Da Grasso e avvocati di Stato doppio assist alle unioni civili

Il presidente pensa di stringere i tempi del voto evitando il canguro, mentre i tecnici dichiarano legittime le adozioni senza bisogno di nuove leggi. Ira delle opposizioni

Unioni civili come la Torre di Babele. Mercoledì si riprende la discussione sul ddl Cirinnà al Senato ma intanto le posizioni sono congelate e ancora più distanti in un trionfo di contrapposizioni. A meno che Matteo Renzi nel giro di 48 ore non riesca a tirare fuori un coniglio dal cappello per superare gli ostacoli interni al Pd ma soprattutto la mancanza di una maggioranza coesa a favore del provvedimento il ddl tornerà in aula a Palazzo Madama in un clima peggiore rispetto a quello iniziale.Il Pd continua a criticare i grillini che, rifiutandosi di votare il cosiddetto supercanguro, hanno imposto al ddl una brusca frenata. Matteo Orfini, commissario del Pd romano, ribadisce che non ci sarà stralcio della stepchild adoption. Dall'altra parte della maggioranza il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, conferma che Ncd non voterà né adozioni né una fotocopia del matrimonio.

Prova a trovare una soluzione il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che chiede di «rendere l'utero in affitto un reato penale». Una strada già indicata dalla senatrice Pd Anna Finocchiaro. «Rendere l'utero in affitto un reato universale, legarlo ad una norma penale poi porre la sanzione e il divieto di adottabilità per il partner», spiega la Lorenzin, che punta a neutralizzare il rischio della maternità surrogata.Il presidente del Senato Pietro Grasso non intende ammettere supercanguri proprio per evitare l'accusa di non permettere alcun confronto in aula. La soluzione alla quale starebbe pensando Grasso sarebbe quella del contingentamento dei tempi che però dovrebbe avere l'appoggio della capigruppo.

Una soluzione che, assicurano da Palazzo Madama, comporterebbe soltanto un paio di settimane in più prima di arrivare al voto finale e dunque assolutamente praticabile.Ai fronti di combattimento già esistenti si è aggiunto in queste ore anche un altro motivo di scontro che porta la questione fuori dal Parlamento e davanti alla Corte Costituzionale. La Consulta proprio mercoledì si riunirà per decidere se ammettere il ricorso di un giudice di Bologna che riguarda due donne sposate negli Usa, ciascuna madre di un figlio reciprocamente riconosciuto sempre in Usa. Qui in Italia la registrazione dell'adozione è stata congelata dal Tribunale dei minori di Bologna che ha chiesto il parere della Consulta. L'Avvocatura generale dello Stato però ha già depositato la sua memoria che sostiene la legittimità dell'adozione del figlio del partner anche per coppie dello stesso sesso, ovvero la tanto discussa stepchild adoption, senza bisogno di varare nuove leggi. I giuristi che rappresentano Palazzo Chigi in merito all'adozione ritengono che «non avrebbe alcun fondamento logico e giuridico l'esclusione di tale possibilità in caso di convivenza tra persone dello stesso sesso in quanto non è astrattamente identificabile un pregiudizio per l'equilibrio psicofisico del bambino legato al fatto di vivere in una famiglia incentrata in una coppia omosessuale».

E dunque chiedono che la Consulta dichiari non ammissibile il ricorso perché al giudice basta fare riferimento ad un articolo della legge 184 dell'83 che permette l'adozione anche «in casi particolari». Se i giudici costituzionali non ammettessero il ricorso ne conseguirebbe un sostanziale via libera all'adozione.E ieri proprio su questo parere si è scatenato il centrodestra con Maurizio Gasparri di Fi in testa e anche tutto il fronte contrario all'adozione. «Il governo tramite l'avvocatura postula in astratto la sostanziale equivalenza tra la genitorialità omosessuale e quella eterosessuale - attacca il senatore Gaetano Quagliariello - Così si nega al bambino il diritto ad una mamma ed un papà».

Commenti

autorotisserie@...

Dom, 21/02/2016 - 08:31

MA CHE FDP, LA PAZZIA AL POTERE.

vince50_19

Dom, 21/02/2016 - 08:51

Oramai è diventata quasi una prassi, laddove un parlamento rissoso e in "altre faccende affaccendato, non legifera come suo compito precipuo, che certa magistratura "surroghi" il parlamento stesso. Solo uno schifo di politica come quella che c'è in casa nostra e non da ora arriva a questi livelli di "inoperosità". A casa, TUTTI i parlamentari e SUBITO elezioni. La gente vuol contare, non essere trattata come l'utile idiota come certa politica letteralmente soggiogata a poteri forti sta facendo da qualche anno in qua.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 21/02/2016 - 09:07

è solo grasso che cola.

linoalo1

Dom, 21/02/2016 - 09:31

Ni pare ovvio!!Non può certo contraddire il Capo del Regime!!!!

Tobi

Dom, 21/02/2016 - 09:55

ma vi siete mai chiesti come mai il matrimonio gay e annessi siano diventati la priorità nazionale a scapito di problemi ben più seri che riguardano la maggior parte della popolazione italiana? Premettendo anche che già esistono diritti civili che tutelano le coppie di fatto anche omosessuali (mancano solo adozione, reversibilità di pensione e successione). Ulteriore premessa: alla stragrande maggioranza degli omosessuali non interessa sposarsi e tantomeno adottare figli (questa maggioraanza è prepotentemente censurata dai mass-media e dalle lobby gay). Se ancora non lo avete capito, siamo governati dalla massoneria. Ed è per questo che le più alte cariche dello stato calpestano la costituzione italiana. A tutto svantaggio degli italiani e del mondo intero. Vero signor presidente della camera Pietro Grasso?

unosolo

Dom, 21/02/2016 - 09:57

attenzione se continua a governare ci tolgono i piccoli patrimoni comprati dopo una lunga vita di sacrifici , la casa , comprata con lunghi mutui e sacrifici , bene come esempio terra terra , muoio e la lascio in eredità i miei eredi , se passano le torchiature che il governo ha in progetto ,gli eredi faranno altri mutui per pagare la successione , l'aereo a che ca77o serviva se non a succhiare almeno un miliardo x anno quando va bene , tra leasing, manutenzione e hangar , poi aggiungete che ad ogni viaggio partono 20 / milioni fate i conti se sbaglio , il governo cerca almeno 5 miliardi senza tagliarsi lo spreco personale , ancora parliamo di adozioni e non del disastro che è in arrivo.ladri.

rossini

Dom, 21/02/2016 - 10:09

Premesso che sono contrario alle unioni civili, di tutto questo dibattito non me ne frega proprio niente. Alla fine facciano quello che vogliono. Me ne importa invece dell'abolizione delle pensioni di riversibilità e dell'aumento della tassa di successione. Di questi argomenti si deve parlare in maniera tambureggiante invitando gli elettori a non votare PD alle prossime elezioni comunali.

Aleramo

Dom, 21/02/2016 - 10:37

Come può UN AVVOCATO sentenziare che "non è astrattamente identificabile un pregiudizio per l'equilibrio psicofisico del bambino legato al fatto di vivere in una famiglia incentrata in una coppia omosessuale"? Non sarebbe necessario consultare chi se ne intende davvero?

Amos59

Dom, 21/02/2016 - 10:54

Questi sono i politici del tira a campare. Magari arrivare al 2018. Nulla da togliere a questa discussione. Ma sembra che questo sia il principale problema da risolvere per uscire da questa dannata stagnazione economica (che loro si vendono per ripresa per ripartenza, l'Italia che riparte. Per Dove ancora non si sa). Tanto a questi tiralungo quanto può interessare se stiamo andando a rotoli. A loro lo stellare stipendio non manca a fine mese. Pertanto... caaaalma!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 21/02/2016 - 10:56

E' semplicemente uno schifo! A quando una norma che obbilghi i giudici ad applicare le leggi senza possibilità di "interpretazioni" ad libitum?? Diversamente a cosa cavolo serve più un parlamento?? A mantenere una pletora di parassiti inutili?? Quanto a Grasso evito di commentare per carità di stato, tanto si commenta da solo ogni giorno di più! Super-partes?? puahh!

Maura S.

Dom, 21/02/2016 - 11:24

Oramai siamo alle comiche, sicuramente avremo mezzo mondo che ci deride. Ma chi se ne frega degli omosessuali, con quel = day pride= già si fanno compatire, immaginiamoci dar loro la possibilità di educare dei bambini. Penso che sia giusto che abbiano gli stessi diritti degli altri cittadini, ma un matrimonio e figli.....ma fatemi il piacere!

killkoms

Dom, 21/02/2016 - 12:28

un perfetto quàqquàraqquà!

Markg

Lun, 22/02/2016 - 01:55

I diritti civili che piaccia o meno è un problema serio, visto che l'Italia è l'uinico paese in Europa che non li preveda. E non si venga a dire che è una legge che riguarda una minoranza, e che quindi non è imprtante, perche se così fosse, allora anche moltissime leggi fatte ad personam non erano importanti eppure sono state votate... Quindi piantatevela di sparare cagate, visto che anche i governi di centro destra, anzi sopratutto questi si sono fatti leggi per i cavoli loro...

Markg

Lun, 22/02/2016 - 01:56

Maura S ma sparati

Markg

Lun, 22/02/2016 - 01:58

Il giornale pubblica solo i commenti che più gli aggradano, siete patetici ed anti liberali. Ecco come funziona l'informazione italiana... bravi continuate così, ora moderate questo...