loro, punto per punto, tutto quanto. Vorrei, ma non lo farò, sia perché occuperei troppo spazio e non potrei quindi contare sulla pazienza e benevolenza di codesta redazione, sia perché, anche se lo facessi, non otterrei risultato migliore con lor signori che con il loro intervento a sproposito han dimostrato solo di essere degli invasati, senza argomenti. E questo è quanto.

mila

Dom, 12/07/2015 - 17:28

@ agosvac -Non entro neppure nella diatriba pro e contro Berlusconi, perché ormai e' vecchia e un po' inutile. Anche se Berlusconi era ovviamente migliore, specie in politica estera, di quelli che l'hanno seguito, non credo proprio che ora possa "far ragionare insieme Putin e Obama". Gli Americani hanno deciso per la guerra, e noi purtroppo siamo nel loro campo. L'unica svolta positiva e' che i Russi vincano (sempre sperando che la guerra non diventi nucleare)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 13/07/2015 - 10:49

#ilvillacastellano - 17:08. Tranquillo. Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.