A teatro l'indottrinamento gender. La scuola insegna il "bimbo fluido"

Petizione dei genitori: «Il ministro blocchi lo spettacolo». Il regista: «Retrogradi»

Alex non è un maschio. O meglio: biologicamente lo sarebbe, ma si «sente» anche femmina. Dipende da come si sveglia la mattina: nei giorni pari preferisce mettere le scarpe da calcetto, in quelli dispari il vestitino da principessa. «Gli studi americani lo definirebbero gender creative o gender fluid, ovvero un bambino che si identifica alternativamente nel genere maschile e femminile», racconta Giuliano Scarpinato, autore di «Fa'afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro». Il suo spettacolo teatrale è finito al centro di un polverone di polemiche, accusato da cattolici e «No gender» di «indottrinamento».

«Fa'afafine spiega Scarpinato - è la parola usata nella lingua di Samoa in Polinesia per indicare individui che scelgono di abbigliarsi e comportarsi basandosi su un modello femminile». Un «terzo sesso» a sé stante che «la loro società riconosce come categoria di individui» a parte. Alex viene rappresentato chiuso nella sua stanza, al riparo da chi vorrebbe spiegargli che la natura lo ha generato XY senza alternativa alcuna. Innamorato di Elliot, muore dalla voglia di dichiararsi. Ma non sa se farlo il lunedì, quando si sente maschio, oppure il martedì, quando crede di essere femmina. Per questo vorrebbe «essere tutto insieme, come l'unicorno, l'ornitorinco o i dinosauri». Un confuso minestrone di sessi.

A far discutere non è solo il contenuto dell'opera, ma la decisione di sottoporla alle scolaresche di mezza Italia a volte senza il consenso dei genitori. Ieri Generazione Famiglia, l'associazione organizzatrice del Family Day, ha lanciato una petizione online per chiedere al ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, di impedire che le scuole aderiscano allo spettacolo. «Liberi di non far partecipare i loro figli - ribatte Scarpinato Ma non si faccia censura: non ho alcuno scopo pedagogico e non voglio indottrinare nessuno». Quelle delle associazioni cattoliche le definisce «illazioni» di chi ha «costruito sulla parola gender una caccia alle streghe assurda», figlia di un «preconcetto che semina odio e intolleranza». Poi però ammette che lo spettacolo abbia assunto, «all'interno delle iniziative della Buona Scuola» di Renzi, un ruolo «in funzione educativa ad una affettività che superi i sistemi binari maschio-femmina». Aprendo al genere fluido e creativo.

Sia chiaro: bambini con disturbi dell'identità di genere esistono. È vero. Ma si tratta di un disturbo dai casi limitati. Perché trasformarla in una rivoluzione sessuale da sottoporre a tutti i ragazzi? La «funzione educativa» di cui parla il regista, infatti, sembra essere questa: far credere ai bimbi che in alcuni casi l'identità sessuale possa essere scelta così come si pesca un paio di calzini dal cassetto. Oggi blu e domani rosa. E guai a chi pensa che il «terzo sesso» sia pura invenzione. «Certo ammette Scarpinato scientificamente non esiste e non dico occorra istituirlo, ma la società dovrebbe riconoscere la presenza di una varietà di sviluppi di genere: non ci sono solo due realtà identitarie, ma almeno 25 o 30 definizioni». Chi non ci crede pecca di «un'ignoranza spaventosa» figlia della società anti-progressista. «Siamo nel 2017 aggiunge il regista - Bisogna informarsi e conoscere ciò che circonda i nostri tinelli da italietta degli anni '50».

Peccato persino Papa Francesco abbia definito il gender una “colonizzazione ideologica” frutto “di una frustrazione”. “Credo che pure lui debba informasi meglio”, conclude convinto Scarpinato. “Ha un'idea frutto di una mentalità vecchia e retrograda”. Quella di chi ancora crede che l'identità sessuale sia un fatto e non un'opinione personale.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Ven, 20/01/2017 - 09:53

La sinistra si regge su lesbiche, gay, transessuali, viziosi, ladri di regime, politici corrotti e radical- chic. Dittatura degli sfigati.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 20/01/2017 - 10:18

Una dottrina inventata dagli svedesi e che ha trovato largo apprezzamento in giro per l'Europa, anche a casa Merkel, ma a quanto pare non in Inghilterra dove c'è ancora un po' di gente seria. Naturalmente piace molto a tanti italiani, ovviamente non faccio nomi, ma sono i soliti, quelli che una volta - quando ero giovane - venivano definiti invertiti ed ora dominano le scene. Purtroppo "così è se vi pare".

Cheyenne

Ven, 20/01/2017 - 10:18

MALEDETTI SIANO IN ETERNO I SINISTRI E QUEL BUFFONE DI BIANCOVESTITO

frapito

Ven, 20/01/2017 - 10:23

Ma questo autore vuole prenderci in giro propinandoci una opera teatrale a suo dire "provocatoria", ma in effetti ha scopiazzato il DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali)dal capitolo delle nevrosi ossessive, fobiche, isteriche ecc. Questa gentaglia pseudointelletuale andrebbe quantomeno rinchiusa e resa inoffensiva. "Gli studi americani" di pschiatria!!!

Zizzigo

Ven, 20/01/2017 - 10:24

Radical "schet"? Bah!

evuggio

Ven, 20/01/2017 - 10:24

Aspettiamoci il PEGGIO se non si provvede a RIMUOVERE SUBITO la ministra laureata, cioè "maturata", NO,NO "terzamedista".

i-taglianibravagente

Ven, 20/01/2017 - 10:27

io mi chiedo...ma come fa un genitore che ha i figli in una classe dove gl'insegnanti invece di insegnare perdono tempo ad esplorare, a scuola, gli abissi dei gusti sotto le lenzuola ad arginare l'ira? Organizzino fuori dagli orari scolastici iniziative simili per chi vuole....e sospetto che prima o poi uno di questi insegnanti "assaggera'" il malcontento dei genitori che sono stufi di farsi prendere per le natiche su temi cosi importanti.

VittorioMar

Ven, 20/01/2017 - 10:34

...E' UNA BATTAGLIA "PERSA IN PARTENZA" !..non sono molti ma: POTENTI!!!...riescono a condizionare (NEGATIVAMENTE) tutti gli altri e farli sentire :.DISCRIMINATI!!...SONO COME I MUSULMANI CHE CONDIZIONANO I CATTOLICI!!!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 20/01/2017 - 10:44

I sostenitori del gender definiscono i contrari con "mentalità vecchia e retrograda". Si sono mai chiesti, invece, che rappresentano una minoranza dettata dal vizio, contro natura, ed eccezioni della stessa natura? Pienamente d'accordo che la promozione di questa ideologia voluta dalle forti lobby di gay e lesbiche rappresenta una “colonizzazione ideologica” frutto “di una frustrazione” sessuale deviata.

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 20/01/2017 - 10:49

la identità sessuale di ogni persona, ancorché adolescente, non è minimamente influenzata da ciò che vede o ascolta in età scolare.- il percorso identitario comincia nei primi mesi di vita e si struttura su ben altre basi. uno spettacolo di questo tipo può solo aprire gli occhi sulla realtà che ci circonda, e che circonda ognuno di Noi.- dove nulla è dato per scontato. anzi.. il nostro Mondo.. la nostra essenza di esseri umani precari su questo pianeta la nostra realtà è solo tutta da scoprire, da conoscere giorno per giorno, già dalla primissima età.- per poterla affrontare nel modo giusto, in età adulta.

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 20/01/2017 - 10:59

L'omosessualità è un dato scientifico, osservato in circa 1500 specie animali, non un'opinione. Un bambino che ha certe tendenze, ma viene continuamente represso da un buonismo che lo vuole solo maschio o femmina, non ha gli strumenti di difesa, e tanti alla fine si suicidano. Con buona pace dei buonisti fascisti e del papa

effecal

Ven, 20/01/2017 - 11:01

la sinistra radical chic e tutti i lobotomizzati politicamente corretti lo considerano uno spettacolo straordinario

roberto.morici

Ven, 20/01/2017 - 11:06

Ho cominciato a rosicchiare il mio ottantaquattresimo anno. Con il massimo rispetto per gli "indecisi" non me la sento di andare oltre la dovuta solidarietà nei loro confronti. Mi sento "normale" e la mia prostata è perfettamente funzionante; non ho quindi bisogno dei suggerimenti di Luxuria.

sparviero51

Ven, 20/01/2017 - 11:06

ECCO A COSA PORTA LA DISPERAZIONE DI ESSERE DISOCCUPATI. MA TROVATI UN SANO LAVORO NELLE CAVE DI CARRARA,VEDRAI CHE LA SERA SARAI TALMENTE SFINITO DA NON ESSERE COSTRETTO A INVENTARTI QUESTE FREGNACCE PER SBARCARE IL LUNARIO !!!

benitomanocchia

Ven, 20/01/2017 - 11:11

sOLITO TITOLISTA:UNA PAGINA PIENA DI "ora"... ITALIANO IN USA

nordest

Ven, 20/01/2017 - 11:20

Brutta gente sono i rossi anche i bambini vogliono distruggere .

Duka

Ven, 20/01/2017 - 11:26

SIAMO NELLE MANI DI GENTE SBAGLIATA. METTIAMOCI UN FRENO O SARA' TROPPO TARDI.

dalo49

Ven, 20/01/2017 - 11:31

VERGOGNA .... SIETE LA VERGOGNA DEL GENERE UNAMO... STATE DISTRUGGENDO IL MONDO , MA COSA VI PASSA PER LA TESTA ...VEDENDO CERTE COSE , NON RIMPIANGO DI NON AVERE I FIGLI ... SICURAMENTE DI FRONTE A SIMILI SITUAZIONI AVREI FATTO UNA CARNEFICINA ...MALEDETTI ... MALEDETTI VOI DI SINISTRA E TUTTI COLORO CHE CONDIVIDONO QUESTE INSANE INIZIATIVE ....

frapito

Ven, 20/01/2017 - 12:07

I "dati scientifici" bisogna saperli leggere con obbiettività e capacità di analisi e non secondo la propria opinione (di parte). Basta leggere un qualsiasi libro di zoologia per verificare che: gli animali sono tutti etero, ma che a volte in presenza di particolari bisogni “naturali” (ambientali, rituali, evolutivi, etc.) possono "avere" un comportamento omosessuale. Una volta soddisfatto il loro bisogno, il comportamento ritorna ad essere come prima cioè eterosessuali. Gli omosessuali umani vogliono "essere" omosessuali, non hanno alcun bisogno "naturale" per esserlo e non "vogliono" ritornare ad essere eterosessuali,il che rende l'omosessualità umana ben diversa da quella "scientifica" degli animali e pertanto non naturale.

frapito

Ven, 20/01/2017 - 12:09

I bambini hanno una dotazione FISIO-BIOLOGICA connaturata, e non è il buonismo che li vuole maschi o femmine. E’ compito dei genitori , che sono il migliore strumento di difesa dei bambini, di aiutare i bambini a sviluppare e meglio utilizzare la loro dotazione fisio-biologica (vedi anche comportamento genitoriale nel mondo animale). Il riferimento al fascismo o al Papa è solo una manifestazione di paranoia ossessiva.

prova7

Ven, 20/01/2017 - 12:10

Cosa si deve fare per vivere ! Certi spettacolini non si potrebbero fare fuori dalla scuola ( e con la dovuta informazione ai genitori )? Il ministro dell' istruzione dovrebbe intervenire (sempre che sia in grado di capire).

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 20/01/2017 - 12:21

Le istituzioni Italiane compresa la scuola, non insegnano ai ragazzi come comportarsi nella vita e cosa fare per migliorare se stessi e il paese dove sono nati, ma gli vengono inculcate idee su come cambiare personalità e sesso perche per chi governa, non ha bisogno di gente istruita, ma di ebeti indottrinati a sottomettersi al loro volere.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/01/2017 - 12:32

La scuola cattolica è necessaria perché insegna la castità.

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 20/01/2017 - 13:05

Secondo me, i bambini devono vedere e sapere tutto. E poi bisogna fornire loro gli strumenti per capire, insegnanti e genitori insieme. Oscurare, è sempre e comunque un male, meglio scoprire le cose in modo guidato.

elpaso21

Ven, 20/01/2017 - 13:17

Ma qual'è il problema del gender? Ciascuno decida per se stesso.

MaxSelva

Ven, 20/01/2017 - 13:42

Infatti le scuole cattoliche private stanno trovando tanto successo in tutta europa.

frapito

Ven, 20/01/2017 - 13:52

I programmi di studio, da quando sono nati nelle antiche scuole greche, hanno sempre seguito la logica della capacità di apprendimento degli alunni. Non si possono spiegare certe argomenti di sessualità a dei discenti che non hanno i più pallidi prerequisiti di cosa sia l'identità sessuale e la funzione dei ruoli sessuali, che cognitivamente vengono elaborati dopo la pubertà. Cercare di indottrinare questi concetti a bambini e comunque a menti ancora immature è una violenza ed un abuso di minore.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 20/01/2017 - 13:54

CHE SIATE MALEDETTI. A VOI VADA IL PIU' VISCERALE DISPREZZO

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 20/01/2017 - 14:07

Scusi,regista è lei che è "retro" accogliente non gli altri retrogradi

MOSTARDELLIS

Ven, 20/01/2017 - 14:10

Questo articolo non lo voglio nemmeno leggere per lo schifo. Maledetti bastardi.

46gianni

Ven, 20/01/2017 - 14:31

da maschio dico evviva il paese dove sono nato

il corsaro nero

Ven, 20/01/2017 - 14:36

La buona scuola del PD!

giovanni951

Ven, 20/01/2017 - 14:43

avanti di questo passo e sdoganeranno anche la pedofilia

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 20/01/2017 - 14:56

Invece di insegnare il rispetto e l'amore per se stessi e gli altri (ama il prossimo tuo come te stesso) questi rappresentanti dell'Anticristo, con Soros in testa, impongono alle varie nazioni l'ultima perversione tanto "alla moda" in questi tempi: il gender. Come se non ci fossero cose più importanti e più utili da insegnare ai bambini e ai ragazzi. Si stanno togliendo tutte le materie creative (gli USA sono i peggiori di tutti in questo) come il disegno, la pittura, la musica, la ceramica, e persino l'arte del cucinare e si insegnano cose talmente inutili, diseducative e dannose per la la psiche di un bambino. In Svizzera addirittura i bambini nelle scuole dell'obbligo sono obbligati in recite "teatrali" dove regnano simboli massonici e satanici: poi non c'è da meravigliarsi se ogni singolo svizzero sembra il diavolo in persona quando lo guardi negli occhi! Speriamo che l'Italia non finisca per imbruttirsi in questo modo. Non lo meritiamo!

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 20/01/2017 - 15:01

ateius...ma dove ti arrampichi....??? essere ateo non vuol dire per forza essere ignoranti...uomo + donna = famiglia Il resto è fuffa....ma a prescindere se due uomini voglio stare assieme che ci stiano ma che vogliano perseguire lo status quo con la forza delle opinioni bhe questo a casa mia non passa....e non deve passare a scuola...si possono sposare ma non avere figli...è chiaro ???

buri

Ven, 20/01/2017 - 15:07

rinfrazio il cielo si non aver più figli o nipoti in età scolastica

External

Ven, 20/01/2017 - 15:09

@wciano Ven, 20/01/2017 - 13:05 "Secondo me, i bambini devono vedere e sapere tutto." Quanti figli hai tu?

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 20/01/2017 - 15:14

Questo certo sig. Scarpinato che si crede un regista...è solo un pagliaccio..via dalle scuole queste ingerenze di origini non definite....Caso chiuso fuori dalle balle....

nordest

Ven, 20/01/2017 - 15:14

Ogni cosa a suo tempo anche per i bambini ;voi della sinistra volete che brucino le tappe basta vedere in che condizioni è questa nazione in mano a voi siete dei miserabili.

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 20/01/2017 - 15:31

@external ne ho 2, 16 e 18 anni, entrambi etero con fidanzati. A 10 anni ho spiegato a loro cosa sono gay, lesbiche, trans etc...e come rispettarli. Perchè?

External

Ven, 20/01/2017 - 16:17

@wciano: se lo hai spiegato tu ai tuoi figli, credo che avrai certamente usato le necessarie cautele a non creargli dubbi o paure. Questo perchè tu conosci i tuoi figli. Differente sarebbe stato se avessero visto un attore su un palcoscenico. Il chiarimento del loro orientamento non era necessario

Ritratto di host8965

host8965

Ven, 20/01/2017 - 16:27

Quanti commenti di frustrazione e di livore. Secondo me a questo punto non è neanche un discorso ideologico, semplicemente odiate tutto e tutti perchè odiate voi stessi.

innocentium

Ven, 20/01/2017 - 16:53

no, host8965, non si tratta di odio bensì del sano, vecchio buon senso andato perso nella povera Italia dei progressisti alla Cirinnà. Queste mode importate forzatamente dall'estero non attecchiranno (anche perchè presto ci penserà Mohammed...)

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 20/01/2017 - 16:58

Prima di mandarlo a quel paese qualcuno dovrebbe spiegarmi il senso logico di far vedere certe cose a dei bambini. Dopo che me lo ha spiegato allora avrei la certezza matematica che non sarebbe un reato prenderlo a calci nel sedere!

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 20/01/2017 - 17:11

Wciano...lol povero invertito...io non ho mai provato attrazione verso altro sesso, altro che reprimere. A me piace la donna, fattene una ragione fiorellino, il fatto che tua sia dell'altra sponda non vuol dire che tutti lo siano.

Luigi Farinelli

Ven, 20/01/2017 - 17:58

Quello che è assurdo è arrivare a a dire che "sul gender si è arrivati a una caccia alle streghe assurda"!!!! Il gender è una ideologia senza fondamento scientifico: così è stata definita nei consessi scientifici che operano con procedure di studio e ricerca corrette. Lo sa bene la Norvegia che, dopo essersi accorta che dopo milioni spesi in 20 anni per foraggiare il loro Centro Studi Gender, hanno appurato che uomini e donne continuano a comportarsi, in maggioranza, come natura vuole. Ha svolto accurate indagini all'estero per poi convincersi a chiudere, dalla sera alla mattina il loro Centro. Non si tratta solo di vuota ideologia ma di un pericolosissimo attentato alla salute mentale dei nostri figli e nipoti. Uno dei frutti amari del relativismo e del laicismo imposti ormai senza possibilità di replica. E' ora di cominciare a denunciare questi figuri, a cominciare dalla Ministra Fedeli!

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 20/01/2017 - 18:00

questa é la scuola creativa che vogliono i compagni; si sono sempre battuti per il 18 politico, l'eliminazione delle bocciature, il rimando a settembre e, ultima, la media del 6 (compresa la condotta e l'educazione fisica) per l'ammissione all'esame di maturità. Cosa vi aspettate dalla scuola pubblica? Non mandate i vostri figli a queste manifestazioni; solo il flop di esse puo' punirli; peccato che sono soldi nostri.

Luigi Farinelli

Ven, 20/01/2017 - 18:12

Sul gender personalmente non "pecco di ignoranza spaventosa", so esattamente cosa sia e certamente odio la società cosiddetta "progressista" che inventa il diritto all'incesto, all'amore col caro estinto (Cecilia Johnson in Svezia: basta il preservativo e metterlo per iscritto prima del decesso) o con gli animali o il gender, con tanto di rappresentanti che accusano chi si oppone a questa spaventosa deriva dell'umanità di "vivere nel Medioevo", o di essere "omofobi-fascisti". Se poi si pensa che queste immonde ideologie sono costruite a tavolino per annichilire gli individui facendone degli androgini privati di capacità di reazione (funzionali alla società del consumismo illimitato) ci si domanda quando avverrà la reazione delle persone stanche di vedere la nostra società in balìa di questi personaggi luciferini travestiti da psicologi, insegnanti e "scienziati" per plagiare i nostri figli e nipoti.

frapito

Ven, 20/01/2017 - 18:13

Perchè c'è gente che quando legge commenti che non condivide parla di frustazione e livore. Forse è un frustato pieno di livore che odia la sua stessa idea.

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 20/01/2017 - 18:24

Ma quale "Fa'afafine" , per te ci vuole un bel "Fa' aff@nculo" e Scarpina brutto ricchioforo in compagnia del mostro inFedeli senza laurea che è schifosamente pro gendere magari di quella brutta faccia che ieri sera sulla Rai 3 faceva apologia di terzosessimo con una schifezza di film denominato pomposamente "DOC 3", questi vogliono un Italia popolata di ricchioni fetenti e lesbiche onde aprire ancora di più lo spazio alle "risorse" ,bisognerebbe mandarli tutti in vacanza senza ritorno alle Tremiti come ai tempi della buonanima di Sua Eccellenza il Cavaliere ma temo che la piccola isola di S. Domino non sarebbe sufficiente per la gran massa di garrusi/e di oggi!!

frapito

Ven, 20/01/2017 - 18:26

Per Luigi Farinelli ... finalmente un commento che dice come stanno veramente le cose. Inoltre come accennato, sarebbe ora che si rispolverassero i trattati di pschiatria e pscologia che sono stati dimenticati da qualche decennio e si cominciasse a guardare l'omosessualità sotto la luce delle nevrosi e delle psicosi, sicuramente gioverebbe alla salute mentale, oltre che dei nostri figli anche a tanta altra gente.

manfredog

Ven, 20/01/2017 - 18:33

..'sei maschio a giorni alterni'..!! Chi invece pretende di insegnare queste cose è..scemo tutti i giorni..!! mg.

ohibò44

Sab, 21/01/2017 - 17:12

“Innamorato di Elliot, muore dalla voglia di dichiararsi. Ma non sa se farlo il lunedì, quando si sente maschio, oppure il martedì, quando crede di essere femmina” è molto semplice se Elliot è maschio fallo il martedì altrimenti il lunedì. Il problema se Elliot ti risponde sì martedì è probabile che lunedì ti cacci in mao modo Violenta educazione al disordine

ohibò44

Sab, 21/01/2017 - 17:16

“non si faccia censura: non ho alcuno scopo pedagogico e non voglio indottrinare nessuno” allora rappresenta la tua opera nei teatri a pagamento, non sfruttando la scuola conscio di rappresentarla per un pubblico senza lo spirito critico per valutarlo coscientemente: pura malafede

ohibò44

Sab, 21/01/2017 - 17:22

Mi chiedo come mai le belle menti contorte non portino ad esempio di omosessualità i Vangeli: infstti vorrei suggerir loro di riflettere sul fatto che gli apostoli fossero tutti uomini Questa è un indegna battuta (avete i diritto di censurarla) ma non sarei tanto sicuro che prima o poi per costoro diventi una ‘verità’ (sic)