Autostrade, Salvini: "Revocare concessione? Penso sia il minimo"

Scontro nel governo per la revoca della concessione ad Autostrade. Di Maio: "Si va avanti". Ma Salvini adesso frena

Scontro nel governo per la revoca della concessione ad Autostrade. Il consiglio dei ministri di mercoledì scorso aveva lasciato poco spazio ai dubbi: il governo è apparso compatto nella decisione di togliere la concessione alla società. Ma nelle ultime ore le posizioni di Lega e Movimento Cinque Stelle cominciano a farsi distanti. I grillini di fatto l'ala pentastellata del governo mantiene la linea dura e le parole di Di Maio in questo senso sono inequivocapili: "La nostra intenzione è revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia. La posizione del Governo è che chi non vuole revocare le concessioni ad Autostrade deve passare sul mio cadavere. C’è un volontà politica chiara. Si avvia una procedura, si va avanti". Più moderata invece la posizione della Lega.

Di fatto Salvini ha un po' tirato il freno: "Stiamo lavorando con gli avvocati e di sicuro va rivisto tutto il sistema delle concessioni, c'è chi ha fatto soldi a palate e mentre registra a bilancio miliardi di utile rivede al ribasso le cifre per la sicurezza. Ma non è questo il momento di parlare di rescissioni di convezioni o di contratti, faremo il punto nel governo la settimana prossima, prima vediamo cosa succede", ha affermato in un'intervista al Corriere della Sera. Una posizione che è in linea con quella del sottosegretario Rixi che ieri in un colloquio con HuffingtonPost ha di fatto invitato Autostrade a fare di più per potersi sedere al tavolo con il governo. Insomma l'esecutivo, dopo gli annunci di mercoledì, sembra vada incontro ad una spaccatura. Nel mezzo c'è una penale di 20 milioni di euro.

Nel pomeriggio ai microfoni di TgCom24 il ministro degli Interni ha comuqnue rivendicato la linea assunta dal governo: "In consiglio dei ministri abbiamo approvato l’iter per la revoca della concessione, il percorso non durerà 15 giorni, ci saranno le controdeduzioni di Autostrade, i pareri, passeranno settimane, se non mesi ma sono evidenti le colpe della società, che ha incassato centinaia di milioni di euro di utili e non ha fatto quello che doveva. Mi sembra il minimo avviare le pratiche per rescindere il contratto".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 17/08/2018 - 12:17

come ben si vede, non vanno molto d'accordo. sintomatico di una alleanza che non durerà cosi a lungo :-) ma già possiamo prevedere che per settembre ottobre dovrebbe essere il momento decisivo :-)

andy15

Ven, 17/08/2018 - 12:22

Caro Giornale, in primo luogo la penale cui il governo andrebbe incontro se volesse rescindere il contratto con la societa' di Benetton sarebbe di 20 miliardi e non di 20 milioni. In secondo luogo, che il governo sia sull'orlo di una spaccatura lo intuite solo voi--c'e' tanto wishful thinking in quella vostra frase, ma non mi pare proprio che Lega e M5S siano ai ferri corti.

elfrate

Ven, 17/08/2018 - 12:23

Salvini ecco sia meno irruento a volte Lei fa il don chisciotte che non è nè piacevole nè simpatico. si moderi ed esprima giudizi e iniziative dopo aver verificato di dire stupidaggini. mi sento preso in giro da un rambo qualsiasi. un pò di umiltà, dignità e rispetto. grazie

nonnoaldo

Ven, 17/08/2018 - 12:30

Nel mezzo c'è una penale di 20 milioni di euro. Veramente sembra che siano miliardi.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 17/08/2018 - 12:32

Non serve togliere la concessione, basta che il ministero per le infrastrutture esaminate le migliaia di cavalcavia della rete imponga alla società autostrade il loro ripristino integrale al minimo accenno di degrado. Sara Società Autostrade a pregare ed a pagare per mollare la concessione che dovrà diventare cosi onerosa da togliergli per il prossimo decennio qualsiasi profitto. Questa gente va colpita al portafoglio , è l'unica cosa che conta per loro.

rawlivic

Ven, 17/08/2018 - 12:56

per tagliare la testa ad Autostrade basterebber imporre maggiori oneri di ricostruzione integrale di ogni opera a rischio...vedi come scappano loro dalla concessione!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 17/08/2018 - 13:02

Il soccorso dei troll 5stellati si è mosso pochi minuti dopo che è stato pubblicato questo articolo. Di responsabilità da parte dei No tutto e il contrario di tutto, vietato parlarne. E i vari aspiranti padroni assoluti del governo Giallo-verde si accapigliano. Per loro, tutti con un cuore grande così, il disastro di Genova è un occasione da non perdere per primeggiare. Vale la spesa riportare qui parte di un altro mio post: « Il I giugno 2018 il compagni Salvini e Di Maio invadono i palazzi del governo e da quel momento occupano tutto l’occupabile in Italia. Come è nel DNA del peggiore sinistrume, il fondatore di comunismo padano, i molti capi e capetti dei rifondaroli, comunisti italiani, grupparoli, bombaroli ecc, istallatisi nel 5stelle, spendono le loro migliori energie per farsi guerra tra di loro. Galli nel pollaio...

DRAGONI

Ven, 17/08/2018 - 13:08

GIUSTA ED OPPORTUNA PRUDENZA SALVINI CI VUOLE CON I 5* CHE, A TUA INSAPUTA, HANNO AUTORIZZATO LA GUARDIA COSTIERA A RACCOGLIERE GLI SCHIAVI DELL'ULTIMO BARCONE.

skywalker

Ven, 17/08/2018 - 14:06

Siamo nelle mani di Gianni e Pinotto.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 17/08/2018 - 14:08

Chi rompe paga, prima il compagno Benetton ricostruisce il ponte, poi risarcisce i danneggiati, infine si potrà valutare se togliergli la concessione. Ma poi per darla a chi? Forse ai compagni magistrati dell'Ilva di Taranto? Per amor di Dio... La colpa è del compagno Del Rio che aveva la testa tra le nuvole. Ora, si sa che l'occasione fa l'uomo ladro, se poi l'uomo è un compagno... Siamo a posto.

guido.blarzino

Ven, 17/08/2018 - 14:15

Lo Stato ha passato molte servizi fondamentali ai privati con le concessioni a causa della mancanza di denaro per mantenere in ordine ed investire. Questo perché politica e burocrazia hanno continuato a rubare a mansalva oltre a lasciarci un debito record che continua ad aumentare. Le privatizzazioni possono anche andar bene ma lo Stato deve controllare severamente. Invece non è così in nessun campo, parlo per esperienza personale ed i ori sto ne approfittano

Mr Blonde

Ven, 17/08/2018 - 14:40

salvini staccati da questo idiota prima possibile, sono in ballo migliaia di posti lavoro e il futuro del paese: no tav no ilva no gronda (ma dai...) tanto poi risolviamo con una bella nazionalizzazione (cioè la facciamo gestire ai partiti come la rai) e al resto diamo il reddito di cittadinanza. Non vorrei arrivare a rimpiangere PD e FI...

ESILIATO

Ven, 17/08/2018 - 14:45

Volete sapere la verita? chiedetelo a Giancarlo Elia Valori.

grandeoceano

Ven, 17/08/2018 - 14:52

Non bisogna pagare nessuna penale. Come si fa a quantificare il valore di 40 vite, tra cui 3 bambini? La multa deve metterli in ginocchio per sempre.

tormalinaner

Ven, 17/08/2018 - 15:22

Lo stato può fare quello che vuole paga quando e come vuole, se paga! Non paga le imprese quindi può benissimo infischiarsi di una penale di 20 milioni di euro.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 17/08/2018 - 15:27

La penale non esiste se la revoca avviene per inadempienza contrattuale... e mi sembra assolutamente lapalissiano che un viadotto che crolla dimostra, al di là di ogni possibile dubbio interpretativo, che la manutenzione non era stata fatta a regola d'arte, il chè configura una gravissima inadempienza contrattuale. Solo che, purtroppo, in uno stato di diritto (diritto molto particolare peraltro, dal momento che i contratti fra pubblico e privato sono secretati), per arrivare alla dimostrazione di una inadempienza contrattuale in tre gradi di giudizio possono occorrere decenni... e non sto esagerando. Quindu, mi sembra molto più logica la linea di Salvini e Rixi, che cercano di far pagare i danni ai benetton e di arrivare a una risoluzione meno drastica del rapporto di fiducia. Belle e coinvolgenti parole quelle di Di Maio, ma rischiano di non portare da nessuna parte.

marygio

Ven, 17/08/2018 - 15:28

salvini: stop revoca se aprono il portafoglio? non contrattiamo ----- applausi....inchiodateli

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 17/08/2018 - 15:32

@elfrate Lei dimostra di non aver letto l'articolo, oppure, più probabile, di non aver capito cosa c'è scritto. In questo caso, contrariamente a quanto le hanno messo nella testolina i suoi amici sinistri, non è Salvini ad esprimere le posizioni più dure, ma di maio: quello che ha dichiarato "per evitare la revoca della concessione ai benetton dovrete passare sul mio cadavere". Salvini, invece, sta proprio cercando di trovare soluzioni meno drastiche, anche se lei questo non è in grado di capirlo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 17/08/2018 - 15:38

@Maximilien1791 Sarebbe molto bello, ma... Chi decide quando e come si verifica il "minimo accenno di degrado" o, peggio, quando un'opera non è più sicura? I periti da chi sono pagati e, nel caso (certo) in cui non siano d'accordo fra loro, chi ha ragione? Ha letto delle varie perizie e contro-perizie sul viadotto crollato? Evidentemente esiste una regola nel contratto fra Stato e ditta appaltatrice... peccato che nessuno sappia cosa c'è scritta, perché, a partire dagli anni '90, quasi tutti gli accordi su questa materia sono stati secretati e, a quanto pare, nessuno può renderli pubblici. Bella matassa, no?

Massimo Bernieri

Ven, 17/08/2018 - 15:45

nonnoaldo.Fossero solo 20 milioni di € avrebbero già tolto la concessione.

Massimo Bernieri

Ven, 17/08/2018 - 15:48

Non durerà a lungo questo governo e forse chi ci rimetterà di più sarà Salvini perché i 5 stelle hanno già dimostrato a Roma di avere persone incompetenti mentre per Salvini,questa è la prima volta che viene messo alla prova.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 17/08/2018 - 15:52

Quello che abbiamo è un governo composto da apprendisti della politica, scarsamente preparati, arroganti e giacobini. Non un bel lasciapassare. E' difficile poter fare peggio del PD ma questi sembrano mettercela tutta.

marygio

Ven, 17/08/2018 - 15:56

dagospia: on Mediaset, Benetton ha fatto affari attraverso la società 21 investimenti, che aveva creato insieme a Medusa (quindi Fininvest) la catena di multisale The Space, poi rivenduta nel 2014. Tutti, giornali e tv, radio e siti web, beneficiano dei massici investimenti in pubblicità, per realizzare la nuova strategia comunicativa che era stata ben descritta un paio di anni fa su Agorà, la rivista del gruppo ------------------- capito mi hai....ahahahah

Massimo Bernieri

Ven, 17/08/2018 - 16:04

Con tutte le dichiarazioni dei ministri poi smentite dai colleghi poi..tornate nuovamente di attualità come la revoca concessione prima si,poi si vedrà in cambio del rifacimento ponte poi ancora si,sembra di essere tornati a l'otto settembre 1943 con il messaggio ambiguo alla radio di Badoglio dove la maggioranza degli italiani entrò nella confusione più totale sul dafarsi.

Fearlessjohn

Ven, 17/08/2018 - 16:05

Salvini ha ragione. Non muore nessuno se la concessione dura un paio di mesi in più. Intanto si studi bene la situazione per evitare di cadere dalla padella nella brace per eccesso di fretta. Queste cose vanno ponderate non una ma dieci volte, per assicurarsi che chi è colpevole paghi fino all'ultimo cent. Sarebbe ridicolo che per fare le cose in fretta saltasse fuori poi che la fanno franca.

APPARENZINGANNA

Ven, 17/08/2018 - 16:37

ANZITUTTO è importante che le vittime vengano risarcite e il ponte rifatto presto, non a carico delle imposte pagate dai cittadini, ma a carico della Società Autostrade. Se revocare la concessione significasse per lo Stato pagare una penale, sarebbe una beffa incredibile e quindi la relativa proposta una sciocchezza, da incompetenti. Se poi qualcuno si vuol vendicare perché a lui Benetton non ha finanziato la campagna elettorale, mi cadono le braccia!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 17/08/2018 - 17:21

L'ho già scritto, non serve ritirare la concessione , basta renderla cosi poco redditizia imponendo lavori straordinari di manutenzione a tutti i cavalcavia della rete Autostrade per l'Italia che saranno loro a voler rescindere dal contratto. Bisogna attaccarli sugli utili e sui soldi è l'unico linguaggio che capiscono i turbo capitalisti finanziari.

moichiodi

Ven, 17/08/2018 - 17:30

Penso sia il minimo. Salvini pensa troppo. Dovrebbe fare. Come segno di cambiamento non ha fatto un piano straordinario anti furti estivi, ma ha reso le spiagge sicure da vu' cumpra, Che rubano gli slip ai bagnanti.

marcomasiero

Ven, 17/08/2018 - 17:31

rescindere e fine !

marcomasiero

Ven, 17/08/2018 - 17:32

rescindere e la penale NON SI PAGA !!! 40 morti sono sufficienti come prezzo mi pare !!!

paco51

Ven, 17/08/2018 - 17:38

mi sonsenta: non dica sciocchezze sai quanto ci costerà?

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 17/08/2018 - 17:44

Frena, frena Felpini. Frena che è meglio. Lo sappiamo tutti che te sei un duro e puro (che comunque non esita ad invitare alla greppia i figli di...). Frena che poi le conseguenze dell'imprudenza e della frenesia acchiappa like la pagheremmo noi. Mi sembra ovvio che se vengo acclarate le responsabilità, il minimo è la rescissione, ma fintantoché non avete che chiacchiere e niente prove, vi conviene frenare. Ma che le fesserie le dica Felpettadura e Cuiccio Bello Maio, è un conto, ma altro è se le dice uno che prima di fare l'addolorato con la magletta della P. C. faceva l'avvocato!!

angelovf

Ven, 17/08/2018 - 17:47

Lo stato non deve niente ai Benetton se a sbagliare con una strage è stata la loro strafottenza

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 17/08/2018 - 17:49

Prendiamo atto che, anche in questo caso tragico, il governo è unito e compatto come un ariete. In un primo momento, tutti e quattro in coro ad abbaiare con latrati e guaiti da impaurire anche nostro Signore. con il passare delle ore, a seconda del grado intellettivo dei nostri eroi (assai poco), stiamo assistendo ad una lenta e inesorabile marcia indietro in ordine sparso esattamente come in tutte le cose affrontate da questo esecutivo farlocco. E siamo ancora in clima balneare!!

tormalinaner

Ven, 17/08/2018 - 18:09

Il problema di fondo non è solo l'inadempienza ma è tutto il sistema delle concessioni di Stato a soggetti vicini ad un partito, i Benetton e Gavio sono solo due esempi. Con le concessioni pilotate il partito si garantisce tutta una serie di benefit, assunzioni, consulenze, appalti, incarichi a politici decaduti, contributi vari al partito o ad associazioni vicine ad esse ecc, insomma un sistemo perfettamente legale e giuridicamente inattaccabile perchè privato e non pubblico. Oramai i tempi della mazzetta in contante sono preistoria, il PD l'ha capito per primo!

Silvester

Ven, 17/08/2018 - 18:28

Fate tutti commenti da bar. Ma vi atteggiate da sapientoni. Leggete due info sul web e vi sentite ingegneri, avvocati, dottori, giuristi, ecc. E il tutto condito da una mentalità tardo-manichea, retrograda e giustizialista da quattro soldi. Giocate con secchiello e paletta sulla spiaggia, che dei vostri pensierini non c’è bisogno...!

marcomasiero

Sab, 18/08/2018 - 11:03

@Silvester scopriamo darebbe ai benetton pure un premio