I guai col petrolio dell'ammiraglio ambientalista

De Giorgi nel filone del porto di Augusta. I legami del figlio col mondo renziano

Maledetto petrolio. E maledetta Augusta, che già due anni fa, per una vicenda legata a Mafia Capitale, ha messo nei guai, come vittima di una frode milionaria, la «sua» Marina. No, non se l'aspettava il capo di stato maggiore della Marina Giuseppe De Giorgi, ambientalista militante designato a febbraio dal Wwf come proprio ambasciatore, di vedere il suo nome invischiato nel pasticcio di Tempa Rossa. E non poteva aspettarselo (anche se ha avuto a settembre l'avviso di proroga delle indagini) anche perché, con l'emendamento pro Total e pro compagno del ministro Federica Guidi lui, e la Marina, non c'entrano nulla. E infatti De Giorgi si è detto «sorpreso» e «amareggiato», e ha fatto sapere di voler chiarire.Maledetto petrolio, e maledetta Augusta (Siracusa), la città d'origine di Gianluca Gemelli, l'imprenditore fidanzato della Guidi che con le sue chiacchiere al telefono avrebbe finito con l'inguaiare tutti. Anche il capo di Stato maggiore della Marina, uno dei militari italiani più conosciuti pure all'estero, premiato come «Militare dell'anno» nel 2007 dagli Usa e inventore di Mare Nostrum. Proprio dalle intercettazioni nasce il filone siciliano. Gemelli, lo ha scritto Repubblica, avrebbe contattato tramite intermediari l'ammiraglio De Giorgi per la concessione di un pontile militare nel porto di Augusta. Total non c'entra, ad Augusta non ha insediamenti. Ma gli interessi di Gemelli sul porto di Augusta - promosso a gennaio dal governo Renzi visto che è diventato sede di Autorità di sistema portuale, col provvedimento che ha ridotto le Autorità portuali da 24 a 15 - per i pm sono consistenti. E infatti proprio ad Augusta i pm hanno acquisito atti relativi a centinaia di concessioni, decine sul deposito petrolifero.Maledetto petrolio, per la Marina militare di De Giorgi. E anche Augusta. Proprio la base siracusana era finita nella bufera nel 2014, per una «coda» di Mafia capitale: secondo gli inquirenti, milioni di litri di gasolio venivano consegnati al deposito della Marina solo sulla carta, visto che la nave cisterna che avrebbe dovuto trasportarli era naufragata nel 2013. Bilancio della frode: 7 milioni di euro.Maledetto petrolio, Augusta e l'inchiesta sul petrolio, per De Giorgi. Non ci voleva proprio per l'ammiraglio questa tegola dell'indagine, quasi a scadenza di mandato e pure al centro delle polemiche del M5S per aver strappato al governo il sì alla legge navale: 5,4 miliardi di euro per la costruzione di navi militari. Del resto, tra l'ammiraglio e il governo Renzi, una certa «parentela» c'è: il figlio di De Giorgi, Gabriele, renziano della Leopolda, ex assistente parlamentare, è da tre anni il braccio destro del sottosegretario all'Interno Domenico Manzione, il magistrato fratello di Antonella Manzione, l'ex capo dei vigili di Firenze che Renzi ha voluto a tutti i costi con sé a Palazzo Chigi e che ora è stata nominata al Consiglio di Stato, in una delle commissioni dell'Anticorruzione di Cantone. L'inchiesta sul petrolio va avanti. Da oggi gli interrogatori di garanzia dei 6 arrestati.

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 04/04/2016 - 08:46

Inventore di "Mare Nostrum" ? Ben gli stà !

Holmert

Lun, 04/04/2016 - 09:05

Certo che Renzi ha piazzato tutti i suoi nei punti chiave del sotto bosco governativo.Ciò che non ha avuto il coraggio di fare Berlusconi o non gli hanno fatto fare i suoi proditori alleati. Comunque quelle trivelle in quel posto, anche se noi abbiamo bisogno e necessità di energia e di petrolio ,anche per l'industria manifatturiera, non ci dovevano stare,mai. Mettiamo nei paesi arabi, dove le trivelle stanno piazzate nel deserto, in mezzo alla sabbia. Le trivelle nella Basilicata stanno in mezzo ad un paesaggio verdeggiante, dove stazionano tante fattorie con animali e coltivazioni varie, che il petrolio sta intossicando, facendo strage di animali ed avvelenando i prodotti di campagna. Quei pozzi debbono essere chiusi,a costo di restare a piedi e senza energia. Meglio che avere cibi avvelenati e mucche morte stecchite che hanno bevuto acqua al petrolio.

berserker2

Lun, 04/04/2016 - 09:47

bei soldini si fanno col PD eh......

Ritratto di cldfdr

cldfdr

Lun, 04/04/2016 - 09:52

Che c'è di strano: chi lo ha nominato a quell'incarico? Ed il figliolo per chi lavora?

grazia2202

Lun, 04/04/2016 - 10:42

imbarazza verificare che ila familiarismo degli uomini di potere è così ramificato. fidanzati, figli, cugini amici leopoldini. che schifo. ma è mai possibile che in Italia non si possa fare qualcosa di importante senza arrossire per gli interessi di persone che dovrebbero essere al di sopra delle parti per i soldi che percepiscono e per il ruolo. che schifo

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 04/04/2016 - 11:01

LA ROVINA DELL'ITALIA E' STATA QUANDO LA POLITICA E' ENTRATA NELL'ESERCITO.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 04/04/2016 - 11:02

L'inventore di Mare Nostrum di inquinamenti se ne intende. Basta pensare a quello, lucrosissimo, etnico instaurato in fattiva collaborazione col PD. E spero che con lui crolli tutto il baraccone fraudolento dell'accoglienza.

maurizio50

Lun, 04/04/2016 - 11:38

L'Ammiraglio sarà anche ambientalista honoris causa, ma comunque è certo legato a doppio filo al PD!!!!!

accanove

Lun, 04/04/2016 - 12:05

evvaaaii, se serviva una lezione di come "privatizzare" il denaro pubblico con la politica questo PD la sta dando alla grande, non passa giorno che qualcuno ad esso legato non sia preso a "tocciare" nella marmellata

gigetto50

Lun, 04/04/2016 - 12:07

.....va bene incensare...ma addirittura INVENTORE di mare nostrum....mi sembra esagerato....anche perché ditemi che cosa c'era da inventare se non, su ordine del Papa e del governo cattocomunista, semplicemente correre a mandare delle navi da guerra a fare da treaghetti....o no?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 04/04/2016 - 12:16

Se un Generale non è accodato alla Politica......NON VA da nessuna parte in Italia!!

berserker2

Lun, 04/04/2016 - 12:44

il più sveglio è quello di peluche....

Jimisong007

Lun, 04/04/2016 - 12:54

Quanto è buono lui!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 04/04/2016 - 13:11

Siamo a posto, l''ammiraglio che ci dovrebbe difendere un ambientalista. Il prossimo sara' un attivista per la pace pescato in un centro sociale.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 04/04/2016 - 13:35

Attenzione a come ve la raccontano questa storia del petrolio. Quando ci sono di mezzo gli ambientalisti i numeri son sempre truccati. Campano di quello.

carpa1

Lun, 04/04/2016 - 13:45

".... inventore di Mare Nostrum ...". Ma non si vergogna per aver venduto l'Italia all'Africa? Per questo dovrebbe essere giudicato! Il resto sono solo tutte balle che non ci interessano.

nisei731

Lun, 04/04/2016 - 14:51

Se questo qui è l'inventore di Mare Nostrum, spero che alle elezioni, vinca la destra e lo processi per alto tradimento dello Stato italiano.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 04/04/2016 - 17:09

carpa1 13:45 - ".... inventore di Mare Nostrum ..." - Per quanto mi concerne (e l'avevo detto da subito senza sapere chi fosse l'ideatore di una tal idiozia), dovrebbe essere incriminato per incitamento/favoreggiamento al suicidio di massa. - Qualche 10.000 e passa morti annegati grazie alla "promozione" di Mare Nostrum.

Bellator

Ven, 08/04/2016 - 17:51

Si dovrebbe effettuare un sondaggio ISTAT, per conoscere tutti i personaggi che il BONBAROLO ha imbucati nelle varie Istituzioni, Enti, Banche, Industrie, Ministeri, altro che c..zo!!,diceva Alberto Sordi !!!.