I crimini dei richiedenti asilo? Censurati "per la pace sociale"

Forze dell'ordine invitate a non diffondere le generalità dei rei Si vuole garantirne la riservatezza, ma così si discriminano gli italiani

Il politicamente corretto imbavaglia le forze dell'ordine e crea disparità tra i cittadini. Almeno per quanto riguarda la divulgazione di certe informazioni di reato. Se infatti la prassi vuole che siano le stesse forze dell'ordine a fornire agli organi di stampa la notizia di un'indagine che ha portato alla denuncia o all'arresto di una persona, questo non accade quando il responsabile del reato è un richiedente asilo. Se il fatto di cronaca non è eclatante e può «passare in sordina», allora la notizia viene taciuta. Censurata. Così, se a rubare o a spacciare stupefacenti è un cittadino italiano, l'indagine diventa di dominio pubblico, con tanto di riferimento alle generalità del reo. Diverso invece è il trattamento se chi delinque ha in tasca una richiesta di status di rifugiato. Il perché è presto detto: interpretando alla lettera la legge sulle disposizioni in materia della richiesta di asilo - che rientra nel Testo Unico dell'Immigrazione - una persona che si trova nello «status» di richiedente dev'essere tutelata. Basandosi sul presupposto che chi chiede protezione in uno Stato diverso dal suo ritiene di essere in pericolo di vita, renderne pubbliche le generalità e il luogo di residenza, potrebbe mettere a rischio la sua incolumità in Italia e anche creare dei problemi di sicurezza alla famiglia, che magari è rimasta nel Paese di origine. Un riserbo che viene mantenuto anche se il richiedente è coinvolto in una operazione di polizia.

Ci troviamo quindi di fronte a un garantismo all'ennesima potenza che può anche essere comprensibile, ma che di fatto porta ad una disparità di trattamento tra italiani e rifugiati, accolti in Italia e in attesa di essere regolarizzati. Una disparità di trattamento che viene giustificata osservando che, in uno Stato di diritto come è quello italiano, nessuno è colpevole fino al terzo grado di giudizio. Per questo le forze dell'ordine sono invitate a non divulgare notizie di operazioni di polizia in cui vi siano coinvolti dei richiedenti asilo. Cosa che però non avviene quando a essere arrestato è un cittadino italiano. Considerando che la maggior parte dei profughi, una volta sbarcati sulle coste italiane, inoltrano la richiesta di asilo, è facile immaginare quanto è alto il numero di persone che possono godere di questo «scudo» che altri invece non posseggono.

«Non esiste una norma scritta che imponga di non divulgare la notizia - precisa Giovanni Pepè, questore di Cuneo -, si tratta semplicemente di una direttiva politica basata sul buon senso. Vengono cioè usate delle precauzioni in più nel caso in cui ad essere arrestato sia un rifugiato, solo perché rivelare il suo luogo di residenza, potrebbe mettere a repentaglio la sua incolumità e quella della sua famiglia. Sarà poi la Commissione territoriale che valuta le richieste a stabilire se il fatto di essere stato arrestato e magari un'eventuale condanna, possa determinare la non accettazione della richiesta». Una maggior precauzione che però non viene applicata in altri casi. «Si, è vero - conclude il questore - quando non siamo di fronte a un richiedente asilo, la notizia viene divulgata, spesso subito dopo la convalida dell'arresto, con tanto di iniziali ed età». Eppure ogni cittadino dovrebbe essere uguale davanti alla legge e per tutti dovrebbe valere la regola dell'essere innocenti fino al terzo grado di giudizio. «Non esiste una circolare interna in cui viene richiesto di non rendere note le indagini se l'arrestato è un richiedente asilo - spiega un sindacalista torinese - ma ci viene caldamente suggerito, per non aumentare la tensione e allarmare maggiormente l'opinione pubblica, già esasperata dai disagi e dalla diffidenza dei profughi che hanno invaso le nostre città».

Commenti

vince50_19

Ven, 23/10/2015 - 08:15

Della serie "oggi le comiche"!

glasnost

Ven, 23/10/2015 - 08:15

Buonisti dei miei maroni, lo capite o no che sono queste cose che poi generano la xenofobia? Vedere che gli immigrati vengono protetti e trattati molto meglio degli italiani genera avversione verso questi ultimi. Ma a che gioco state giocando? Cosa volete ottenere, una rivolta degli italiani poveri?

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Ven, 23/10/2015 - 08:24

e qui i M5P cosa dicono ? stanno forse aspettando le direttive del PD ?

terzino

Ven, 23/10/2015 - 08:25

se non son matti non li vogliamo. Italiani discriminati.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Ven, 23/10/2015 - 08:26

Se non ci togliamo questi babbei dal governo siamo un popolo di morti e sepolti. L'unica speranza è Salvini , sperando che qualche politico intelligente(ma dubito)intraprenda le sue battaglie.

rossini

Ven, 23/10/2015 - 08:28

Ai tempi del fascismo, a Roma ci fu il famoso caso Girolimoni dal quale è stato tratto un noto film con Nino Manfredi. Girolimoni fu accusato dello stupro di sette bambine e dell’omicidio di altre cinque. La sua colpevolezza non fu mai veramente provata ma, ad un certo punto, il Duce decise che, continuare a parlare delle gesta del “mostro”, destava troppo allarme sociale ed accreditava nell’opinione pubblica sfiducia nell’efficienza del Regime. Quindi, con una “velina”, fu imposto di non parlare più di Girolimoni e su di lui calò la cortina del silenzio. Che dire, se non che la storia si ripete?

felix250506

Ven, 23/10/2015 - 08:30

la sinistra sta facendo di tutto e di più per difendere i propri interessi economici (la speculazione se non le ruberie sulle spese di accoglienza) e politici (i voti connessi alla concessione del diritto di cittadinanza). Ma ufficialmente si stratta di solidarietà…a nostre spese, a loro vantaggio ed a scapito dei milioni di italiani che vivono in povertà.

Fjr

Ven, 23/10/2015 - 08:34

Eh certo poverini, vanno tutelati LORO, ma gli italiani chi li tutela?

Tobi

Ven, 23/10/2015 - 08:39

guardiamo la cosa in questo modo così: se un rifugiato politico delinque deliberatamente, significa che è egli stesso a non curarsi che la sua identità possa essere diffusa, quindi non ne teme le conseguenze. E ciò comporta che con tutta probabilità egli non sia realmente un rifugiato politico.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 23/10/2015 - 08:41

Beh si tutelano i centri sociali,no tav, anarchici ,non vedo perchè non dovrebbero essere tutelate le risorse che ci pagheranno.........le nostre pensioni.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Ven, 23/10/2015 - 08:43

Pratica diffusa anche in germania, e' parte della censura mediatica operata a tutti i livelli in EU: ho visto coi miei occhi in germania proteste di cladestini con tanto di polizia a cotrollarli che non e' nenche stata citata sul sito ufficiale della polizia (dove riportano anche gli incidenti stradali piu' banali)

sergio_mig

Ven, 23/10/2015 - 08:54

Ma sarà mica un paese serio questo, provi a dqlinquere un italiano in Svizzera, Germania o in Francia poi vediamo se la giustizia e forze di polizia sorvolano.

momomomo

Ven, 23/10/2015 - 08:57

..."... ma ci viene caldamente suggerito, per non aumentare la tensione e allarmare maggiormente l'opinione pubblica, già esasperata dai disagi e dalla diffidenza dei profughi che hanno invaso le nostre città ..."... Ma, alla fine è vero che i profughi hanno INVASO le nostre città! Ma. diffondendo dati su simili reati commessi da cittadini italiani si DIMINUISCE lo stato di tensione e di allarme nella pubblica opinione?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 23/10/2015 - 08:59

DA NON CREDERE, QUESTI CLANDESTINI PRATICAMENTE SONO LIBERI DI DELINQUERE...SE LO FA UN ITALIANO PER DIFENDERE LA SUA CASA, LA SUA FAMIGLIA LA SUA VITA, VIENE ARRESTATO E MESSO IN CARCERE.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 23/10/2015 - 09:03

Piano Kalergi a go-go. Sveglia gente!! Ribelliamoci!

giorgiandr

Ven, 23/10/2015 - 09:10

La giustificazione che viene data a difesa degli immigrati è palesemente ridicola, si potrebbe rendere noto il fatto senza rendere nota l'identità del richiedente asilo. La verità è che non si vuole tutelare la sicurezza dell'immigrato, bensì la sua libertà di agire a proprio piacimento, senza che la popolazione ITALIANA lo venga a sapere.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 23/10/2015 - 09:15

"Volere è Potere"....Basta chiacchere!!!Se il "richiedente asilo",delinque,non mi interessa un cavolo il suo nome,mi interessa che venga sbattuto fuori dal paese,ovvero consegnato alla sua Ambasciata,che provveda a sue spese a farlo,e se questo crea al "profugo" dei problemi,sono cavoli suoi!!!!

patrenius

Ven, 23/10/2015 - 09:19

Leggete il terrificante libro di Magdi Allam che ha battezzato "taglialingue" il sistema che impedisce di parlare di questo problema, perchè non dimentichiamo che richiedenti asilo, clandestini etc sono tutti ISLAMICI!!!

erie51

Ven, 23/10/2015 - 09:31

tutto gli e dovuto,tutto gli e concesso.e noi ci dobbiamo guardare alle spalle ,perche se lo sappiamo noi stai sicuro che lo sanno anche loro.ZITTI perche e per la loro sicurezza,ZITTI perche noi non dobbiamo sapere quello che sta succedendo in casa nostra.MA QUANDO MAI...

Ritratto di libere

libere

Ven, 23/10/2015 - 09:41

Possiamo tranquillamente fare a meno di nome e cognome, l'importante è riferire il fatto, evidenziando che si tratta di qualcuno venuto a chiedere ospitalità. E, prima ancora che gli si dica si o no, ha già cominciato a infrangere le leggi.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 23/10/2015 - 09:45

Ma si può essere così cxxxxxxi? L'Europa( e insieme l'Italia,of course) si sta scavando la fossa! E' l'inizio di un suicidio collettivo epocale. Per fortuna , data la mia età, io non ci sarò più, ma mi dispiace moltissimo per i miei nipoti che dovranno presumibilmente adottare l'islam come religione con tutte le conseguenze del caso.

Blueray

Ven, 23/10/2015 - 09:46

Una sorta di rimedio soporifero per le coscienze degli italiani che non devono allarmarsi troppo? Ma siamo già allarmati, oramai poco più poco meno non ci cambia nulla. Chi è che da questi consigli o direttive da babbei? Alla fine sono come i segreti di Pulcinella!

Ritratto di iostoconsilvio

iostoconsilvio

Ven, 23/10/2015 - 09:54

Mamma mia come siamo caduti in basso!!! 56.000.000 milioni di italiani messi sotto i piedi, da un migliaio di politici incapaci, è il colmo... Ma cosa aspettiamo ancora prima di ribellarci?

gneo58

Ven, 23/10/2015 - 09:57

questa piaga sociale deve finire prima o poi, in un modo o nell'altro - prevedo "prima" e "nell'altro".

oicul44

Ven, 23/10/2015 - 10:05

che provino a delinquere in Svizzera e il sole lo vedranno a quadretti

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 23/10/2015 - 10:12

LA PACE SOCIALE CI SARA' QUANDO SE NE ANDRANNO DAL'ITALIA TUTTI QUANTI.

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 23/10/2015 - 10:14

É opera della stessa masnada di nemici dell’Italia e degli italiani, contraria a porre qualche paletto sulla divulgazione di intercettazioni, anche quelle abusive, per tutelare terze persone. Che potranno dire quelli che hanno perso il lavoro per azioni scriteriate di pm politicizzati, contro le aziende italane? Una masnada di falsi «giusti», che si riempie ancora la bocca, sbavando, di «leggi ad personam» per Berlusconi, quando è stato dato in pasto al mondo intero con procedimenti approdati nel nulla. Cosa dovrebbero fare i tanti politici, personaggi di tutto rispetto, genitori… ai quali è stata distrutta la vita grazie al segreto istruttorio colabrodo? Questa è «la sinistra» in Italia; queste sono le anime «belle» che la soccorrono perché non perda il suo potere distruttivo. Questo vogliono gli italiani che li votano. Non è nemmeno il «politicamente corretto». È fame di potere e notorietà di pochi potenti e idiozia di molti.

honhil

Ven, 23/10/2015 - 10:31

Aumentare la tensione’ ? Angelino l’africanizzatore è andato oltre: ha trasformato lo Stivale in una vera e propria suburra. E quel che è peggio: vuole mettere il bavaglio alle forze dell’ordine. E’ comico. Anzi, tragicomico. Anzi, follemente comico. Crea un’immane scontento. Apre una voragine che giorno per giorno ingoia la pace sociale e alimenta il disordine e poi, come un bambino che chiudendo gli occhi pensa di diventare invisibile, con un paravento di carta velina pensa di nascondere il problema sociale di cui è l’attore principale. La parola dovrebbe passare agli psichiatri.

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 23/10/2015 - 10:32

Il razzismo esiste e come in quest'Italia, unica roccaforte ormai del socialismo reale. Un razzismo contro gli Italiani sadico, virulento, inesorabile e instancabile: revanscismo patologico degli inconsolabili orfani della Russia di Stalin.

Rossana Rossi

Ven, 23/10/2015 - 10:34

Semplicemente pazzesco.......ma la colpa è nostra che non facciamo un bel niente contro questa dittatura.......

steacanessa

Ven, 23/10/2015 - 10:38

Che enorme ca..ta! Follia pura! Poveri noi, la nostra protezione affidata ad individui senza cervello!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 23/10/2015 - 10:41

iostoconsilvio - È quello che sostengo io... ah non lo so, guardi.

piertrim

Ven, 23/10/2015 - 10:46

Povera Italia, come siamo messi male. Anche in RAI e al Televideo censurano a tutto spiano le notizie di cronaca che sbugiardano i buonisti sulla qualità dell'immigrazione.

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 23/10/2015 - 10:46

scassa venerdì 23 ottobre 2015 Scusate ,ma ancora c'è chi si stupisce ?.......mi stupisco !!! In un paese dove l'onesto,il giusto,il lavoratore ,viene spremuto e maltrattato è usato in favore dello straniero scroccone ,con una giustizia che difende e premia i delinquenti e se ne frega delle vittime ,con dei governanti che usano l'ipocrisia ,di cui sono maestri ,per comandare senza mandato popolare,e si arricchiscono senza il minimo scrupolo o vergogna ,in un paese così cosa può prosperare ? Anche la delinquenza di importazione ,e alla grande e giustificata . Quindi tre le possibilità : andare,delinquere o subir tacendo e tacendo morir ! A voi la scelta !!!!!!!!!! scassa.

atlante

Ven, 23/10/2015 - 10:52

... non si fa altro che avere ogni giorno le prove che questo governo di cialtroni del PD è sempre di piu contro gli italiani. Ed allora perchè gli italiani fanno del PD il primo partito? Ho sempre pensato che gli italiani sono dei vigliacchi e degli idioti. Ma dopo le interviste al volo fatte sul livello culturale degli italiani, si scopre che sono anche ignoranti, soprattutto in storia. Un popolo senza coscienza nazionale e senza dignità merita un governo di farabutti e traditori che lo sta affossando.

frapito

Ven, 23/10/2015 - 10:58

La solita stupidità Sinistra. Invece di utilizzare la divulgazione dei dati come deterrente e dissuasore dal commettere crimini, lo Stato diventa complice della latitanza, che è un reato, e trasforma i "rifugiati" in criminali in trasferta. Alla faccia della "pace sociale"!!! Magari fossero comiche, questa è una "tragedia sociale"

routier

Ven, 23/10/2015 - 10:58

Equivale al demenziale atteggiamento di un medico che ignorasse una patologia perché non è in grado di curarla. Ma si può essere più sprovveduti di così?

Joe Larius

Ven, 23/10/2015 - 11:02

"Ahi serva Italia di dolore ostello - nave senza nocchiero in gran tempesta- non donna di province ma bordello". Cosi veniva descritta la nostra allegra nazione dal nostro poeta nazionale ca otto secoli fa. Ed è per tener fede a queste secolari gloriose prerogative che gli italiani si danno da fare per essere sinistramente governati.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 23/10/2015 - 11:09

Il clandestino è, per definizione, buono. Tutto ciò che contraddice questo dogma va, semplicememte, ignorato e coperto. Italiani figli di un dio minore. A casa propria. Se non è alto tradimento questo...

blackbird

Ven, 23/10/2015 - 11:20

I buffoni di Stato ne hanno inventata un'altra! Se voglio proteggere il richiedente asilo, basta die "richiedente asilo" anziché "Tal Dei Tali". Troppo semplice, vero? Il fatto è che vogliono tutelare i criminali, non i perseguitati!

linoalo1

Ven, 23/10/2015 - 11:21

E si,cari Italiani,questo è il Regime!!!!Possiamo protestare e dire quello che vogliamo,ma le cose non cambieranno mai!!!Loro,i Sinistrati,hanno conquistato l'Italia e ce lo fanno capire in tutti i modi!!!Il loro motto è una vecchia canzone di Orietta Berti,in cui,la prima strofa fa :e qui comando io,e questa è casa mia,ecc...!!!Capito l'antifona????Quindi,la cosa migliore da fare,se si vuole sopravvivere,è quella di EMIGRARE noi stessi verso lidi più Democratici e lasciare che i Nostri Padroni,si gestiscano i loro Amici Immigrati!!!!

roseg

Ven, 23/10/2015 - 11:21

MR.BEAN è molto più credibile.

timba

Ven, 23/10/2015 - 11:22

Domanda: ma uno che scappa veramente da guerra e persecuzioni, può solamente lontanamente sognarsi di delinquere nel paese lo ospita e per di più A GRATIS?? La risposta sarebbe scontata. NO. Ma dal momento che invece succede puntualmente, ed in più siamo in Italia, non solo nome immediatamente diffuso su tutti i media, ma doppia pena in quanto ha doppiamente approfittato di noi, mentito e sputato nel piatto in cui mangia (non sempre perché tra l'altro si lamenta pure del cibo...)

Edmond Dantes

Ven, 23/10/2015 - 11:45

Il questore dice "direttiva politica basata sul buonsenso", di chi ? Di Alfano ? Si sa che costui, oltre a mancare del "quid", manca anche del buonsenso e di tante altre qualità, essendo capofila del genere antropologico dei quaquaraqua'. Ma sto' questore si rende conto di essere complice di un comportamento anticostituzionale ? Fosse stato al governo il centrodestra. sarebbe già stata richiesta nei confronti di Berlusconi la procedura di impeachment per attentato alla costituzione.

elena34

Ven, 23/10/2015 - 12:02

Siamo diventati tutti cittadini di serieB ,gli invasori no , solo loro possono ottenere lo status di serie A . Si devono nascondere tutte le loro malefatte perche' provengono per la massima parte ,come si vuol far credere , non da paesi in guerra, ma da paesi in cui manca la voglia di lavorare. InItalia vengono mantenuti, coccolati dalle onlus ,dalla caritas ( poverini soffrivano e altre litanie stomachevoli). Sono tutti da rimpatriare senza eccezioni. Non se ne puo' piu' attenzione la misura e' colma. Non esasperate i cittadini.

gigetto50

Ven, 23/10/2015 - 12:14

......stessa cosa anche per i Rom...mi fa ridere che, per confondere le idee, nelle cronache si parla o di rumeno o di origine balcanica o di origine slava..... Ma per favore...credono che i cittadini siano tutti babbei....o deficienti...o non parlino tra di loro...o semplicemente non vedano... Certo, anche gli italiani delinquono ma non era il caso di aggiungere altra delinquenza a quella gia' esistente.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 23/10/2015 - 12:26

Vanno tenuti buoni, sono papabili futuri voti, i compagni non fanno mai nulla per niente

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 23/10/2015 - 12:30

Oltre a tartassarci e trattarci da sudditi questi abusivi che sgovernano senza il sigillo del voto ci prendono anche per stupidi. Il boccalone ballista fiorentino nel suo primo anno da PdC non ha MAI detto mezza parola sul tema immigrazione... Mentre l'Italia con Mare Nostrum veniva invasa lui aveva altro di cui occuparsi: la presa del potere.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 23/10/2015 - 12:31

Il vergognoso "riserbo" delle istituzioni, che nascondono le magagne dovute ai clandestini, è solo dimostrazione di vigliaccheria intellettuale! Ma, quello che non si sa, non si può fare a meno d'immaginarlo...

kayak65

Ven, 23/10/2015 - 12:51

nascondere gli errori e' piu' grave di ammetterli e correggerli. il dieselgate e non solo insegna. ma con il governo clandestino a cui interessa solo la riforma del senato che volete che gliene importa di rimediare? nulla. altrimenti coop e onlus linfa del pd farebbero la fame.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 23/10/2015 - 12:55

Non solo non pubblicano i nomi, ma ormai non pubblicano nemmeno i reati commessi. Due anni fa, per vedere cosa combinavano le "preziose risorse" di cui parlano Boldrini e Kyenge, presi nota dei reati commessi da stranieri in Italia e riportati sulla stampa in rete. Non passava giorno che non ci fossero casi di furti, rapine, violenza sessuale, varie ed eventuali. Ne ricavai un elenco di una sessantina di reati gravi commessi nell’arco di circa due mesi e lo pubblicai sul mio blog. Dopo poco tempo notai che quelle notizie erano sempre più scarse, fin quasi a scomparire del tutto. Venivano riportate solo notizie di fatti particolarmente gravi: i reati minori scomparsi. (continua)

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 23/10/2015 - 12:57

Il sospetto fu che fossero state impartite alla stampa delle disposizioni per evitare di dare spazio alle notizie di reati commessi da immigrati, per non alimentare la xenofobia e l’odio razziale. Considerato che c’erano già state indicazioni del genere, da parte di Boldrini e Carta di Roma, per suggerire il linguaggio giornalistico da usare, il sospetto mi pare più che fondato; ed ora arriva la conferma. Un esempio per tutti: sostituire il termine “immigrati clandestini” con migranti o richiedenti asilo. E’ un vero e proprio bavaglio sulla stampa. Vedi al link sotto il bollettino di guerra delle preziose risorse, tenendo presente che i piccoli reati di microcriminalità non vengono nemmeno denunciati e non finiscono sulla stampa: http://torredibabele.blog.tiscali.it/2013/07/19/bollettino-di-guerra-preziose-risorse/

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 23/10/2015 - 13:02

@PELOBICI:...certo,sono "risorse" di voti futuri!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 23/10/2015 - 13:23

SECONDO INVIO!. PROPRIO, OGGI IL GOVERNO TEDESCO HA EMANATO UNA NUOVA LEGGE CHE REGOLA L;ASILO DEGLI EXTRACOMUNITARI; É A CHI NON SPETTA IL DIRITTO D;ASILO SARÁ MANDATO VIA DALLA GERMANIA; É GIA DOMANI QUANDO QUESTA LEGGE SARÁ IN VIGORE;CI SARANNO LE PRIME ESPULSIONI IN MASSA; É NON CI SARÁ NESSUN GIUDICE O PM CHE APPLICHERÁ LA LEGGE COME VUOLE LUI; PERCHE QUI IN GERMANIA LE LEGGI VENGONO RISPETTATE ANCHE DAI GIUDICI; É CHI CREDE DI POTER FARE QUELLO CHE VUOLE COME QUALCHE GIUDICE O PM ITALIANO CONOSCERÁ IL RIGORE DELLA LEGGE!; I TEDESCHI HANNO UN BRUTTO DIFETTO; QUELLO DI FAR RISPETTARE LE LEGGI; É SE QUALCHE GIUDICE CREDE DI NON APPLICARE LE LEGGI; LUI SI TROVERÁ A GIUDICARE LE PECORE A HELGOLAND!.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 23/10/2015 - 14:20

Vorremmo invece sapere tutto, sempre. Anche quando il clandestino butta una carta per terra o va a pisciare contro un monumento come se fosse nella savana invece di essere, mal sopportato, al centro di una città storica. Avete contribuito a rendere l'Italia una immensa latrina dove ognuno fa ciò che vuole in spregio a qualsiasi legge.

Griscenko

Ven, 23/10/2015 - 15:16

Tobi. Ottima argomentazione che giunge a risultati opposti modificando i riferimenti. Proprio come avviene con i paradossi. Il suo punto di vista spiega meglio il rapporto tra criminalità, richiedenti asilo e pericolo di vita dei familiari.

Kino

Ven, 23/10/2015 - 15:47

Quando é un italiano ? Nome, cognome, luogo di residenza e fotografia, vedi il caso dello stupratore di Roma. FANNO SCHIFO !

Kino

Ven, 23/10/2015 - 15:49

Il contenuto di quest'articolo era già stato intuito da ogni persona di buon senso, comunque grazie di averlo scritto.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 23/10/2015 - 16:03

Il governo,Franceschiello e i compagni parlano di tolleranza e integrazione,ma i suddetti non si rendono conto che buona parte degli italiani non possono soffrirli sopra tutto per via che ci sentiamo e siamo discriminati nel confronto con gli extracomunitari ?

sesterzio

Ven, 23/10/2015 - 16:08

E' proprio diventato un Paese invivibile,governato da pusillanimi al cui confronto un coniglio è un temerario.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 23/10/2015 - 16:31

Al contrario ....visto che richiede lo status TUTTI DEVONO SAPERE CHE E' VENUTO DA NOI A RUBARE E DELINQUERE COSI' SI SA CON CHE RAZZA DI PERSONE ABBIAMO A CHE FARE! uando viei a casa mia ti devi comportare bene e con la coda in mezzo alle gambe...chiuso e basta non c'è ne se ne ma! ( se vuoi salvaguardare i tuoi cari....però che razza di pusillanime! LORO scappano dalle GUERRE E DALLA FAME lasciando la moglie e i figli e gli anziani IN BALIA ALLE GUERRE E ALLA FAME! comodo no?)

gneo58

Ven, 23/10/2015 - 16:48

temo il giorno che ci sarà il "botto" perché sarà tanto grande che non so come finirà.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 23/10/2015 - 17:18

No caro vince50_19 della serie AGLI ITALIANI SOLO DOVERI ed ALLE RISORSE SOLO DIRITTI!! Mi piace di piu. Saludos dal Nicaragua FELIZ

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 23/10/2015 - 18:02

Se avessi mantenuto un briciolo di ironia avrei potuto citare Churchill che diceva:"Se uno fuma, multalo, se due fumano, ammoniscili, se dieci fumano, leva il cartello 'Vietato fumare". Ma un questo caso la situazione è talmente grave e oltraggiosa verso noi italiani che mi verrebbe solo da mandarli aff...! Se non avessi usato il nick col mio nome vi direi come si vive in certi ambiti lavorativi, ghiotto territorio di caccia per 'Iene', per il cinismo spietato dei discorsi da bar e l'allarmismo inconsulto dei comitati di cittadini; luoghi dove sventurati funzionari sono alla mercè di liti di bassa lega, oppressi dalla paura costante di essere coinvolti in cause e giudizi che non lasciano scampo: carne da procura! Per questi non c'è 'pace sociale', ma la berlina e soldi da cacciare!

killkoms

Ven, 23/10/2015 - 18:11

la schifezza del politicamente corretto all'italiana!

vince50_19

Ven, 23/10/2015 - 20:15

hernando45 - 17:18 Sempre che mi passino il commento, avevo scritto che anche la Merkel è accusata di aver fatto simili cose fra cui stupri nascosti, quasi che questi poveracci avessero certe "necessità impellenti" da non rivelare ai media per non scandalizzare i tedeschi. Robe da matti, altro che pace sociale dei miei ... Mi ero espresso in modo volgare e evidentemente all'amministratore non è risultato gradito. Questo significa SOLO una cosa: va avanti la "creazione" di una etnia euro afro asiatica come certa massoneria americana VUOLE realizzare per dominare urbi et orbi. Le auguro un buon proseguimento dal Friuli poco felix!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 24/10/2015 - 20:59

La gratitudine non è di questo mondo. Chi tradisce la fiducia, ovvero le leggi, non merità fiducia e va allontanato, qualcuno preferirebbe a sua ragione eliminare il fredifrago, ma si sa che con tutti quei fanfaroni che pontificano a beneficio degli uni facendo pagare il "servizio" ad altri non si potrà mai ragionare e trovare la soluzione giusta per gli onesti.