"Ingiustificata la crisi che affossò il Cav"

Il docente rivela: "In quell'estate del 2011 l'economia stava migliorando"

Roma - «Tra maggio e giugno del 2011 i fondamentali dell'economia italiana stavano migliorando e non indebolendosi. Quando arrivò la lettera della Bce, ad agosto di quello stesso anno, i conti stavano migliorando». Parola di Luca Ricolfi, presidente della Fondazione David Hume e docente dell'Università di Torino, che ieri ha presentato un nuovo strumento di misurazione dello stato di salute delle finanze pubbliche dei Paesi sviluppati: l'indice di vulnerabilità strutturale. L'equazione sottostante a questo nuovo indicatore, calcolato dal 1999 a oggi per 40 nazioni dell'Ocse, è in grado di predire le crisi strutturali dell'economia. Ebbene, nel famigerato 2011 l'Italia del vituperato governo Berlusconi stava migliorando rispetto al picco di rischio del 2009-2010.

Perché allora quel crollo? Perché l'indice è stato elaborato in base parametri diversi rispetto a quelli utilizzati dalle agenzie di rating e dei mercati finanziari. Si tiene molto in conto l'andamento del debito pubblico e dei suoi detentori esteri, insomma non si concentra su fattori estemporanei che le Borse, ad esempio, sopravvalutano. In quest'ottica, ha aggiunto Ricolfi, «i governi Monti e Letta hanno aumentato molto la vulnerabilità del nostro Paese» che ha iniziato a ridursi lentamente solo a partire dall'anno scorso. L'indice di vulnerabilità strutturale attualmente colloca l'Italia allo stesso livello di Francia e Belgio, leggermente al di sotto del Giappone. Le grandi agenzie di rating, però, valutano il nostro rischio default superiore a quello della Spagna e solo un po' minore di quello della Romania. «Non sarebbe un problema se dal rating non dipendessero pesantemente le scelte dei grandi investitori internazionali», ha sottolineato Ricolfi, presentando anche il nuovo sito Internet della Fondazione, e adombrando il pericolo di una nuova crisi se «le nuove regole per valutare i titoli di Stato detenuti dalle banche, dovessero essere alterate in funzione dei report delle agenzie».

Potrebbe, quindi, crearsi una tempesta perfetta come nel 2011 quando il mercato restò indifferente dinanzi alle azioni intraprese dall'esecutivo Berlusconi colpendo l'Italia a suon di spread. «Meglio cominciare a ridurre il nostro debito pubblico seriamente piuttosto che negoziare con l'Europa una flessibilità che ci renderebbe più vulnerabili agli attacchi», ha concluso Ricolfi.

Commenti
Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 26/10/2017 - 08:46

Ho letto un giorno ai seggi elettorali tra un elenco di reati fatti ai seggi che se spezzi anche una sola matita è un reato e vieni multato non ricordo se 200 mila lire e prosegue questo elenco, una matita un reato, oggi leggo questa vergogna che ha portato in rovina l'Italia di cui si conoscono i colpevoli ma restano impuniti, la corte marziale ci vorrebbe perché hanno giurato fedeltà alla patria tradendo, e intanto l'Italia chiude.

isaisa

Gio, 26/10/2017 - 08:47

La verità non la puoi nascondere per sempre . Stanno venendo a galla le schifezze che l' angelina e il giorgetto hanno combinato a danno di tutti noi. DELINQUENTI MALEDETTI !! Hanno ridotto uno Stato con grandi potenzialità come una discarica , spero che gli Italiani si stiano rendendo conto e agiscano per il meglio .

gneo58

Gio, 26/10/2017 - 08:48

sotto ci sono trame e beghe di palazzo che difficilmente sapremo fino in fondo.

tosco1

Gio, 26/10/2017 - 08:53

La grande truffa all'Italia nasce all'estero, come sappiamo, ma i bracci operativi finali sono nazionali, anzi, che dico, istituzionali. Quello che e' stato fatto e' di una gravita' assoluta,conosciuto,noto,sbandierato nel suo svolgimento, con nomi, anzi cognomi noti. Perche' non c'e'nessuna inchiesta giudiziaria ? Chi e' che opera come le tre scimmiette ? Una grande congiura contro la Costituzione ed il popolo italiano,che dovra' essere affrontata come si deve.

mcm3

Gio, 26/10/2017 - 08:58

Rileggetevi i dati dello Spread, chiedtelo a Tremonti..

Ritratto di capcap

capcap

Gio, 26/10/2017 - 08:58

Se si continua ad eleggere presidenti DELINQUENTI Sarà SEMPRE PEGGIO

alberto_his

Gio, 26/10/2017 - 09:07

Attendo la versione a fumetti della storia

accanove

Gio, 26/10/2017 - 09:19

ci arrivano ora? Quando poco dopo si scoprì da dove iniziavano le iper offerte di titoli italiani che deprezzavano il loro valore di scambio molti capirono da dove era partito l'attacco

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/10/2017 - 09:46

More solito Ricolfi - sociologo ed economista di sx - dice cose che condivido, ad iniziare da quando lessi il suo più noto libro "Perché siamo antipatici. La sinistra e il complesso dei migliori prima e dopo le elezioni del 2008". Ma l'odio per il reuccio di Arcore - sia chiaro come tutti ha fatto errori a volte non da poco - travalica ogni argomento finendo nella solita ironia tipica degli schemi secondari di Popper. Fra le tante il giornalista Fabio Martini (La Stampa) il 24.7.2011 spiegò quella crisi e chi furono gli esecutori e mandanti. Ma tant'è: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, cieco di chi non vuol vedere. Ricordo ancora una volta che NON ho mai votato l'incubo della sinistra nostrana.

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Gio, 26/10/2017 - 09:50

Sì, va bene se prendiamo le formulette come una ulteriore conferma che la caduta di BERLUSCONI non aveva nemmeno un valore puramente economico, ma non va altrettanto bene se con questo si tende a far passare in secondo piano quello che è stata la vera causa: un vero GOLPE attuato dalle forze politiche, interne ed esterne che ci hanno e ci stanno schiavizzando e manipolando da troppo tempo.

steluc

Gio, 26/10/2017 - 09:51

Poiché il cdx è dato in vantaggio , i golpisti2.0 non solo stanno avvelenando i pozzi ( il prossimo governo si troverà grane enormi ficcate sotto il tappeto) , ma è pronta la replica , con forze esterne ed interne in preallarme .Da non rifare l'errore del 2011 , a costo di schierare l'esercito , e di avocare il potere della magistratura ordinaria dichiarando il paese zona militare . Del resto , che siamo invasi non è una novità.

federgian

Gio, 26/10/2017 - 10:17

Le chiacchere stanno a zero, sopratutto quando ribadiscono cose che sapevamo già, come una indecorosa magistratura parziale, anzi, parzialissima, come un "re" che ha calpestato la democrazia, come un pensiero unico, in mano a una sottocultura cattocomunista. Le chiacchere stanno a zero, nell'urna si vedrà se gli Italiani hanno capito, o se sono irrimediabilmente stupidi. Certo che leggere l'aggettivo "democratico" accanto al partito degli eredi di Togliatti è quanto di più paradossale e antistorico si possa immaginare.

sibieski

Gio, 26/10/2017 - 10:19

il bandana fu fatto fuori perchè era amico di Putin...la merkel e il piccolo francese fecero solo da detonatori...In Italia sappiamo chi brigò dietro le linee...

elpaso21

Gio, 26/10/2017 - 10:19

Non è una novità che Berlusconi anche con una maggioranza bulgara ha sempre contato quanto il due di briscola.

VittorioMar

Gio, 26/10/2017 - 10:31

..E' GIUSTO PER GLI STORICI APPURARE QUANTO ACCADUTO....MA SI PUO' TORNARE INDIETRO ?..NO !!

Totonno58

Gio, 26/10/2017 - 10:48

Infatti non c'era alcuna giustificazione, con una maggioranza schiacciante, 15 milioni di voti...tutto in fumo per i capricci dei capi del centrodestra...all'epoca io invitai tutti i miei amici simpatizzanti della vostra parte politica(compresi voi di questo forum) a buttare nell'immondizia la tessera elettorale, dopo un tradimento così clamoroso...comodo ora tirare in ballo lo spread, Napolitano, le cavallette ecc.ecc, vero?!?

Giorgio Colomba

Gio, 26/10/2017 - 11:05

Solo in questo miserando Paese può accadere che un esponente piddino d'élite confermi il sostanziale golpe che ha portato al governo il suo partito e le solitamente incombenti toghe non emettano un flatus vocis.

mazzarò

Gio, 26/10/2017 - 11:20

Ok, d'accordo. Ma poi perché appoggiare il governo monti? Il governo peggiore della storia che ha portato la crisi dalla quale ancora dobbiamo uscirne? Io questo mi domando. E poi perché il patto del nazzareno? Allora vuole dire che c'è qualcosa dietro che non sappiamo?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/10/2017 - 11:45

----bla bla bla bla bla---un paese può andare male o bene--ma se un governo ha la maggioranza se ne frega e continua a governare---berlusconi si dimise da solo --ripeto--da solo----secondo la vulgata la sua fu una decisione responsabile da grande statista per il bene del paese---la realtà però è ben diversa e meno eroica--il papy si dimise per salvare le sue aziende che nella tempesta dello spread avevano perso metà del loro valore in borsa-questo dimostra ancora una volta che il paese non può essere governato da industriali e capitalisti che hanno enormi interessi in ballo---marcè -oltre a popper hai letto qualcos'altro nella vita?--visto che con karl ci condisci la qualunque-

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 26/10/2017 - 11:58

elkid, ...........................................................

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 26/10/2017 - 12:02

@mazzarò - Infatti.Il comportamento del PDL è da SADICI (o opportunisti per qualcuno?).Saluti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 26/10/2017 - 12:06

buffoni! i cre.tini di sinistra come EL PIRLON, MAZZARò, TOTONNO58, ALBERTO_HIS, ELPASO21, ecc continuano a ragliare in un modo fantastico e ridicolo :-)

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 26/10/2017 - 12:10

Perchè il PDL sapendo di essere stati traditi da Fini & C. non hanno rivoltato il tavolo INFORMANDO L'ITALIA CHE MAI AVREBBE APPOGGIATO (opposizione responsabile: cui prodest?) UN ALTRO GOVERNO??? MA A ELEZIONI SUBITO O OPPOSIZIONE SERIA??senza i vari voltafaccia camuffati in buonismo politico??

Libertà75

Gio, 26/10/2017 - 12:18

incredibile, quando c'è un professore universitario che espone dati, le sue considerazioni non valgono nulla... vale di più chi ha un'idea partorita tra un tiro e l'altro oppure chi ha si informa solo su google o nei circoli di partito... ma del resto oggi viviamo nell'era del permeismo

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/10/2017 - 12:39

---bravo libertà che studia---il solo vocabolo "permeismo" vale l'intervento ---swag

timba

Gio, 26/10/2017 - 12:45

Elkid. Devo ricordarti che aria tirasse in quel periodo? Devo ricordarti i sorrisini del nano e della culona? Sorrisini che portarono a mettere sul mercato tonnellate di titoli italiani ed aumentare lo Spread? Oppure gli incontri tra il traditore Giorgio e Monti e De Benedetti già nell'estate (chissà per quale motivo...)? E poi sempre il traditore che praticamente obbligò a entrare in guerra con la Libia? E poi i vari tradimenti ad orologeria (Fini, Alfano, Verdini) dietro una chiara regia che prometteva loro contropartite? Tutto ciò confermato da uomini politici di ogni parte del mondo, tra cui Zapatero che era idolo della tua amica Guzzanti? Era tutto talmente palese che persino uno inetto come Obama lo capì e disse NO alla richiesta di fare pressioni. Unica cosa che non perdonerò mai al cdx è stato poi l'appoggio a Monti.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/10/2017 - 13:03

---si si certo timba---la guerra contro la libia l'hanno dichiarata altri---il presidente del consiglio si trovava li per caso---ma studiatevi la costituzione e tacete che fate figure barbine---

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 26/10/2017 - 13:07

Ormai è chiaro che è stato un colpo di stato. Con però la complicità di farabutti alleati di mister B.

maria angela gobbi

Gio, 26/10/2017 - 13:18

il grande male dell'Italia è sempre lo stesso:"perchè non siam popolo,perchè siam divisi"-"Francia o Spagna purchè se magna" "Mors tua vita mea" ecc ecc Italiani invidiosi di Berluskman,risero con Angelina e comparBruni,anziché far quadrato-Avvenne anche con Mussolini,meglio i Russi o gli angloamericani,piuttosto che l'Italia Benedetta Inghilterra "Giusto o sbagliato,è il mio Paese"

nerinaneri

Gio, 26/10/2017 - 13:30

:...mi raccomando: tutti a vedere il prox film di sorrentino su berlusconi...di pomeriggio, possibilmente, che i vecchi hanno tempo...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/10/2017 - 13:35

timba - Sarebbe bastato chiedere al saputello Elkid, dopo questa sua affermazione "il papy si dimise per salvare le sue aziende che nella tempesta dello spread avevano perso metà del loro valore in borsa" (affermazione corretta), chi ha provocato quel terremoto che fece crollare in un paio di settimane le azioni di mediaset e fininvest del 36%, visto che il "papy" avrebbe voluto trattare con Anghela e Sarkò, un'uscita morbida dell'Italia dall'euro. Magari parlare di alcune banche che detenevano azioni mediaset e fininvest (G.S. e D.B.) con il concorso interessato di altri banchieri e di Bundesbank che contribuì, anche con vendite al ribasso di quei titoli come di altri, all'impennata dello spread? E costringer Silvio a votare anche il governo Monti? Ci sarebbe altro da dire, al limite basta leggere il libro di Friedman "Ammazziamo il gattopardo" per trovare autori e ragioni della defenestrazione dell'arcorense.

Tuthankamon

Gio, 26/10/2017 - 13:46

L'anno 2011 fu la dimostrazione di come "noi Italiani" NON siamo più BUONI PADRI DI FAMIGLIA" come ci insegnarono i nostri precursori culturali. Di fronte a quello che avvenne, c'è da vergognarsi di aver consegnato il Paese a chi ci impose la "campagna in Libia" (almeno quella della lira d'oro nel 1911 l'avevamo vinta contro l'impero ottomano, ben altri tempi) e quel povero di mente , Monti e il suo governo infame sponsorizzato da Napolitano, dalla UE e da tutti i potentati interessati alla nostra rovina. Una vergogna e un danno che richiederanno decenni per essere lavati.

timba

Gio, 26/10/2017 - 13:50

Elkid Aggiungo. New York è governata da un miliardario. I Bush erano miliardari. E mi sembra che le cose non vadano o andassero così male nei territori dove governavano o governano. Anche con il Berlusca nel 2011 (numeri alla mano) si stava meglio di adesso. In compenso dove hanno governato e governano i proletari... sono state delle emerite Waterloo, cento volte più corrotti ed impelagati con il mondo del capitalismo e la finanza. Qualche nome? Lula, Chavez, Roussef, Kirchner, Renzi, Hollande, tutti inetti, proeltari con il Rolex ma un disastro totale

steluc

Gio, 26/10/2017 - 14:00

@Timba, inutile discettare coi trinariciuti, tempo perso. Molto probabilmente, parecchi di coloro che brindarono a spumante alla caduta di B. , ora si devono accontentare di acqua del rubinetto. È nella mia provincia , un sacco di bandiere rosse davanti ad un sacco di stabilimenti chiusi. Contenti, companeros? Gli operai votano Casapound o lega, accontentatevi dei sanbabilini e dei Pariollini, oltre ai complici dell'invasione che sta stroncando il vostro ex elettorato

timba

Gio, 26/10/2017 - 14:00

Elkid, Infatti la guerra alla libia l'hanno voluta i francesi allora capitanati dal tuo amico Sarkozy, gli americani capitanati dal tuo amico abbronzato Obama. Famoso fu il vertice tra Cameron, guerrafondaia Hillary e appunto nanetto ridente Sarkozy. Tutto deciso a tavolino da loro. E il Berlusca proprio non passava di lì.. Anzi, si è sempre dichiarato contrario. E, come al solito ci aveva visto lungo, dato poi cosa è successo negli anni seguenti. Ed infatti ora tutti a dire che quella guerra fu un errore. Adesso. Ma tant'è. Come ben sai i sinistrati ci arrivano.. lustri dopo gli altri, ma ci arrivano. Cosa c'entri poi la costituzione sul fatto che sia stato forzato a prendervi parte poi me lo spiegherai.

baronemanfredri...

Gio, 26/10/2017 - 14:05

QUANDO SI SONO ALLEATI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, COMUNITA' EUROPEA, CAPI DI STATO, GERMANIA CHE VUOLE IMPADRONIRSI DELLA NOSTRA ECONOMIA E BLOCCARE LA NOSTRA PRODUZIONE ECCEZIONALE NEL MONDO, QUANDO ANCHE LA FRANCIA ERA D'ACCORDO CON QUESTI CANI E ADDESTRAMENTO DELLA SINISTRA AI LORO ELETTORI COME COMPORTARSI IN UN CERTO MODO PER OGNI OCCASIONE, ANCHE SE CADEVA UN AEREO PER ESEMPIO LA COLPA ERA DI BERLUSCONI, O NON PIOVEVA LA COLPA ERA DI BERLUSCONI CHE VOLEVATE CHE I POVERI DEMENTI ITALIANI NON CADEVANO NELLA TRAPPOLA ARCHITETTATA. POI LA FALSITA' SULL'ECONOMIA CHE ERA MIGLIORE DI QUANTO FACEVANO CREDERE ORA SIAMO ARRIVATI A RINNEGARE ANCHE LA NOSTRA CULTURA USI E COSTUMI

Celcap

Gio, 26/10/2017 - 14:17

Troppo tardi. Parlano adesso che il delitto é stato consumato con fredda determinazione da parte dei Nspolitano con il suo partito, il partito dei giudici, Merkel, Sarko, e compagnia bella. Una bella combutta di farabutti, Ma questi economisti parlano solo adesso. Meglio tacessero perché vidi ci fanno inc re ancora di più.

elpaso21

Gio, 26/10/2017 - 14:21

Basta con l'accozzaglia Berlusconi + PD abbiamo bisogno di cambiare.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 26/10/2017 - 14:35

SE; NOI CONFRONTIAMO IL 2011 CON IL 2017 LA POLITICA NON É CAMBIATA PER NIENTE!É SE NOI AL POSTO DEL NOME SILVIO BERLUSCONI CI METTIAMO DONALD TRUMP CI ACCORGEREMO CHE SI STÁ USANDO LO STESSO SISTEMA DEL 2011 PER NEUTRALIZZARE TRUMP!CALLUNNIE!INFANGAMENTI!GIORNALISTI PAGATI DAI MUGUL!ATTORI! ATTRICI!SPORTSTAR!TUTTA GENTAGLIA PAGATA DAI SOROS!ROCKEFELLER!MURDOCK!ZUCKERBERG! TUTTA GENTE CHE FÁ PARTE DEL CLUB BILDERBERG USANO IL LORO POTERE PER GOVERNARE IL MONDO A LORO PIACERE!PER FARE PROFITTI A SPESE DI TUTTI I POPOLI!NEL 2011 QUESTO SISTEMA HA AVUTO SUCCESSO CON BERLUSCONI!MA CON TRUMP E PUTIN HANNO TROVATO PANE PER I LORO DENTI!.

Ermanno1

Gio, 26/10/2017 - 14:50

BERLUSCONI COME CRAXI!! FATTO FUORI DAI POTERI FORTI INTERNAZIONALI! GLI STESSI CHE HANNO L'ITALIA IN PUGNO CON IL PD! BERLUSCONI AVEVA L'OPPORTUNITÀ DI FARE USCIRE L'ITALIA DALL'EURO E DALLA UE E LIBERARE L'ITALIA DA QUESTA DITTATURA! E INVECE SI È PIEGATO E HA CONSEGNATO L'ITALIA IN MANO HAI POTERI FORTI CHE CI STANNO DISTRUGGENDO! BASTA BANCHE BASTA EURO BASTA UE E BASTA PD & C.

Happy1937

Gio, 26/10/2017 - 14:55

Sappiamo benissimo tutti il nome del monarca che fece strame della Costituzione.

Libertà75

Gio, 26/10/2017 - 14:58

cercare intelligenza nel nostro elkid, è come cercare vita su Marte... chissà... forse un giorno, ma non oggi

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 14:59

CHiamatelo con il suo nome: colpo di stato.

timba

Gio, 26/10/2017 - 15:56

Pasquale. Parole sante. Ma poco alla volta anche in questo caso sta venendo fuori tutto il marcio di questa gente. La proletaria (per dirla alla Elkid) Hillary accusa il miliardario Donald di essere puttaniere, corrotto, etc... Peccato che lei abbia il marito che al confronto Rocco è un santo, peccato che le sue fondazioni miliardarie siano finanziate da tutta la casta di banchieri, lobbisti, arabi, etc.., peccato che i suoi più stretti sostenitori ed amici siano maniaci sessuali e molestatori seriali (vedi Weisner) e tutte le sue amiche attrici tutte d'un pezzo contro Trump il molestatore l'abbiano data per fare carriera... Questa è la sinistra al caviale che ci ritroviamo nel mondo e che continua a manipolare e dirigere (vedi Soros) le sorti dei governi, volenti o nolenti. Vomito puro.

MOSTARDELLIS

Gio, 26/10/2017 - 16:14

Naspolitano, Monti, Fornero, Letta, Renzi, Merkel, Sarkosy, non sai chi è stato peggio.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 26/10/2017 - 16:18

la sinistra grande nemica del paese Italia meno che dei suoi stramaledetti milioni di adepti, aveva trovato il modo di affondare il cav colpendo il paese grazie all'aiuto estero e quel delinquente mummia incartapecorita comunista

fedeverità

Gio, 26/10/2017 - 16:43

Ma vi rendete conto???? CHE VERGOGNA!!!

mazzarò

Gio, 26/10/2017 - 17:06

Molti dicono che è stato un colpo di stato. Lo stesso berlusconi lo dice. Può darsi. Però perchè far parte dello stesso governo creato da quel colpo di stato? Senso di responsabilità risponde chi non conosce il perchè. Ma non ha senso.

Giovanmario

Gio, 26/10/2017 - 17:20

io di quel periodo ho però un'opinione diversa, spread o non spread: due parole.. che possono aver determinato la cacciata del cavaliere: "kulona"(solo recentemente smentita ma comunque pubblicata dal fatto nel settembre del 2011) e "kapò".. due parole che ai tedeschi non sono piaciute affatto (un pò perchè a loro la verità non sempre piace, un pò perchè dette in un contesto giudiziario preparato ad hoc) tant'è che anghelina secondo il wsj il 20 ottobre 2011 telefonò stizzita a re giorgio.. il quale poi d'amore e d'accordo col re di montecarlo (che ci sperava da un anno).. lavorò per porre fine a quel governo.. due parole su cui certa stampa, mai rassegnata alla sconfitta elettorale della sinistra, ha ampiamente e sapientemente giocato un ruolo decisivo..

peter46

Gio, 26/10/2017 - 17:31

timba...però ca...volo a NOI la tua cronaca interessa poco,che CHI e Novella 2000,prima che la 'Santa' l'affondasse,ci aggiornava meglio di te.Quando 'dai' la 'conclusione'?Ti dò la mia.La guerra contro Gheddafi certo che l'han voluta gli altri,francesi,inglesi, americani e NON Napolìì che altrimenti,non fai che affermare che, sia per il cdxtro(Sarkò-Merkell)Europeo di maggioranza e pur essendo il PDL allora la forza col maggior numero di deputati nel PPE ma che nessuno c.....onsiderava),e sia per il csxtro MONDIALE (Obama),contava mooolto più di colui che ha sempre 'millantato' dunque di essere uno dei capi di governo fra i più considerati,se tutti 'costoro' HANNO TRASMESSO L'INCARICO proprio a lui(Napolìì) di 'formalizzare' i loro ordini al presidente poco considerato, Berlù ...che invece di 'levare le tende'...levò i 'pant.....': 'l(e)vò, non lavò.NB:Non date più 'capacità' al Napolìì di quelli che ne abbia mai avute,ca...volo.Il tuo 'resto' è...noia,ripetuta.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 27/10/2017 - 13:34

nerinaneri - Lei vada a vedere il film alle 7 di mattina, altrimenti dopo le 9 il mononeurone per di più monotematico e che le funziona a sbalzi perde il senso della realtà e si addormenta.