I magistrati si azzuffano in rete E c'è chi comprende i terroristi

Più che un dibattito, una zuffa. Di fronte alla avanzata del terrorismo islamico, di fronte alle immagini sconvolgenti del venerdì di sangue di Parigi, i magistrati italiani si interrogano sul da farsi

P iù che un dibattito, una zuffa. Di fronte alla avanzata del terrorismo islamico, di fronte alle immagini sconvolgenti del venerdì di sangue di Parigi, i magistrati italiani si interrogano sul da farsi. Non solo nei vertici «ufficiali», le riunioni inevitabili e rituali in cui si lancia la massima allerta, ma anche nel chiuso delle mailing list, le stanze virtuali della discussione interna alle correnti. Qui ognuno dice la sua con apprezzabile franchezza. E la lettura del carteggio dà il polso di quanto profondo e drammatico sia il solco che divide i funzionari dello Stato che per primi avrebbero la necessità di essere compatti di fronte ad un nemico senza precedenti, e che invece si spaccano. Di qua chi prova solo orrore, di là chi vuole capire, indicare le colpe dell'Occidente, fustigarsi in qualche modo, eccetera. E persino chi si perde in disquisizioni sulla psicanalisi dei terroristi.A lanciare il sasso è uno che il fenomeno lo conosce bene: Armando Spataro, procuratore della Repubblica a Torino, che la sera di sabato invia un lungo messaggio sulla rete di Area, la corrente di sinistra, in cui dice: «La motivazione di questo terrorismo è essenzialmente religiosa».

Sembra una ovvietà, ma non lo è, di fronte a tante spiegazioni sociali o sociologiche o politiche del furore jihadista. Per Spataro invece «le occupazioni patite, gli eventi politici, le ingiustizie vengono strumentalizzati a quel fine dai gruppi terroristici». Ma questa lettura dell'offensiva come «guerra di religione» fa insorgere alcuni giudici. Come Milena Balsamo, giudice a Pisa: «Quando si commettono eccidi come quelli contro gli algerini, quando si colonializza, e gli ex coloni (persino naturalizzati) vengono comunque emarginati, non puoi ipotizzare che quella dell'islam sia solo una guerra di religione. In fondo che differenza noti tra gli eccidi dei terroristi e quelli dei paesi ex colonizzatori?».

Ancora più indignata Donatella Salari, giudice del massimario in Cassazione: «Prepariamoci tutti ad una riduzione consistente di spazi di libertà individuali. Rinunciare alla libertà vuol dire anche sacrificarla per la sicurezza. Il potere che, negando ogni regola, ha consentito questa catastrofe è pronto a cogliere l'occasione». Di quale potere parli esattamente la Salari non è chiaro. E Massimiliano Siddi, procuratore a Viterbo, insorge contro la collega, sostenendo che «l'ideologia addormenta implacabilmente anche la ragione delle intelligenze più vive», paragona la Salari a chi sostiene che la Cia è complice dell'11 settembre, e ricorda che «esiste da sempre un incontenibile odio religioso e culturale nutrito da uomini e donne di fede islamica che non si arresteranno fino a quando coltiveranno l'illusione o avranno la certezza di averci militarmente sottomesso».L'«incultura permeata dall'ideologia» è la migliore alleata dei terroristi, dice Siddi. E quando il collega Marco Dell'Utri, giudice in Cassazione, cerca di difendere la Salari e invita tutti «a interrogarci sulle nostre responsabilità collettive che esistono e che crescono», Siddi gli risponde a brutto muso: «Non sento alcun bisogno di interrogarmi, se tu avverti la necessità d interrogarti avrai i tuoi buoni motivi». Lo stesso Spataro alla fine risponde piuttosto bruscamente alla collega Balsamo, che insiste nella sua analisi sociologica.Potrebbe sembrare una discussione come l'infinità di altre che si svolgono in Italia da tre giorni, e in cui ciascuno fa irruzione con le proprie certezze. Il problema è che in questo caso a litigare sono gli stessi magistrati cui, in una veste o nell'altra, tocca o può toccare di occuparsi dei processi ai presunti terroristi di casa nostra: ed è facile prevedere che le divergenze di analisi si tradurranno, come è già accaduto, in diversità di scelte processuali. Anche se, a leggere il dibattito innescato da Spataro, sembra prevalere il buon senso di chi prende atto della situazione: come Felice Pizzi, giudice a Napoli nord: «L'Islam non riesce a trovare al suo interno gli anticorpi per rimediare ad un disprezzo della vita umana, anche della propria, portato alle estreme conseguenze e che purtroppo non credo verrà meno».

Commenti

elena34

Mar, 17/11/2015 - 23:08

Ecco la nostra magistratura che decide il da farsi !

ingenuo39

Mar, 17/11/2015 - 23:11

Domanda: ma i Giudici non devono solo applicare le leggi? Allora perchè discutere le loro opinioni con i vari colleghi su come interpretare le leggi? Scusate la mia ingenuità.

jeanlage

Mar, 17/11/2015 - 23:12

Se certi individui inquinano la Cassazione, torniamo all'ordalia ed all'occhio per occhio, dente per dente. Avremo giustizia maggiore e più equa. Il potere a cui allude la Salari? Lo strapotere giudiziario che ha da decenni irrimediabilmente avvelenato la vita in Italia.

moichiodi

Mar, 17/11/2015 - 23:12

zuffa?

aredo

Mar, 17/11/2015 - 23:43

La magistratura è oramai tutta composta da fecciosi comunisti e cattocomunisti drogati criminali mafiosi, brigatisti e feccia di ogni tipo della sinistra, infiltrati dagli anni '70 hanno fatto entrare sempre più dei loro bastardi, le loro cellule. La sinistra tutta va sterminata insieme agli islamici. Sono la stessa identica cosa. La sinistra aiuta la criminalità perchè ne è parte integrante.

Agev

Mer, 18/11/2015 - 00:04

Donatella Salari .. Dica tutta la verità .. Non le mezze verità . Il reale potere che si trova Al Di La dei burattinai di cui si serve e che è un potere che ha conoscenze molto più sottili e sono 11.000 mila anni che governa questo meraviglioso pianeta Terra.. Pensate che ha creato questa organizzazione e l'ha volutamente chiamata -Isis - in opposizione e scherno alla Dea Iside- La Dea della vita/vivente e della Creazione- .. Dicevo il reale potere ha creato e voluto questa strage e comunque ha dato l'ordine di abbattere le due Torri gemelle proprio per creare l'illusione della realtà e mantenervi nella dualità di pensiero nella divisione e nella paura.Sono 11.000 mila anni che usa questa ormai inutile strategia per tenervi divisi e schiavi nella vostra illusione della realtà sia ideologica che di religione .. Ormai questo piccolo idiota poterino è giunto alla fine . Gaetano

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 18/11/2015 - 00:07

Incapaci miserabili. Aveva ragione Cossiga: nelle procure politicizzate si deve mandare un plotone di carabinieri e arrestarli tutti. Antepongo le loro idee politiche al bene della nazione. Miserabili incapaci. Figli del '68 e del sei politico. Ecco le conseguenze.

Ritratto di ermetere

ermetere

Mer, 18/11/2015 - 00:08

Per me potrebbero fare pure i duelli alla rusticana. Chi sopravvive potrà senteziare come cavolo gli pare. Prima cominciano, prima ce ne liberiamo, tanto la loro abilità di duellanti, è inversamente proporzionale alla loro protervia ed arroganza. Forti coi poveracci, vigliaccchi coi potenti, se devono lottare per la pelle, si cagano addosso e stan fermi lì a crepare.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 18/11/2015 - 00:10

Ovviamente i magistrati che "comprendono" i terroristi sono gli stessi che hanno condannato a morire d'infarto il povero Mattielli. SONO I MAGISTRATI DI SINISTRA, QUELLI DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA, CHE RAPPRESENTANO IL CANCRO DELLA GIUSTIZIA ITALIANA.

Agev

Mer, 18/11/2015 - 00:12

Dimenticavo .. Lo stesso Putin intervenuto al G20 ha dichiarato che conosce i nomi di chi finanzia queste organizzazioni .. Al G30 è sceso un silenzio silenzio siderale .. Chi sono i reali finanziatori .. Invece di bombardare basterebbe mettere in quarantena questa miserabile genia .. Sono i superstiti umani( chiamiamoli così) di entità interdimensionali che non possono più intervenire in questa realtà/mondo . Gaetano

m.nanni

Mer, 18/11/2015 - 01:00

erano più spediti e tutti con le idee chiare (mica si azzuffavano tra di loro) quando c'era da abbattere Berlusconi, e azzoppare la democrazia italiana.

brunog

Mer, 18/11/2015 - 01:02

Visti i precendenti problemi come mafia, terrorismo e legalita' non c'e' da aspettarsi molto da questi cialtroni incompetenti. E' triste constarlo ma e' un'amara verita'.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 18/11/2015 - 01:02

Non hanno senso dell'istituzione, salvo il senso d'appartenenza ad una casta inttoccabile di manigoldi ritinti, e discutono per decidere come decidere. Nei loro discorsi non esistono i fatti ma solo "idee". La mia idea è che andrebbero pensionati e sostituiti da gente che giudica gli effetti provocati dalle azioni degli uomini perché di fatto girano frittate come massaie ignoranti che vogliono avere sempre ragione. Non dovrebbero leggere cose diverse dalle carte dei processi, manco un quotidiano. E per questo la loro carriera dovrebbe essere breve.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 18/11/2015 - 01:07

Si si' possiamo, dobbiamo capire. Capire che siamo di fronte all' ennesima false flag operation degli stati petrolieri (US-UK, A Saudi, Emirati) e che questi vogliono rifilare solo a noi Europei gli effetti collaterali delle loro guerre. Il Regno Unito (UK) ha sospeso Shengen e l'accoglienza ai rifugiati. Vogliono anche la nostra collaborazione militare, s'attacchino! Il flusso migratorio va fermato a ogni costo, che vadano a ristabilirsi nei Paesi mussulmani o, appunto, USA, UK, Saudi e Emirati.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mer, 18/11/2015 - 01:21

se non si capisce il loro punto di vista non ne usciremo mia. bisogna non farli arrivare e vivere in pace ognuno con la propria cultura ecc. a casa propria. la democrazia non si esporta.

Marcolux

Mer, 18/11/2015 - 01:26

La Magistratura italiana è da brividi! Sconvolgente in gran parte dei suoi rappresentanti, che oscilla dal comunismo più bieco al fiancheggiamento del terrorismo. Sono sgomento nel rendermi conto che nel mio Paese questa feccia ha il potere più grande, un potere quasi assoluto! Stabilisce chi e come deve governare. Solo un colpo di Stato militare ci potrà salvare.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mer, 18/11/2015 - 01:35

Ma siamo impazziti?? Chi se ne frega delle cause o colpe del terrorismo, va sopresso e basta! I magistrati sono complici di questi terroristi e vanno processati pubblicamente per dare un esempio e pure sopressi come i terroristi pure per complicità e stupidita. Questi "esseri" non hanno vergogna e sono il piu basso che c'e!! Oltre che mafiosi, sono tradittori del itaglia e dell'umanità. Basta con il buonismo e schizofrenia che attanaglia nostro paese, è ora di svegliarsi e reagire!!

seccatissimo

Mer, 18/11/2015 - 01:56

Certo che il popolo italiano è sfigato forte! Abbiamo il potere legislativo che fa schifo! Abbiamo il potere esecutivo che fa schifo! Abbiamo il potere giudiziario che fa schifo! C'è da chiedersi però: è' solo una questione di sfiga o forse il popolo italiano lassista, menefreghista, pavido, imbelle, totalmente disinteressato della res pubblica e senza spina dorsale non si merita niente di meglio?

daniele123

Mer, 18/11/2015 - 03:44

Pensare che questa sia una guerra puramente religiosa ci portera alla sconfitta, analiziamo realmente cosa è l isis, un gruppo di mercenari creato dalla CIA che ha il controllo di una vasta zona con pozzi petroliferi. Come mai il prezzo del petrolio e sceso cosi tanto nell ultimo anno. Come fanno gli USA a sopravvivere con un prezzo cosi quando è risaputo che il loro costo di estrazione è superiore al costo del barile adesso. Vi lascio imaginare, la religione centra poco o almeno aiuta i terroristi a sottomettere orde di persone di bassa cultura e spaventa noi occidentali. Pensateci.. grazie per pubblicare il commento

LAMBRO

Mer, 18/11/2015 - 04:55

QUELLI CHE COMPRENDONO ... SUBITO IN GALERA CON L'ACCUSA DI ALTO TRADIMENTO DELLA COSTITUZIONE E DEL POPOLO ITALIANO.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 18/11/2015 - 06:16

Perchè, con questi Magistrati, Giudici, Parlamentari e Dirigenti Governativi, non facciamo loro fare delle competizioni di pugilato, ad esempio, SENZA TRUCCARE LE PARTITE, COMUNISTI ,CONTRO TUTTI I PARTITI E FAR SI CHE SE LE DIANO DI BUONA RAGIONE??? POTREBBERO COSI, QUADAGNARSI VERAMENTE IL DANARO CHE PERCEPISCONO!!! PERCHÈ,DA COME QUESTA GENTE SI COMPORTA, """ POTRANNO VENIRE DA FAMIGLIE DANAROSE, MA COME SI SONO GUADAGNATI LE LAURE ??? TERMINANDO GLI STUDI A VOTI PIENI, OPPURE (METTENDO L`INFLUENZA DEL DANARO DELLA FAMIGLIA PER COMPERARE IL TUTTO???), LO SAPPIAMO BENE CHE NEL SUD DEL BELPAESE,""" TUTTO SI PUÒ COMPERARE """!!! TRANNE LA FELICITÀ.

FRANZJOSEFVONOS...

Mer, 18/11/2015 - 06:39

INDIPENDENTEMENTE CHI E' CIVILE MILITARE PRETE POLITICO MAGISTRATO GIUSTIFICA QUESTI BASTARDI MUSSULMANI SONO VERMI CARGONE COMPLICI. NON C'E' ALTRA PAROLA NON SI PUO' PORTARE SIMBOLI O APPARTENERE AD UNA CATEGORIA NATA PER DIFENDERE IL DIRITTO, IL VERO DIRITTO E POI SI E' COMPLICI DI STRAGI ANCHE IL CODICE CONDANNO CHI E' COMPLICE.

claudioarmc

Mer, 18/11/2015 - 06:54

LA MAGISTRATURA È MALATA

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mer, 18/11/2015 - 06:57

la giustizia italiana e' in mano a un manipolo di incapaci comunisticizzati che stanno rovinando questo paese, si punisce chi si difende con pene esemplari e si lasciano liberi terroristi, delinquenti, rom che travolgono e uccidono persone, che rapinano rubano e provocano disastri ambientali per rubare gasolio dalle condutture (vedi nel milanese) . questa' l'italia dei delinquenti e degli incapaci, di chi ha paura come renzi alfano boldrini mattarella napolitano grasso e di chi racconta una sacco di balle, gli stessi di prima, in nome ddelle loro poltrone.

maurizio50

Mer, 18/11/2015 - 07:10

Chi comanda in Italia? I signori in toga, mai eletti da nessuno, tutti in preda al furore ideologico, protesi a acquistare sempre più potere di decidere quel che si deve fare, in barba ad ogni elezione e ad ogni governo che venga scelto dai cittadini. E in questa dittatura delle toghe, che non rispondono mai a nessuno, se il Paese è allo sfascio , la colpa è proprio delle toghe!!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mer, 18/11/2015 - 07:14

Ennesimo mattone aggiunto alle macerie della giustizia italiana.

Ritratto di luigin54

luigin54

Mer, 18/11/2015 - 07:31

come mai questi pezzi di m...a non vengono arrestati x apologia di terrorismo ?? cos'è la legge non è uguale x tutti ??

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 18/11/2015 - 07:42

Giudici parte del nemico che abbiamo in casa. Sveglia gente! http://wakeupfromyourslumber.com/with-open-gates-the-forced-collective-suicide-of-european-nations/

mare_vostrum

Mer, 18/11/2015 - 07:43

Poveri noi in che mani siamo

rossini

Mer, 18/11/2015 - 07:55

Disse bene Berlusconi quando definì i Magistrati dei "DISTURBATI MENTALI".

Beaufou

Mer, 18/11/2015 - 08:02

Se gli impuniti vestiti da pagliacci, anziché disquisire su questo e su quello, facessero il loro lavoro, che è quello di giudicare e condannare i delinquenti lasciando in pace i cittadini che si difendono, sarebbe meglio per tutti. Tranne per loro, che di lavorare seriamente proprio non se la sentono. Un jour viendra...

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 18/11/2015 - 08:17

Visita psichiatrica annuale obbligatoria per tutti i magistrati con rilascio del certificato di buone salute mentale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 18/11/2015 - 08:17

ecco come ragionano i cre.tini di sinistra, e comandano pure! impongono assurdità logico-giurisprudenziali, e poi se la prendono con gli altri! specie se innocenti! è come se la santa inquisizione dicesse che bisogna inasprire le pene agli innocenti piuttosto che predicare il vangelo!!

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 18/11/2015 - 08:17

Perchè meravigliarsi. I Magistrati hanno "compreso" Politici e Mafiosi, ora è la volta dei terroristi. La nostra Società non ha più giuda ne certezze e alcuni Magistrati come tanti altri, sono "sensibili al denaro" e "remano" per i loro interessi.

sorciverdi

Mer, 18/11/2015 - 08:24

Ecco la prova che sono una pericolosa casta a parte, autoreferenziale e talmente politicizzata da potersi addirittura permettere di chiedersi cosa fare. Non dovrebbero forse limitarsi ad applicare le Leggi senza "interpretarle" a seconda di criteri che con la Giustizia non hanno nulla a ché fare? Se invece di fare i magistrati lavorassero in un'azienda cosa farebbero? Lavorerebbero per la concorrenza? Ovvio che se avessero tali dubbi finirebbero licenziati ma questi guai a chi li tocca.

carpo27

Mer, 18/11/2015 - 08:29

Fa piacere l'ennesimo articolo volto a "sputtanare" la magistratura, soprattutto certe persone "non grate". Metodo Boffo, imperituro. Certo, la riflessione è mal vista. Meglio caricare a testa bassa, con le armi, rispondere all'odio con l'odio. Purtroppo però, non credo basti, e allora mi farebbe piacere che il fenomono venga analizzato in profondità, per capirne le vere motivazioni e poterlo affrontare alla radice. Ma questo, più che mai, è un discorso lungo e noioso. In questi momenti, le frasi di più di tre parole non sono apprezzate. Infatti "Guerra al terrorismo" passa benissimo... Riflettete, gente.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 18/11/2015 - 08:29

Nulla di male, anzi lodevole, se fra colleghi ci si interroga e si discute su un fenomeno che si dovrà sicuramente affrontare, ma mi pare che costituzionalmente le decisioni sul da farsi spettino a governo e parlamento... Ed è qui che casca l'asino, come sempre. Considerando i tempi decisionali di questi ultimi, i magistrati saranno costretti ad anticipare alcune soluzioni colmando i vuoti normativi con loro interpretazioni. Forse nessuno si è mai chiesto da cosa derivi il grande potere dei magistrati: dall'inettitudine della maggior parte dei politici.

Ritratto di gianni2

gianni2

Mer, 18/11/2015 - 08:35

Magistrati? Ah, forse intendete quel gruppo di esaltati iperpagati, nullafacenti e complici dei delinquenti? Bella roba!!!!!

Ritratto di emo

emo

Mer, 18/11/2015 - 08:40

questa ahinoi è l'esatta dimostrazione del valore ed affidabilità che la nostra magistratura ci trasmette, praticamente un pollaio di galli che si beccano l'un l'altro mentre i cittadini attoniti e purtroppo ormai devastati stanno a guardare. e pensare che questi individui dovrebbero garantire l'ordine e la giustizia al paese, i risultati sono sotto gli occhi di tutti. dovrebbero essere mandati via tutti quanti senza nessun privilegio dei tanti, troppi che attualmente godono a partire dall'immunità. non sono degni di giudicare perchè faziosi e di parte.

@ollel63

Mer, 18/11/2015 - 08:43

questa è la categoria dei più feroci pericolosi dannosi mxxxosi sinistrati d'italia.

Klotz1960

Mer, 18/11/2015 - 08:58

Dibattito o zuffa assolutamente irrilevante, al quale e' un errore dare pubblicita'. Le opinioni dei magistrati su eventuali nuove leggi e misure antiterrorismo sono del tutto irrilevanti. Anzi, non dovrebbero proprio averne. Le leggi le fa il Parlamento e loro le devono solo applicare, in silenzio. Poi come tutti possono sfogarsi al bar .

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 18/11/2015 - 09:29

ERRATA CORRIGE - Se mio commento pubblicato, pregasi sostituire "inettitudine della maggior parte dei politici" con più congrue "inettitudine di UNA CONSIDEREVOLE PARTE di politici". Grazie.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 18/11/2015 - 10:09

Non lo sapevate che erano tanto ignoranti?

Giorgio5819

Mer, 18/11/2015 - 10:20

ingenuo39, ben detto, e i giudici non dovrebbero astenersi dallo schierarsi politicamente...? E chi deve controllare che questo non avvenga ?

evuggio

Mer, 18/11/2015 - 12:05

Dio ci salvi! vedo già i terroristi liberati perché il fatto non costituisce reato e i feriti piantonati all'ospedale!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 18/11/2015 - 12:26

La magistratura sotto il fascio littorio parteggiava senza vergogna per il Duce, pensiamo solo alla prosciugata conca del Fucino donata al principe di Torlonia in cambio dell'omonima villa, e chi se ne frega del disastro ecologico... Negli anni di piombo le bastonate, se non l'olio di ricino, le somministravano le BR. Ora il primo magistrato Re Giorgio era nato fascistissimo, e dunque questi sono i risultati. Connivenza allora e connivenza oggi. Si sa, il primo fascio non scorda mai.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 18/11/2015 - 13:27

A tutti questi magistrati che disquisiscono li invito a vedere questa serie video in cui studiosi dell'islma e perfino intellettuale musulmano e ex terrorista pentito palestinese spiegano per filo e per segno cos'è veramente l'islam e che cosa si propone. Cosa sono vermanete i cosiddetti "moderati" islamici che si trovano pacificamente da noi e che partecipano a trasmissioni televisive prendendo per i fondelli i vari occidentali. Imposto il video 8 perchè riguarda la discussione in atto tra i giudici ma anche gli altri sono interessantissimi https://www.youtube.com/watch?v=NGpDyPkomlo

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 18/11/2015 - 13:41

Posso capire che i magistrati hanno una certa libertà d'interpretazione sui reati ma quando tale interpetazione diventa superiore alle leggi che gli si chiede di applicare soltanto, allora siamo fuori da qualsiasi regola, diventa il caos giurisprudenziale. Capisco che si possano avere idee politiche diverse da altri colleghi ma sulla sicurezza di tutta una nazione c'è poco da fare gli ambigui e i cacadubbi. I magistrati non hanno ancora capito cosa sia esattamente l'islam e gli individui che praticano da noi. Questo è il primo di una serie di video in cui diversi studiosi lo spiegano con esattezza. Consiglio loro e chiunque altro di vederli: https://www.youtube.com/watch?v=O90ziVaPIkk