Immigrati, la Merkel insiste (e rischia tutto alle elezioni)

La cancelliera condanna l'attacco e conferma l'accoglienza. "Ma sarebbe insopportabile se il colpevole fosse un profugo"

Si è presentata vestita di nero, con una voce che a tratti sembrava tremare. Il turbamento di Angela Merkel ieri era evidente: in mattinata nella prima dichiarazione pubblica nella sede della Cancelleria, nel pomeriggio sul luogo della strage, dove ha deposto un mazzo di fiori. Una reazione commossa ma da cui traspariva anche la volontà di non lasciarsi travolgere dagli eventi. «Non dobbiamo farci paralizzare dalla paura del male... Il nostro Paese resterà unito, libero e aperto. Sarebbe insopportabile se fosse confermato che l'attacco è stato condotto da una persona che aveva chiesto asilo in Germania», ha scandito. «Sarebbe ripugnante per tutti quei tedeschi che si impegnano ogni giorno per aiutare i rifugiati e per tutte le persone che hanno bisogno del nostro aiuto e si sforzano di integrarsi nel nostro Paese».

La linea del governo non cambia, era il messaggio, non ho intenzione di militarizzare la Germania. E almeno all'apparenza l'establishment tedesco è con lei. I commentatori dei grandi giornali di centro-destra ieri hanno deplorato senza eccezioni il tweet dell'esponente di Alternative füer Deutschland Marcus Pretzell: «Quando reagirà lo Stato? Questi sono i morti della Merkel», o l'hashtag lanciato sempre su Twitter dall'Afd: «Terrokanzlerin», la cancelliera del terrore.

È sicuro però che le dichiarazioni di ieri della Merkel sono una sfida lanciata alla pancia del tedesco medio. E gli eventi di Berlino riducono ulteriormente il suo spazio di manovra. La leader più longeva d'Europa vanta ancora (o vantava fino all'altro giorno) livelli di popolarità invidiabili. Secondo la periodica rilevazione del settimanale Der Spiegel, pubblicata solo sabato scorso, è l'esponente politico più apprezzato di Germania, con un gradimento del 66%, subito dopo Frank-Walter Steinmeier, ministro degli Esteri socialdemocratico già scelto come candidato unitario per la prossima elezione a presidente della Repubblica, che raggiunge il 73%. Anche al Congresso della Cdu di inizio dicembre le adesioni alla sua piattaforma non hanno raggiunto i livelli bulgari della precedente tornata (96%), ma hanno superato un 85% che in altri Paesi sarebbe considerato plebiscitario.

E tuttavia anche per l'onnipotente Angela il filo si fa sempre più sottile.

A ricordarlo ieri alla cancelliera sono stati il capogruppo dei popolari al Parlamento europeo Manfred Weber e il leader della Csu, il partito fratello bavarese, Horst Seehofer: entrambi hanno chiesto un cambiamento della politica dei rifugiati. Il dato più importante è che ormai da settimane, se non da mesi, la cancelliera è costretta a giocare in difesa con il suo partito. Il congresso ha votato il no alla doppia cittadinanza ai figli, nati in Germania, degli stranieri. Lei era schierata per il sì. Le sue dichiarazioni contro il velo integrale («bisogna vietarlo per legge») e per un aumento dei rimpatri forzati sono interpretate come un riposizionamento verso il centro e verso l'umore prevalente nella Cdu.

Nel partito, per la prima volta, ha fatto capolino una parvenza di opposizione organizzata in grado di catalizzare il malcontento. I giornali l'hanno chiamata «la banda dei quattro» e a guidarla è il mastino per antonomasia, il ministro delle finanze Wolfgang Schäuble. Insieme al genero, Thomas Strobl (uno dei cinque vice-segretari) e ad altri due esponenti a lui legati, Jens Spahn e Martin Jäger, spinge per una decisa svolta a destra della linea politica, in grado di ridurre gli spazi a disposizione dell'Afd. L'attacco di Berlino non può che rafforzare la posizione di Schäuble e compagni. Ai quali però nessuno attribuisce la volontà di un putsch. Il loro obiettivo sembra limitato: condizionare la Merkel, non (almeno per ora) sostituirla.

Commenti

paolonardi

Mer, 21/12/2016 - 08:44

Di solito quando qualcuno o qualsiasi gruppo sociale ha paura cerca di rimuoverne la causa, in questo caso l'immigrazione clandestina senza controllo. Per il secondo punto e cioe' l'integrazione, se continua cosi', saranno i popoli europei ad integrarsi con l'islam.

marcusbl

Mer, 21/12/2016 - 08:59

Che la merkel si sia convertita all' islam? Un premier che vede i suoi connazionali sbudellati come galline e accetta questo come inevitabile, da conviverci aspettando di essere sgozzati in nome dell'accoglienza.....bho, non lo capisco

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 21/12/2016 - 09:17

MERKEL, VATICANO ED EUROPA VERI COLVEVOLI DI QUESTA ENNESIMA STRAGE.

miu67

Mer, 21/12/2016 - 09:45

Non ci sono più i tedeschi di una volta.....anche loro sono diventati deboli e accettano che questi attentati tolgano loro la libertà e la serenità senza difendersi. Davvero inspiegabile....

miu67

Mer, 21/12/2016 - 09:51

Che siano maledetti tutti questi governanti che stanno consegnando l'Europa all'islam. Prima o poi spero avremo anche noi i nostri "lupi solitari" che difenderanno e vendicheranno i nostri morti e le nostre tradizioni in nome della nostra Libertà.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 21/12/2016 - 10:02

Ho paura PURTROPPO che l'opposizione interna al partito della Merkel cresca sull' onda del sentimento di dolore e di sdegno legato alla quantita' dei morti delle stragi..per adesso sembra che una decina di morti e cinquanta feriti gravi non risveglino piu' di tanto le coscienze di chi vuole l'integrazione a tutti i costi...Cosa si aspetta, che i morti salgano a centinaia?..ma e' pura follia!..L'efferatezza intollerabile di questi atti di terrorismo non dovrebbe concedere spazio di compromessi ...Quante persone innocenti dovranno ancora morire per convincere che l'integrazione cosi' com'e' non va bene e che bisogna cambiare strada?

giovauriem

Mer, 21/12/2016 - 10:03

la merkel ha un programma che piace tanto anche ai tedeschi , importare tanta manodopara a poco prezzo per fare "girare a tutto vapore" le industrie tedesche(la germania ormai è l'ultima nazione europea che ha una vera produzione industriale) per poter competere con usa e cina e schiacciare (economicamente) tutta l'europa .

Fjr

Mer, 21/12/2016 - 10:11

Miu67,non posso che darle ragione, una volta era deutscheland uber alles, la Germania sopra di tutti ,superiore a tutti o così almeno è stato, l'orgoglio di un popolo barattato con l'invasione sistematica delle truppe cammellate ,nessuno è immune nemmeno la grande Germania ,questo è il prezzo che si paga quando si gioca con la pelle di un popolo, che non è più quello di 70 anni fa , un popolo che come il nostro aveva rialzato la testa dopo i disastri della seconda guerra ,anche loro come noi pagano per dei politici rammolliti che pensano solo a ideali di fratellanza con altre culture , di integrazione e di solidarietà, salvo poi scoprire che sono proprio quelle culture che ti vogliono sterminare ,frau Merkel se fosse davvero una tedesca con gli attributi dovrebbe riconoscere la sconfitta e non ostinarsi a perseguire un'ideale che porta solo morti e se possibile dimettersi

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 21/12/2016 - 10:16

merkel criminale, dimettiti!!! popolo tedesco molle,e supino..

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 21/12/2016 - 10:16

La Merkel? Un'idiota. Come si fa a dire queste caxxate? I terroristi che colpiscono solo la gente indifesa sono dei bastardi vigliacchi. In guerra c'era un etica, bella o brutta che si voglia, tu spari a me e io sparo a te ma uno di fronte all'altro . Questi bastardi non hanno etica, bisogna distruggerli sul nascere. Fuori tutti i clandestini dall'Europa e specialmente dall'Italia, subito o succede un macello.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 21/12/2016 - 10:24

#giovauriem - 10:03 Il sogno, cioè, delle lobbies mondialiste: calmierare il mercato della contrattazione. E' questo che vogliono i tedeschi? Ne dubito fortemente. Il paese è, a suon di minijob, alla canna del gas e chiunque abbia amici tedeschi può testimoniarlo.

perseveranza

Mer, 21/12/2016 - 10:31

Beata incoscienza. La Merkel é una pazza scatenata, ma questo è un problema che risolveranno i tedeschi alle prox elezioni. Il problema é che purtroppo anche da noi ci sono troppi che la pensano come lei.

Keplero17

Mer, 21/12/2016 - 10:54

Farà la stessa fine di Renzi.

Dako

Mer, 21/12/2016 - 11:03

Povera sciocca è malata (di profugomania)non si rende conto di cosa ha combinato con le sue dichiarazioni pubbliche, l`ignoranza e la cecità regnano anche dentro il Bundestag e lei è in prima fila a dimostrarlo.

Angelo664

Mer, 21/12/2016 - 11:18

Mi auguro che i tedeschi reagiscano. Tutti dobbiamo reagire, non possiamo farci invadere ( e per quale motivo ) da questi pazzi scatenati. Voglio poter ritornare a girare l'Europa senza questi barbudos in giro. Come era 30 anni fa.

DuralexItalia

Mer, 21/12/2016 - 11:27

@malatesta: Lei ha ragione ma oramai l'asse sinistre-partiti cattolici-finanza internazionale non può e non riesce a tornare indietro rispetto al progetto iniziale ovvero riempire di immigrati di qualunque natura, profughi o non profughi purché immigrati, l'Europa, per creare un melting pot artificiale teso ad eliminare la natura identitaria dei popoli europei, per sostituirla con un generico "multiculturalismo" studiato in qualche think tank (tristemente noti oramai). Il progetto è ora palese ma non hanno previsto l'opzione B: il fallimento. Non sanno e non possono tornare indietro. Ha presente il Titanic? Faranno proprio quello e l'iceberg saranno i Popoli europei. Vedrà...

Marcello.508

Mer, 21/12/2016 - 11:32

Se i tedeschi voteranno ancora la pastora amburghese al governo sono padronissimi di farlo: dopo però non si lamentino, mandino giù i bocconi che gli vengono somministrati e tacciano.

geronimo1

Mer, 21/12/2016 - 11:40

MIU67, ricorda che i tedeschi di una volta sono tutti morti....!!! Questi sono stati CASTRATI dagli ALLEATI e sono solo dei NANI POLITICI...!!!! Ben capaci di impostare l' orrido REICH ECONOMICO che stiamo vivendo, ma si fermano li'...non sono capaci di nient' altro!!! Pertanto non bisogna temerli piu' di tanto, ma semplicemente prenderli a ceffoni come meritano.......non sara' mai toppo presto...!!!!!!

edo1969

Mer, 21/12/2016 - 12:31

Bla bla Angela, ritirati buffona. Avevi detto anche che avresti punito i colpevoli degli stupri di Colonia a capodanno e manco uno è stato punito.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 21/12/2016 - 12:33

Penso che la Merkel perderà perchè ha sempre sostenuto la migrazione ed ora appare chiaro che la Germania ha un numero considerevole di potenziali terroristi fra i migranti. In Germania penso che questo basti per perdere le elezioni e sparire.Noi abbiamo Alfano che ,dopo aver introdotto qualche centinaia di migliaia di migranti senza controllo e quindi potenzialmente pericolosi,con un colpo d'ala cambia berretto senza scendere dal treno come richiesto dal 60 % degli Italiani.

pasquinomaicontento

Mer, 21/12/2016 - 13:32

Ma se ci facciamo crescere la barba per assomigliare a loro ,ma de che stamo a parlà...L'Europa:-l'Inghilterra,la Francia, la Spagna,il microscopico Belgio e la nana Olanda, tutte nazioni schiaviste,è la vendetta fatale dei popoli schiavizzati,la nemesi storica del "ieri a me, oggi e domani a te"la legge del contrappasso,chiamatela un po' come ve pare...mi ricordo sempre di un detto che pora mamma ci ripeteva sempre:-"Male nun fà,paura nun avè" io l'ho capito, non so se l'hanno capito quelle 5 nazioni sopra-citate.

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Mer, 21/12/2016 - 20:19

marcusbl , a mesembra che voi in Italia siete già convertiti all'Islam, fino ad ora qui in Germania i cammelli non vengono parcheggiati in città come in Italia.

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Mer, 21/12/2016 - 20:20

marcusbl , a mesembra che voi in Italia siete già convertiti all'Islam, fino ad ora qui in Germania i cammelli non vengono parcheggiati in città come in Italia.Tchuss.

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Mer, 21/12/2016 - 20:22

perseveranza voi italiani in Italia non vi dovete interessare proprio per niente della politica tedesca interessatevi dei vostri politici comunisti che avete al governo, per la Germania ci pensano i tedeschi cosa è meglio.