Etruria, i risparmiatori a casa Boschi bruciano bandiere del Pd

Vittime del salvabanche nel paese blindato della ministra: "Trattati peggio dei black bloc"

Alla Messa delle 11 a Laterina c'erano cinque persone. Fuori, invece, 150 tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e vigili urbani. Un dispiegamento di forze mai visto nella minuscola cittadina vicina ad Arezzo (appena 3.500 abitanti) per contenere la seconda manifestazione pacifica organizzata dall'Associazione Vittime del Salva-Banche e guidata da Letizia Giorgianni e Silvia Battistelli, nel paese della famiglia Boschi. Per restare in tema è stata allertata pure la Forestale. Evidentemente, il nuovo prefetto e il nuovo questore di Arezzo ci tenevano a far bella figura, visto che i loro predecessori, dopo la protesta del 28 febbraio scorso, che arrivò fin davanti al cancello di casa della ministra, sono stati rimossi. Diverse teste sono cadute da allora, tranne quelle degli ex amministratori della vecchia Banca Etruria per i quali, sebbene indagati, non è mai stato richiesto il sequestro preventivo dei beni. «E anche stavolta giustizia non è stata fatta», reclama Giorgianni.

Circa 200 i risparmiatori che ieri si sono radunati davanti alla chiesa come in una simbolica via crucis che dal paese basso procedeva lentamente fino a piazza della Repubblica. Molti di loro sono elettori del Pd, o per meglio dire, lo erano. Oggi mostrano striscioni con scritto «Pd, partito dittatoriale», gridano al megafono «Non votate più il Pd!», e davanti al sagrato bruciano persino il loro amato simbolo verde e rosso. «L'ho votato ma non lo beccano più il mio voto, finché campo», una delle tante voci di piazza. «Questo governo ci ha tolto anche la dignità dice Massimo Tinacci operaio di Empoli perché è anche umiliante venire qui con trombette e t-shirt. Ma a me hanno rubato 60mila euro che dovevano servire per i miei figli. Non voglio i soldi degli italiani. Rivoglio solo i miei».

Tutti uniti all'urlo «Ridateci i nostri soldi!», in risposta alla sparata del ministro Maria Elena Boschi alla festa dell'Unità di Santomato (Pistoia): «Sono venuti qui a fischiare perché non sanno dove andare». «Visto che lei dice così replica una signora di Ferrara siamo venuti qui davanti a casa sua, per farle vedere la nostra disperazione». Anche se più che «alla Boschi» quelle urla sono rivolte «al Boschi», Pier Luigi, il padre della ministra, ex vicepresidente dell'istituto, che naturalmente si è ben guardato dall'incontrarli.

Da quassù la villetta rosa dove abita la famiglia della ministra si vede da lontano ma le grida arrivano chiare e forti. «Boschi! Oh Boschi! Esci fòri! Vogliamo parlarti!», vocia al megafono Angiolino Campigli di Empoli. Ma stavolta non li hanno fatti neppure avvicinare. La manifestazione, prevista per le 9,30, è iniziata con un'ora di ritardo per colpa dei controlli delle forze dell'ordine, sparse per un raggio di sei chilometri e che fermavano la carovana di auto diretta a Laterina. Fermati, fatti scendere, aperti i bauli, perquisiti, nemmeno si trattasse dei black-bloc al G8. «Ci hanno trattato come se fossimo delinquenti, ma i farabutti qui non siamo noi dicono alcuni - Nemmeno ai mafiosi fanno cose simili. Tutto questo dispiegamento di forze dà l'idea che hanno paura». Eppure in quelle macchine, a parte tanta collera, c'erano solo trombe, fischietti e striscioni: «Governo di ladri, di risparmi rubati, di affari loschi a casa Renzi e Boschi»; «Risparmio azzerato, ladro tutelato, la democrazia di uno Stato?»; «Boschi, Verdini, Renzi: vituperio de le genti»; «Madonna di Laterina, corrotta di sera, ladra di mattina»; «Boschi al governo, malaffare in eterno», alcuni dei cartelli. Per finire con quello che li sintetizza tutti: «Sempre più incazzati». «Sì, lo siamo dice ancora Giorgianni A tre mesi dal decreto solo lo 0,23% degli aventi diritto è stato rimborsato, ancora i decreti che disciplinano l'arbitrato non sono usciti, a gennaio scade la possibilità di accedere al rimborso forfettario e si avvicinano le prescrizioni. Lei non lo sarebbe?».

Commenti

jackmarmitta

Lun, 26/09/2016 - 08:27

E non ha neanche il pudore di abbassare un poco la testa la MINISTRA con la sua famiglia e vergognarsi . La vedi altezzosa con quell'aria da io ho sempre ragione, avere derubato i risparmi a migliaia di persone, io andrei a nascondermi

kami

Lun, 26/09/2016 - 08:36

I partiti della sinistra, tutti, ci hanno sempre sottratto soldi, con i metodi più diversi. Ma loro, gli elettori affezionati, questo non lo hanno mai capito, anzi, gli andava bene quella specie di voto di scambio. Adesso che tali partiti, ora PD, hanno attaccato direttamente il loro portafoglio, insorgono. Potevate anche svegliarvi prima, analfabeti politici.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 26/09/2016 - 08:42

Se questo è il clima nei loro paesi figuriamoci in giro. Stanno raccogliendo quanto di male hanno fatto. Spiace per le persone che hanno perso e spiace ancor di più vedere che vengono controllati come se fossero delinquenti. Perché non vanno a controllare i no-borders.

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 26/09/2016 - 09:07

L'ignoranza politica di una buona parte degli italiani è abissale , nel bacino di voti della sinistra ci sono ancora molte persone che legano la sinistra alla lotta operaia o addirittura ai partigiani . non si sono ancora accorti che ormai da decenni la sx non è più schierata col popolo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 26/09/2016 - 09:22

Il video dei risparmiatori truffati di Boschi&C, che bruciano le bandiere del PD, DEVE essere mostrato ai telegiornali a reti unificate (ovviamente quelli di regime provvederanno ad adeguata censura) per tutte le edizioni per almeno un giorno,ed in prossimita' del referendum.E' la migliore pubblicita' per il NO.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 26/09/2016 - 09:27

"Trattati peggio dei black bloc"... certo, voi siete più pericolosi delle truppe scelte del mondialismo! I "blecblocc" agiscono per puntelare il sistema mentre voi, protestando, lo mettete in questione.

CALISESI MAURO

Lun, 26/09/2016 - 09:40

Che e'?? er popolo de sinnisstra se sta a sveja... senza sordi pero:)) Ma loro sono i veri colpevoli.... che hanno fatto spennare anche i non colpevoli.. quindi .... cosa volete bruciare??:))

Jimisong007

Lun, 26/09/2016 - 10:29

Questra è la strada gente, basta mugugnare

mariod6

Lun, 26/09/2016 - 10:29

E' sempre stata arrogante e supponente, ma adesso all'avvicinarsi del referendum comincia anche a sentirsi in pericolo di sedia e quindi scatena tutta la forza (sic!!!) della legge per proteggere l'orticello di casa. Il papino non deve sentirsi pressato da quelli che ha derubato. Ci pensa lei!!! Ve lo immaginate se un atto del genere lo avesse fatto un ministro di Berlusconi?? Era l'insurrezione del popolo che scattava a comando PD. Massa di buffoni e ladri impuniti:

unosolo

Lun, 26/09/2016 - 10:47

chiedo scusa ma le bandiere del PD non c'entrano assolutamente , è il governo tutto che ha combinato i danni salvando i loro cari e le banche forse per interessi a noi sconosciuti , ma le bandiere non cìentrano , è bene che i partiti esibiscano le loro bandiere ma ci vuole anche il rispetto , certo se chi è sotto quella bandiera la disonora è lui il peccatore quindi personalmente non contro stemmi , bandiere o stendardi che siano.

maurizio50

Lun, 26/09/2016 - 10:56

Compagni ex elettori del PD: chi ha votato Madonna Etruria e familiari associati?? Chi è causa del proprio mal, pianga se stesso!!!

vince50_19

Lun, 26/09/2016 - 11:42

Riprovando ancora, dato che avevo scritto un commento ma non lo vedo. http://www.wallstreetitalia.com/de-bortoli-ed-enrico-letta-su-etruria-e-mps-odore-di-massoneria/ - Più di così .. "Il Pd non esiste più, è una ristretta cerchia di potenti".. Parola di Cuperlo! Ci mancava la 2ª Brigata mobile dei CC al gran completo e poi avrebbero completato la cintura id "sicurezza". Ma alle elezioni non potrete mettere alcun orpello fisico e avrete il benservito, specie da chi è stato turlupinato da banche "amiche" della claque gigliata, da intrallazzatori incalliti in odore di massoneria.

nem0

Lun, 26/09/2016 - 11:47

I voti si danno a chi li merita e non per partito preso. Smettete di "prendere i voti" come suore e preti. Siete i soli sciocchi che ci credono alle bandiere che bruciate ... SVEGLIA!!

giancristi

Lun, 26/09/2016 - 12:00

La ministra dovrebbe dimettersi! Un peso di meno per gli italiani!

VittorioMar

Lun, 26/09/2016 - 12:41

...ma poi "SBAGLIAMO a votare!!

Ritratto di leoni_da

leoni_da

Lun, 26/09/2016 - 12:42

stanno tranquilli e ...... a pnza piena.......

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/09/2016 - 12:48

Non basta bruciare le bandiere del PD. Bisogna trovare qualche modo che per mettere in crisi il sistema Renzi. Tanto per cominciare votando no alla ridicola quanto dannosa riforma costituzionale.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 26/09/2016 - 12:59

E questi votavano tutti pd, ovvio. Non c'e' come colpirli nel portafoglio per dargli la sveglia.

27Adriano

Lun, 26/09/2016 - 13:13

Il regime Boschista, Renzista, ha schierato la polizia contro una pacifica manifestazione popolare atta a segnalare episodi di appropriazione indebita o furto che dir si voglia commesso dal regime ai danni della povera gente. Spero che il "Dio Censore" voglia pubblicare il commento. Grazie.

fergo

Lun, 26/09/2016 - 13:55

la vergogna non è di casa a laterina......è di casa però tutta quella magistratura che avalla situazioni di questo tipo dove chi delinque è protetto.......ma votate pd che fa bene alla salute ed al portafogli (solo di pochi eletti, però)

PerQuelCheServe

Lun, 26/09/2016 - 17:49

Mi piacciono molto i loro slogan. Condivisibili peraltro, soprattuto "PD = Partito Dittatoriale". Mi sembra particolarmente azzeccato.

PerQuelCheServe

Lun, 26/09/2016 - 17:49

@jackmarmitta - mia nonna ha sempre detto che può vergognarsi solo chi ha una coscienza...

FedeRm

Lun, 26/09/2016 - 19:31

Chi ancora vota una certa parte politica non ha scelta, deve decidere da che parte stare: o è un imbecille, o è un corrotto...