In Italia aumenta il lavoro ma solo per gli immigrati

Dati Istat: quasi il 60% degli stranieri ha un impiego, connazionali indietro di due punti negli ultimi tre anni

Se gli anni più bui di crisi e recessione sono alle spalle come dicono le statistiche su crescita e Pil, la lenta ripresa del mercato del lavoro parla soprattutto straniero, rivela l'Istat. Servizi, agricoltura, industria, costruzioni, mansioni meno qualificanti e spesso più usuranti a cui si accede con un diploma o con una la licenzia media sono appannaggio dell'immigrazione: dal 2014 a oggi il tasso di occupazione degli stranieri residenti nel nostro Paese è cresciuto a un ritmo più sostenuto di quello degli italiani. Il primo trimestre di quest'anno consegna infatti alle elaborazioni dell'Istat 326mila occupati in più rispetto al 2016 (+1,5%), ma la percentuale di chi ha un lavoro è più alta tra la popolazione straniera (con il 59,7%) che tra le famiglie italiane, ferme al 56,9%. Il divario è ancora maggiore tra gli uomini: gli stranieri occupati sono il 71,7%, gli italiani il 65,7%, mentre le donne impiegate sono rispettivamente il 49,3% e il 48,1%. E se è vero che la disoccupazione è scesa, è calata soprattutto tra gli immigrati: il tasso è diminuito dello 0,7% nel primo trimestre 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016, mentre tra gli italiani c'è stato un aumento dello 0,1%.

Che l'occupazione sia più alta tra gli stranieri è una costante degli ultimi anni, e nonostante si sia anch'essa contratta nei picchi della crisi economica continua a mostrare molta più resilienza rispetto a quella degli italiani. Basti leggere come il dato si riflette sul Fisco: dal 2010 al 2016 l'Irpef degli stranieri è aumentato del 13,4%, mentre il gettito degli italiani è diminuito dell'1,6%. Allargando poi lo sguardo all'ultimo decennio, tra il 2005 e il 2015, i dati assoluti Istat rivelano che gli stranieri che hanno trovato un impiego sono aumentati di 1,2 milioni (di cui 623 mila donne e 578 mila uomini), mentre un milione e centomila italiani hanno perso l'impiego sotto i colpi della crisi. Un'emorragia che è andata a ingrossare le fila delle liste di disoccupazione o quelle degli inattivi, la categoria di persone che non hanno un lavoro e che rinunciano persino a cercarlo. Anche qui, gli inattivi extra Ue sono meno di quelli italiani, rispettivamente al 35% e al 29%.

Negli ultimi tre anni poi, l'arco che va dalla lenta uscita dalla recessione fino alla flebile ripresa, i lavoratori immigrati sono cresciuti più rapidamente di quelli italiani. Dei 701mila dipendenti in più nel primo trimestre del 2017 rispetto allo stesso periodo del 2014, ha calcolato Linkiesta, 501mila sono italiani e 187mila stranieri. Tradotto, oltre il 26% dei nuovi occupati degli ultimi tre anni è immigrato, a fronte di una comunità (in testa ci sono Albania, Romania, Marocco) che è pari al 10% della popolazione italiana. Tralasciando la voragine del lavoro nero, del caporalato e dello sfruttamento che si alimenta soprattutto dei flussi di migranti irregolari, scorrendo i titoli di studio dei dipendenti stranieri emerge un'egemonia negli ambiti meno qualificati. Il tasso di occupazione tra chi ha la licenza media è cresciuto del 3,7% dal 2014 a oggi, mentre l'aumento degli immigrati laureati in tre anni non supera lo 0,3%.

Insomma, ingegneri, medici, avvocati sono professioni italiane, mentre la concorrenza è più forte in quelle meno specializzate: badanti, assistenti, camerieri, operai, addetti. Quelli che, nelle statistiche, fanno respirare il mercato del lavoro.

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Sab, 17/06/2017 - 14:19

E quello che vuole la Sinistra, dare loro lavoro per quattro centesimi e la Cittadinanza per poi ricattarli con il VOTO. Solo che gli Italiani che li vota e sono disoccupati, non riescono a capire questo che i BENIAMINI se ne fregano degli Italiani, perché con i MIGRANTI hanno DUE COSE : LAVORO a BASSO COSTO e senza SCIOPERI e VOTI.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/06/2017 - 19:25

Semplicemente vergognoso. Razzismo al contrario.

killkoms

Sab, 17/06/2017 - 19:36

diranno "fanno i lavori che gli italiani disdegnano",ma non è vero!questa gente lavora per un tozzo di pane,ed un calcio nel c()o,danneggiando il mercato del lavoro,con buona pace della susanna "senza panna",che oggi manifestava contro i vocheur,che al di la di alcuni abusi,sono senz'altro meglio del tipo di lavoro che stanno "imponendo" gli stranieri!

manfredog

Sab, 17/06/2017 - 19:58

..oramai è un dato di fatto; c'è l'integrazione degli stranieri e la disintegrazione degli italiani. Risorse immense per chi ci guadagna sopra; sinistri, cooperative bianche e rosse, 'bergoglini' (o ani se preferite..) e imprenditori senza scrupoli. Per le nostre pensioni..ci sentiamo più avanti..(se saremo vivi..)

OttavioM.

Sab, 17/06/2017 - 19:59

Sarà contenta la sinistra immigrazionista.Che si spreme le meningi dalla mattina alla sera per far arrivare sempre più immigrati,per dargli la cittadinanza facile e poi fare pure la sanatoria.Perchè secondo loro ci sono lavori che gli italiani non vogliono più fare. Certo per un tozzo di pane manderei a lavorare loro.

Pigi

Sab, 17/06/2017 - 20:00

E dove sarebbe la stranezza? Sono anche pochi: quando gli italiani emigravano in Germania, gli occupati erano il 100%. Chi non era occupato lo rispedivano indietro.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 17/06/2017 - 20:10

Il lavoro glielo danno gli italiani che evidentemente son contenti ... chiedetevi perché ...

TreeOfLife

Sab, 17/06/2017 - 20:31

6anni senza un governo popolare porta a questo.

Marcello.508

Sab, 17/06/2017 - 20:31

Un governo che non mette in condizione di lavorare milioni di italiani che vivono nell'inedia, precari e disoccupati, che non incentiva italiani (circa 2 mln.) che non cercano più lavoro perché schifati dal comportamento mellifluo di questo governo (che ora gioca con i voucher peggio dei bari) anche biscazziere, significa che questo è un governo FALLITO. Globalizzare è il fine di questo governo, far morire p.m.i. dare spazi a multinazionali che daranno ai lavoratoti paghe da fame. Amazon docet!

jaguar

Sab, 17/06/2017 - 20:32

Il 60% degli stranieri ha un impiego perché si accontentano di pochi euro, e stanno rovinando il mercato del lavoro, quindi sono tutte balle quando dicono che gli italiani tanti lavori non li vogliono più fare. Gli italiani semplicemente non vogliono essere sottopagati.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 17/06/2017 - 21:50

Era da censurare quello che ho scritto? BUFFONI!

peter46

Dom, 18/06/2017 - 00:12

Nahum...certamente che il lavoro glielo danno gl'italiani e che son contenti di darglielo perchè...sto schifo di stato,prendiamo ad esempio le badanti(quasi tutte europee,ue o meno,ma europee o sudamerica)per le tante o i tanti che 'devono accontentarsi',non prevede 'assistenza' decente neanche in centri 'comunali',per chi ne ha bisogno,ed a carico dello stato,come 'costituzione' comanda. E tutta sta gente lo fa perchè 'trasportata' in Italia da caporali autoctoni/e ,e non solo,preferisce stare a lavorare(non in tutti i casi dato che tante 'fanno quasi solo compagnia' agli anziani7e autosufficienti)24su24 ore risparmiandosi affitto,mangiare,luce, gas,tari,tasi,e,ricarica tel. che la bontà dell'assistita 'regala' ,e inviando il totale,pulito-pulito a casa,cosa impossibile per un italiana/o che,come da conquiste sociali,sarebbe disposta al suo 'turno' di 8ore giornaliere. NB:Questo 'perchè' effettivamente ci siamo chiesti il 'perchè'.Tu quando inizi?

killkoms

Dom, 18/06/2017 - 00:14

@jaguar,nella capitanata(aro foggiano) romeni e bulgari si "contendono" il mercato delle braccia nei campi,accusandosi a vicenda di lavorare a meno!e ci sono italiani alla fame,che lavorano per questa gente a 20 € al giorno, per minimo 14 ore,zero contributi!

ziobeppe1951

Dom, 18/06/2017 - 00:25

Nahuam....hai capito cosa dice Marcello...Gli italiani semplicemente non vogliono essere sottopagati...sveglia!!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 18/06/2017 - 01:07

----non è che domani scopriamo che la boldrini aveva ragione?---e che queste risorse vi pagheranno la pensione?---brutti destricoli incapaci e disoccupati che non siete altri?---posate la tastiera immantinente e recatevi al più vicino ufficio di collocamento---swag ganja

timoty martin

Dom, 18/06/2017 - 10:42

Ovvio, le sinistre danno precedenza ed agevolazioni agli invasori. Ricordatevene quando andrete a votare!!

acam

Dom, 18/06/2017 - 11:33

le due percentuali non sono consistenti

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 18/06/2017 - 13:56

Proprio non me lo volete passare il commento insomma... Mi scuso per l'offesa di ieri, ma non capisco perché negarmi la possibilità di denunciare che la mente non può restare fredda davanti alla palese ingiustizia di vedersi scavalcati per un lavoro da pakistani e bengalesi in un'azienda del mio paese! Lavorano tramite interinale e mi ero reso disponibile a fare altrettanto alle medesime condizioni pur di lavorare. Non sono stato accettato e non dispongo di nessun tipo di sussidio o assegno, come ancora adesso del resto! Cosa dovrebbe fare un italiano incensurato, che ha fatto il servizio militare perché obbligatorio ed ha pagato tutto il pagabile fino all'ultimo centesimo? Ma devo proprio venire a commiserarmi con voi per esporre il mio sacrosanto commento in merito?

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 18/06/2017 - 17:40

Nahum ha ragione, ma quanti leghisti che dicono male degli immigrati e poi sfruttana il negherà senza pietà ....quanto agli italiani, il sogno del posto fisso, spesso pubblico specie al sud è sfumato... chi può si arrangia, chi va,e a co,te se ne va e chi resta si deve arrangiare ma fatemelo dire che il problema qui è che abbiamo un mercato del lavoro ingessato e che siamo dominati dalla lobby e dalla corruzione, così i nostri ragazzi validi restano al palo e i raccomandati prosperano. E questo fatemelo dire non ha niente a che fare con gli stranieri. E farsi strada in Italia per uno di loro non è una passeggiata.

killkoms

Dom, 18/06/2017 - 18:13

@elkul,la pensione io me la sto pagando da solo,e la pago e a chi è già in pensione,e a quegli anziani stranieri che vengono qui a prendere la pensione minima!

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 18/06/2017 - 18:53

Sorry Elkid non siamo la stessa persona