Jobs Act, la Consulta boccia il referendum sull'articolo 18

La Corte Costituzionale ha bocciato il referendum sull'articolo 18 promosso dalla Cgil. Il quesito proponeva la cancellazione delle norme del Jobs act in materia di licenziamenti illegittimi che prevedono il pagamento di un indennizzo invece del reintegro sul posto di lavoro. Camusso: "Valuteremo il ricorso alla Corte Ue"

Niente da fare per il quesito referendario che proponeva la cancellazione delle norme del Jobs act in materia di licenziamenti illegittimi, che prevedono il pagamento di un indennizzo invece del reintegro sul posto di lavoro. Dopo due ore e mezza di camera di consiglio la Corte costituzionale ha giudicato inammissibile il referendum sull'articolo 18; via libera, invece, ai quesiti sui "voucher" (la richiesta di soppressione delle norme relative al buono per il lavoro accessorio) e quello sulla responsabilità solidale in materia di appalti.

Già nei giorni scorsi, con memorie trasmesse alla Corte, l’Avvocatura dello Stato aveva chiesto di dichiarare inammissibili i quesiti referendari, ai quali l’ufficio centrale della Cassazione, dopo il vaglio dei 3,3 milioni di firme raccolte dalla Cgil, ha dato il suo via libera nello scorso dicembre. All’udienza di questa mattina non era presente il giudice Alessandro Criscuolo: sono stati 13, quindi, i giudici che si sono espressi sui quesiti. Il plenum è incompleto dal novembre 2016, quando Giuseppe Frigo ha dato le dimissioni dalla Corte e il parlamento non ha ancora scelto chi andrà a coprire la poltrona rimasta vacante.

La motivazioni della decisione saranno rese note con il deposito delle sentenze - una per ciascuno dei tre quesiti - che, secondo quanto prevede la legge, deve avvenire entro il 10 febbraio.

Com'era inevitabile la sentenza della Consulta ha riacceso il dibattito politico, con dichiarazioni di plauso e proteste più o meno rumorose (leggi le reazioni politiche).

Sull’articolo 18 "la battaglia continua", commenta il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. "Non è che il giudizio della Corte di oggi fermi la battaglia sull'insieme della questione dei diritti". E ancora: "Valuteremo se ricorrere alla Corte europea per ripristinare i diritti".

Commenti

giosafat

Mer, 11/01/2017 - 14:42

Secondo me, magari sbaglio, nulla può essere dichiarato inammissibile, fatte salve ovviamente le salvaguardie per particolari settori vitali per la vita della nazione, per il popolo-sovrano, nemmeno un referendum per l'abolizione della palla al piede rappresentata dalla consulta.

evuggio

Mer, 11/01/2017 - 14:47

MOLTO BENE! però stiamo attenti, perchè questi figuri SINISTRI delle sentenze dell'Alta Corte se ne fanno un baffo (se pensiamo cosa ha fatto Renzi con la sentenza sull'illegittimità del congelamento degli adeguamenti Istat delle pensioni)

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 14:55

Incredibile..sono fuori dal mondo..di lavoro non ne capiscono niente...si vergognino...!!!!

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 11/01/2017 - 14:56

Ormai la democrazia è finta, il popolo non conta un piffero, il Parlamento nemmeno. Siamo governati dalla Consulta, dalla Merkel, dalla BCE e da Bruxelles. Ma allora cosa ci stanno a fare 945 deputati e senatori? Mandiamoli tutti a casa e lasciamo fare alla Consulta. Anzi, se mandiamo a casa anche la Consulta, forse, è anche meglio. Sì, forse esagero, ma hanno superato già da tempo il limite della sopportazione umana. E quando le parole, le proteste, l'indignazione non servono, allora resta solo una soluzione, come si faceva da ragazzi: le botte. E' solo questione di tempo.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 14:57

A gurdarli l'eta' media e' 70 anni..e loro decidono il futuro?..sono venduti a chissa' cosa...

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 11/01/2017 - 14:57

Questi parrucconi, che nessuno ha mai eletto, si permettono di dare o non dare voce al popolo. La democrazia invece sta proprio nel fato di far votare, perciò scegliere e decidere ai cittadini.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 14:57

Mi sembra di vedere Capanna la' in mezzo..uno schifo.!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 14:58

Sono dei buffoni come Renzi..!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 11/01/2017 - 14:59

... vi abbiamo trasmesso il telefilm FAIDE ROSSE...

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 11/01/2017 - 15:01

... quindi, no referendum no voto pre le politiche prima dell'agognato settembre 2017.... mese in cui matureranno il diritto al vitalizio... troppo forti!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 11/01/2017 - 15:01

Jobs act. Ma perché si deve usare questi inglesismi. Legge sul lavoro. Abbiamo una bella lingua, di nobili origini, usiamola, ekkekavolo.

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 11/01/2017 - 15:02

secondo me un datore di lavoro non solo dev'essere libero di licenziare a seconda della luna che ha, ma deve avere anche il diritto di non dare lo stipendio. VIVA LA SCHIAVITU' !!!

antipifferaio

Mer, 11/01/2017 - 15:03

In queste ore la sinistra (magistratura compresa ovvio...) si stanno scavando la fossa sempre più profonda: in europa la Kulona ha detto che metteranno altre sanzioni contro la Russia per la guerra in Siria...e in Italia quest'ultima sul lavoro. Insomma l'europa ha detto no, il governo Gentarella (Gentiloni+Mattarella) ha girato l'ordine alla "consulta"...e tutti sull'attenti hanno obbedito. Gli italiani insomma sono e debbono restare schiavi (per ora.....). PS: Comunque credo che dopo le prossime elezioni molti politici faranno le valigie per cercarsi un lavoro all'estero...

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 15:05

Mandiamoli a casa tutti..sono inutili e costosi..!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 15:06

Venduti, incapaci, ignoranti, costosi, inconcludenti...corrotti!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Mer, 11/01/2017 - 15:06

gappisti banditi

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 11/01/2017 - 15:07

E va be', almeno un sussulto di dignità...

frank173

Mer, 11/01/2017 - 15:12

Sono curioso di vedere le motivazioni. Credo saranno politiche mascherate da tecnicismi. Che schifo.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mer, 11/01/2017 - 15:14

Il risultato non sarebbe cambiato. Con le regole attuali, difficilmente si sarebbe raggiunto il quorum. Basta pensare che alla vasta platea dei pensionati il Jobs act non interessa, si fosse trattato di aumento delle pensioni forse si.

mifra77

Mer, 11/01/2017 - 15:23

Figurarsi se dei paperoni tutelano gli interessi di lavoratori. A casa e senza lavoro, va benissimo anche senza giusta causa; a loro che jie frega? Vivono tutti superpagati e senza problemi di doversi cercare lavoro oltre che pane quotidiano!

Tuvok

Mer, 11/01/2017 - 15:27

Se il licenziamento di un lavoratore è ILLEGITTIMO significa che il suddetto non avrebbe dovuto essere licenziato ergo deve essere riassunto. Nessuna compensazione in denaro costituisce un risarcimento pari al danno arrecato con il licenziamento, quindi è questa forma di compensazione ad essere ILLEGITTIMA. Ormai lavorare come dipendenti non è più dignitoso.

Libero1

Mer, 11/01/2017 - 15:33

Cosa si aspettava la kompagna camusso e soci che la consulta gli dicesse.Avete ragione.Amici cari vada giu' o meno la pacchia e' finita.E' solo un ricordo quando i dipendenti della cassa del mezzogiorno andavano solo il 27 del mese a prendersi la busta paga,o l'enel pagava il pranzo a mezzogiorno ai dipendenti,per non parlare quando l'alitalia mandava le limosine a prendere i dipendenti a casa.

g-perri

Mer, 11/01/2017 - 15:37

Alla CGIL non ne azzeccano una, anche quando trattano argomenti su cui potrebbero avere ragione.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 15:40

Nullafacenti, costosissimi, ignoranti in materia... per non produrre niente..sono arrabbiato e dispiaciuto per i danni che fanno a spese dei lavoratori..ma se andassero ancora a scuola non sarebbe meglio?

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 15:42

Gente che non conosce il lavoro viene chiamata a giudicare...CAOS CALMO...!

Libertà75

Mer, 11/01/2017 - 15:46

probabilmente il referendum è stato bocciato perché la cgil reintroduceva la precedente legge estendo i diritti, andando cosi a formulare (di fatto) un referendum propositivo sotto la forma di quello abrogativo... si sarebbe dovuti accontentare di ripristinare il precedente disposto legislativo... Se la sentenza confermerà questa lettura, nulla vieterà alla CGIL di riproporre una nuova raccolta di firme

unz

Mer, 11/01/2017 - 15:59

a leggere i conmenti sembra che siamo sull'Unità.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 16:05

Caro Corvo..io sono pensionato..e il Job Acts, schifezza emerita e puzzolente, mi interessa moltissimo specie per mio figlio..ho cominciato a lavorare nel 1962 quando non esisteva precariato, quando venivi assunto in base ad un periodo di prova adeguato se meritevole all'incarico...POI CONTRATTO INDETERMINATO..questo e' il mattone su cui si puo' costruire un futuro di una Societa'!!.. e la mia rabbia, da pensionato, tartassato e ormai fuori dai giochi e' il constatare questa abominevole e imperdonabile cecita' da parte di chi ci governa, di chi fa le leggi e di chi ci giudica.I G N O R A N T I:!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 16:16

Unz..cosa dici?..l'Unita' rappresenta proprio l'anima di chi si e' venduto negli anni passati al padrone per interessi .All'Unita' dei lavoratori non gliene frega una mazza..!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 11/01/2017 - 16:18

GUAI A TOCCARE I PRIVILEGI DELLE MULTINAZIONALI CHE VI METTONO IN MEZZO ALLA STRADA QUANDO VOGLIONO E VORRANNO, VI STANNO SCHIAVIZZANDO POVERI ALLOCCHI ITALIANI ED EUROPEI.

frabelli1

Mer, 11/01/2017 - 16:18

Mi auguro solo che il ricorso della Camusso prende gli stessi tempi che sta prendendo il ricorso di Berlusconi. Manca poco che ce lo possiamo scordare.

Klotz1960

Mer, 11/01/2017 - 16:29

Grazie per averci informato dell'assenza del giudice Criscuolo, si tratta di un dettaglio veramente importante che un giornalismo serio non dovrebbe mai omettere. Aspettiamo con ansia un articolo sulle ragioni dell'assenza.

Massimo Bocci

Mer, 11/01/2017 - 16:30

La congrega degli Ermellini, un vero Poliburo Sovietico del regime catto-comunista,(e qui su vede la mano del costituente Stalin) concrega di scelti a uno a uno, un vero GOTA di regime di scelti da di solit, poco emeriti inquilini del Quirinale, lochescion che hanno in comune gli sfarzi e l'opulenza (vedi i MINI!!! Appannaggi e AGI!!!) Ma soprattutto i costi degli apparati di regime residenziale, (sul colle di soli 240 milioni di Euri annui) Pagati per essere la perfetta ultima tagliola NON DEMOCRATICA!!! Per bloccare (REGIME!!!) i residui minimali di democrazia non precedentemente, sfuggiti e non cassati, dall'INFAM regime.

Zorronero

Mer, 11/01/2017 - 16:36

c'erano dubbi?????

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 11/01/2017 - 16:39

La stessa corte Europea dove ha fatto ricorso berlusconi da 3 annii?? CAMPA CAVALLO,pardon CGIL!!!!lol lol

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 11/01/2017 - 17:02

Se l'articolo 18 serve a proteggere i fancazzisti, ben venga la sua abolizione! Per quanto mi riguarda, 37 anni di lavoro e SOLO 23 giorni di malattia e 7 di infortunio...

Renee59

Mer, 11/01/2017 - 17:05

La consulta è superiore al popolo italiano?? Incredibile.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 11/01/2017 - 17:06

Con il referendum sui voucher la CGIL si è data una martellata sui calli. Adesso come sfrutta il suo personale.

schiacciarayban

Mer, 11/01/2017 - 17:11

Non so perchè la consulta ha dichiarati inammissibile il referendum, comunque ha fatto benissimo, non si possono fare referendum su questioni così tecniche, è ovvio che il popolo vorrebbe ripristinare l'art 18 ma poi cosa succederebbe all'economia? Se facessero un referendum sullo stipendio minimo a 3000 euro è ovvio che vincerebbe ma che senso avrebbe? Sarebbe assolutamente inapplicabile.

mariacor61

Mer, 11/01/2017 - 17:30

Motivazione????? Che c'e' d'insormontabile visto che prima il reiintegro c'e' sempre stato??? Renzi e co non vogliono??

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 11/01/2017 - 17:33

Proprio non capisco l'atteggiamento della Lega se non per strumentalità. Chi ha introdotto la legge Biagi che e stato i vero inizio del precariato nel mondo del lavoro. Salvini basta ululare. Chiedilo ad H24, buffone patentato, cosa ha fatto quando era ministro del lavoro nel Governo Berlusconi. E lascia perdere i pensionati e la legge Fornero, falso ipocrita, che lo scalone di Maroni era altro che la legge Fornero. Quando non si hanno idee si pesca solo nel torbido. Polemiche fine a se stesse. Ma non ci credi nemmeno tu

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/01/2017 - 17:45

@riflessiva - non è che i tuoi amici comunisti siano meglio. Vedo solo immigrati da mantenere, tasse a sproposito e dismisura, disoccupazione dilagante con lavoro che non c'è, giovani alla finestra, delinquenza oltre i limiti, debito pubblico da fallimento, politici buffoni che non si tolgono i privilegi. Manca solo la guerra civile, poi state provvedendo a tutto. Mi sa che non ci farete mancare neppure quella. Poi però piangerete, e tanto.

Klotz1960

Mer, 11/01/2017 - 17:46

Ah, CriscUOlo non c'era? Ma che importante!!

ATPERUSI

Mer, 11/01/2017 - 17:55

Non mettiamo la Corte costituzionale al livello della magistratura ordinaria,per favore! Signora Camusso, 1,5 milioni di Euro spesi dal suo sindacato per i Voucher lavoro.. Come farà a pagare il ricorso alla Corte europea?

Giacinto49

Mer, 11/01/2017 - 18:02

"Non è che il giudizio della Corte di oggi fermi la battaglia sull'insieme della questione dei diritti". Naturalmente qui si parla del diritto di lavorare non di quello di "ca..eggiare".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 11/01/2017 - 18:09

Ricorso all'UE ... il solito VIZIO ITALIOTA del chiamare lo straniero (che poi diventa chi ci comanda in casa) in aiuto contro il nemico interno... lo dico da avversario di Renzi, il pd e il sinistrume.

Anonimo (non verificato)

onurb

Mer, 11/01/2017 - 18:26

Sulla sentenza della Corte Costituzionale sono perplesso: per un verso trovo che il datore di lavoro non deve avere meno libertà di un coppia regolarmente sposata: il matrimonio si può rompere, mentre si vorrebbe che un rapporto di lavoro durasse in eterno o finché morte non lo interrompa, anche quando il lavoratore fa tutto tranne che il mestiere per il quale viene retribuito. Per un altro verso mi rendo conto che il facilitare i licenziamenti, specialmente di questi tempi, permette ai datori di lavoro di sostituire i licenziati con manodopera a bassissimo costo, scelta tra le centinaia di migliaia di ragazzotti extracomunitari e nullafacenti che gironzolano per le nostre città. Ho dei conoscenti a cui sono stati offerti lavori a 4 euro l'ora. Questa è la condizione a cui ci sta portando la politica scellerata della sinistra cattocomunista.

pensaepoiagisci

Mer, 11/01/2017 - 18:34

ma dico io ..come si fa a votare a sinistra..la sinistra prima ci ha tolto la tutela che ci garantiva l'articolo 18..ed ora la consulta(di sinistra come quasi tutta la magistratura) non ci autorizza a votare il referendum per ripristinarlo !

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 11/01/2017 - 18:47

Ma come mai il sindacato non mobilita la piazza e fa le barricate come fece per Berlusconi che lo nomino' soltanto?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 11/01/2017 - 18:49

Carissimi voglio ricordare a tutti che abbiamo vinto ben tre Referendum e ve li elenco tanto per sgranchiermi le mani fredde: 1) responsabilità civile dei Giudici; 2) apertura dei negozi in giorni festivi (leggi Domeniche); 3) esperimenti sugli Embrioni. Tutti questi hanno avuto come risposta un annullamento della volontà Popolare e Voi parlate della Consulta; niente è normale in un Paese allo sbando. Shalòm e Forza Italia.

nikolname

Mer, 11/01/2017 - 18:55

Bravi tutti ... ripristiniamo l'art. 18, non licenziamo nessuno, meglio che chiudano le società così a casa tutti ... diritto non non essere licenziati a tutti ma a casa per fallimento della società si ... contenti voi

Tuvok

Mer, 11/01/2017 - 18:59

@tomari L’Art. 18 non serve a proteggere i fancazzisti, serve a reintegrare chi è stato licenziato in modo ILLEGITTIMO, cioè chi è stato licenziato ma non avrebbe dovuto essere licenziato. In questo caso secondo me sostituire il reintegro con un risarcimento è illegale perchè secondo la legge italiana il risarcimento deve essere congruo e nessun risarcimento a fronte di un licenziamento potrà mai esserlo. È come dire che se io prendo una multa perchè mi si contesta un’infrazione stradale, ma poi si scopre che io non avevo commesso l’infrazione, invece di annullare la multa mi mandano a casa una boccetta di deodorante per auto.

Kircus

Mer, 11/01/2017 - 19:17

Alla base della decisione della Consulta: la paura che il popolo possa parlare. Maledetti!

Iacobellig

Mer, 11/01/2017 - 19:17

NON C'È PIÙ GARANZIE IN ITALIA, LA SITUAZIONE È GRAVE, TUTTO DOVUTI A GIUDICI POLITICIZZATI, CONSULTA E CASSAZIONE COMPRESE.

squalotigre

Mer, 11/01/2017 - 19:29

riflessiva- non sono leghista ma se si parla di ipocrisia e di opportunismo lei, la sx tutta e il movimento di Grillo siete campioni olimpici, campioni mondiali, primatisti assoluti. Gli scaloni di Maroni anche se sicuramente non erano il massimo non lasciavano a casa migliaia di persone senza pensione, dopo aver concesso loro di andarci. La legge di Maroni era chiarissima, dopo una certa data l'età pensionabile aumentava e nessuno poteva andare in pensione. La legge Fornero invece diceva che coloro che c'erano andati secondo legge non ne avevano più i requisiti e sono rimasti senza stipendio e senza pensione. Se per lei era meglio della legge Maroni è opportuno che consulti uno psichiatra, ma, mi raccomando, che sia bravo.

baronemanfredri...

Mer, 11/01/2017 - 19:40

IL MARCHESE DEL GRILLO HA DETTO: IO SONO IO E VOI NON SIETE UN .............

acam

Mer, 11/01/2017 - 19:57

ma la camusso conosce il diritto dei lavoratori negli altristati europei ... valuta, valuta...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/01/2017 - 23:24

Quindi si vota nel 2018, forse. Tutto come previsto. Lo dissi subito dopo l'esito del referendum. Mi sembra tutto pilotato per far credere alla gente che non erano già d'accordo. Certo che andare contro i loro fans della CGIL, rischiano un conflitto interno mica male.