I dubbi sui profughi che lasciano le donne: "Come mai le abbandonano in guerra?"

Scontro in tv. E il sacerdote pro migranti non spiega questa incongruenza

Roma - Il viaggio delle donne migranti verso l'Occidente è un fiume parallelo, il lato meno illuminato dello spostamento delle masse dal Nordafrica e dal Medio Oriente verso l'Europa. Ed è anche uno dei terreni su cui esplodono le più grandi contraddizioni di chi insegue una lettura ideologica delle migrazioni. Alla trasmissione di La7 L'Aria che tira ci ha pensato proprio una donna a farle emergere. Susanna Ceccardi, sindaco leghista di Cascina (Pisa) ha colto in contropiede don Biancalani, il prete finito al centro delle polemiche per il «bagno antirazzista» in piscina con i migranti di cui si circonda e che lo attorniavano, silenti, nel collegamento con la trasmissione: tutti giovani, tutti maschi. «Vorrei sapere da loro dove hanno lasciato le madri, le sorelle, le fidanzate, le mogli -ha incalzato la prima cittadina- Perché sono venuti qui da soli? Se vengono da Paesi di guerra, le hanno lasciate là?». Una domanda fintamente ingenua, cui il sacerdote ha replicato con fastidio, cadendo nella provocazione: «Ne parte uno solo per famiglia, il viaggio per una donna è troppo pericoloso». Un risposta che mette a nudo uno degli artifici retorici usati da chi crede in un'accoglienza incondizionata che, come si è visto, si è rivelata un'utopia dannosa, un boomerang per i migranti stessi.

Indottrinati dalle associazioni che gestiscono l'accoglienza in Italia, molti migranti si presentano alle commissioni che decidono sul diritto all'asilo raccontando storie di persecuzione politica e di guerra. E l'asilo viene rifiutato sempre più spesso perché, come ha messo in evidenza l'affondo di Susanna Ceccardi, se si trattasse di gente in fuga dalla guerra, sarebbe insensato che a essere lasciate indietro fossero le donne, significherebbe che restare è comunque meno pericoloso che partire, stando alla logica sposata dallo stesso don Biancalani. Ma chi, come lui, predica l'accoglienza senza il discernimento raccomandato dal Papa stesso, tende a confondere migranti economici e profughi. Ma costruire l'accoglienza su una menzogna è insensato.

E il sacerdote sbaglia anche a tentare di ridicolizzare la domanda del sindaco Ceccardi. La condizione della donna nelle migrazioni sarebbe invece da approfondire se si vuol davvero capire il fenomeno. Le statistiche dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni riflettono la contraddizione sollevata da Ceccardi: nonostante un aumento negli ultimi mesi, le donne che approdano in Europa sono solo il 32% del totale dei migranti e in Italia la percentuale scende al 17%, a ulteriore dimostrazione che il flusso verso l'Italia è composto soprattutto da migranti economici. Che si può scegliere di accogliere, ma non come profughi delle guerre. Ed è vero che le famiglie investono su una sola persona da mandare a lavorare in Europa e scelgono il figlio maschio, ma questo riflette anche le discriminazioni a cui le donne sono sottoposte nei Paesi di partenza. Secondo un sondaggio dell'Oim, l'82% delle donne che viene in Italia parte perché altri hanno deciso per lei. E quattro su dieci scappano da discriminazioni e violenze in famiglia. Don Biancalani farebbe meglio a parlare di questi temi con i suoi ospiti, tra un bagno e l'altro.

Commenti

accanove

Ven, 15/09/2017 - 09:02

sai che novità....l'unica guerra che questi forse hanno visto è quella quotidiana per mangiare e a questo punto diventano profughi economici e non rifugiati, quindi da respingere e quindi cessa il business.

giannide

Ven, 15/09/2017 - 09:06

OOOH finalmente ci siete arrivati, meglio tardi che mai...

cabass

Ven, 15/09/2017 - 09:39

Dai, è come sparare sulla Croce Rossa! Lo hanno capito anche le capre di Sgarbi che 'sti "migranti" raccontano un mucchio di frottole!

roberto.morici

Ven, 15/09/2017 - 09:45

Avevo già notato e fatto notare questa contraddizione. Mi arresi per via del fatto che i palestrati giovani ospiti chiedono spessissimo di avere a disposizione il WiFi più potente. Per avere la possibilità di essre informati in merito a guerre e rivoluzioni combattute da donne e vecchi rimasti in Patria?

giolio

Ven, 15/09/2017 - 10:08

il prete studia un pò di Teologia per il resto non si distingue un granchè dalle persone meno dotati di intelligenza

donald2017

Ven, 15/09/2017 - 10:14

come mai abbandonano le donne? abbastanza semplice sono conigli e cialtroni come i loro fratellini del PD

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 15/09/2017 - 10:31

Io non li defirei nemmeno migranti economici, ma solo migranti furbi parassiti per il90%.

pensaepoiagisci

Ven, 15/09/2017 - 10:37

Hanno saputo che qui in europa..avranno tutti i benefici per vivere: bonus ,welfare, soldi in contante,casa,lavoro,sanita' ecc ecc ecc..e se non glieli diamo..lo pretendono ..aggredendoci !!

Giorgio5819

Ven, 15/09/2017 - 10:45

'Come mai abbandonano le loro donne in guerra?'.. eh ! perché sono dei veri uomini!.. perché sono vere guerre… perché , come sostengo da sempre, sono FALSI PROFUGHI, perché se hanno migliaia di euro da dare agli scafisti significa che li hanno messi da parte per investirli in un viaggio che qualcuno gli fa apparire come FANTASTICO… perché il progetto di cambiamento etnico dell'europa è un progetto di sporchi sinistroidi...

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 15/09/2017 - 10:59

Già ... come mai ?

ginobernard

Ven, 15/09/2017 - 11:16

"Come mai le abbandonano in guerra?" ma le avete viste ? qualcuno diceva che il vero motore della migrazione è la voglia di cibo in primis e sesso in secundis. Io ci credo.

Rossana Rossi

Ven, 15/09/2017 - 11:27

Questa aberrante vicenda dei migranti è TUTTA UNA SITUAZIONE INVERECONDA in cui c'è uno sguazzamento totale di opportunisti e falsamente e ingenuamente benpensanti. Una vergogna totale che noi italiani non siamo capaci di far finire.

VittorioMar

Ven, 15/09/2017 - 11:35

---PERCHE' SONO UOMINI DURI E CORAGGIOSI E COME DISSE QUALCUNO... SONO I NUOVI "PARTIGIANI" !!!..MICA UNA COSA DA NIENTE !!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 15/09/2017 - 11:39

Fatemi capire... don coso, il prete che si lascia fotografare abbracciato ai "migranti", dice che il viaggio verso l'Italia è più pericoloso che restare dove c'è "guèra e fame"... Ma allora, perché se è tanto pericoloso "viaggiare", non se ne restano tutti la, dove c'è solo "guèra e fame"? Qui qualcosa non torna... Non sarà che don coso preferisce occuparsi dei "moretti" invece che delle "morette"? Come diceva il gobbo più dritto d'Italia: a pensar male...

gianni.g699

Ven, 15/09/2017 - 12:15

Ma guarda te !!! ma guarda teee che lume !!!

-cavecanem-

Ven, 15/09/2017 - 12:15

Nessun dubbio, veramente. Sono sempre stati incapaci di gestire le loro risorse naturali. I paesi Africani che se la cavano un po meglio sono quelli che storicamente hanno avuto una presenza Europea. L'aiuto va dato nei paesi loro.

Ritratto di adl

adl

Ven, 15/09/2017 - 12:19

Illustre Marino è tutta una questione di vocabolario della neo lingua della moderna ed evoluta culcultura POLCORR. Gli spazzini sono operatori ecologici, i ciechi sono non vedenti, i sordi non udenti, i celiaci, non glutinanti, i disertori sono migranti, gli sgozzatori infine si chiamano RIBELLI MODERATI.

Emilia65

Ven, 15/09/2017 - 12:22

Sacerdote pro migranti.... Lo dico da cattolica convinta, è anche per lui che ho tolto l'8 per mille alla chiesa cattolica. Piuttosto lo do' ai Buddisti.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 15/09/2017 - 12:28

Probabilmente l'80 % di chi arriva in Italia non arriva da paesi in guerra. Arrivano i disadattatti a casa propria attrati da una astuta propaganda fatta da chi su questa migrazione di massa sta costruendo fortune personali.Il mercato dei migranti rende più della droga : esplicita dichiarazione di un operatore del settore.

bimbo

Ven, 15/09/2017 - 12:58

hahaha è evidente che servono di più i maschietti e anche un po cxxxxxxi in europa

Cheyenne

Ven, 15/09/2017 - 13:13

MA QUESTI PRETACCHIONI INVECE DI SPARARE KAZZATE PERCHE' NON DICONO MESSA?

Fjr

Ven, 15/09/2017 - 13:16

Semplice perché loro rispettano le loro donne e hanno paura che gli europei gliele stuprino,o forse hanno paura che le loro donne scoprano gli altarini e capiscano che genere di bestia hanno in casa

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 15/09/2017 - 13:18

complimenti,qualcuno ha capito che ce del marcio,tutti uomini giovani e con cellulare da 700 euro.poi ti chiedono elemosina ,ma prima chiamano a casa x dire che qui si fanno soldi a palate senza lavorare,mai dare un centesimo.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 15/09/2017 - 13:18

Perché è la più grossa balladel millennio. Questi sono solo parassiti.

blackwater

Ven, 15/09/2017 - 13:19

prima o poi bisognerà parlare del grande TABOO: sessualità ed immigrazione,anzi lo suggerisco come inchiesta giornalistica.Personalente penso che quel prete sia un omosessuale (non ha importanza che abbia poi rapporti o meno) e in quei giovani e forti africani veda molto di più di "profughi" o anime perse. NB pensiero liberamente espresso e garantito a norma art.21 della Costituzione Italiana.

jaguar

Ven, 15/09/2017 - 13:23

Abbandonano le donne perché in realtà non scappano da nessuna guerra, questi sbarcano in Italia per fare la bella vita, riuscendoci e fregandosene della famiglia rimasta in Africa. Se poi trovano anche i cog...ni che li mantengono.....

Malacappa

Ven, 15/09/2017 - 13:39

Peche' non c'e' nessuna guerra nella maggioranza dei casi,quando c'e' sono dei viglicchi matricolati

lavitaebreve

Ven, 15/09/2017 - 13:57

E COME MAI NON SI VEDONO NEANCHE PERSONE ANZIANE ? LA COMBATTONO LORO LA GUERRA? E COME MAI LA STRAGRANDE MAGGIORANZA SONO DI RELIGIONE ISLAMICA? TUTTO MOLTO STRANO!

mariod6

Ven, 15/09/2017 - 16:00

Il prete comunista che indossa le magliette firmate fa l'interesse delle Onlus e delle ONG legate alle coop ed alla Chiesa, che lucrano sui finti profughi per ingrassare le loro tasche e quindi avere i mezzi per corrispondere la tangente ai loro capi. Le donne, come da dichiarazioni molteplici dei diversamente bianchi e diversamente credenti, devono stare zitte e subire perché solo l'uomo ha diritto di fare quello che gli pare. Mandiamoli tutti a casa loro, assieme a quelli che li istruiscono e li proteggono.

plonghi

Ven, 15/09/2017 - 16:45

Ma davvero c'e' ancora qualcuno che crede che scappano da guerre? Questo e' il ritornello dei pro-immigrati senza se e senza ma, che costantemente insulta l'intelligenza di chi si documenta, di chi vive e lavora in quelle zone ma sopratutto insulta interi paesi africani definendoli regimi dittatoriali,senza rispetto dei diritti umani e via dicendo...Provate ad intervistare un gambiano, senegalese o ivoriano che vive e lavora nel proprio paese

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 15/09/2017 - 16:53

Forse la domanda corretta sarebbe: come mai abbandonano la famiglia anche se non c'è la guerra? Dovrebbero lavorare, ma ci sono milioni di disoccupati da noi, rischierebbero solo lo sfruttamento. Oppure pensano di venire qui a fare la bella vita, o almeno farsi mantenere in toto? Qualcuno ha promesso?

effecal

Ven, 15/09/2017 - 17:04

il pretino del pd deve studiare di più comunque è un gran volpino un radical chic fighetto ed appassionato dei bagni di sole e d'acqua.

giovanni951

Ven, 15/09/2017 - 17:07

perché se ne fregano, perché a certe latitudini una donna conta meno di un cane......cmq tollerateli, sono questi che ci pagheranno le pensioni......

effecal

Ven, 15/09/2017 - 17:13

hanno grande rispetto per le donne, che le lasciano nel pericolo. Grande pretino rosso, un punto di riferimento del pd/coop/ong.

agosvac

Ven, 15/09/2017 - 17:23

Ragazzi, ma allora non l'avete capito che questa è un'invasione?, che è l'inizio di una guerra??? In Guerra le donne vengono lasciate a casa e gli uomini vanno a combattere!!!

baio57

Ven, 15/09/2017 - 17:23

Io l'avrò scritto (sarcasticamente dando loro dei codardi) almeno decine di volte negli ultimi mesi .

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Ven, 15/09/2017 - 17:37

Non avevano bagagli pesanti da portare, sennò le portavano con sé.

Garganella

Ven, 15/09/2017 - 17:41

O Paolina, se ci sei batti un colpo!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 15/09/2017 - 17:50

Il sacerdote, ingenuamente, ha trovato esattamente la risposta. "Ne parte uno solo per famiglia". E' effettivamente quello che succede. Poi succedono i ricongiungimenti, con lauti sussidi, pensioni, trattamento sanitario, proliferazione, sistemazione in case popolari, ulteriore proliferazione, ulteriori assegni e sussidi, eccetera. La risposta era proprio quella giusta.

Ghighi61

Ven, 15/09/2017 - 17:58

Non si riesce a capire perchè ciò che è evidente venga sempre fatto passare per una genialata. Durante la guerra , e noi europei ne sappiamo qualcosa , a scappare sono i vecchi le donne e i bambini. I giovani restano a difendere il fortino. Quindi , o questi sono solo dei "poveracci" in cerca di una migliore condizione di vita oppure sono dei vigliacchi il che è molto più grave.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 15/09/2017 - 18:11

perché sono solo dei delinquenti

patrizia52

Ven, 15/09/2017 - 18:14

perchè delle donne non gliene fr...un cavolo! Tanto ci sono le nostre....

Trinky

Ven, 15/09/2017 - 18:22

Alla domanda dovrebbero rispondere la presidenta e lo struzzo vestito di bianco....ma non lo faranno mai perchè sanno che si tirano la zappa sui piedi!

killkoms

Ven, 15/09/2017 - 18:41

ormai per diventare prete basta solo non sposarsi;il resto non conta!

AndreaT50

Ven, 15/09/2017 - 18:45

I veri migranti sono quelli che arrivano con moglie, figli e parenti vari (ovviamente se sono vivi), tutti gli altri sono approfittatori. Qualcuno si guardi le foto dei nostri migranti con le valigie (per chi ne aveva più di una) legate con lo spago.

killkoms

Ven, 15/09/2017 - 18:49

@ghighi61,potrebbero essere entrambi le cose!e con tutto il rispetto per i poveracci,perché i veri africani poveri,quelli tribali più arretrati,nemmeno vendendosi 10 "tucul" metterebbero insieme i soldi per pagare i criminali che li portano in europa! p.s.,quando in Italia giunsero i profughi italianissimi dell'Istria (occupata dagli iugoslavi) per la maggior parte erano vecchi,donne e bambini,poiché moltissimi uomini se non erano già morti in guerra,o dispersi sui vari fronti,o in altre zone del paese,caddero combattendo gli iugoslavi predetti o vennero internati dagli stessi!ma il fatto che appartenevano alle categorie veramente deboli (vecchi,donne,bambini) non impedì alle emme rosse del periodo di accoglierli a sputi e sassate!proprio quelli che oggi si sprecano per i finti profughi africani..!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 15/09/2017 - 18:52

Non siate maligni, in tutto questo c'è una logica. In caso di allontanamento da un pericolo vale la regola "prima le donne e i bambini". Anche negli altri casi la donna precede sempre l'uomo, per galanteria maschile. Unica eccezione: nel ristorante l'uomo precede la donna, per poter controllare che l'ambiente sia consono a una signora. E questa è la regola applicata dai baldi "migranti" che vengono a mangiare da noi.

Il Migliore

Ven, 15/09/2017 - 19:29

Si vede che in AFRICA il SESSO FORTE è quello FEMMINILE .

bruco52

Ven, 15/09/2017 - 19:43

portarsi appresso le donne? sono d'impiccio, e poi se ne trovano a bizzeffe in Italia, quando il desiderio sessuale preme, pronte da violentare....

Reip

Ven, 15/09/2017 - 20:02

A parte che il 90% di loro non fugge da nessuna guerra, e le guerre dalle quali fuggono sono soltanto nella testa di chi ha interesse a farli venire qui, come la sinistra, le ONG, le coop rosse etc etc.. I pochissimi che veramente fuggono da soli sono dei vigliacchi e degli schifosi! Soltanto una bestia, fuggirebbe da un territorio di guerra abbandonando la propria moglie, le proprie figlie oppure la propria sorella.. Non per altro, i siriani che veramente fuggivano da una guerra, quella in Siria appunto, si spostavano con tutta la loro famiglia!