I compagni lasciano solo Minniti Ma Delrio prova a ricucire con lui

Marcia indietro dell'ex sindaco: «Strategia unica sulle Ong». Anche Renzi elogia «il lavoro dei nostri ministri». La sinistra non arretra

Roma Forse l'isolamento nell'esecutivo è finito. Con l'intervento del Quirinale e la nota di appoggio di Palazzo Chigi, Marco Minniti è tornato solidamente al suo posto e le paventate dimissioni sembrano rientrate. E ieri anche Matteo Renzi ha smorzato le polemiche: «I nostri ministri, bravi e capaci, stanno facendo un buon lavoro», ha scritto su Facebook. Ma le posizioni su Libia e migranti del titolare del Viminale, seppure difese dal governo - non certo all'unanimità - risultano ancora indigeste, e molto, fuori da Palazzo Chigi. Con la sinistra che non perde occasione per mettere il ministro dell'Interno all'angolo, senza risparmiargli nessun paragone, nemmeno quelli più infamanti. E nemmeno per interposta persona. Dopo che il direttore del Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, aveva dedicato al pasticcio delle Ong un editoriale nel quale difendeva il codice di comportamento in mare voluto da Minniti, lo storico e politologo Marco Revelli ha replicato accusando il ministro di «disumanità». «Sappiamo che un uomo - scrive Revelli, riferendosi con tutta evidenza al titolare dell'Interno - può aver letto Marx e Primo Levi, orecchiato Marcuse e i Francofortesi, militato nel partito che faceva dell'emancipazione dell'Umanità la propria bandiera, esserne diventato un alto dirigente, e tuttavia, in un ufficio climatizzato del proprio ministero firmare la condanna a morte per migliaia e migliaia di poveri del mondo, senza fare una piega».

Minniti, dunque, sarebbe come un gerarca nazista in grado di coniugare gusti letterari e musicali alti con il suo lavoro nei campi di concentramento, suggerisce Revelli citando un brano di George Steiner («Adesso sappiamo che un uomo può leggere Goethe o Rilke la sera, può suonare Bach e Schubert, e quindi, il mattino dopo, recarsi al proprio lavoro ad Auschwitz»). E la posizione, per quanto durissima ed estrema, con tanto di altro parallelo tra Minniti e «il fascista ungherese Orban», non è certo isolata nella sinistra. Già all'indomani del «boicottaggio» del protocollo per le Ong voluto dal Viminale, con solo 2 organizzazioni che in quel momento avevano firmato, il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni aveva spiegato come la pensava con un post su Facebook. Schierandosi con le Ong e contro «un codice inaccettabile, che prevede addirittura la presenza di personale di polizia a bordo con armi, che non privilegia i salvataggi in mare e che ben si combina con la scelta di inviare navi militari in Libia», per concludere, anche lui, con un «restiamo umani» che suona, tanto per cambiare, come «espulsione» di Minniti dalla specie sapiens.

Più cortesi, come si diceva, ma non meno ostili anche alcuni colleghi di Minniti al governo. Dove la rottura è anche più delicata perché ha inevitabili ripercussioni sulla già fragile trama del Pd. In trincea contro la linea minnitiana del rigore c'è il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, che solo ieri sera ha aggiustato il tiro, assicurando al Tg1 che tra lui è Minniti la «linea è unica», e smorzando le polemiche. Di certo, Delrio può contare sull'appoggio di due esponenti renziane dell'esecutivo di Gentiloni, come Maria Elena Boschi e Marianna Madia.

Alleanze trasversali e frizioni pericolose: nonostante la diplomazia in azione Minniti, soprattutto tra i suoi «amici», è sempre più solo.

Commenti

giovinap

Gio, 10/08/2017 - 08:52

secondo me la maggioranza degli italiani non sa che minniti è il prestanome di d'alema .

zadina

Gio, 10/08/2017 - 08:52

Minniti fa benissimo a tirare diritto per il suo pensiero se pensa in qualche modo di diminuire gli sbarchi, quelle cornacchie di ministri incapaci incoscienti irresponsabili, bravi solo a ritirare lo stipendio a fine mese, pretendono la completa invasione di clandestini in nome della loro umanità mettendo a rischio quella di tutti gli Italiani, non gli basta avere creato 5 milioni di poveri assoluti in Italia, e una disoccupazione 11/12 % sono la peggiore specie di amministratori che la Repubblica abbia avuto il pensiero di un cittadino comune.

unz

Gio, 10/08/2017 - 09:03

...lo storico e politologo Ravelli....storico e politologo...

angelovf

Gio, 10/08/2017 - 09:25

Minniti non mollare, lascia questo partito che fa solo leggi contro gli italiani, e per i pervertiti che stanno nelle fila del governo.

SAMING

Gio, 10/08/2017 - 09:26

Beh, la sinistra ha sempre e solo creato miseria. Nominatemi un paese governato dalla sinistra che sia prospero.Ciò premesso la questione Del Rio - Minniti trova il suo inghippo nel fatto che lui è il minitro dell'interno e non ha, stranamente, giurisdizione sulle infrastrutture e ciè navi della Guardia Costiera, automobili della polizia, autopompe dei Vigili del Fuoco. che spetta a Del Rio. Siamo ben messi.

Ritratto di emo

emo

Gio, 10/08/2017 - 09:32

Caro Minniti tieni duro e sappi che tutti gli italiani veri e seri sono con te, degli "amici".tai lontano il + possibile perché sono squali affamati. Forza Minniti e vedrai che sarai ripagato da chi ti riconoscerà la tua serietà e professionalità.

oracolodidelfo

Gio, 10/08/2017 - 09:35

Revelli, un'altro al quale regalare una bussola per sapere da che parte è girato!

teo44

Gio, 10/08/2017 - 09:48

renzi che cambia idea ogni due minuti la boschi che va in palestra la boldrini che fa ridere piü di panariello il papa che fa il grande con i soldi nostri domanda ma dove zz siamo finiti

giovanni PERINCIOLO

Gio, 10/08/2017 - 09:53

..."lo storico e politologo Marco Revelli ha replicato accusando il ministro di «disumanità»". Io invece accuserei Revelli di castroneria e ignoranza, non fosse altro perché Marx era assolutamente e senza esitazioni contro gli immigrati. Bravo lo storico, politologo e castroneriologo pontificante!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 10/08/2017 - 09:55

Delirio dovrebbe occuparsi delle sole cose che conosce bene, vale a dire asili nido e infanzia..... e non già della Guardia Costiera!

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Gio, 10/08/2017 - 10:11

firmare condanne a morte ???? forse Ravelli pensava a stalin ? pidocchio ipocrita! !!!

MarcoTor

Gio, 10/08/2017 - 10:15

Avanti, fregandosene degli insulti dei vari mentecatti

ilpassatore

Gio, 10/08/2017 - 10:21

Sig.Revelli,visto il suo mestiere,ci dica perche'non ha ripreso la Boldrini quando disse che cambiare partito durante lalegislatura e' una cosa normale-un grossolano errore dettato dall'ignoranza-avrebbe dovuto dirle chi.quando e per caso fu inventato il trasformismo.Cambiare casacca e un puro' tradimento per diversi aspetti e. un parlamento serio lo deve vietare.Ma in Italia le cose serie sono una chimera.saluti

Cheyenne

Gio, 10/08/2017 - 10:48

pare il ritratto di Pavolini (poeta colto,uomo raffinato, ma feroce). BUFFONI SOLO PER FARE IL PROPRIO DOVERE DI ITALIANO

tonipier

Gio, 10/08/2017 - 10:48

" I COMPAGNI DI RIFONDAZIONE COMUNISTA SONO IN FERMENTAZIONE " Sono i padroni della pappa , dove si pappa ci sono in prima linea i compagni. Le considerazioni che precedono aiutano a comprendere perchè un consistente seguito di Rifondazione Comunista ' costituito non da proletari che, si ripete, non esistono più, non da operai, ma da appendici parassitarie della società, da scansafatiche che si sono imborghesiti trascorrendo la propria esistenza sulla elusione dell'impegno del lavoro, sulla ricerca e sull'uso di espedienti e di sotterfugi, trastullandosi negli ozi, accostandosi alla metodologia da agit-prop, traendo profitto dalla fomentazione del sovversivismo, dalla stumentalizzazione della coazione sociale.

tRHC

Gio, 10/08/2017 - 10:50

giovinap:e' da tanto tempo che lo scrivo su questo blog che Minniti e' il braccio destro di Dalema...diventato ora suo prestanome,proprio come fai notare nel tuo commento.Saluti

Cheyenne

Gio, 10/08/2017 - 10:52

MA CHI CAVOLO E' REVELLI SICURAMENTE UN MANGIAPANE A TRADIMENTO

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 10/08/2017 - 10:57

Ma pensate sul serio che le varie ammuine di Nosferatu siano finalizzate alla soluzione del problema? Cominciate, allora, a scrivere la rituale letterina natalizia a Babbo Natale...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/08/2017 - 11:04

I compagni, quando un parlamentare dice e fa cose sensate, lo mollano brutalmente se va contro il diktat del politburo, del politically correct, del pensiero unico. Non interessa loro se fosse giusto o meno, purchè non vad contro la loro linea (di sfacelo). Minniti, forse sei l'unico di quella combriccola a ragionare e operare correttamente. Non ti curar di loro, guarda e passa. Avrai molti più sostenitori.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 10/08/2017 - 11:12

Ma si, avanti con 'sta sceneggiata di regime! Roba da far impallidire Mario Merola: Isso (pugnetto di ferro Minniti), Issa (Laurallah Boldrinislam), o' Malamente (Delrio), più la pletora urlante del popolino piddikomunista: l'immigrate so' piezze e' core (e pure nu' poche e' quattrine)!

Orion65

Gio, 10/08/2017 - 11:16

Quattro, sole, parole: forza Minniti, non mollare !

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 10/08/2017 - 11:24

Delrio vuole una sola cosa: che il flusso di clandestini non rallenti o - Dio non voglia - si arresti. Per questo è disposto a fare qualsiasi cosa, dall'inviare motovedette a manovrare dentro il PD per far fuori Minniti, ovviamente in modo "democristiano", da finto amico. Altrimenti i voti delle associazioni cattoliche se li scorda e con loro si scorda il suo peso politico che gli consente di fare il Ministro. E, se valuto correttamente come ragiona il PD di Renzi, Delrio vincerà.

diesonne

Gio, 10/08/2017 - 11:26

diesonne quando si litiga in famiglia la casa va in rovina ed è difficle trovare le toppe-il sole estivo nuoce alla classe politica che non intreta più il bene comune-brutto segno

Marcello.508

Gio, 10/08/2017 - 11:28

Ha fatto poco Kinniti in questo tema, però si vede che quel poco non "garba" alla compagnia in cui lo stesso milita. Non per il fatto, immagino, che sia stato cresciuto politicamente dal noto skipper romano de Roma, quanto perchè - seppure come ho già detto - cerca di frenare un'invasione che ha perfino messo in difficoltà il noto chiacchierone fiorentino quando fece quello sciagurato patto con la Ue (Frontex) per avere qualche piccolo tornaconto economico. Il tempo NON sarà galantuommo con questa gente avanti di questo passo, e il redde rationem farà molto male alla combriccola che ha messo in sordina i problemi dei poveri italiani, dei disoccupati, non occupati, precari e sta massacraando ad ogni più sospinto il ceto medio (soprattutto p.m.i.).

Marcello.508

Gio, 10/08/2017 - 11:38

Pardon .. Minniti .. Mi scuso per l'errore.

mannix1960

Gio, 10/08/2017 - 11:46

Quando se ne andranno TUTTI a casa, questa cricca decadente e corrotta, non sarà mai troppo tardi

Libertà75

Gio, 10/08/2017 - 11:46

mi son sempre chiesto perché a sinistra ci sia cotanto razzismo verso le persone che dimostrano mitezza, intelligenza e un minimo di statura morale, ma dubito avrò mai risposta

scalette

Gio, 10/08/2017 - 11:50

i figli di STALIN ora sono diventati i figli di BERGOGLIO. IPOCRITI, FALSI E BUGIARDI.

mannix1960

Gio, 10/08/2017 - 11:59

Splendida la citazione di Marx, la classica ciliegina di cacca sulla torta putrida del PD. Marx, l'uomo che definì le religioni "oppio dei popoli", ed inventò perciò il comunismo, la STRICNINA dei popoli

VittorioMar

Gio, 10/08/2017 - 12:02

..PER IL MINISTRO MINNITI,NON SCOMODIAMO NE' IL FASCISMO NE' IL NAZISMO,HA FATTO QUALCOSA PER REGOLAMENTARE GLI ARRIVI,NIENTE DI PIU',POTEVA FARLO SE AVESSE APERTO CENTRI DI ACCOGLIENZA...E DI SELEZIONE IN TERRA DI LIBIA !!!..SE NON DOVESSE AVERE SUPPORTO DAL SUO PARTITO ....POTREBBE AVERLO DA LEGA E FdI....E SAREBBERO VOTI PESANTI !!!

FrankBullitt

Gio, 10/08/2017 - 12:17

Allora se Minniti è riuscito pur con mezzi blandi e con parte del suo partito contro a diminuire gli sbarchi qualcosa di poteva fare (anche prima..) Diciamolo forte ai signori Renzi e Alfano che per tre anni e mezzo si sono disinteressati di questo problema dicendo che "andava bene così".. e permettendo di fatto questa invasione intollerabile con albergo, vitto, trasporti e quant'altro a disposizione di questi non profughi ma clandestini per almeno due anni. Ma come leggo sul Giornale di oggi le Coop rosse piangono.. Diminuiscono i ricavi vergognosi.. Eh già..

nopolcorrect

Gio, 10/08/2017 - 12:17

Bravissimo Minniti, unico vero uomo di stato in questo governo, unico ministro "alla Macron", per intenderci. E tuttavia solo un duro Governo di Destra-Centro garantirà il blocco dell'invasione. Quanto ai traditori della Patria della sinistra alla Revelli o alla Fratoianni, quinte colonne dell'invasione, non vale la pena nemmeno di parlarne, essi sono cittadini di quell'Italia che per loro come per il Cancelliere Metternich, è solo "un'espressione geografica", uno scatolone geografico abitato da "un volgo disperso che nome non ha" (Manzoni) dove chiunque può decidere di installarsi a piacer suo a spese dei locali residenti. Insomma, "un povero paese" secondo De Gaulle.

Marcolux

Gio, 10/08/2017 - 12:30

Ho letto l'articolo. Chi è il delinquente che risponde al nome di Revelli? Per me è una nullità assoluta, ma quelli come lui sono molto pericolosi. Faano breccia con le loro falsità cosmiche trai beceri ignoranti catto comunisti, seguaci dell'imam Berghimbroglio e dei papponi comunisti del Governo.

manfredog

Gio, 10/08/2017 - 13:16

..i sinistri (sedicenti di sinistra..) si accecano di ideologia da soli per poter fare al meglio, ed al peggio, gli affaracci propri e cercare di sovrastare chi, bene o male, li mantiene; non solo 'buonisti', ma buonosi pelosi, e chi più ne ha più ne metta, non sbaglierà MAI. mg.

oracolodidelfo

Gio, 10/08/2017 - 14:20

DelRio prova a ricucire? cosa? forse i bottoni della patta staccatisi perchè da lui cuciti malamente prima?

INGVDI

Gio, 10/08/2017 - 15:05

Minniti e soci: capaci solo di prendere in giro la gente.