"I fondi europei per la Libia vanno a trafficanti e miliziani"

L'Associated Press denuncia il malaffare: grosse somme finiscono nelle tasche delle milizie e dei criminali libici. Coinvolto anche l'Onu

I fondi dell'Unione Europea e Onu per la Libia finiscono, in buona parte, nelle tasche delle milizie, dei trafficanti e degli scafisti. A denunciarlo, con un'esclusiva inchiesta di fine 2019, è l'Associated Press. Di fatto, la storica agenzia di stampa internazionale sostiene che mastodontiche cifre di denaro pubblico vanno a finanziare i loschi traffici di delinquenti e che la cosa si nota sia all'Ue che alle Nazioni Unite.

Peraltro, l'AP già nel 2017 aveva puntato il dito contro alcune Ong umanitarie, scrivendo che parte dei fondi stanziati dall'Europa per rafforzare la Guardia costiera libica era andata persa, a vantaggio di alcune organizzazioni attive nel traffico di essere umani.

Per esempio, ci sarebbe stata una commessa da sette milioni di euro per la fornitura di cibo ai migranti è andato dritto-dritto a gonfiare il portafoglio di un capoccio di una milizia, senza che alcun funzionario dell’Onu denunciasse con vigore la cosa.

L'inchiesta dell’Associated Press spiega come negli ultimo dodici mesi la Commissione Europea abbia investito oltre trecento milioni di euro – 327,9 per la precisione – in Libia. Fresco, anzi freschissimo, l'ultimo bonifico da 41 milioni di dicembre. L'Italia, per esempio, negli utimi due anni, avrebbe investito nel sistema libico, circa mezzo miliardo di euro (475 per la precisione), di cui un centinaio arrivati da Bruxelles.Destinatari dei fondi europei sono (o meglio, dovrebbero essere…) tutte quelle agenzie dell'Onu impegnate sul campo come l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni-Iom, l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati-Unhcr, come riportato da Euronews.

Associated Press, dopo aver visionato alcuni documenti risalenti al 2017, rivela come l'Ue sarebbe stata assolutamente a conoscenza del più che concreto rischio che i soldi destinati all'assistenza sanitaria potessero invece finire paradossalmente a finanziare le truppe di miliziani e i trafficanti di migranti.

Questo, infatti, è quello che scrive l'AP: "Quando l'Ue ha incominciato a versare incanalare milioni di euro verso Libia per rallentare la marea di migranti che attraversano il Mediterraneo, i soldi sono arrivati ​​con la promessa di migliorare i centri di detenzione, noti per gli abusi, e combattere la tratta di esseri umani. Non è successo. Al contrario, la miseria dei migranti in Libia ha generato una rete fiorente e altamente redditizia di imprese finanziate in parte dall'Ue e rese possibili dalle Nazioni Unite".

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 02/01/2020 - 13:17

Ma guarda un pò che novità, invero anche i nostri vanno sempre a questi auguzzini e infatto sono loro che decidono quando arrestare o far ripartire i migranti.Qualcuno pensava che fosse merito suo, o meglio, sapeva perfettamente che non era così, ma gli è convenuto farlo credere. Minniti prima, Salvini poi.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 02/01/2020 - 15:25

Ovvio. Credete che l'impianto di coloni africani in Europa si sia organizzata da sola? O che un movimento di popolazione cha sta portando l'Europa dall'omogeneità a una maggioranza non europea in qualche decennio sia spontaneo?

giangar

Gio, 02/01/2020 - 15:38

Che i soldi agli scafisti siano stati l'unico strumento per far diminuire drasticamente gli sbarchi, prima con Minniti e poi con Salvini, e' cosa ormai certa. Altro che porti chiusi. Gli scafisti hanno recuperato ampiamente quello che hanno perduto per la diminuzione delle partenze e non hanno certo avuto bisogno di cambiare mestiere, come qualcuno diceva.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 02/01/2020 - 16:12

Una precisazione che non mi desta meraviglia: "Coinvolto anche l'ONU". Da anni sono convinto della inutilità dell'ONU. Un baraccone mondiale che non serve a niente. Solo chiacchiere. Nessuna sostanza. Serve solo a chi ci lavora dentro.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 02/01/2020 - 18:54

Conte è "raccomandato" perché tiene li "santi in paradiso" perciò non vuole spendere soldi, affinché Gualtieri li mandi in Vaticano... Paradiso fiscale.

trasparente

Gio, 02/01/2020 - 21:13

L'ONU perde il pelo ma non il vizio. Le organizzazioni internazionali puzzano di fogna.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 03/01/2020 - 12:24

Erdogan non oserà aggredire l'Egitto e nemmeno sbarcare in Libia finché Trump è Presidente degli USA, perché le disastrose "Primavere arabe" furono causate da Obama l'islamico. Se per assurdo i turchi si allargassero ancora, perderebbero anche l'appoggio della Russia, grazie ai buoni rapporti dei due statisti cristiani. Tuttavia va lodata la politica dell'Egitto che, grazie ai buoni rapporti con con Israele e la Cristianità e alla sua operosità economica, si avvia alla leadership del mondo arabo.

michettone

Sab, 04/01/2020 - 15:37

Per principio, occorre sempre mettere le cose al posto giusto. Quando la massa di cialtroni, compresi gli Italiani, hanno votato per i sinistri, inviandoli a Bruxelles, auspicavano di vincere, proprio per i lucrosi guadagni che operazioni così nefaste per il Paese Italia, poi, avrebbero procurato. Oggi, siamo qui a guardare quanto intascano questi o quelli, che si chiamino Carole o Cretine, GLI ITALIANI, QUANDO ARRIVA IL MOMENTO, DEVONO ANDARE TUTTI A VOTARE E LO DEBBONO FARE CANCELLANDO DEFINTIVAMENTE IL ROSSO a QUALUNQUE PARTITO APPARTENGA!

tremendo2

Sab, 04/01/2020 - 15:47

quando c'è da mangiare le ONG sono sempre presenti. E l'ONU foraggia ONG e scafisti. OMG = organizzazione attiva nel traffico si esseri umani.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Sab, 04/01/2020 - 15:50

@Gianfranco Robe... Perché "disastrose" primavere arabe? Hanno destabilizzato tutto il Vicino e Medio Oriente, il che gioca a favore dell'alleanza USA-Israele-Arabia Saudita. Sembrano un colpo di fortuna, sempre che di frotuna si tratti.

db1818

Sab, 04/01/2020 - 15:58

Cavoli, chi è stato a scoprire questa notizia Tom Ponzi ? 007 denoaltri? Ovvio che tutti i soldi a sostegno delle popolazioni colpite poi prendono un bivio, e vanno dalla parte sbagliata come tutti gl'aiuti ONU in Palestina, ovvio che vadano a organizzazioni terroristiche che amministrano quei posti. Tutta Gaza dovrebbe essere lastricata d'oro in base ai miliardi di $ ricevuti negli anni e non solo Gaza City..che non si fa vedere mai...ovviamente !

cesare caini

Sab, 04/01/2020 - 16:01

E poi si meravigliano che si voglia scappare dall'Europa come l'Inghilterra !

Malacappa

Sab, 04/01/2020 - 16:03

Che novita' solo adesso se ne rendono conto

edo1969

Sab, 04/01/2020 - 16:09

Non mi stupisce. Tutto è iniziato con la scriteriata guerra di Napolitano del 2011

6077

Sab, 04/01/2020 - 16:43

noooo! che scioc! non ci pozzo creddere! e adesso?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 04/01/2020 - 16:45

L'acqua calda è stata scoperta in tempi remoti:ovvio che tutti i finanziamenti a beneficio di quelle popolazioni prendono vie traverse una volta che i soldi vengono stanziati. Non ho mai creduto a nessuna associazione a scopo umanitario(vedi le finte Onlus non a scopo di lucro,dicono loro)e non ho mai versato denaro attraverso bollettini intestati a ignoti? Se avessero voluto salvaguardare la popolazione africana ,l'U.E e l'ONU con la marea di denaro incanalato in quei paesi,da un trentennio in qua, avrebbe creato benessere e ricchezza non povertà e diaspora in tutto il mondo:lo scopo invece è quello di amalgamare le popolazioni a danno delle etnie autoctone.

Giorgio5819

Sab, 04/01/2020 - 16:48

Nulla di così inimmaginabile... é un progetto di degrado e sfruttamento sempre caro ai comunisti.

necken

Sab, 04/01/2020 - 16:55

Tutti quelli che vorrebbero fare beneficenza (inclusi gli stati e le istituzioni) dovrebbero donare per progetti concreti reali e poi monitorarne le spese ed i bilanci, altrimenti il rischio che finiscano in cattive mani è alto

edo1969

Sab, 04/01/2020 - 18:05

Giorgio1859 tu devi essere il classico fascista arrogante e razzista

Sabino GALLO

Sab, 04/01/2020 - 18:18

Le grandi "Organizzazioni di carità" hanno il difficile compito di "eliminare la fame nel Mondo" ! O, comunque, "far mangiare di più e far stare meglio" anche chi "già mangia più o meno,ma...non troppo"! La "Carità" non può fare distinzioni! Se lo facesse, gli stessi "donatori"(già pochi e sempre gli stessi!) potrebbero offendersi e diminuire di numero! Ma anche i "distributori di carità,in campo" devono essere felici, per quello fanno. O, almeno "premiati",per quello che...fecero!