Ha il cancro: spara alla mamma poi si uccide

All'arrivo sul posto i carabinieri hanno trovato una lettera in cui l'uomo spiegava di avere un tumore al pancreas e si scusava per il gesto

Ha ucciso la mamma di 101 anni con un colpo di pistola, poi ha chiamato il 112 per dare l'allarme e si è suicidato.

È accaduto ieri intorno alle 8.30 a Rivoli, nel Torinese. Protagonista della tragedia Ezio Panataro, 77 anni, che ha sparato a Ernestina Malandrini. All'arrivo sul posto i carabinieri hanno trovato una lettera in cui l'uomo spiegava di avere un tumore al pancreas e si scusava per il gesto. L'arma usata è risultata legalmente detenuta e il cugino di Panataro, titolare della ditta di impiantistica al piano terra dell'edificio dove è avvenuta la tragedia, ha spiegato che nessuno dei familiari sapeva del tumore, anche se il settantasettenne venerdì scorso era stato in pronto soccorso perché stava male. Prima di premere il grilletto l'uomo ha lasciato comunicazioni sul funerale, la destinazione del denaro in banca e tutto ciò che era necessario sistemare.