Italicum, Renzi incassa la prima fiducia alla Camera

Renzi intasca la prima delle tre fiducie poste dal governo sulla legge elettorale. Dai calcoli risultano 38 gli esponenti della minoranza interna che non hanno votato sì

Un ostacolo è stato superato senza problemi. Il governo ha incassato la prima delle tre fiducie poste sull’Italicum. I votanti sono stati 559, un astenuto, 352 i sì e 207 i no. La maggioranza che sostiene il governo Renzi parte, sulla carta, da 396 voti: dunque, mancano 44 voti, ma vanno considerate le assenze giustificate. Dai tabulati del voto, tenendo conto delle assenze giustificate, emerge che sono 38 i deputati del Pd che non hanno votato la fiducia (ai 36 dei tabulati vanno aggiunti Roberto Speranza e Guglielmo Epifani che risultano in missione ma hanno espresso pubblicamente la dichiarazione di non voto). Non hanno partecipato al voto anche 9 deputati di Forza Italia, 3 di Ap (Ncd e Udc), 3 del M5S, 4 del gruppo Misto, 1 di Sel
e 1 di Fdi.

Il fronte del no si assottiglia e Renzi si avvia a chiudere con un successo la sfida con la minoranza Dem. Le votazioni sugli altri due articoli, il 2 e il 4, sono in programma domani. Il 3 non dev’essere votato perché non è stato modificato.

"Siamo in linea con i numeri delle altre fiducie. È il primo passo", commenta a caldo il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, uscendo dall’Aula della Camera. Il ministro esprime "soddisfazione" per il risultato. "È incomprensibile - ha detto Matteo Orfini, presidente del Pd - la decisione di non votare la fiducia da parte di dirigenti del Pd, come Bersani e Letta, che hanno guidato il partito in momenti molto più complicati, durante i quali è stata posta la fiducia senza discussioni". E Renzi? Festeggia e ringrazia con un tweet: "Grazie di cuore ai deputati che hanno votato la prima fiducia. La strada è ancora lunga ma questa è #lavoltabuona".

L’articolo 1 ("Elezione della Camera dei deputati") stabilisce tra l’altro che entreranno a Montecitorio le liste che ottengono su base nazionale almeno il 3% dei voti. Viene introdotto il ballottaggio e alla lista che al primo turno raggiungerà il 40% dei consensi andrà il premio di maggioranza, pari a 340 seggi. In assenza di tale risultato, il premio andrà alla lista vincitrice del secondo turno ('esclusa ogni forma di collegamento tra liste o di apparentamento tra i due turni di votazione').

L’Italia al voto sarà divisa in cento collegi plurinominali (salvo disposizioni particolari per Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige) con la possibilità di dieci "pluricandidature" per i capilista. Sarà possibile indicare due preferenze, nel rispetto dell’alternanza di genere, oltre al capolista. La riforma entrerà in vigore, dispone lo stesso articolo, da luglio 2016.

I democratici che non hanno votato la fiducia

Ecco i nomi dei 38 deputati della minoranza Pd che non hanno votato la fiducia al governo sull’Italicum: Roberta Agostini, Albini, Bersani, Bindi, Bossa, Bruno Bossio, Capodicasa, Cimbro, Civati, Cuperlo, D’Attorre, Fabbri, Gianni Farina, Fassina, Folino, Fontanelli, Fossati, Carlo Galli, Giorgis, Gnecchi, Gregori, Laforgia, Letta, Leva, Maestri, Malisani, Marco Meloni, Miotto, Mugnato, Murer, Giorgio Piccolo, Pollastrini, Stumpo, Vaccaro, Zappulla, Zoggia, Epifani, Speranza.

Brunetta: Forza Italia compatta sul no

"In 38 nel Pd contro deriva autoritaria Matteo Renzi. Forza Italia compatta nel ribadire il ’nò ad una cattiva e pericolosa legge elettorale". Lo scrive su Twitter Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio.

Commenti

LOUITALY

Mer, 29/04/2015 - 18:32

un golpista non eletto ciarlatano il peggio del peggio

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mer, 29/04/2015 - 18:46

Alla faccia di Brunetta, MortimerSorcio e CiucciaLeBanane!!!!!!!!!!

paco51

Mer, 29/04/2015 - 18:57

CD sei cotto! ma dove vai? Renzi vi asfalta! l'unica speranza è Salvini e un po di casino fatto dalle risorse se fanno una bella strage forse c'è la fate:

ex d.c.

Mer, 29/04/2015 - 18:58

La minoranza dem ha perso l'occasione ed anche la faccia. E' chiaro che a loro interessano solo le poltrone

Giorgio1952

Mer, 29/04/2015 - 18:59

Presenti 560 Votanti 559 Astenuti 1 Maggioranza 280 Si 352 No 207 Approvato!!! Berlusconi dopo aver rovinato l'Italia ora sta svendendo il Milan ai cinesi con buona pace di mortimermouse, oltre a Mediaset Premium al rivale Murdoch! Sta proprio calando le braghe su tutto il fronte, in politica gli rosica perché Renzi sta ottenendo quello che lui avrebbe voluto il potere assoluto, ha sempre detto che in Italia per governare ci vuole il 51%. Sbagliato in Italia ci vuole un pò di carota ma tanto bastone, come sta facendo Matteo ma non quello che crede di far politica con le scritte sulle felpe, come ha ben detto Giampaolo Pansa!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mer, 29/04/2015 - 19:05

Alla faccia di .......ma che commento è questo? Certa gente farebbe meglio a non commentare , per quanto riguarda le banane , sanno bene qual'è il posto giusto dove metterle .

eternoamore

Mer, 29/04/2015 - 19:11

BENE BENE

eternoamore

Mer, 29/04/2015 - 19:14

BERSANI E C. SONO DECEDUTI

amicomuffo

Mer, 29/04/2015 - 19:16

avevate qualche dubbio? Questi pur di conservarsi la poltrona, passerrebbero sopra il cadavede delle proprie madri!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 29/04/2015 - 19:16

Voto B. sin dal 1994 e continuerò. Di Renzi ho già detto che finirà alla loggia dei Lanzi come frate Savonarola suo concittadino. I trinariciuti compiranno l'opera. Tuttavia mi fa tenerezza questo ragazzo che ha ragione da vendere ma che è un po' debole in storia ed antropologia. Non sa che l'Italia ha il compito di essere antifascista per via dell'orrida Carta Costituzionale. Cioè contro una buona parte di se stessa che invece è anticomunista. Fascisti e comunisti, politicamente morti e sepolti ma culturalmente vivi e vegeti e totalità dei compaesani, adoratori di stato tasse e manette, sono i naturali antagonisti di civiltà democrazia e libertà. Finora ce l'han fatta, anche grazie alla viltà cattolica. E non sarà certo un ragazzotto fiorentino, venuto da "Passa parola", a cambiare la storia di questo povero paese.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 29/04/2015 - 19:16

Sono gli ultimi spasmi di un governo in agonia ed il bomba, detto anche bimbominkia o ebetino è finito! Ieri, il Nobel Renato Brunetta, in uno storico intervento, lo ha delegittimato a governare. Ma non solo, con un preciso e puntuale richiamo alle parole di un'altro duce "potrei fare di quest'aula sorda e grigia un bivacco di manipoli....." lo ha definitivamente smascherato e, di fatto, ne ha decretato la fine politica. Tutti gli italiani amanti della democrazia e della libertà gli devono imperitura riconoscenza perché, con le sue precise e limpide parole, ha svelato all'Europa ed al mondo il golpe renziano. Renzi - tuona il Nobel - rappresenta solo il peggio del fascismo senza rappresentarne gli alti meriti. Popolo fortunato il popolo che ha politici come il Nobel Renato Brunetta.

@ollel63

Mer, 29/04/2015 - 19:17

W il neo mussolin

anmastru

Mer, 29/04/2015 - 19:25

È ora di mandare i vecchi politicanti a zappare. Bravo Renzi.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 29/04/2015 - 19:30

"Ridi pagliaccio.."

squalotigre

Mer, 29/04/2015 - 19:35

andrea626390 - no alla faccia degli italiani, della democrazia e della libertà. Ed anche alla faccia del buon senso e di coloro che credono Renzi un uomo di sinistra. Renzi è sempre più simile a Benito: anche lui era socialista massimalista, anche lui derideva gli oppositori interni e li sostituiva. Lui li mandava al confino e Matteo ancora non c'è arrivato, ma dia tempo al tempo. Anche lui era alleato della Germania e dei poteri forti della Borghesia, anche lui aveva un cerchio magico costituito da gerarchi ossequiosi e anche lui riusciva ad eccitare la folla da Palazzo Venezia con proclami di vittoria e di ripresa economica e morale. Tutte queste similitudini sono diventate inquietanti. Anche allora c'era gente idiota come lei che era contenta.

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 29/04/2015 - 19:37

Chiaro ora cosa voleva il bomba? Alla Camera ha oltre un centinaio di deputati abusivi e fuori legge, ma se ne frega perchè è in Senato che rischierebbe! Peccato che anche questa volta il berlusca ha fatto passare la legge ed ora non ha più speranza! Certo che il bomba non vuole modificare un tubo: dovrebbe tornare al Senato e lì sarebbe il disastro! Brunetta ha ragione è Berlusconi che toppa nuovamente!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 29/04/2015 - 19:38

andrea626390 a Brunetta,così come al 70% ed oltre dei parlamentari con il vitalizio ed il trascinamento di indennità pregresse e quant'altro,da pensionati faranno la bella vita mentre a lei diranno "ciao bello..".Di farsa in Italia c'è un Partito che di democratico ha solo il nome,a cui non frega nulla di tagliarsi i propri previlegi mentre non ne ha nel tagliare i "ricchi" pensionati poco sopra la minima,mentre regalano la pensione sociale a stranieri che non hanno pagato una lira per averla.Alla faccia mia,avresti dovuto gridare,pirlaciù di un beota.

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 29/04/2015 - 19:40

Il partito democratico, alias immigrati da tutto il mondo pezzente, fascistizza l'Italia!

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 29/04/2015 - 19:42

Questi pezzenti democratici di sinistra hanno votato no, sapendo che comunque il partito demofascista avrebbe avuto la maggioranza, altrimenti questi scarafaggi rossi si sarebbero appecorati al bomba di Rignano!

claudio63

Mer, 29/04/2015 - 19:46

tanto questi fannulloni venderebbero la loro madre,pur di restare attaccati alla poltrona... ma sai cosa vorrebbe dire mantenere con i fatti i mugugni di questi parassiti? significa tutti a casa e a rivotare!! Dio non voglia!! meglio mugugnare e chiaggnere , che alla fine tutti teniamo famiglia.... buffoni incompetenti.

t.francesco

Mer, 29/04/2015 - 19:46

Perchè avevate dubbi sulla fiducia??? Il governo non può cadere, tirare a campare fuori dal parlamento è molto più difficile e si rischia la disoccupazione.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 29/04/2015 - 20:00

Ma c'era qualche dubbio??? la banda dei cialtroni del PD è attaccata alla carega peggio di Scilipotti. ahahahahaha

masbalde

Mer, 29/04/2015 - 20:02

cosa se ne fa l'Italia della nuova legge elettorale se prima del 2016, grazie allo scandalo dei derivati tossici, sarà in default lo Stato e i cittadini già spremuti e falliti da tempo????? Io spero che Renzi e Boldrini facciano la fine dei dittatori come Robespierre, Ceausescu e Gheddafi.

sbrigati

Mer, 29/04/2015 - 20:08

LA cadrega, per piccola che sia, è sempre una cadrega.

An_simo

Mer, 29/04/2015 - 20:31

Quanto rosicate eh bananas

Ritratto di Donny0808

Donny0808

Mer, 29/04/2015 - 20:38

il presidente del consiglio non eletto,ma insediato da un comunista presidente e protetto da un presidente democristiano otterrà sicuramente la fiducia perchè quella banda di ladroni di onorevoli e senatori da destra a sinistra hanno troppa paura di perdere la poltrona ma sopratutto la loro montagna di soldi leciti o no leciti. alla faccia degli italiani

montenotte

Mer, 29/04/2015 - 20:38

Ma di cosa stiamo parlando, purtroppo quando si hanno i numeri e alla camera ci sono, cerchiamo di essere pragmatici: non credo che ci sia nulla da fare ma solo protestare. Mi pare che questo governo dobbiamo "digerirlo" fino al 2018.L'unica protesta che mi sento di suggerire è abbandonare l'aula al momento della fiducia e farsi approvare da soli la nuova legge elettorale. Il voto contrario non serve a nulla.

antes1

Mer, 29/04/2015 - 20:40

Ma non ci avete raccontato fino a ieri che il PD è spaccato, che Renzi è in gravissime difficoltà, che il governo è sul punto di cadere? Ancora una volta siete caduti nell'errore più grossolano per un giornalista: confondere i sogni con la realtà.

ammazzalupi

Mer, 29/04/2015 - 20:49

Mi spiace: gli ASSENTI hanno sempre torto!!! Fossero stati in aula, il quorum dei votanti sarebbe stato più alto e i 352 SI non sarebbero stati MAGGIORANZA ma MINORANZA. E il Governo se ne sarebbe dovuto andare a casa!!! Non posso esimermi dal dire che le OPPOSIZIONI hanno fatto la figura dei PIRLA!!!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 29/04/2015 - 20:54

Ho già commentato così stamattina: se la legge passa, onore a Renzi, per sempre.

Ggerardo

Mer, 29/04/2015 - 21:12

E allora, valeva la pena di fare tutto sto casino ? Di parlare di fascismo, vulnus alla democrazia e tutte ste fregnacce ? Siamo in democrazia, la maggioranza si esprime votando. Brunetta, ancora una volta hai fatto tanto chiasso per nulla

Giorgio1952

Gio, 30/04/2015 - 19:11

mauriziogiuntoli le faccio una domanda : E stato forse un imprenditore milanese che ha lavato soldi sporchi della mafia e "rubati" da Craxi, che trasmetteva sulle sue tv "Passa parola", a cambiare la storia di questo povero paese? Venendo a Renzi come lei dice non esiste più la sinistra o la destra, i partiti non hanno senso ci vogliono movimenti politico/economici che propongano soluzioni praticabili, non certo i grillini che sono una armata Brancaleone; non certo i Salvini la cui unica proposta (flat tax 15%) è pura demagogia, ossia pratica politica tendente a ottenere il consenso delle masse lusingando le loro aspirazioni, specialmente economiche, con promesse difficilmente realizzabili; non certo FI rinata dalle ceneri del Cdx che fu già PDL, CDL ned ora vuole diventare il Partito Repubblicano