Il governo è in alto mare. Sui barconi parla a tre voci

Salvini insiste per la chiusura dei porti, Moavero per la linea del Colle e i grillini tentennano. Conte sconsolato

Houston abbiamo un problema. Sentite che dice Matteo Salvini, ministro dell'Interno: «Li farò scendere dalla nave soltanto quando i dirottatori e i violenti saranno in manette. Voglio sapere nomi e nazionalità. Quelli non sono profughi, ma delinquenti, e per loro non c'è un albergo ma la galera». Poi ascoltate Elisabetta Trenta, ministro della Difesa: «Il Mediterraneo è sempre stato un mare aperto e continuerà ad esserlo. Ho guardato cento volte le foto di migranti e ho pensato sempre una cosa, una famiglia che arriva a mettere un figlio sopra un barcone sperando di regalargli la vita va solo aiutata». Tilt.

Contrasti? Macché. Crepe? Ma dove? No, non ci sono «screzi», né liti, assicurano da Palazzo Chigi, ma solo «ruoli diversi», perciò chi parla di due linee nel governo, sbaglia. A dire il vero sull'immigrazione le linee sono almeno tre. C'è quella nota, dura e al momento piuttosto popolare, incarnata da Salvini, che vuole «stroncare il traffico di esseri umani». Poi quella classica europeista, rappresentata da Enzo Moavero, molto ben visto a Bruxelles, che si muove di concerto con il Colle. E infine quella, a geometria variabile, dei ministri grillini: all'inizio appoggiavano senza troppi problemi le iniziative del Viminale, ora invece tra i 5s sta emergendo un diffuso malcontento. Il premier Giuseppe Conte, preso in mezzo, fatica a trovare il punto di caduta. Il presidente del Consiglio ha visto Salvini prima di partire per il vertice Nato di Bruxelles. «L'incontro è andato bene. A breve l'Italia prenderà iniziative per dare continuità alle decisioni del Consiglio europeo». Sarà così? Martedì ha tenuto banco il braccio di ferro tra Salvini e Danilo Toninelli. Il vicepremier leghista ha chiuso i porti anche alle navi italiane, impedendo alla Vos Thalassa di toccare terra. Il suo collega alle Infrastrutture però li ha riaperti, consentendo all'unità della Guardia costiera Diciotti di fare rotta verso Trapani. Polemiche, precisazioni e vertici si sono susseguiti per tutta la giornata. «Serve una linea di condotta unica, altrimenti ogni nuova nave di emigranti creerà una nuova emergenza», il commento sconsolato di Conte.

Infatti, passate poche ore, un'intervista della Trenta ad Avvenire riapre la spaccatura. «La parola accoglienza è bella, la parola respingimenti è brutta. E si può, anzi si deve, legare accoglienza a legalità», sostiene il ministro della Difesa. E ancora: «L'Italia non si gira dall'altra parte, non l'ha fatto e non lo farà. C'è il diritto di assicurare un asilo a chi fugge dalla guerra e il diritto di arrivare e trovare un lavoro. L'apertura dei mari è una ricchezza. La strada è regolamentare, non chiudere». E Luigi Di Maio le dà ragione: «Non è immaginabile che chiudiamo i porti a una nave italiana».

Più tardi su Facebook la Trenta prova a circoscrivere: «Salvini ed io abbiamo sensibilità diverse. Qualcuno si diletta a strumentalizzare le mie parole nel tentativo di metterci contro. Mi dispiace deludervi, non ci riuscirete!». Chiamiamole «sensibilità» però resta il fatto che negli ultimi giorni la linea dura del Viminale è stata messa spesso in minoranza. «Non vorrei un altro titolo contro Salvini - dice ancora Di Maio -. Non si devono chiudere i porti, ma condivido tutte le perplessità su quanto accade nel Mediterraneo».

Commenti

Mefisto

Gio, 12/07/2018 - 08:35

Del resto... i 5s hanno il DNA rosso...

Ritratto di emo

emo

Gio, 12/07/2018 - 08:45

Di certo che se ad ogni casino con questi clandestini che a dispetto dei santi continuano imperterriti ad imbarcarsi e talvolta morire, si inserisce ogni volta un nuovo intelligentone con ideee sue che sono sempre diverse da altre precedentemente dette, allora specialmente i grillini con tontonelli, trenta, di maio e c in testa decidano se andare avanti con la lega oppure no. Si sentono forti, allora rompano e rivotiamo.

Mborsa

Gio, 12/07/2018 - 09:00

La linea del ministro dell'interno è largamente condivisa nel paese, se comincia il tiro al piccione entro la maggioranza, il ministro Salvini ha buon motivo per mettere alle strette il governo. Mi auguro che non rimanga a farsi "rosolare" dagli alleati limitando la sua azione, come in pratica ha fatto Minniti l'anno scorso. Meglio uno scontro duro subito che un lento dissanguamento!

VittorioMar

Gio, 12/07/2018 - 09:07

..se qualcuno è contrario alla linea salviniana...esiste l'Istituto delle Dimissioni !!...P.S. l'elettorato è Favorevole a questa Linea !!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 12/07/2018 - 09:29

I patti sono chiari, se i 5S hanno cambiato idea e vogliono rompere con la Lega di Salvini, facciano pure, così potranno verificare che spartito interpretano, se quello voluto dagli italiani o da finti benefattori e speculatori dei migranti.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 12/07/2018 - 09:30

Ma certo! Continuate a mettere zizzania, esattamente come stanno facendo i vostri amici giornalisti di sinistra! Dove sperate di arrivare? Non pensate che sarebbe molto più utile all'ala diciamo così "destra" del governo, ma soprattutto all'Italia (sempre che ve ne freghi qualcosa dell'Italia), se vi schieraste apertamente con Salvini per rafforzarne la posizione all'interno del governo, anziché continuare a rimestare nel torbido, cercando ogni giorno un motivo per destabilizzare questo, che oggi è l'unico governo possibile? Questa, secondo voi, sarebbe la "opposizione responsabile" che pomposamente avevate promesso di fare?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 12/07/2018 - 09:41

Sì ma va bene avere sensibilità diverse ma in fondo nessun Salvini vuole affondare i barconi e silurare le ong. Però devono smettere di venire, tornare a casa loro insieme alle compagne/i italiani che hanno raccattato in giro.

sirio50

Gio, 12/07/2018 - 09:44

salvini ai troppe dificolta con 5 stelle il bonismo sta rovinando litalia ritorniamo al voto

un_infiltrato

Gio, 12/07/2018 - 09:44

Sì, però... dei tre, l'unico Uomo Politico è Salvini. Il resto fuffa. Un esempio per tutti: immaginate un Di Mai a combattere con quei volponi di Brussels!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 12/07/2018 - 09:52

Nell'attuale emergenza migratoria (che esiste ad onta della negazione della realtà ad opera dei soliti sinistri)non c'è posto per suggestioni "umanitarie" pentastellate. O così o tutti a casa.

Ritratto di Laura51

Laura51

Gio, 12/07/2018 - 09:56

Mi sembra che i 5* siano un po' tardi di comprendonio. Qualcuno dovrebbe far capire loro, visto che da soli non ci arrivano, che se salta la baracca un'altra occasione per sedersi su quelle poltrone non l'avranno più, altro che governare per 30 anni! Quindi, è meglio che se ne stiamo tranquilli ed appoggino Salvini (in toto), dal momento che è l'unico ad avere le idee chiare e soprattutto non si fa influenzare da sentimentalismi ipocriti.

tosco1

Gio, 12/07/2018 - 09:56

Il colle sicuramente fomenta.E un vizio di quelle parti, gia' visto. Spazientire Salvini, costringere alle dimissioni, e fare rientrare in pista per il governo il PD.Governo dell'orrore. Sarebbe sicura fine dell'Italia. Immaginiamoci poi dell'Europa, in conseguenza della vendetta degli italiani, che si sono veramente rotti. Se vanno alle elezioni(accuratamente non previste dal colle) sara' un plebiscito per Salvini.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 12/07/2018 - 09:59

Salvini rema da una parte,il M5s dall'altra!....La vedo dura....alle prossime elezioni(che a quanto pare sembrano inevitabili),la Lega prenderà il 34%,ed il M5s,si ridimensionerà al 26%,e si vedrà se gli Italiani,che insistono nel farsi del male,continueranno a farlo!

Carlo36

Gio, 12/07/2018 - 10:25

Se qualcuno è contro Salvini abbia il coraggio di sciogliere le camere e si vada alle elezioni al più presto, così il nuovo governo potrà fare ciò che vuole il popolo e non gli stupidi voleri dell'Ue. Vogliamo i respingimenti per tutti ed il diritto di entrata solo ai veri profughi, nonché la distruzione dei barconi, delle navi ong e l'eliminazione dell'ingente spesa (oltre 5 miliardi l'anno) per tutelare delinquenti e clandestini e gonfiare le tasche di coop rosse e bianche, caritas e speculatori vari.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 12/07/2018 - 10:26

Conte non deve far confluire la sua azione solo sul problema Migranti. In questo momento ci sono soluzioni da concludere su altri campi, non ultimo quello venuto a maturazione di Fincantieri-STX e Naval Group. Per questa soluzione definitiva si faccia aiutare da Bono.

INGVDI

Gio, 12/07/2018 - 10:26

Continuerò a ripeterlo. E' proprio un governo che fa schifo. Incomprensibile l'innamoramento e lo "sposalizio" di Salvini con un soggetto che sui temi economici, etici, ma anche su immigarazione e sicurezza la pensa in maniera opposta alla Lega. Salvini, poni rimedio a questa situazione che la tua testardaggine ha creato, prima che il cancro 5s contagi te e la lEGA

brasello

Gio, 12/07/2018 - 10:36

chi mette un figlio su un barcone semmai dimostra di dare poco valore alla vita umana. chi manda un familiare in europa lo fa con l'intento di usarlo come cavallo di txxxa. ne arriva uno e poi coi ricongiungimenti o coi soldi che manda a casa ne beneficia tutta la tribù. ovviamente chi viene mandato avanti rischia la vita, ma come detto il valore della vita è relativo. semmai la preoccupazione principale sono i soldi spesi dalla famiglia/tribu per il viaggio, che non vanno a buon fine. come in ogni cosa, si tratta di considerare costi/benefici. il beneficio derivante dal portare la famiglia in europa supera il costo della vita del singolo. tutto qui.

carpa1

Gio, 12/07/2018 - 10:41

Questa mi sembra altrettanto fuori come quando Padoa Schioppa sosteneva che "pagare le tasse è bello". Forse ambedue volevano dire che fosse giusto, ma a quali condizioni? Perchè per rendere bello qualcosa è necessario che ci siano delle condizioni: in un caso che tutti paghino il dovuto e non che chi paga sostenga l'onere anche per gli evasori, nell'altro che ci siano le possibilità di accogliere in modo quantomeno decente chi ne ha diritto. Al contrario l'accoglienza pelosa a prescindere ha ridotto i centri urbani, e non solo le periferie (basti vedere Milano Porta Venezia che non mi pare si possa sostenere sia in periferia o magari, da vecchio milanese, mi sbaglio), a degli accampamenti (vorrei dire cloache) a cielo aperto quali solo i rom riuscivano fino a ieri. Nessuno parla di respingere a prescindere, ma solo di accogliere nella misura ed in condizioni almeno dignitose per non "far crepare la pianta assieme ai parassiti".

DRAGONI

Gio, 12/07/2018 - 10:41

LA VOCE UNICA CHE SALE DALL'ITALIA TUTTA E' QUELLA DI NON FARE INVADERE L'ITALIA DAI CLANDESTINI.IL GOVERNO HA IL DOVERE DI ATTENERSI ALLA VOLONTA' DEL POPOLO CHE HA VOTATO A MAGGIORANZA IN TAL SENSO .

oracolodidelfo

Gio, 12/07/2018 - 10:54

Salvini in questo momento ha il coltello dalla parte del manico. Lascia che i 5* espongano le loro idiozie che la maggior parte degli italiani non vuole, in modo che, se si torna la voto, i 5* diventano ...."polvere di stelle" .....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 12/07/2018 - 10:58

Siamo al punto che un dirigente della Vos Thalassa ha affermato "Nessuna insurrezione". A questo punto il ministro Toninelli dovrebbe prendere nota che la nave NON ha atteso l'arrivo del guardacoste libico e i magistrati valutare correttamente le conseguenze di furbate del genere (procurato allarme al fine di far sbarcare in Italia quei poveracci?). Questo denota un fatto: l'immigrazione è fuori controllo e che se la Ue non farà la sua parte l'Italia dovrà attuare misure forti per rallentarla, fra cui l'opzione blocco navale.

paolo1944

Gio, 12/07/2018 - 11:00

Impossibile governare coi 5 stalle, già con gli annunci stanno danneggiando gravemente l'economia e il commercio. Un disastro sulle pensioni, per la linea lavoro lasciare il timone all'omino del S.Paolo è una follia. Cerchiamo di fare le tre o quattro cose indispensabili e elezioni a marzo, sperando finalmente nel 51% al centro destra.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 12/07/2018 - 11:15

Anche più di tre voci. Non solo la voce di Fico, Trenta, Toninelli, Moavero; per interposta persona, c’è quella di Boldrini, delle coop, di chi sfrutta l’occasione per trarre profitto dell’imbroglio dell’accoglenza. Possibile che non ci si renda conto di dove siano finiti i voti mancanti a sinistra? Eppure lo sappiamo, quelli a votare ci vanno!

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Gio, 12/07/2018 - 11:17

Continuano a pensare ai neri, ma a noi chi ci pensa? Gli italiani non contano più nulla? Perché il governo si occupi di te ti devi dipingere la faccia di nero? Qui c'è gente affamata!

INGVDI

Gio, 12/07/2018 - 11:48

Esiste una sinergia negativa nell'alleanza M5s-Lega. Ciò dimostra sempre più la validità dell'equazione: M5s+Lega=Tsipras.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 12/07/2018 - 12:03

A me sembra un giochino stupido: Salvini è stato eletto per fare proprio quello che sta facendo anche se caro ci costa. I 5Stalle hanno la maggioranza dei deputati e lo sbandierano sempre. Cosa intende fare Salvini? Lasciarsi cuocere a fuoco lento retrocedendo e scendendo sempre più a compromessi oppure rovescia il tavolo e buona notte al secchio? Ora come ora, se rovescia il tavole e si andasse a nuove elezioni, farebbe il pieno, ma se continua rischi di erodere il suo consenso... questo lui lo sa come sa che ha contro pure Mattarella. Vediamo quanto è sveglio.

oracolodidelfo

Gio, 12/07/2018 - 12:11

Legionecristiana 11,17 - cos'è questo cambio di pensiero? Mi ricordo male o lei era pro migranti/clandestini?

Reip

Gio, 12/07/2018 - 12:18

Questo Governo e’ FALLITO! Salvini deve andare a nuove elezione e la destra deve stravincere! Avanti cosi non si puo’ andare!

carpa1

Gio, 12/07/2018 - 14:31

Salvini, mi sa che ti sei messo con una cattiva (direi più stupida che cattiva) compagnia. Ricorda che fine ha fatto Berlusconi più volte tradito dai suoi coinquil"INI" di governo (Foll"INI", Cas"INI", F"INI") teleguidati da un pdr pescato nella sinistra.