Jobs act, Mineo attacca Renzi: "Ha la faccia da grullo"

Il senatore ne ha anche per la minoranza: Non ha ancora elaborato il lutto del fallimento della “ditta”

"Renzi vince perché (la)spara". Questo il titolo del "caffè" che ogni mattina il senatore della minoranza Pd Corradino Mineo offre ai suoi lettori su Facebook. Una sorta di rassegna stampa commentata, sulla falsa riga di quella che faceva quando era direttore di Rainews, solo che ora si lascia andare a commenti ben più politicamente scorretta.

Dopo aver sparato a destra e a manca sulla linea editoriale dei principali quotidiani, ritorna sul tema del jobs act definendo il premier Matteo Renzi il "nostro portento nazionale". "Lo capisco, sapete? Quando è in difficoltà, si mette la faccia del grullo - lo dice lui - e va avanti a testate", scrive Mineo. "Qui - aggiunge - doveva dare un contentino ad Alfano & Company, doveva mostrare a Marchionne che di lui si può fidare, non voleva dare l’impressione di rinviare sempre (Renzi “Mille proroghe”, lo chiama Giannelli). Dunque ha mollato Landini e Cgil, Bersani e Damiano. Vadano a quel paese. Renzi fa Renzi". "E gli altri? - si chiede il senatore - Annaspano". E giù con commenti senza peli sulla lingua sia per l'opposizione di centrodestra sia per quella pentastellata : "Berlusconi pare che sia tornato alle cene eleganti, mentre i suoi polli (Romani, Senato, Brunetta, Camera) si spennano. Grillo difende l’amico Gino Paoli e i “cittadini” si chiedono sulla sua furia a geometrie variabili". Ma ne ha anche per la Lega Nord e per i suoi colleghi di partito: "Salvini si trova in Veneto con Tosi che non sopporta Zaia. Le minoranza Pd, che avevano puntato su emendamenti e “miglioramenti” scontano una verità vecchia quanto la politica: se non si parla chiaro non si convince nessuno. E la chiarezza non è proprio il forte di chi non ha ancora elaborato il lutto del fallimento della “ditta”.

Commenti

ilbarzo

Sab, 21/02/2015 - 16:39

Sono in disaccordo con Corradino Mineo,poiche' sono del parere che Renzi non è che si metta la faccia da grullo quando si trova in difficoltà,quella è la sua faccia naturale.Renzi quella faccia da grullo l'ha sempre,ogni giorno poichè è la sua vera faccia,pertanto non fatica affatto, gli viene proprio spontanea.

MEFEL68

Sab, 21/02/2015 - 17:21

Ma che razza di partito è questo PD? Prima si vanta di aver inventato le primarie come se avesse scoperto il vaccino contro il cancro. Poi, non rispettando la volontà dei suoi elettori attacca e non rispetta il proprio leader. Bel rispetto per l'elettorato! Se fossi di sinistra, la cosa mi farebbe tanto rodere lì. Proprio lì.

piertrim

Dom, 19/07/2015 - 10:06

Mineo ha parzialmente ragione e dovrebbe guardare meglio, la faccia di Renzi è sempre la stessa.