I sindaci perdono 150 milioni Ecco il motivo della rivolta

Altro che solidarietà ai migranti, i Comuni ribelli e le coop amiche non riceveranno più i fondi per gli Sprar

P ur di difendere senza alcuna esitazione l'accoglienza dei migranti senza titolo sono scesi in piazza con tanto di ragazzini al seguito per gridare slogan desueti contro il ministro dell'Interno, hanno volantinato bollettini stampa intrisi di vendetta e inneggiato alla disobbedienza civile, reclamizzato sui social la minaccia di ricorrere alla Consulta contro il Dl Salvini e, non ultimo, spronato il terzo settore a inondare le città con un grande appuntamento di rilevanza nazionale. Sono loro, i sindaci tanto buonisti quanto disperati dimentichi di quella fascia tricolore di cui si fregiano nelle occasioni pubbliche e, altrettanto, di rispettare una legge dello Stato. Leoluca Orlando, Luigi de Magistris, Dario Nardella, Antonio Decaro e l'ordine non è certo d'importanza si sono autonominati nemici del decreto Sicurezza, almeno per quanto riguarda il capitolo sui permessi di soggiorno ai richiedenti asilo, e vorrebbero calpestarlo a suon di insulti. Già ma dietro l'enorme mole di chiacchiere che costoro, assieme al codazzo di altri primi cittadini meno in vista, sta inondando i media ci sarebbero delle mere motivazioni utilitaristiche e profondamente interessate. Ci sono in ballo infatti un bel mucchio di soldi che verranno stornati dai finanziamenti per l'accoglienza diffusa nei comuni e nelle aree metropolitane: poco più di 150 milioni di euro e solo nel primo anno. Già, perché tra permessi umanitari ormai scaduti e richiedenti asilo ospitati negli Sprar che dovranno essere trasferiti nei centri di accoglienza straordinari o, in caso di diniego, nei centri per il rimpatrio il numero di stranieri cui far fronte, a dir poco, si dimezzerà. I comuni quindi non otterranno più tutti quei fondi, previsti negli anni passati dai predecessori del ministro leghista, Angelino Alfano e Marco Minniti. Così non li potranno più ridistribuire a cooperative, enti benefici e onlus per i percorsi di integrazione e formazione. E i comuni dovranno fare a meno anche dei 700 euro a migrante senza titolo, se ospitato nella rete Sprar.

Nella stessa misura Cittalia, la fondazione dell'Anci (l'Associazione nazionale dei comuni) non andrà più a gestire la rendicontazione di migranti negli anni a venire intascando oltre 15 milioni di euro a triennio. Insomma più che ottime ragioni per protestare, anche se la solidarietà coi migranti c'entra poco.

A voler fare i conti in tasca ai comuni dissidenti si arriva facilmente all'ammontare elargito negli ultimi sette anni a ciascuno di loro. A Palermo, per il 2019, non entreranno più nelle casse ben 14,5 milioni di euro da impegnare nello Sprar: una beffa per Orlando che proprio un anno fa annunciava assieme al suo assessore alla Cittadinanza solidale di voler trasformare tutti i Cas in accoglienza diffusa avendo già incassato il via libera di Minniti e dell'Anci. Il profitto? Ben 100 milioni di euro all'anno nelle casse del capoluogo siciliano. Napoli invece dovrà rinunciare a 5,4 milioni, Bari a 4,2 e Firenze a 3,9. E facendo un'ulteriore disamina delle grandi città accoglienti viene fuori il resto degli impegni di spesa che resteranno nelle casse dello Stato. Torino (6,3 milioni), Milano (14,4), Brescia (4,2), Bologna (14,8), Livorno (3,9), Roma (17,2), Salerno (3,7) e Reggio Calabria (5,6). Insomma non ci provino questi sindaci a nascondersi dietro il dito della pietas. A questa decurtazione solo parziale di fondi, pari a 99,3 milioni circa, si devono aggiungere le risorse dell'ultimo decreto firmato ai primi di febbraio 2018, ossia a un mese dalle elezioni politiche, da Marco Minniti. Ulteriori 50 milioni di euro che andavano ad allargare la platea delle piccole comunità, delle reti costituite da comuni minori consorziati tra loro e aperti all'ospitalità dei richiedenti asilo. Un sonoro stop anche per questi ultimi 170 territori che, assieme a tutti gli altri, andranno a perdere un altro milione e 400 mila euro frutto di quella quota a migrante (700 euro per ciascun ospite) elargita senza vincolo alcuno dal Viminale fino a tutto il 2018. Ed ecco che si arriva a un netto erariale di ben 150,7 milioni. Certo, un buon motivo per scendere in piazza e provare ad appellarsi alla Corte costituzionale. Altro che carità di patria.

Commenti

istituto

Dom, 06/01/2019 - 21:42

Insomma 150 milioni di buone ragioni per chiedere di abrogare il Decreto Sicurezza, altro che amore per lo straniero e per i più deboli. Il MAGNA MAGNA è finito.

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 06/01/2019 - 21:48

Quanto sopra credo che vale anche per la chiesa o quei preti non cattolici che sbraitano per l'accoglienza. a quando far pagare tutte le tasse alla chiesa?

Yossi0

Dom, 06/01/2019 - 22:14

Mi sembrava strano tutto questo grande amore per il rispetto della costituzione e dei diritti umani in particolare del sig. Orlando che non ha esitato ad attaccare pesantemente chi la costituzione ha tentato veramente di farla rispettare rimettendoci la vita; mi riferisco al dott. Falcone.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 06/01/2019 - 22:21

In romanesco: "Li sordi so' sordi. Nun ce scherzate sopra. Aridatece li sordi. Ce servono pe' li fatti nostri". Qualcuno ce lo dica in dialetto palermitano o napoletano. Viva i soldi!

oracolodidelfo

Dom, 06/01/2019 - 22:42

Sempre detto che la "bontà" dietro compenso economico ....è alquanto sospetta!

albero_a_cammes

Dom, 06/01/2019 - 23:15

Complimenti Antonella, aggiungere qualcosa al suo articolo sarebbe superfluo.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 07/01/2019 - 01:55

Condivido in tutto e per tutto l'articolo. Aggiungo che in modo medesimo la CEI perde milioni di Euro a causa del decreto Salvini e allo stesso modo fa di tutto per attaccare lui ed il suo decreto. SOlo nel 2017 la diocesi di Treviso , 700.000 Euro di utile netto grazie alla gestione dei migranti.

gcf48

Lun, 07/01/2019 - 02:18

grande

justic2015

Lun, 07/01/2019 - 02:34

Non e una novità questi maledetti ladri meritano come minimo 30 anni in gatta buia.

edoardo11

Lun, 07/01/2019 - 07:53

Penso che il 75% delle persone che difendono la politica migratoria lo faccia per un tornaconto monetario.Altri temi,meritevoli,sono stati abbandonati per correre sotto le bandiere del migranteuro.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 07/01/2019 - 08:03

Bene soldi risparmiati per opere migliori, per esempio aiutare i terremotati di Amatrice e dintorni.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Lun, 07/01/2019 - 08:13

sti ca@@i .......solidali solo per vil danaro

Duka

Lun, 07/01/2019 - 08:15

Era più che chiaro. Le ONG e le COOP rosse non sono un gruppo di educande.

lappola

Lun, 07/01/2019 - 09:05

Insomma qui si arriva a miliardi, e mentre per la finanziaria c'è stato il blocco della UE, per i clandestini nient e? tutto giusto? Allora perché non AZZERARE e abolire TUTTI i contributi dello Stato per tutta l'assistenza ai clandestini rimandando la competenza direttamente alla UE ? Se ogni comune dovesse presentare il conto direttamente a Bruxelles, e poi ricevere i rimborsi direttamente da Bruxelles, sarebbe tutta un'altra storia. Salvini !!! medita.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 07/01/2019 - 09:25

C'è forse qualcuno che pensava che il motivo fosse diverso?

Ritratto di 62faina38

62faina38

Lun, 07/01/2019 - 09:27

BUFFONI BUFFONI BUFFONI BUFFONI

titina

Lun, 07/01/2019 - 09:29

lo sappiamo che dietro il buonismo c'è il magnamagnismo.

c'eraunavoltal'Uomo

Lun, 07/01/2019 - 09:34

E COSA SONO LE 100 SPIEGAZIONI °FASSISTE2 DI SALVINI, DINANZI ALLE 150 MILIONI DI BUONE RAGIONI PER DISUBBIDIRE?

daniel66

Lun, 07/01/2019 - 09:46

ma perchè, c'è ancora chi non ha capito che dietro tante belle parole c'è un affare dai molti zeri, accuratamente studiato a tavolino.

ilbarzo

Lun, 07/01/2019 - 09:47

Sono tre cialtoni comunisti amanti del Dio quattrino, pertanto togliergli quei 150 milioni li fa andare in bestia,anche se quello è il loro istinto.

Fjr

Lun, 07/01/2019 - 09:48

Hai voglia a sistemare la Sicilia con 150 milioni di euro ma adesso che ci penso non era a statuto speciale?E il buco miliardario come pensano di ripianarlo?ah è vero paga sempre Pantalone

ilbarzo

Lun, 07/01/2019 - 09:52

I tre mentecatti: Il manettaro, il fanatico ed il pentolaio.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 07/01/2019 - 09:54

Soltanto i pidioti sinistrorsi possono pensare che il loro partito agisca "col cuore" e disinteressatamente. I più avveduti sanno perfettamente che i kkkommunisti si muovono SOLO dove c'è profumo di denaro. Ma al vulgo fanno credere di essere anime candide. Poveretti,entrambi.

wombat

Lun, 07/01/2019 - 10:11

LA ROVINA DELL'ITALIA SONO I MERIODENALI PS I MIEI ERANO CALABRESI

IAMRIGHT52

Lun, 07/01/2019 - 10:27

LO SAPEVANO E LO SANNO TUTTI! CHE SCHIFO!!!

dredd

Lun, 07/01/2019 - 10:32

Mi sembra ovvio e così la pensa la maggior parte degli Italiani, per lo meno quelli che hanno la testa per pensare

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 07/01/2019 - 10:51

Diciamo che era chiaro il motivo della rivolta. Il grano dalle tasse degli italiani. Abbindante, semplice garantito. Stesso motivo per i preti.

honhil

Lun, 07/01/2019 - 10:52

Per gli extracomunitari, milioni a pioggia… mentre agli italiani viene negato anche il minimo sostentamento.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 07/01/2019 - 11:17

^(*@*)^ te lo credo che essi siano inc**zati gli viene a mancare 150.000.000 di cartaceo monetaceo per fare la loro vera solidarietà alle coop, agli amici degli amici che li hanno aiutati per arrivare li dove ed ora devono essere ripagati, insomma per farla breve IL MAGNA MAGNA

lappola

Lun, 07/01/2019 - 11:26

Guarda che facce sconsolate; se gli date i quattrini a patto che dimentichino i clandestini vedrete quanti sorrisi!

cameo44

Lun, 07/01/2019 - 11:52

Ce ancora quancuno che pensa che i Sindaci Leoluca Orlando,Luigi de Magistri e Dario Nardella giusto per citare i più noti siano dei samaritani? a questi degli immigrati come uomini non le ne frega nulla sono solo interessati ai milioni incassati come sempre grandi affaristi se veramente hanno questi sentimenti umanitari perchè non pensano ai tanti poveri ai tanti senzatetto ai tandi disoccupati delle loro citta? semplice questi non rendono come rendono gli im migrati basta vedere i tanti scandali di gente che si è arricchita la loro protesta serve solo per fare campagna elettorale in vista delle europee e magari pensano di avere i voti di tutti gli estra comunitari residenti nelle loro città

italo savelli

Mar, 08/01/2019 - 13:48

per loro, tutti questi soldi derivanti da debiti accollati alle spalle degli italiani portano visibilità e immagine di essere altruisti.Insomma fanno i generosi indebitandoci ancora di più.