I comitati per il No: "Esposto per lettera italiani all'estero"

Il coordinamento: "I comitati per il No al referendum costituzionale hanno dato mandato a Francesco Saverio Marini di presentare un esposto all'autorità giudiziaria"

"I comitati per il No al referendum costituzionale hanno dato mandato a Francesco Saverio Marini di presentare un esposto all'autorità giudiziaria in ordine alla vicenda della lettera inviata da Matteo Renzi ai cittadini italiani all'estero, con particolare riferimento alla annunciata 'contemporaneità' del recapito della lettera stessa e delle schede elettorali, e soprattutto al mancato rilascio da parte del ministero dell'Interno al Comitato popolare per il No degli indirizzi dei nostri connazionali residenti all'estero". E' quanto si legge in una nota del coordinamento dei comitati per il No. "L'iniziativa verrà compiutamente illustrata nella giornata di lunedì nel corso di una conferenza stampa", si annuncia. E sulla stessa linea è anche la Lega che annuncia un esposto contro Renzi. Lunedì la Lega presenterà con il deputato Paolo Grimoldi un esposto in Procura "per fare chiarezza e sapere per quale ragione il ministero degli Esteri ha respinto la nostra richiesta di fornirci gli indirizzi dei cittadini italiani residenti all’estero, a cui avremmo voluto inviare una lettera per spiegare le nostre ragioni del No al referendum, mentre questi indirizzi sono stati forniti al Pd per inviare la lettera di Matteo Renzi", ha affermato in una nota il deputato e segretario della Lega Lombarda-Lega Nord.

"Siamo di fronte ad un grave vulnus che falsifica la consultazione non permettendo alle ragioni del No di essere divulgate ai 4 milioni italiani residenti all’estero con le medesime modalità permesse a chi sostiene il Sì". Salvini ha poi rincarato la dose: "Presenteremo denuncia nei confronti di Matteo Renzi perchè comprarsi gli indirizzi di milioni di italiani residenti all’estero per spedire la letterina sul referendum è un reato penale e ne dovrà rispondere a qualche giudice. Quando noi abbiamo chiesto questi indirizzi ci hanno detto no, c’è la privacy. Ora o paga Renzi o paga il ministro dell’Interno. Oppure vanno in galera tutti e due, vediamo se c’è un giudice che vuole fare rispettare la legge". Anche Forza Italia attacca il premier per la vicenda della lettera agli italiani all'estero: "Ci saranno azioni unitarie delle opposizioni per far chiarezza sugli indirizzi degli italiani all'estero. "Nella lettera il premier invita i nostri concittadini a esprimersi sul referendum, non prima, però -attacca- di essersi profuso in una apologia delle ragioni del Sì, demagogica nello stile quanto falsa nel merito. L'intervento, oltre a rappresentare un'indebita e violenta ingerenza nella formazione del convincimento degli elettori, fa quantomeno sorgere il dubbio che la condotta integri anche gli estremi del reato di abuso d'ufficio. Come fa il Comitato per il Sì ad avere questi indirizzi e questi elenchi? Perché non sono accessibili anche al fronte del No? Chi pagherà?", ha affermato il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta.

Commenti

A.Santagostino

Dom, 13/11/2016 - 06:27

Mostrate il contenuto di quella lettera. Sono un residente estero, ma io non l'ho ricevuta. In ogni caso l'indirizzo non va dato a nessuno.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 07:50

NON VOGLIAMO PUBBLICITA' DALL'ITALIA!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/11/2016 - 08:59

E' inutile. Ci sarà sempre un giudice che dirà che è giusto così, rigettato l'esposto. E' sempre stato così, ma solo per una certa parte politica.

Carboni oreste

Dom, 13/11/2016 - 09:17

Visto che non mi avete pubblicato ieri,ritento. pagliaccio,come mai formando il tuo governicchio,ti sei dimenticato di inserire il ministero x gli italiani all'estero? Bene pagliaccio venditor di piatti infrangibili al mercato. Cosi' ora,Noi ci dimentichiamo che proponi il si.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 13/11/2016 - 09:21

I brogli elettorali sono nel loro DNA. Rammento che sinistri colleghi di lavoro chiamati nei seggi elettorali si vantavano di aver annullato schede elettorali valide.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 13/11/2016 - 09:30

Qualche chiarimento grazie: 1°) Oggi non ho ancora ricevuto la cartella elettorale, abito in Francia. non vorrei constatare un colpevole ritardo. 2°) Perché mi si obbliga ancora oggi a pagare le tasse in Italila? Perché noi pensionati italiani residenti in Francia siamo penalizzati? C'é una precisa direttiva sulla Doppia Imposizione. La stessa Equitalia era pronta a riconoscere la pensione lorda ma é stata bloccata

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 13/11/2016 - 09:36

Ci riprovo: Risiedo in Francia, ancora oggi non ho ricevuto la cartella per votare, si tratta di normale ritardo ? Perché noi pensionati italiani residenti in Francia siamo tassati? La Comunità Europea ci riconosce il diritto di percepire la pensione al lordo delle tasse. Perché con la Francia questo non avviene? La stessa Equitalia,a suo tempo interpellata dal mio avvocato ebbe a dire che per loro era giusto corrispondere la pensione lorda e che erano prontissimi a farlo ma, una comunicazione del ministero delle finanze blocco' il tutto. Un caso puramente politico. Perché nessuno mai ha risposto alle numerosissime domande fatte al proposito? Qualcuno puo' rispondere?

mezzalunapiena

Dom, 13/11/2016 - 09:52

per seguire la politica in italia ci vuole lo stomaco foderato di carbonio poi quando senti le opposizioni presentare reclami per il comportamento della sinistra mi viene il voltastomaco in quanto sembra non abbiano capito che in italia non c'è più una democrazia ma una dittatura

antipifferaio

Dom, 13/11/2016 - 10:00

Secondo me si sta spingendo troppo oltre...se si ravvisano indizi di reato come abuso di potere e quant'altro son cavoli amari...Stia sereno l'imbroglione perchè il vento che spira da ovest lo può travolgere molto presto....

flip

Dom, 13/11/2016 - 10:05

se avete amici o parenti sll' estero, per mail, spiegategli come stanno veramente le cose qui in Italia. se dovessero votare SI anche loro sarebbero fritti.

unosolo

Dom, 13/11/2016 - 10:20

quando le istituzioni agiranno da sole senza esposti ? a cosa servono visto che se emettono sentenze questo governo le cestina ? ( vedi legge Fornero ) e dopo parla di abbassamento delle tasse quando i pensionati perdono mediamente 1500 euro x anno ,,,, un grande NO oltre i risarcimenti dei danni di spese per proprio uso e consumo ,.,

giovanni PERINCIOLO

Dom, 13/11/2016 - 10:39

Vivo all'estero dal 1984 e se e quando ricevero' la famosa lettera del bischero mi faro' un dovere di non leggerla e usarla come carta igienica augurandomi che il consolato usi carta non troppo ruvida. Comunque il mio no é garantito!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 13/11/2016 - 10:39

Vivo all'estero dal 1984 e se e quando ricevero' la famosa lettera del bischero mi faro' un dovere di non leggerla e usarla come carta igienica augurandomi che il consolato usi carta non troppo ruvida. Comunque il mio no é garantito!

liberoromano

Dom, 13/11/2016 - 11:20

Ma siete davvero tutti fuori come i vostri massimi rappresentanti? Si possono comprare legalmente le liste di indirizzi e numeri telefonici laddove sia stato esplicitato un consenso. Questo avviene ogni volta che usiamo un sito internet. Le compagnie di assicurazione vendono regolarmente le liste dei dati perché per assicurare la macchina si deve sempre dare il consenso al trattamento ampio. Diciamo piuttosto che i fascisti del genere Salvini non ci sono arrivati. Buon per loro, con il bagaglio di ignoranza che si ritrovano non avranno difficoltà a guidare un popolo come il nostro. Amen.

liberoromano

Dom, 13/11/2016 - 11:21

Equitalia adesso distribuisce anche le pensioni? Siredicorinto, ma sei fuori? Comunque Corinto è stata espugnata (mentre a Roma si discuteva).

liberoromano

Dom, 13/11/2016 - 11:23

C'è chi vuol far pagare l'affitto di immobili appartenenti a uno Stato estero al Comune di Roma. C'è chi ignora che l'acquisto di elenchi dati sia legale. C'è chi vota per loro.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 11:26

@siredicorinto; anche io sono un pensionato italiano in Francia; se t'interessa, a Toulouse, abbiamo costituito l'Association Toulousaine de Defense des Contribuables Retraites et Futurs Retraites formata da soli italiani soggetti alla tassazione italiana. Questa associacione é stata costituita dopo la mia petizione alla Commissione Europea per il problema delle tasse. Se vuoi puoi scrivermi orione1950@gmail.com

Ritratto di angelo46

angelo46

Dom, 13/11/2016 - 11:44

Mi chiedo con quale permesso questo pupo,eletto non dal popolo bensi da un ex presidente della Repubblica, comunista,che ha sulla coscienza milioni di morti cecoslovacchi,di scrivere una lettar a me,emigrato da moltissimo tempo in Belgio,per convincermi a votare per il Si che gli è tanto caro;il pupo mi conosce?siamo stati a scuola insieme?abbiamo mai mangiato nello stesso piatto?chi è?da quello che mi risulta è un pagliaccio al quale hanno messo addosso un abito da presidente del consiglio ma che in effetti non gli calza perchè non legalmente eletto e poi chi gli a dato il mio indirizzo?

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Dom, 13/11/2016 - 11:44

In un Paese "normale" tutti queste denunzie, segnalazioni e ricorsi andrebbero a buon fine! Ma qui siamo in Italia dove la magistratura ha il più alto numero di iscritti alla "magistratura democratica", associazione smaccatamente di sinistra! Pensate al ricorso sui quesiti referendari del costituzionalista Onida, una delle maggiori personalità italiane ed europee: ebbene una semplice signora magistrato (certamente di sinistra) ha bocciato l'esposto, addirittura contro la propria competenza, escludendo quella di un organo superiore!! Quindi? Perdete ogni speranza! L'unico modo per sistemare le cose, forse (?), è la vittoria dei NO alle prossime votazioni!!

matteo lamanna

Dom, 13/11/2016 - 11:59

MatteoLamanna. io sono uno dei tanti Italiani residenti all'estero e vorrei sapere fino a che punto arriva l'arroganza del ministro degli interni e del presidente del consiglio(volutamente in minuscolo)tanto da divulgare i miei dati ad un partito politico(pd)i miei dati personali infischiandosi della legge sulla privacy! Chiedo a Voi se possiamo istituire una class action! Grazie e buona Donenica

Ritratto di Joker2

Joker2

Dom, 13/11/2016 - 12:10

Ci vuole tanta e tanta faccia tosta, che solo lui ed i suoi tecnici cervelloni potevano concepire una richiesta del genere, andare a chiedere il voto agli Italiani all'estero! Ma si sono chiesti i motivi sul perchè mai tanti Italiani siano e continuano ad emigrare all'estero?? Oltre al lavoro che manca, hanno mai fatto qualcosa per reinserirli in Italia o per fermare quantomeno l'emorragia dell'emigrazione per lavoro dei nostri validi giovani verso paesi esteri? Al contrario, favoriscono politiche di accoglienza e di sostentamento, mantenendo a vita natural durante a scrocco solo una marea di gente extracomunitari stranieri clandestini/presunti profughi, sotto la falsa egida di profughi e che la maggior parte di loro, non hanno titolo per venire e stare ad essere dichiarati con lo status di Profughi!

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 12:13

@liberoromano; sei proprio un pdiota. Nelle liste dell'AIRE ci sono tutti gli italiani che risiedono all'estero e le formano tutte ambasciate con l'aiuto dei consolati ai quali si comunica la propria residenza. Alcun consenso é stato chiesto al momento della registrazione all'anagrafe e, pertanto, é una violazione della privacy. Le liste le ha solo il ministero competente e, percio', quello che é stato fatto é un abuso. Prima di blaterare, informati!

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 13/11/2016 - 12:42

questo buffone di corte NAPOLITANO, venderebbe la madre pur di stare sulla poltrona, è una elemento squallido,laido, ignobile, purtroppo figlio di una generazione di plagiati dalla sinistra, ossessive, invadente ed arrogante, ma il tempo cambia sempre le cose , presto le vere vittime sapranno vendicarsi

nonnoaldo

Dom, 13/11/2016 - 12:42

liberoromano. Quindi lei sostiene che il PD abbia regolarmente comprato dal ministero dell'interno gli indirizzi degli italiani all'estero? Bene, se così è il predetto ministero potrà facilmente dimostrarlo pubblicando la relativa fattura e la quietanza del pagamento, così come potrà comunicare al comitato per il NO il prezzo. Evidentemente non è come dice lei, obnubilato dal suo credo politico, bensì è come dice il suo odiato Salvini.

st.it

Dom, 13/11/2016 - 12:43

speriamo non succeda quello che è successo in austria , dove il voto dei cittadini all'estero è stato espresso al 600% hai visto la voglia di esprimersi degli elettori lontani dalla patria!!!! Pinocchio non credere che le tue panzane non oltrepassino i confini nazionali.....hanno imparato a conoscerti , purtroppo per te ......... e per tutti noi.

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 13/11/2016 - 12:44

vivo all' estero sono cittadino brasiliano , anche se qui le cose non vanno bene , grazie ai comunisti, almeno la giustizia fà il suo corso e gente come RENZI , simile a LULA/DILMA andrebbe mandato a fan culo

acam

Dom, 13/11/2016 - 12:47

va bene lettere o non lettere stiamo dando l'immagine che se vince il no l'Italia rimane in mano a una manica di arruffoni, salvini non capisce che non è Trump, dove li trova i soldi per rimanere al governo, lui non ha mica le coop e quei quattro diseredati della lega purtroppo di capitali ne hanno pochi e non li mettono in gioco. un' altro incosciente, ma preparato e danaroso come silvio dove lo torvano?

Anonimo (non verificato)

mrdarker10

Dom, 13/11/2016 - 13:05

In Italia non esiste la democrazia ma la dittatura esiste eccome!!

mrdarker10

Dom, 13/11/2016 - 13:07

Anch'io vivo all'estero e voto No No No. Renzi se ne deve andare presto assieme a tutta la combriccola xomunista.

Ritratto di alelepri

alelepri

Dom, 13/11/2016 - 13:24

Guardate che sta succedendo di peggio qua nelle Filippine. Denuncio quanto segue: Ad oggi nessun italiano residente o votante nelle Filippine ha ricuvuto la scheda elettorale per il referendum costituzionale del 4 dicembre. I voti sono validi se arrivano al Consolato Italiano a Manila entro le 4:00PM di giovedi’ 1 dicembre. Le Filippine sono composte da 7207 isole che si estendono da nord a sud per circa 5000Km e da ovest a est per circa 2000Km. Per inviare un plico dalle isole piu’ remote e lontane a Manila serve oltre una settimana (la posta aerea e’ troppo costosa e viene usata raramente) pertanto i tempi che rimangono sono gia’ al limite della sufficienza. Sono convinto che stiano facendo una renzata: fare in modo che i nostri voti arrivino in ritardo per non contarli. Vi prego di denunciare ai media e a chi di competenza questa vigliaccata e se ci riuscite, provate ad impedirla.

Anonimo (non verificato)

liberoromano

Dom, 13/11/2016 - 13:45

Orione, da come usi la lingua italiana devo dedurre che sei un extracomunitario e perciò ti assolvo. Però partecipa ai corsi speciali per stranieri, è meglio.

Carboni oreste

Dom, 13/11/2016 - 14:02

matteo lamanna,e' ben per questo che non ho dato il nuovo indirizzo al consolato qui ad Hong Kong,in quanto lo trasmetterebbe alla famigerata AIRE che divulga gratuitamente i nostri indirizzi all'estero(unico servizio che mi danno) Ed e' per questo che i deficiente che crede di essere furbo ma che si guarda bene di mostrare,come da regolamento il proprio badget affinche' si sappia con chi dialoghiamo,alla mia richiesta di rinnovare il passaporto,deficientemente,o furbescamente mi chiede di esibire una bolletta intestata a me. Mia risposta negativa."abito" in na tenda e non posso avere una bolletta. OK mi dico.Ormai ho la residenza definitiva di HK,faro' il passaporto honkonghese ed al massimo,vado sulle coste libiche e saliro' su qualche barcone. Tanto sono un esperto nuotatore!!!!!!

magnum357

Dom, 13/11/2016 - 14:35

Cari Italiani residenti all'estero votate un bel NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO contro una riforma assolutamente inutile, confusa voluta da un opportunista che vuole rimanere attaccato alla poltrona senza avere alcuna capacità !!!!!!!!!!!!

g-perri

Dom, 13/11/2016 - 15:07

Nella più onesta delle ipotesi, più della metà di quelle schede elettorali tornerà in Italia per essere conteggiata nel totale dei voti espressi, senza che i destinatari la abbiano mai ricevuta e tantomeno vista. Naturalmente poche mani fidate avranno curato l'apposizione sulle schede, di una bella X sulla casella preferita da governo più farlocco che ci sia in questo momento in Europa.

g-perri

Dom, 13/11/2016 - 15:16

Dimenticavo: Il motivo per cui non sono stati forniti gli indirizzi al comitato del NO è semplice, ossia, per effetto dei voti espressi dalle "poche mani fidate" ci sarebbe stato il concreto rischio di veder tornare indietro molti più voti rispetto all'effettivo numero dei residenti all'estero, cosa che avrebbe causato la scoperta dell'inganno e la conseguente dichiarazione di nullità dei voti provenienti dall'estero.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 15:56

Dimenticavo di aggiungere che, stranamente, la mia famiglia non ha ancora ricevuto le schede. Mi arriverà, sicuramente, solo la lettera del PAGLIACCIO!

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 15:59

rimetto il testo corretto altrimenti liberoromano se la prende. Dimenticavo di aggiungere che, stranamente, la mia famiglia non ha ancora ricevuto le schede. Ci arriverà, sicuramente, solo la lettera del PAGLIACCIO!

flip

Dom, 13/11/2016 - 16:07

visto che non ci riescono i rottamati del pd, ci proviam noi a rottamare lui e tutti i cialtroni del suo governo. con uno SONORO NO! anche dall'estero!

Ritratto di Joker2

Joker2

Dom, 13/11/2016 - 16:41

Credo che si firmi la legge sulla privacy, ma solo per l'uso di quella azienda,ma non per questo gli si dà il permesso a divulgarli a terze persone!

conviene

Dom, 13/11/2016 - 16:49

Credo che abbiate pochi argomenti per il no se fate polemica anche su questo, pe r2 semplici motivi .Primo: a tutti quelli che l'hanno chiesto e stato fornito lo stesso materiale. Fonte ministero interni. Secondo: non è la prima volta che succede. Il primo fu Berlusconi ed era cosa saggia e meritevole. il secondo Bersani e nessuno disse nulla. Una calmatina alle polemiche non sarebbe furi luogo.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 13/11/2016 - 16:58

@liberoromano;lo rimetto. yes you are right but sometime j'ai des problèmes parce que je melange la lingua italiana con le altre lingue che parlo; scusami, ma avrai, sicuramente, capito quello che dicevo!!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 13/11/2016 - 17:08

Sinceramente mi piacerebbe sapere se secondo il “Testo unico sulla privacy” del “Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione di dati individuali”. È applicabile anche su questa faccenda...! ilmio#NO#ègarantito

liberoromano

Dom, 13/11/2016 - 17:13

Orione, se tu parlassi francese metteresti l'accento acuto sulla prima e di mélange...

mcm3

Dom, 13/11/2016 - 17:15

MA PERCHE' BERLUSCONI NON L'HA FATTA ANCHE LUI ?? ALLORA NON CI SONO STATI COMMENTI....