Giudice contro i rincari sulla casa: "Rimborsare solo gli immigrati"

I Comuni aumentano i costi dei certificati sulla casa. Ma il giudice dispone che a essere rimborsati solo gli immigrati: "Gli italiani devono continuare a pagare"

"Una sentenza che fa a pugni con il buon senso. E che davvero lascia senza parole". Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord, tuona contro il giudice che ha obbligato due Comuni, quelli bresciani di Rovato e di Pontoglio, a restituire i soldi dei certificati emessi su richiesta dei cittadini per confermare l'idoneità alloggiativa. Nella sentenza, pur riconoscendo che questi costi si applicano anche agli italiani, il magistrato ha, infatti, ordinato che ad essere rimborsati siano solo gli immigrati. "Una vicenda che appare inverosimile - sbotta il segretario della Lega Lombarda - ma che conferma, ancora una volta, come i veri discriminati siano ormai sempre e è solo gli italiani".

Il tribunale di Brescia ha accolto il ricorso di una associazione che si occupa di immigrati condannando i Comuni bresciani di Pontoglio e Rovato per condotta discriminatoria per aver aumentato i diritti di segreteria relativi al rilascio della certificazione di idoneità alloggiativa da 50 a 312 euro (Rovato) e da 200 a 425 euro (Pontoglio). Perché condotta discriminatoria? Perché sostanzialmente a fare richiesta di questo tipo di certificato, necessario per ottenere il permesso di soggiorno, sono quasi sempre gli immigrati. Secondo le toghe, aumentare i costi di questo certificato significa imporre una tassa iniqua e discriminatoria sugli immigrati. Anche se questi costi sono applicati ugualmente ai cittadini italiani. Nella sentenza si legge infatti che "benché in linea di principio la tariffa applicata dai Comuni convenuti per la richiesta della certificazione di idoneità alloggiativa sia la medesima per tutti, italiani e stranieri, è evidente che l'interesse prevalente al rilascio della certificazione riguardi i soli stranieri". Peccato che, poi, si scopra che anche dei cittadini italiani abbiano fatto analoga richiesta di questo tipo di certificato, per cui l'aumento in questione, aumento giustificato da costi amministrativi a detta degli amministratori dei due Comuni, sia ovviamente stato applicato anche ai cittadini italiani. Nessuna discriminazione, quindi: chi ha richiesto quel certificato, italiano o immigrato che fosse, ha pagato la stessa cifra, invece per il giudice c'è stata una condotta discriminatoria da parte dei due Comuni e per questo vanno rimborsati i poveri immigrati, ma non gli italiani.

"È una vergogna, due pesi e due misure - protesta Grimoldi - la vera discriminazione è verso gli italiani". Il sindaco di Rovato, Tiziano Belotti, e il suo vice, Pierluigi Toscani, stigmatizzano l'ideologia del giudice che ha intimato loro di "restituire i soldi solo ai cittadini stranieri e non agli italiani". "Questa è una vera discriminazione verso i cittadini italiani - spiegano - ma noi come Comune non faremo distinzioni e restituiremo i soldi anche ai nostri cittadini, perché noi non facciamo discriminazione". Il Comune aveva, infatti, motivato le spese da sostenere per il rilascio del certificato: i 312 euro equivalgono, infatti, ai costi che il Comune deve sostenere per le varie pratiche, ma se dobbiamo restituire i soldi allora li restituiamo a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta, tra cui anche dei cittadini italiani, li restituiamo a tutti, che siano stranieri o italiani, perché, lo ripeto, noi non facciamo discriminazioni. "Se viene aumentata una tassa che riguarda soprattutto i cittadini italiani nessuno dice nulla - conclude Belotti - i giudici non intervengono, ma se questa tassa invece riguarda anche gli immigrati ecco scattare subito la polemica? Tutto questo conferma che ormai, davvero, i veri discriminati siamo noi italiani".

Commenti

onurb

Gio, 21/07/2016 - 15:08

Ho l'impressione che i veri razzisti siano i magistrati. E adottano comportamenti che stimolano gli Italiani ad esserlo come lo sono loro.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 21/07/2016 - 15:17

Se in ogni dove si assiste a sentenze "contro" la discriminazione,ebbene,quanto deciso da questo giudice (???) è discriminatorio...anche se sono pochi gli italiani che hanno pagato quella tassa, vanno rimborsati anche loro,senza se e senza ma.Fare ricorso è il minimo, in un paese che si definisce civile (ammesso lo sia ancora).

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 21/07/2016 - 15:22

ha ragione la sboldrina e alf-ano, gli italiani sono razzisti

fifaus

Gio, 21/07/2016 - 15:27

il nome del magistrato?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 21/07/2016 - 15:32

E il "Re travicello" non dice nulla?

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 21/07/2016 - 15:51

È inutile continuare a commentare cose come queste. Bisogna agire, punto, iniziando con il referendum per poi passare alle elezioni. Mandarli tutti a zappare la terra o in galera, politicuzzi e magistratelli da strapazzo, venduti traditori della Patria.

Raoul Pontalti

Gio, 21/07/2016 - 15:54

Il certificato di idoneità dell’alloggio attestante che l’alloggio rientra nei parametri minimi previsti dalla legge per gli alloggi di edilizia residenziale è indispensabile per tutti i cittadini, italiani o stranieri, che vogliono ottenere il nulla osta al ricongiungimento del nucleo familiare, oppure presentare richiesta per la carta di soggiorno, o sottoscrivere con il proprio datore di lavoro il contratto di lavoro. Per la sua natura di fatto tale certificato interessa pressoché esclusivamente gli stranieri regolarmente residenti sul suolo italiano e ciò ovviamente era ben noto ai legaioli razzisti amministratori dei comuni citati (il primo, Pontoglio, già condannato per i noti cartelli razzistici), per cui hanno pensato, al fine di vessare gli stranieri e fare cassa per le le spese pazze dei cartelli, di quintuplicare i costi del certificato che a Trento, città carissima, costa tutto compreso 58,02 euro.

Blueray

Gio, 21/07/2016 - 16:02

Hanno più buon senso i Comuni che restituiscono i quattrini a chiunque ne fa richiesta che il magistrato che ha formulato una sentenza palesemente incostituzionale

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 21/07/2016 - 16:03

Nazisti sono i pd, i sinistri tutti e naturalmente anche le toghe rosse.

Fjr

Gio, 21/07/2016 - 16:07

E della tassa iniqua chiamata RAI i giudici cosa dicono?ah no quella non si tocca il carrozzone va mantenuto costi quel che costi

Fjr

Gio, 21/07/2016 - 16:10

Cartelli razzisti a Pontoglio, e di quello che sparava nel parco a Ravenna?ah quello poverino era un disadattato, chissà che prima o poi anche gli italiani in massa non si scoprano tutti di essere dei disadattati, attendiamo speranzosi quel giorno

linoalo1

Gio, 21/07/2016 - 16:16

Ogni Commento è superfluo!!!Ormai,il REGIME,comanda e fa quello che vuole!!!Noi Italiani,siamo solo un Fastidio!!Ed il REGIME,lo dimostra ogni giorno!!Ormai,non ci resta che Emigrare in Lidi più Democratici!!!!

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Gio, 21/07/2016 - 16:25

Raoul Pontalti: mi scusi, da quanto ho capito 'di fatto' gli italiani devono pagare. per intenderci '1' italiano (altrimenti il legislatore avrebbe già specificato legge esclusiva x stranieri) che rientra in tale obbligo deve pagare? grazie per una sua risposta.

@ollel63

Gio, 21/07/2016 - 16:28

licenziare quel magistrato dal cervello corrotto

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 21/07/2016 - 16:30

"Perché sostanzialmente a fare richiesta di questo tipo di certificato, necessario per ottenere il permesso di soggiorno, sono quasi sempre gli immigrati." E già, il giudice condanna i Comuni perché esosi nei confronti degli immigrati a cui serve il documento per il permesso di soggiorno. E non prevede esenzione per gli italiani che di questo documento non hanno alcun bisogno. Mai visto un italiano chiedere il permesso di soggiorno per risiedere in Italia? Io no!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 21/07/2016 - 16:31

L'innigrato è obbligato a richiedere tale documento, l'italiano no! Non ci sarebbe differenza?

leopard47

Gio, 21/07/2016 - 16:39

Questo giudice Va preso e sollevato dall'incarico e lui che crea razzismo,

RobertRolla

Gio, 21/07/2016 - 16:43

Gli italiani sono tutti uguali davanti alla legge. Gli invasori afro-islamici di più.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/07/2016 - 16:45

RIPROVOOO!!! Dato che il S/governo continua imperterrito a IMPORTARE INVASORI, i comuni che NON vogliono essere INVASI, tentano di difendersi come possono, caro Prof di Trento. Tutto il resto è NOOOIAAA!!! Stammi bene li in TRENTINAFRICA!!!

peter46

Gio, 21/07/2016 - 16:47

Assodato che anche cittadini Italiani hanno richiesto analoga certificazione e dunque pagato la stessa cifra...da super usura legalizzata se aumentata la tangente del 500%e passa...Sarà forse questo il 'prossimo metodo di governo' di 'abbassamento' di tasse,sanzioni,more e chiusura di equitalia mettiamola anche nel calderone,da parte delle amministrazioni leghiste e cdxtre coalizzate?NB:Grimoldi...un po di vergogna mai,vero?Dobbiamo proprio farci 'riconoscere' in tutto il mondo dopo averlo fatto già ridere?NB2:O dobbiamo pensare che i residenti sono stati poi 'rimborsati' in nero direttamente al loro 'domicilio'?

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 21/07/2016 - 16:50

DA ALCUNI ANNI AVEVO GIA' AVVISATO GLI IDIOTI ITALIANI CHE ERANO IN MANO AL POTERE GIUDIZIARIO E NON AL POTERE ESECUTIVO E LEGISLATIVO.

momomomo

Gio, 21/07/2016 - 17:09

A me, la notizia sa un po di ...bufala. Ma se, malauguratamente così non fosse, sempre secondo la mia umile opinione, un giudice deve anzi tutto applicare e poi interpretare la LEGGE. Un giudice non deve fare mai la morale, sempre secondo la mia umile oppinione. Se poi l'INTERPRETAZIONE della LEGGE, viene in evidente contrasto con la LEGGE stessa, diventa più che evidente che a prevalere sia SEMPRE LA LEGGE. p.s.:...poi esistono anche gli ulteriori gradi di giudizio!

moshe

Gio, 21/07/2016 - 17:10

QUESTO SI CHIAMA RAZZISMO! certi giudici vanno radiati dalla professione. Comunque penso che legalmente si possa fare qualcosa contro certa barbarie.

silvano45

Gio, 21/07/2016 - 17:12

Io credo che questa supercasta che non vuole rispondere mai dei propri errori come richiesto dal popolo sovrano abbia perso il senso della misura spesso la ragione molto spesso entri in contrasto con la costituzione ma la minaccia vergognosa della carcerazione preventiva impedisce ai politici di protestare

avallerosa

Gio, 21/07/2016 - 17:16

I veri razzisti? COMUNISTI E MAGISTRATI.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 21/07/2016 - 17:18

la terza da sinistra sta dicendo, ma quanto sono fessi gli italiani.

asalvadore@gmail.com

Gio, 21/07/2016 - 17:20

La sentenza é nulla di tutta nullitá in quanto con essa il giudice ha creato una legge e questa non-é. per la Costituzione. sua competenza. Che i comuni ignorino il fallo del giudice perché semplicemente non esiste. Non si deve far appello perché non si fa appello contro l'inesistente. Per la stessa ragione non ci sono misure legali disponibili contro l'ignoranza del fallo perché questo non esiste giuruducamente.

carpa1

Gio, 21/07/2016 - 17:25

Perchè ogniqualvolta succedono casi del genere non pubblicate anche i nomi di quei vigliacchi che discriminano gli italiani che, fra l'altro, sono quelli che con le loro tasse mantengono il demenziale apparato burocratico? Così possiamo almeno sapere quali sono i magistrati di cui ci possiamo ancora fidare dal momento che, spero, ce ne siano ancora di quelli degni di stima. Al di là del costo, questa certificazione di idoneità abitativa, è evidentemente verificata e validata solo per gli italiani, e qui sta la vera discriminazione, in quanto i negri continuano a vivere ammassati come pecore in un ovile (controllare per credere). Perchè non pubblicare anche gli estremi delle associazioni che si occupano di immigrati? Non sarebbe il caso di indagare a fondo tutte le organizzazioni farlocche nate come funghi con l'obiettivo di incamerare quattrini come fossero delle macchinette mangia-soldi?

Raoul Pontalti

Gio, 21/07/2016 - 17:26

@NEVERLAND non ho letto la sentenza del giudice civile bresciano, ma sembra di poter arguire, trattandosi di giudizio civile e non amministrativo (che avrebbe riguardato gli amministrativi in sé, ossia i regolamenti comunali e le delibere istitutivi degli abnormi diritti di segreteria), che abbia prevalso l'aspetto discriminatorio nei confronti degli stranieri ed è quindi nei loro confronti (ricorrenti tra l'altro per il tramite di un'associazione) che ha effetto la decisione del giudice. A Rovato ad es., dopo il razzistico moltiplicarsi dei diritti di segreteria (a Trento 0,52 euro, 25,50 per spese di istruttoria, il reso bolli come di legge) le domande furono 104, di cui solo tre da parte di italiani: evidente dunque chi erano negli effetti i discriminati. Tutto il resto è becera propaganda legaiola.

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Gio, 21/07/2016 - 17:27

Omar El Mukhtar: non è una questione 'di fatto' ma di legge. se un'italiano rientra nella casistica (questo prevede la legge) deve pagare, un'immigrato no. si viola il principio di uguaglianza, non voglio usare la parola "razzismo', ma iniquità nei confronti di un cittadino della Repubblica Italiana.

Ritratto di Paulus+

Paulus+

Gio, 21/07/2016 - 17:30

Non capisco perché i comuni debbano far pagare una tassa per delle certificazioni che dovrebbero essere gratuite pagando già i cittadini le tasse per gli stipendi di quei dipendenti comunali addetti alle mansioni di certificazione. Idem per la tassa per l'autorizzazione a seppellire i morti che per un pezzo di carta firmato (tempo 5 minuti) spesso ammontano a 200/300 euro. Quante volte dobbiamo spendere per il mantenimento di questi funzionari comunali.??? Così facendo il giudice ha mandato un messaggio di eccessiva onerosità di questi adempimenti il cui costo è assurdo ed è ipocrita parlare di discriminazione da parte dei sindaci.

Ritratto di Paulus+

Paulus+

Gio, 21/07/2016 - 17:32

I giudici sono rimasti gli unici guardiani a difendere i cittadini.

People

Gio, 21/07/2016 - 17:40

La verità è che in Italia non devono esserci clandestini/rifugiati/immigrati. Così non ci saranno domande di rilascio di permesso di soggiorno.

peter46

Gio, 21/07/2016 - 17:43

moshe...altro che RAZZISMO.I tuoi l'hanno proprio fatta fuori dal vaso,anche...RAZZISMO perchè deliberatamente è stata aumentata la tassa in quelle 'proporzioni',con uno scopo ben preciso,e da un sindaco,per ora e per sempre,ITALIANO,e che dovrebbe 'saper cercare' altri metodi per la 'non integrazione' praticata.E RAZZISMO 'AGGRAVATO'(da ...oni,compreso)anche,per non aver 'concepito' preventivamente che sarebbe stata da applicare anche a residenti ITALIANI.Altro che razzismo dei giudici.

onurb

Gio, 21/07/2016 - 17:45

momomomo. Lei ha detto una cosa molto importante: un giudice non deve fare mai la morale. Il guaio è che i giudici si sentono dei moralizzatori. Le sentenze che emettono troppo spesso sono impregnate della loro ideologia più che dal rispetto della legge.

BRAMBOREF

Gio, 21/07/2016 - 18:00

GIGI87, Ministro Orlando batta un colpo. La nostra Magistratura con queste sentenze si copre di ridicolo.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 21/07/2016 - 18:01

BEATI COLORO I QUALI SONO ANDATI VIA DA QUESTO PAESE.

maurizio50

Gio, 21/07/2016 - 18:05

Bè una cosa è chiarificatrice: con questa sentenza è stato senza ombra di dubbio messo in chiaro che tre sono le entità che vogliono la sottomissione degli Italiani ai poteri forti internazionali e pretendono di imporre agli stessi l'accettazione della continua, ininterrotta, demenziale invasione terzomondista e africana: 1) Chiesa Cattolica; 2)Governo espressione della sinistra e dei cattocomunisti; 3) Magistratura Italiana organizzata nell'ANM e guidata dal CSM:: Se qualcuno ancora non l'avesse capito, è ora che si convinca. i fatti sono non equivoci e confermano l'identità dell'obiettivo!!!

alby118

Gio, 21/07/2016 - 18:06

Ma io mi chiedo, a cosa stiamo giocando ?? A chi è più cogli.one ?? Forse non ci rendiamo ancora conto che è in gioco la nostra libertà e che per colpa di magistrati, di politici e di loro simpatizzanti ottusi, stiamo consegnando, inermi, la nostra civiltà dei diritti in mano a barbari che non sanno neppure cosa sia il significato di questa parola. Ricordatevi che a pagare saranno i nostri figli, ma se di questo neppure v'importa, che disastro sia.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 21/07/2016 - 18:08

Poiché i liberatori decisero di trasformare l'Italia in una colonia ecco il risultato, contiamo meno degli altri.

carpa1

Gio, 21/07/2016 - 18:11

Perchè ogniqualvolta succedono casi del genere non pubblicate anche i nomi di quei vigliacchi che discriminano gli italiani che, fra l'altro, sono quelli che con le loro tasse mantengono il demenziale apparato burocratico? Così possiamo almeno sapere quali sono i magistrati di cui ci possiamo ancora fidare dal momento che, spero, ce ne siano ancora di quelli degni di stima. Al di là del costo, questa certificazione di idoneità abitativa, è evidenyemente verificata e validata solo per gli italiani, e qui sta la vera discriminazione, in quanto i negri continuano a vivere ammassati come pecore in un ovile (controllare per credere). Perchè non pubblicare anche gli estremi delle associazioni che si occupano di immigrati? Non sarebbe il caso di indagare a fondo tutte le organizzazioni farlocche nate come funghi con l'obiettivo di incamerare quattrini come fossero delle macchinette mangia-soldi??

01Claude45

Gio, 21/07/2016 - 18:19

Pxxxxxa cvacca, perchè NON PUBBLICATE ANCHE IL NOME DEL GIUDICE? È un atto pubblico, VOGLIAMO CONOSCERE IL NOME DEL GIUDICE. È un diritto dei CITTADINI ITALIANI sapere dove e come vanno spesi i soldi delle tasse pagate.

01Claude45

Gio, 21/07/2016 - 18:23

nATURALMENTE IL SOLITO Raoul Pontalti NON È D'ACCORDO. MA NON FACCIAMOCI CASO. Dobbiamo solo MALEDIRE BISAGLIA che, con la 180(?) ha chiuso i manicomi.

ulanbator10

Gio, 21/07/2016 - 18:23

ROUL PONTALTI un fascista vero come lei è l'ultima persona autorizzata a dare del razzista ad altri. Un Comune ha la facolta' di imporre le tasse locali come meglio crede e non puo' essere la magistratura a impedirglielo.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 21/07/2016 - 18:23

Le prossime saranno le rette scolastiche, le mense, i libri. "Poiché la stragrande maggioranza degli utilizzatori di asili, materne, nidi, sono immigrati con numerosa prole e mogli sempre gravide, far pagare le rette è evidentemente un procedimento iniquo e di stampo rassista. Pertanto, gli immigrati siano esenti e paghino solo gli italiani anche per loro" (certificando de jure una situazione già esistente de facto. E intanto avanti con assegni familiari (agli immigrati) e ricongiungimenti migranti.

01Claude45

Gio, 21/07/2016 - 18:26

I CLANDESTINI PAGANO CIRCA 5000,00 EURO PER TRAVERSARE IL MEDITERRANEO E NON POSSONO PAGARE 300-400 EURO PER I PERMESSI PER STARE IN ITALIA? QUALCUNO È FUORI DI TESTA. iO NO, MA ALTRI SI.

leo_polemico

Gio, 21/07/2016 - 18:27

Siamo forse su "Scherzi a parte"? Dov'è la telecamera nascosta che registra quanto sta accadendo?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 21/07/2016 - 18:33

A tutto c'è un limite. Poi a forza di tirare la corda si spezza. (speriamo presto)

maricap

Gio, 21/07/2016 - 19:17

Italiani, prepararsi, e al momento opportuno.........

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 21/07/2016 - 19:27

Come sempre non dite il nome del magistrato, concorso esterno in attività di stampo omertoso, o devo immaginare che anche questo giurista appartenga alla schiatta dei figli di ignoti?

roberto zanella

Gio, 21/07/2016 - 19:32

Cari Sindaci cominciamo a disubbidire e ad accusare questo giudice di razzismo contro gli italiani ? Fatelo ne avete diritto , è politica E DOVETE ABITUARVI CHE D'ORA IN POI SARA' SEMPRE DI PIU' UN COMPORTAMENTO RAZZISTA NEI CONFRONTI DEGLI ITALIANI FINO A QUANDO CI SARA' LA RIBELLIONE PER CUI CARO SALVINI TROVI UN MODO PER EFFETTUARE UNA DENUCIA CONTRO AL CSM...INSOMMA ANCHE SE NON SARA' ACCETTATO NULLA BISOGNA INIZIARE A FAR SENTIRE IL FIATO SUL COLLO A TUTTI QUESTI MAGISTRATI DI SINISTRA

Ritratto di hh88zh

hh88zh

Gio, 21/07/2016 - 19:32

BRUCIATELI TUTTI!!!!!!! I CERTIFICATI INTENDEVO.

peter46

Gio, 21/07/2016 - 19:35

Hernando 45...chiudi il recinto prima che 'ricontinuino' a 'farsi' e 'farvi' danni peggiori.Girala 'sta chiave...e quello che confonde la I con la A dei cognomi(01Claude45 se non si fosse compreso)'accompagnalo' per mano...non si sa mai che non ricordi neanche in quale recinto rientrare.

billyserrano

Gio, 21/07/2016 - 19:46

nome e foto del magistrato. Così incontrandolo per strada lo si potrà ringraziare di quanto fatto.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 21/07/2016 - 19:54

Un popolo rassegnato è un popolo morto.

Linucs

Gio, 21/07/2016 - 20:23

Poi lamentati se "c'è il razzismo".

ItalicoCenturione

Gio, 21/07/2016 - 20:36

Sentenza viziata sentenza annullata. Consiglio al giudice di informarsi meglio su tutti gli aspetti della vicenda prima di sparare putt....nate. Se non è capace cambi mestiere (ad esempio raccogliere pomodori, sempre che ne sia capace!!!)

ItalicoCenturione

Gio, 21/07/2016 - 20:37

Mi piacerebbe, comunque, sapere qual è il disegno strategico di questo potere dello Stato.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Gio, 21/07/2016 - 20:49

Bisognerebbe reintrodurre il reato di tradimento e giudicare questo giudice per Alto Tradimento .

Una-mattina-mi-...

Gio, 21/07/2016 - 21:20

BASTA RAZZISMO CONTRO I NOSTRI FRATELLI ITALIANI, BASTA MANTENERE LA CASTA DI BOIARDI CHE CI AFFAMA E SI FA IMMERITATAMENTE MANTENERE A UFO

cgf

Gio, 21/07/2016 - 21:24

la Costituzione anziché fargli prendere il vostro sudore a tenerla sotto il braccio, RIPASSATELA perché già dovreste conoscerla, Art.3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 21/07/2016 - 21:58

scassa Giovedì 21 luglio 2016 Capito perché Erdogan ha arrestato quelle migliaia di Giudici ? Ma ,domando io,una visitina in questa povera Italietta dove la Democrazia e la libertà sono ostaggio dei piedini scudo crociati,non la farebbe ???tanto peggio di crisi dubito possa andare tanto vale ........una botta e via !!!!!!!!!!!!!!!!!!!scassa.

cgf

Gio, 21/07/2016 - 22:45

vanno rimborsati i poveri immigrati, ma non gli italiani.....

il corsaro nero

Ven, 22/07/2016 - 08:20

Ma nelle aule dei tribunali non c'è la scritta: La legge è uguale per tutti?

il corsaro nero

Ven, 22/07/2016 - 08:23

E anche ieri il tuttologo Pontalti si è scordato di prendere le pilloline!

semprecontrario

Ven, 22/07/2016 - 08:40

alfano, boldrini questo è il risultato del vostro buonismo

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 22/07/2016 - 09:16

Questo e' razzismo contro gli Italiani da parte di magistratura e istituzioni governative.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 22/07/2016 - 09:48

hernando45, 16:45; una volta tanto "viva la sincerità". Almeno stavolta non ti nascondi dietro a un dito cercando di negare l'evidenza, ovvero che l'aumento spropositato del costo di quel certificato era finalizzato a "colpire" gli immigrati... se poi ci andava di mezzo anche qualche indigeno lumbard (3 su 104) peggio per lui. Tu dici che i comuni tentano di difendersi come possono? Beh, si difendono in maniera maldestra, inutile e dolosamente costosa dato che identiche cause erano già state perse da altri comuni leghisti e si sapeva in partenza che avrebbero perso anche questa.

antipifferaio

Ven, 22/07/2016 - 10:07

Ci sono giudici, ma non solo, che non sanno più cosa fare per strisciare ai piedi del pallone sgonfiato di Rignano. Purtroppo è gente pericolosa che per il loro personalissimo interesse mettono a repentqaglio, molto ma molto pericolasamente, la pace sociale. Tira oggi, tira domani... (la corda ha un limite di rottura)...e questo lo sanno anche i ciarlatani....lo spero!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 22/07/2016 - 10:19

NEVERLAND: allora bisognerebbe applicare lo stesso concetto ai Tickets della sanità!

Poldo51

Ven, 22/07/2016 - 10:52

Sentenza vergognosa!!

stancainside

Ven, 22/07/2016 - 11:21

la legge è uguale per tutti. Escluse le seguenti categorie: rifugiati/immigrati/risorse varie/politici/comunisti