Governo e sinistra esultano per un caso che snobbavano

Fino a ieri la vincenda dei marò era considerata un fastidio. Ieri invece Renzi ha telefonato a Girone per poi farsi immortalare in un tweet. Senza pudore

La questione marò nell'era renziana è stata trattata da tanti come un fastidio, da altri ancora come lo striscione del Campidoglio che ne invocava il rientro: non è stato tolto, solo messo da una parte, trasferito dalla facciata principale del palazzo comunale a quella laterale, semi nascosto come un parente scomodo. Almeno fino a ieri.

Ora che nella vicenda pare aprirsi un vero spiraglio fioccano le prese di posizioni, le esclamazioni di gioia, la soddisfazione postuma, gli inni alla lungimiranza di un governo cui può essere riconosciuto un solo merito: aver finalmente imboccato la strada dell'arbitrato, invocata già da gennaio 2013 da chi aveva davvero a cuore la sorte dei fucilieri italiani e soprattutto la soluzione di un'ingiustizia che trasmetteva un'immagine umiliante dell'Italia e della sua incapacità di agire sul piano dei rapporti internazionali. «Letta assente, da Renzi tante chiacchiere, ma almeno ha avviato l'arbitrato che chiedevamo da tre anni - è il giudizio amaro del generale riservista Fernando Termentini, uno degli animatori più instancabili della campagna per i marò. - adesso chi si disinteressava della vicenda la rivendica come un successo personale. Almeno ci siamo tolti la soddisfazione di veder smentite le sciocchezze dell'ex inviato speciale Staffan De Mistura secondo cui con l'arbitrato ci sarebbero voluti decine di anni».

Ieri il premier, di recente molto impegnato nella ricerca di medaglie da appuntarsi sul petto, ha dato via a una serrata offensiva mediatica per gloriarsi del ritorno di Girone, a partire dalla pubblicazione via Twitter della foto di spalle, una scopiazzatura dello stile Obama, mentre telefona a Girone dalla sala Clemente VIII di Palazzo Vecchio, suo ex ufficio di quando era sindaco di Firenze. «Ho parlato con il marò che potrà rientrare in Italia - ha poi riferito ai giornalisti - è una straordinaria notizia, un risultato a cui abbiamo lavorato con determinazione».

E dopo tanto silenzio, rotto solo dai fischi per i marò durante le cerimonie del 25 aprile, si sono tempestivamente accodati i parlamentari della maggioranza che improvvisamente cantavano ieri in coro. Enfatico il presidente della commissione Difesa del Senato Nicola Latorre, che almeno aveva seguito il caso: «Il rientro in Italia di Girone è una bellissima notizia che premia il lavoro straordinariamente positivo del governo ma anche di tutto il Parlamento e delle forze politiche che, pur da diversi punti di vista, hanno supportato l'iniziativa italiana». Giocondo il vice segretario del Pd Lorenzo Guerini su Twitter: «Splendida notizia il rientro in Italia di #Girone durante arbitrato. Grazie a sapiente tenacia del governo e di tutte le istituzioni». Precedenti dichiarazioni rintracciabili di Guerini durante i quattro anni di stallo e brutte figure? Zero. Commossa Marietta Tidei, deputata del Pd e membro della commissione Esteri della Camera: «La decisione del Tribunale dell'Aja che ha accolto le richieste del governo italiano, permettendo a Salvatore Girone di poter rientrare in Italia fino alla conclusione dell'arbitrato, è motivo di gioia e di soddisfazione: finalmente potrà ritornare a casa e riabbracciare i suoi familiari». Esternazioni precedenti? L'ultima, di generica solidarietà, risale a dicembre 2014.

Convertita Dorina Bianchi. Ieri da parlamentare Pd ha twittato così la sua incontenibile soddisfazione: «Il rientro di Girone è un successo della diplomazia #bentornato. Italia sempre con i Maró». Nel 2013, da parlamentare del Pdl all'opposizione, nell'unica sua dichiarazione rintracciabile sull'argomento, tuonava contro il governo dell'epoca e la politica tutta: «Il modo in cui sono state condotte le trattative con l'India, su una controversia estremamente delicata, mostra infatti tutta l'inadeguatezza politica e diplomatica messa in campo»

Twitter: giuseppemarino_

Commenti
Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mar, 03/05/2016 - 08:31

Che strano ! Mi sbaglio o una stagione fa , in una festa del PD , credo a firenze, gli iscritti prendevano a scarpate un manifesto rappresentante i 2 maro' ?

linoalo1

Mar, 03/05/2016 - 08:40

Come sempre,i Sinistrati,si prendono i meriti dei Fatti Positivi!!!Specie quando siamo sotto Elezioni!!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 03/05/2016 - 08:41

Intanto il caso non è chiuso e poi è quanto meno dubbio che la liberazione del Marò avvenga in uno dei momenti di massima impopolarità di renzi e del suo governucolo di abusivi. A pensar male si fa peccato ma ci si azzecca... diceva una zecca.

claudioarmc

Mar, 03/05/2016 - 09:02

BASTARDI osano esultare ora dopo aver trattato questi 2 nostri soldati come assassini e ricordiamo i nomi di chi li infangava sia in parlamento che sul web, verrà il giorno in cui dovranno rispondere della loro infamia

Ritratto di Situation

Situation

Mar, 03/05/2016 - 09:02

potevano essere "liberati" (che poi dovranno tornare in India) molto tempo fa.................ma ti pareva???? notizia al popolo solo ora per la vicinanza delle amministrative e del referendum. Il Pifferaio Magico del Granducato, come bugiardo NON HA EGUALI ma bisogna ammettere che sa benissimo come funziona la politica adatta al popolame itaGLiota. Sopratutto sa benissimo che la memoria dell'itaGLiota medio non passa i 4 mesi. Parlando con dei trinariciuti mi sento dire che la balla è passata a leggenda e poi a realtà e cioè che il Pifferaio Magico è stato eletto dal popolo itaGLiota in occasione delle europee. Siamo al delirio puro.

claudioarmc

Mar, 03/05/2016 - 09:08

Dorina Bianchi, una risorsa energetica, se le applicassero una turbina, dalle giravolte politiche che ha fatto, produrrebbe Gigawatt:SENZA VERGOGNA

mezzalunapiena

Mar, 03/05/2016 - 09:27

L' l'ipocrisia della sinistra non ha limiti.

giannide

Mar, 03/05/2016 - 09:28

I forcaioli irriducibili, stanno soffrendo, si aggrappano disperatamente, ad argomenti, così inconsistenti, che neppure l'India, li ha mai considerati. se ne facciano una ragione, hanno perso.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 03/05/2016 - 09:39

Soliti infami approfittatori, non gliene frega nulla di nessuno di solo arraffare é il solo obiettivo

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 03/05/2016 - 09:45

Il ragazzotto continua a fare il gradasso! Appena arrivato a Palazzo aveva subito telefonato ai due poi ha aspettato fino adesso senza muovere dito ...per lui l'importatnte era andare in giro a farsi i selfy con Obama e Merkele....ma quando va via ? Ad Ottobre ?

orso bruno

Mar, 03/05/2016 - 09:47

Che schifo queste mosche cocchiere dei nostri governanti !

conviene

Mar, 03/05/2016 - 09:56

Scrivere che per il governo i marò pe rappresentavano un fastidio è da irresponsabili all'ennesima potenza. Siete voi che fino a ieri sparavate sul governo per i marò nonostante avesse messo in atto tutti gli strumenti per sbloccare questa situazione cha da troppo tempo non trovava sbocchi, investendo la corte dell'Aia. Credo che da perfetti irresponsabili voi non gioite per la soluzione finalmente raggiunta ma siete imbestialiti perché vi manca un argomento di polemica strumentale. A voi dei marò non interessava un cavolo . Interessava usare i Marò per fare polemica con Renzi. Invece di gioire siete in lutto. Voi sareste italini e umani? Vergognatevi

terzino

Mar, 03/05/2016 - 09:57

falsi come una banconota da 30 euro.

19gig50

Mar, 03/05/2016 - 09:58

Branco di buffoni continuate così ma, tanto gli italiani hanno imparato a conoscervi.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 03/05/2016 - 10:17

Nel corso degli anni mi sono fatto un'idea sempre più chiara dell'uomo cattocomunista, avendone conosciuti vieppiù sempre in maggior numero (vista la mia età), sono arrivato alla conclusione che per appartenere alla categoria sopra si debba essere senza dignità. Purtroppo per loro, la dignità è una di quelle cose che non la si può acquistare per un tot. al chilo alla bancarella del mercato, o la si ha o non la si ha.

Duka

Mar, 03/05/2016 - 10:27

I PCI 8 mai defunti) hanno poco da esultare ed esaltarsi IL PASTICCIO LO HANNO COMBINATO LORO E LORO SOLTANTO CON IL GOVERNO MONTI.

Rossana Rossi

Mar, 03/05/2016 - 10:31

i sinistr.onzi non si smentiscono mai......è tipico loro appropriarsi di medaglie che non gli competono specialmente in periodi di votazioni......e i boccaloni italioti abboccheranno come al solito..........

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mar, 03/05/2016 - 10:45

ragazzi renzi è una potenza è riuscito ad imporre al tribunale dell'Aja la legge del più forte ... I giudici devono essersela fatta sotto, quindi sentenza tutta per merito di PD e co. come l'expo, la variante di valico, la Salerno Reggio Calabria e tra un po' la TAV

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 03/05/2016 - 11:49

Molto semplicemente,il governo aveva puntato sul tribunale dell' Aja,è andata bene,a siamo-noi italiani tutti-ottenuto giustizia,dovremmo esserne fieri e contenti visto che l'interesse nazionale è superiore alle polemiche politiche ed invece......si rosica!Ho il sospetto che allora la faccenda dei due fucilieri fosse strumento di polemica politica che alcuni non avranno più.

andreabag

Mar, 03/05/2016 - 12:45

Renzi e tutti quelli che lo sostengono fate schifo per non dire altro

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 03/05/2016 - 12:47

Tu si Agrippina che hai capito tutto dalla vita... ma proprio tutto, tutto, tutto ed aggiungo tutto. Hai capito talmente tutto da dimenticarti che la pessima gestione del caso marò... sta tutta in casa vostra da Monti a Renzi passando per Letta. Però dai avete tolto loro solo 4 anni della loro vita vissuta... che sarà mai eh?

Antonio43

Mer, 04/05/2016 - 15:32

Ma io non esulterei tanto. L'India ha preteso la giurisdizione sui due marò, per cui arriverà il giorno che potrà richiederne il ritorno laggiù per una eventuale condanna che pretenderà di farla scontare nelle loro "modernissime" carceri. Resto sempre dell'idea che un soldato italiano comandato da una autorità italiana, qualunque azione commessa nell'ambito della consegna affidatagli, resta nella responsabilità di chi lo ha comandato e solo a questa autorità il soldato dovrà dar conto. L'India insomma non ha nessuna autorità per processare un soldato italiano. Conviene non sarà per caso "cattocomunista"? Mamma mia!!!!

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 05/05/2016 - 06:44

appena arriverà la sentenza che mi auguro di assoluzione ma ci conto pochissimo potremo esprimere opinioni. Restano tantissime ombre su tutta la vicenda (prima su tutte: che ci facevano due marò invece che privateers, su una nave commerciale privata) come per lo scemetto rosso Regeni. Senza informazioni è difficile farsene una ragione solo con degli scoop o sedicenti tali dei media. Aspetto cmq una cosa: se la sentenza fosse sfavorevole, ovvio che l'India chiederebbe il "ritorno" dei due marò ed allora attendo Il Pifferaio Magico al varco; li rimandi in india o li tieni qui e chiudi l'ambasciata o il consolato a New Deli come hai fatto con l'altro scemetto rosso pseudoricercatore in Egitto?