Identità, fede e famiglia: così Salvini ha convinto i cattolici

Matteo Salvini, anche in questa tornata elettorale, ha potuto contare su una "base cattolica". L'analisi sui perché di questi consensi

Il Vaticano gremito di fedeli durante l'Angelusa del Papa

Non è stato un mero caso. Durante la passata tornata elettorale, Matteo Salvini ha potuto contare, ancora una volta, sui consensi di molti cattolici. C'è chi ha votato Lega per difendere l'identità occidentale, chi per la linea restrittiva in bioetica, specie rispetto ai tentativi aperturisti dei grillini, e chi per il rosario e le invocazioni.

Certo, non tutti coloro che si professano credenti hanno scelto di sostenere la causa sovranista. Sappiamo come la pensino le gerarchie ecclesiastiche del Vaticano e non possiamo non sottolineare come è dai tempi della fine Democrazia Cristiana che non esiste più compattezza nel voto catolico. Qualcosa però è successo. Su La Stampa si legge di un'"opa sulla base dei credenti" e di una moltiplicazione dei voti in cui emerge "l'identikit dell'elettore catto-sovranista forgiato a marzo nell'infuocato Congresso delle famiglie a Verona". Costituisce un ottimo punto di partenza. Indagare non è poi complesso: basta porsi in ascolto delle voci di chi fa parte di questo insieme o di quelle di chi è in grado di analizzare il fenomeno.

Non sappiamo se le persone sentite abbiano votato Lega - non glielo abbiamo chiesto - , ma tutte sembrano concordare su un dato: il leader leghista ha convinto perché la sua piattaforma è aderente a un certo sistema di valori. Partiamo dal professore universitario Eugenio Capozzi, già autore di numerosi libri essenziali per l'approfondimento storico-politologico: "Vedono in Salvini una risposta alle loro preoccupazioni (riferito ai cattolici, ndr)". Ma quali sono queste "preoccupazioni"? "Perdità dell'identità, immigrazione incontrollata, islamizzazione e disgregazione della famiglia". È un quartetto simbolico e disvelativo. Poi il professore approfondisce, sostenendo come questi stessi cattolici abbiano la sensazione che quelle tematiche non vengano prese sul serio dalla Chiesa cattolica.

Di sicuro curiosa risulta essere la riflessione di un consacrato, don Alfredo Morselli, che a IlGiornale.it dichiara che questi consensi derivano pure dal fatto che: "Autorevoli esponenti della Cei" hanno espresso posizioni "a favore di partiti anticristiani", quelli "che lottano a favore dell'aborto". Il don procede con un elenco delle istanze: "Unioni civili, eutanasia, ideologia gender, triptorelina per adolescenti, divorzio facile, immigrazionisno senza regole e ingenuità dinanzi alla invasione islamica", dice. Quasi come se molti cattolici, preferendo l'opzione Salvini, avessero voluto mandare un messaggio preciso ai vertici episcopali italiani. Un monito che suonerebbe come una richiesta: porre fine all'appiattimento sulle battaglie promosse dal Partito Democratico o da Emma Bonino.

Filippo Savarese, di CitizenGo Italia e tra gli organizzatori dell'iniziativa scaligera, la fa un po' più complessa: "Negli anni scorsi è nato un nuovo attivismo laicale ispirato all'umanesimo cristiano - premette - , ma non legato alla Cei". Un movimentismo "che ha dato vita a due importanti Family Day e migliaia di convegni in tutta Italia". Quindi segue una puntualizzazione: "Il messaggio era chiarissimo: per i cattolici i temi della vita, della famiglia e della libertà educativa non possono mai passare in secondo piano, e restano nettamente prevalenti su altre questioni, pur importanti, come economia, immigrazione e giustizia sociale". Va aggiunto almeno che Savarese non prende in considerazione solo la Lega, ma pure Fratelli d'Italia. Interessante è anche l'opinione di Chiara Chiessi, degli Universitari per la Vita, che evidenzia, tra le varie questioni sollevate, la sottoscrizione da parte di alcuni esponenti della Lega del manifesto dell'organizzazione Pro Vita e Famiglia. A dirla nella maniera più efficace possibile ci pensa Maria Rachele Ruiu, che è un'altra nota attivista pro life: "L'Italia ha punito chi ha sbeffeggiato i valori e premiato chi ha difeso mamma e papà".

Insomma, la polemiche sull'uso del rosario o sui "porti chiusi", dalle parti della base cattolica, non sembrano aver attecchito poi molto. Ci sarebbe la distinzione tra "cattolici tradizionalisti" e "cattolici adulti", che magari a qualcuno risulta utile per spiegare qualche "perché" mal digerito, ma non sembra spendibile per l'analisi dei flussi elettorali. Si potrebbe concludere che Matteo Salvini ottiene consensi tra i cattolici anche perché, in maniera diversa dalle alte sfere ecclesiastiche, non solo non colpevolizza l'uomo occidentale per il mancato impegno nel campo dell'accoglienza dei migranti, quello stesso mancato impegno che è piuttosto complicato da dimostrare, ma soprattutto perché, come ha spiegato ancora il professor Eugenio Capozzi: "I cattolici hanno sempre votato in base a quelle che sentivano come priorità economiche o politiche" e, di rimando, "non hanno mai seguito pedissequamente e acriticamente le prescrizioni della Santa Sede".

Gli avvertimenti lanciati dai pulpiti, in sintesi, possono poco, specie rispetto a quelle che i cattolici percepiscono come battaglie campali dei nostri tempi: tutela e difesa dell' identità, della vita e della famiglia.

Commenti

nerinaneri

Mer, 29/05/2019 - 17:40

...cattolico doc, complimenti...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 29/05/2019 - 17:43

usare la fede per fini elettorali è molto squallido. quasi quanto quello di usare le foto del bambino morto per sponsorizzare le migrazioni dall'africa (renzi si ricorda bene...)! è un modo subdolo di ottenere consensi, che poi non verranno ricompensati nemmeno con le leggi, proprio quelle che il 4 marzo la gente votò: 37,5% volle quel programma ! salvini rispetterà ? dubito

mzee3

Mer, 29/05/2019 - 17:52

Beh...certo...soprattutto famiglia! Meglio averne due affiancate da un'amante come felpini per convincere i veri cattolici. Dos è melio che uan recitava un noto slogan di gelati!

ziobeppe1951

Mer, 29/05/2019 - 17:58

mortimer...anche la DC usava la fede per fini elettorali....addirittura l’avevano nel simbolo...a quanto pare funzionò e nessuno si strappò le vesti...Silvio compreso

venco

Mer, 29/05/2019 - 18:08

Ma la flat tax è un grande regalo ai redditi medi e ricchi abitanti nelle grandi città e che hanno votato Pd e continueranno a farlo

VittorioMar

Mer, 29/05/2019 - 18:08

..mostrare i SIMBOLI RELIGIOSI E' la nostra STORIA..CULTURA...IDENTITA' ..VALORI CIVILI E RELIGIOSI ..Radici di APPARTENENZA..di EDUCAZIONE...di TRADIZIONI MILLENARIE....delle quali essere FIERI e OSTENTARLI...al CATTOLICESIMO si avvicina per CONVINZIONE non per mezzo della SPADA per fare PROSELITISMO...e non si baciano i piedi ai musulmani umiliandosi e accettando i loro CRIMINI !!..SALVINI HA SOLO OSTENTATO LA SUA IDENTITA' E CULTURA che altri HANNO GRADITO...senza IMPIETOSIRE FALSAMENTE !!W BENEDETTO XVI° !!

Giorgio1952

Mer, 29/05/2019 - 18:23

"Identità, fede e famiglia: così Salvini ha convinto i cattolici", di quali cattolici parla? Quelli che votavano il Gran Puttxxxere di Arcore, pardon volevo dire il Gran Cerimoniere con due ex-mogli, cinque figli e una fidanzata con 50 anni in meno di lui. Salvini è un cattolico alla stessa stregua con una aggravante, quella di essere uno speculatore. In Piazza Duomo aveva il rosario, ma si è fatto superare da Fontana che all’indomani del voto fece vedere che lui aveva due rosari in tasca, Nella sua perenne campagna elettorale specula sulla paura dell’immigrazione, usando l’equazione clandestino=delinquente, specula sui lavoratori illudendoli con Quota 100, che c’è ma per pochi, specula sulla Flat tax che c’è ma solo per partite IVA fino a 65mila euro, ma dall’anno prossimo per quelle che fatturano tra 65/100mila euro salirà al 20% e a chi guadagna di più si applicherà invece l’aliquota ordinaria del 24%.

karpi

Mer, 29/05/2019 - 18:50

La fede di Salvini è vera quanto la verginità di Cicciolina. Il marketing che gli ruota attorno avrà stabilito che sbaciucchiare rosari accresce la percentuale dei consensi da parte dei creduloni, e lui si adegua ai dettami del marketing.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 29/05/2019 - 19:04

ZIOBEPPE1951 oltre a mistificare i fatti, confonde anche effetto causa e storia :-) la DC era di ispirazione dichiaratamente cattolica e cristiana, proprio quello che manca oggi, visto che oggi sono tutti islamofili e filocomunisti.... a parte questo, la costituzione italiana , realizzata da un manipolo di delinquenti comunisti socialisti e criminali comuni, hanno pensato di eliminare ogni riferimento alla religione, tanto che nei nostri documenti di riconoscimento non viene nemmeno menzionato. Tuttavia, mostrare il rosario nemmeno la DC l'aveva mai fatto ! :-) si aggiorni, si aggiorni...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 29/05/2019 - 19:12

Non li ha convinti. E' i lfatto che taluni parassiti hanno la sfacciataggine di salire sempre sul carro del vincitore. Appena possono lo pugnalano alle spalle, tipo Caio Giulio Cesare.

un_infiltrato

Mer, 29/05/2019 - 19:16

Salvini è come lo si vede. Vero, autentico, coraggioso, di parola. Fin troppo tollerante verso i suoi vicini di banco. L'Italia intera "dall'Alpi alle Piramidi" vuole che egli sia il prossimo Premier. Ho detto tutto.

ziobeppe1951

Mer, 29/05/2019 - 19:22

Giorgio1952... vita triste la tua...sei nato perdente

venco

Mer, 29/05/2019 - 19:28

Difendersi e difendere la propria terra è dovere cristiano oltre che civile.

Reip

Mer, 29/05/2019 - 19:38

Ma quale identita’ famiglia e fede... Tutte chiacchiere! La verita’ e’ che gli italiani non ne possono piu’ dei sorprusi e delle prepotenze del sistema di sinistra corrotto, delle minacce toghe rosse, dello spred e della mafia Europa, dell’arroganza di quei falliti e perdenti politici del PD, e del mondo aristochic di sinistra, delle bugie della Boldrini e della politica dei porti aperti, del business delle coop rosse e degli alloggi popolari assegnati ai rom e agli africani, delle violenze e degli stupri perpetrati dai finti profughi clandestini, dell’inettitudine dei ministri del M5S e delle loro false promesse, della disoccupazione e dei cantieri chiusi... Gli italiani vogliono porti chiusi, sicurezza e lavoro. Quindi di hanno votato Lega!

mzee3

Mer, 29/05/2019 - 19:44

VittorioMar @@@ non so che scuole abbia lei frequentato ma forse non si è mai accorto che quei simboli tanto sbandierati dal suo odierno mentore sono stati sventolati per secoli da tutta la chiesa e sa cosa hanno fatto ? Roghi in piazza, stupri, torture genocidi. Non occorre che si vada a prendere chissà quali tomi da studiare(tanto non saprebbe leggerli) … bastano solo dei semplici libri di storia delle medie. Le do anche delle indicazioni...lei conosce la storia de Catari e dei Patari? Conosce Savonarola? Tutte le famose crociate non servivano per la salvaguardia della cristianità ma solo potere temporale dei papi. Lei è ridicolo come è ridicolo felpini. Lei è un allocco ignorante.

salvatore40

Mer, 29/05/2019 - 20:09

Penso che Oriana Fallaci avrebbe votato per Salvini ! Punto.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 29/05/2019 - 20:18

Papa Giovanni XXIII fu il primo papa dopo millenni a chidere scusa per come i tribunali d'inquisizione trattavano chi la pensava diversamente,spiritualmente parlando,e come molte sette siano state sottomesse con la violenza al volere del papato ,fortemente attaccato ai beni materiali. I Catari e i Vldesi erano considerate sette,contrarie allo spirito dei cattolici,e per questo ,i loro adepti, furono messi a morte o costretti ad abiurare;la letteratura a tal proposito è ricca di significato e di pensieri di come la Chiesa cattolica trattò all'epoca il diverso e di come oggi ,sotto manto di pecora ,tenta in egual modo di sopraffare i pensieri altrui che la pensano diversamente.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 29/05/2019 - 20:48

La pretesa degli atei di eliminare la religione dallo scenario sociale è dittatoriale. La sola religione cattolica, naturalmente! Gli atei dimenticano che Stalin fece sorvolare Mosca dalla immagine della Madonna di Kazan all'arrivo della Wehrmacht a Mosca. Scordarelli e pretenziosi ... ma si sa le dittature rifiutano opinioni altre!

lappola

Mer, 29/05/2019 - 20:58

Certo, io sono cattolico; seguo e tifo per Salvini ma ho votato per la Meloni. Perché? Semplicemente perché le proposte di Salvini in materia di immigrazione e di soldi in tasca agli Italiani si ritrovano anche nel suo programma ed andrebbero in porto più facilmente se gestite da lei,infatti "a mio avviso" è più decisionista ed interventista di quanto mi sembra essere Salvini.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mer, 29/05/2019 - 21:56

Quella di Salvini è stata una mera esibizione di "fede furbetta", come Sallusti l'ha definita, pur se con il dubbio. Attaccarsi alla fede degli italiani, dopo essersene mai interessato in precedenza, è pura e semplice teatrino elettorale che, a guardare i risultati, ha senza alcun dubbio funzionato.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/05/2019 - 22:00

Lo dico da sacerdote, con rammarico. Anche la Chiesa ha perso molto della sua proverbiale capacità di valutare con oggettività le proposte di collaborazione dei politici. Spero non sfugga ai prelati, e di conseguenza ai fedeli, che Salvini è alla disperata ricerca di un nuovo alleato da tradire.

acam

Gio, 30/05/2019 - 04:04

certo che la riaffermazione delle radici cristiane per noi è essenziale, quando i tipi del pD vedranno che non siamo piu cosi sperduti allora dovranno prendere rimedio pure loro. io penso che sei mesi di ferma militare farebbero bene per riaffermare il senso di appartenenza e autostima militare, io ricordo il servizio prestato come un motivo di aggregazione. puo essere solo soggettivo ma non trovo una perdita di tempo la conscenza di altri cittadini.

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 30/05/2019 - 05:36

Usare la fede x fermare salvini da parte della chiesa e squallido,la chiesa non deve fare politica,e appoggiare invasione islamica,per questo i cristiani votano salvini,se la chiesa non ci difende da islamizzazione ma permette invasione,noi cristiani votiamo chi ci difende.

Popi46

Gio, 30/05/2019 - 07:06

Tre aree di bandiera.... non so perché, ma mi sembra di aver letto che già più di mezzo secolo fa siano state proposte finalità simili....sbaglio?

antipifferaio

Gio, 30/05/2019 - 07:49

Ottimo articolo! Concordo con quanto scritto. Molte cose corrispondo a realtà. Le associazioni e i movimenti cattolici (Liberi e Forti di ispirazione Sturziana in primis) in questi ultimi anni hanno ripreso vigore e in effetti sono alquanto distaccati dalle idee pro-immigrazione, pro-aborto ecc. ecc. portate avanti dai vertici del Vaticano. Don Luigi Sturzo dichiarava che a proposito del partito popolare era necessario un partito di cattolici ma non cattolico. Il che la dice lunga sull'effetto politicamente deleterio che da sempre da' il Vaticano in politica interna. Detto ciò, è scontato che Salvini, avendo annusato che il mondo cattolico si sta risvegliando, vuole farsi portavoce proprio di quei valori tradizionali che la chiesa di Roma sembra aver abbandonato per "ragioni di stato"...

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 30/05/2019 - 09:27

Ziobeppe 1951, invece la tua di vita è propria allegra. Costretto a scrivere, insieme a qualche altro sfigato komunista, le tue corbellerie sul quotidiano di Silvio Berlusconi. Poveracci, come siete mal ridotti.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 30/05/2019 - 09:28

E non rispondete trinariciuti, che le aquile se ne impippano dello squittio di voi pantegane.