Furia Boldrini contro Salvini: "Prenda lezioni di educazione civica"

Durante il dibattito alla Camera sull'approvazione della legge per reintrodurre l'educazione civica nei programmi della scuola primaria e secondaria, Laura Boldrini ha attaccato duramente Matteo Salvini: "Dà un pessimo esempio"

"Sono tanto felice perchè oggi il Parlamento approva l'educazione civica obbligatoria nelle scuole". Così il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, commentava qualche giorno fa il sì a larga maggioranza di Montecitorio alla legge, che ora dovrà essere approvata dal Senato, per la reintroduzione nei programmi scolastici di elementari e medie dell'educazione civica. Norma passata con 451 sì, tre astenuti e neanche un no.

Ma quella che poteva essere un'occasione, una volta tanto, per evitare le polemiche, è franata sotto i toni e le parole bellicose usati in aula da Laura Boldrini. Nel suo intervento durante il dibattito sulla legge che ha portato, tra le altre cose, all'abrogazione degli articoli 412-414 del Regio Decreto del 1928 che prevedeva sanzioni per gli alunni delle elementari - dalle note sul registro alla sospensione, fino all'esclusione dalla scuola - l'esponente di Leu ha collegato "l'esigenza ampiamente condivisa" del reinserimento dell'educazione civica nelle scuole al 25 aprile. Mettendo nel mirino, ancora una volta, Matteo Salvini.

"Durante la discussione generale sono state ricordate le parole del presidente Pertini, quando diceva che i ragazzi non hanno bisogno di sermoni, ma di buoni esempi. Noi, colleghi e colleghe, diamo buon esempio quando ci confrontiamo in modo civile e rispettoso pur da posizioni politiche molto distanti", l'incipit dell'intervento di Boldrini.

Che ha continuato così: "Diamo un buon esempio, signor Presidente, quando adempiamo alla nostra funzione con disciplina e con onore, come dice l'articolo 54 della nostra Costituzione. Ma si dà ai un giovani un pessimo esempio quando si usano tutti i mezzi anche meno leciti per dileggiare e offendere l'avversario, quando soprattuto lo si considera un nemico da annientare e abbattere. O quando, invece di valorizzare carattere antifascista della nostra Costituzione, come sottolineava tra gli altri anche Aldo Moro nel dibattito alla Costituente, si vuole mortificare la festa nazionale del 25 aprile, definendola 'derby tra fascisti e comunisti'. E se la fa il ministro dell'Interno - il duro attacco di Boldrini - la cosa è ancora più grave. E allora l'esempio è pessimo. L'aggettivo unico da usare è pessimo. Penso che quel ministro avrebbe bisogno di qualche lezione di educazione civica", ha concluso l'ex presidente della Camera dei Deputati.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 04/05/2019 - 14:48

Boldrini, la comunista ricca, non cambia mai disco e dice sempre fesserie, favorita dal fatto che molti "sinistri" se le bevono senza ragionare, comportamento abituale nella gente di "sinistra", spesso incoscientemente in buona fede. Un "disco" rotto, da ignorare.

leopard73

Sab, 04/05/2019 - 17:26

Ne hai avuta tanta di educazione nei confronti di noi ITALIANI? CORNACCHIA collega il cervello prima di parlare.

fjrt1

Sab, 04/05/2019 - 17:30

Se si dovesse dare ascolto alla Boldrini, in Italia,in pochi anni, gli italiani diverrebbero minoranza rispetto agli africani.

aldoroma

Sab, 04/05/2019 - 18:25

ancora TU!!!!!!!!!!!!!!!!!

opinione-critica

Sab, 04/05/2019 - 21:53

Boldrini ci dia qualche esempio di discorso intelligente e razionale, dia l'esempio di tacere quando non ha nulla di serio da dire. Ha già vissuto abbastanza sulle disgrazie altrui, cominci a dare l'esempio ci come si crea occupazione, sviluppo e ricchezza. Finora ha dto il classico esempio della mantenuta dagli italiani senza risolvere alcun problema. Professionista del bla bla bla...

Altoviti

Dom, 05/05/2019 - 00:49

Costea dovrebbe vergognarsi di prendere i soldi dal parlamento, si faccia pagare dai migranti perché non rappresenta nessun italiano a parte se stessa e qualche pidino, coloro che hanno devastato questo paese.

Divoll

Dom, 05/05/2019 - 02:59

Ogni parola di questa signora e' un voto in piu' alla Lega.

Epietro

Dom, 05/05/2019 - 09:30

La vedremo ancora per poco. Dovrà sudare molto per essere rieletta e non mi sembra proprio il tipo.