Frontiere europee permeabili: trafficanti di uomini kosovari portano i clandestini in Italia

Gli immigrati ottengono l'asilo in Ungheria e poi puntano sull'Italia: costa 2800 euro a persona, 7mila a famiglia

Tra le destinazioni finali c’erano la Svizzera, la Germania e la Francia. Ma soprattutto c'era l'Italia, il Paese del Bengodi dove tutti gli immigrati (regolari e non). Dai balcani è, infatti, sin troppo semplice raggiungere i Paesi dell'Eurozona bucando le frontiere europee e aggirando il Trattato di Schengen. Grazie al supporto di Eurojust e di circa 400 unità delle forze di polizia di sette Paesi, l'Europol ha smantellato un network di trafficanti di esseri umani che, partiti dal Kosovo, venivano portati in Europa.

Sono in tutto 77 le persone arrestate (in due operazioni) con l’accusa di far parte di un’organizzazione che gestiva un fenomeno su vasta scala. Gli arresti sono avvenuti tra Austria, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Kosovo e Slovacchia. I membri del network erano di nazionalità kosovara, bosniaca, serba, macedone, slovacca e ceca. Il costo del viaggio a persona era di 2800 euro, 7mila a famiglia. Tra le modalità di pagamento anche Western Union e MoneyGram. L’organizzazione reclutava gli immigrati in Kosovo e organizzava il loro ingresso illegale in nell'Unione europea attraverso l’Ungheria.

Una volta attraversata la frontiera Schengen i clandestini venivano affidati a un’altra cellula dello stesso network. La maggior parte degli immigrati faceva richiesta di asilo in Ungheria, prima di proseguire per la destinazione finale che, quasi sempre, era l’Italia.

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 25/03/2015 - 13:53

Ma guarda che bello. Maledetta quella volta che hanno bombardato Belgrado per liberare il Kossovo.

Tuthankamon

Mer, 25/03/2015 - 14:09

Il Kossovo e' stato di fatto consegnato ai musulmani e ai malavitosi albanesi. In effetti ormai il transito dai Balcani eguaglia in quantita' quello dalla Libia via mare. Abbiamo una classe politica inetta e quindi siamo alla merce' di chi passa ...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 25/03/2015 - 14:10

#gianky53 Non sarà mai ringraziato abbastanza, per quella genialata, il capo del governo (rigorosamente democratico ed antifascista!) dell'epoca:l'ineffabile, spocchiosissimo e supponentissimo "baffino".

Ritratto di enniodorissa

enniodorissa

Mer, 25/03/2015 - 14:11

Kosovo è il capolavoro di Dini-D'Alema-Prodi i quali hanno sulla coscienza 40.000 cristiani morti in Kosovo a causa di pulizia etnica: il PD teneva fermi i serbi con bombardamenti all'uranio impoverito mentre i musulmani albanesi nn solo uccidevano i cristiani in kosovo (e facevano saltare monasteri millenari) ma si sono venduti anche gli organi di quella povera gente. W la demokrazia del PD!

FRANZJOSEFF

Mer, 25/03/2015 - 14:22

SEL PD SIETE CONTENTI? CHE BRAVI ITALIANI NIPOTINI DELLE 5 GIORNATE DI MILANO, PER MODO DI DIRE BRAVI ITALIANI.

Ritratto di enniodorissa

enniodorissa

Mer, 25/03/2015 - 14:24

non per fare il pedante ma vorrei ricordare che la storia si ripete il DINI-PRODI-D'ALEMA si è ripetuto con il MONTI-LETTA-RENZI, ma voi dite "e la guerra dov'è?" io vi rispondo: LIBIA-SIRIA-UCRAINA (berlusconi logicamente non andava bene per la squadra di OBANANA in quanto troppo amico di Putin e di Gheddafi)

brandoren

Mer, 25/03/2015 - 15:30

questo provincia italia ha perso il ben dell' intelletto che peraltro mai ha posseduto