L'accusatore indiano dei marò corrotto con 2 milioni di euro

Oomen Chandy, governatore del Kerala e grande accusatore dei due fucilieri di marina, è accusato di aver favorito un'azienda di pannelli solari

Una mazzetta da 19 milioni di rupie, ovvero 2 milioni di euro. L'accusatore, a quanto pare, è ben più sporco di come ha cercato di disegnare gli "imputati". Oomen Chandy, governatore dello stato indiano del Kerala e grande delatore di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, è stato accusato di corruzione per aver favorito un'azienda produttrice di pannelli solari.

Come scrive la stampa locale, Saritha Nair, una donna imputata nel processo sulle mazzette del Kerala, ha fatto il nome di Oomen Chandy affermando che il governatore avrebbe intascato la mazzetta da 2 milioni di euro. Lui prova a difendersi: "Solo un complotto ai miei danni. Un complotto ben orchestrato".

Ovviamente, nessuna condanna è arrivata. Ma anche il coinvolgimento dei marò nella morte dei pescatori al largo delle coste del Kerala è solo una ipotesi. Che Oomen Chandy ha più volte cavalcato per fini elettorali. E non solo.

Senza contare che solo qualche giorno fa il governatore si è opposto alla decisone di permettere a Latorre di rimanere in Italia, dove è da qualche mese in cura a causa di un ictus che lo ha colpito mentre era detenuto in India. Oomen Chandy ha anche chiesto ufficialmente al premier Modi di far tornare il fuciliere in India. "I militari italiani – ha detto – hanno compiuto un crimine sul territorio indiano e dunque devono rispondere alle leggi indiane". Vuole processarli, li rivuole a tutti i costi in galera a Delhi. Nonostante la morte dei pescatori del St. Antony sia accaduta in acque internazionali. Nonostante i tanti indizi lascino pensare all'innocenza dei fucilieri. E nonostante i marò si siano sempre dichiarati innocenti.

Lui, ora, grida al "complotto" per l'accusa di corruzione che gli hanno rivolto. Ma le opposizioni vogliono le sue dimissioni. Chi di spada colpisce, di spada perisce.

Annunci
Commenti

scarface

Gio, 28/01/2016 - 15:30

India, un paese in via di ....sottosviluppo.

Libertà75

Gio, 28/01/2016 - 15:33

Non importa, il Pontalti investe la massima fiducia negli accusatori. Anzi a suo dire le difese sono sempre foriere di ritardi.

baio57

Gio, 28/01/2016 - 15:34

E non mettete questi articoli a caratteri cubitali sui marò ,sennò ci tocca sorbire le disamine arzigogolate dell'Edward Luttwak della bassa val d'Adige, e che diamine.

Iacobellig

Gio, 28/01/2016 - 15:36

CHIEDERE ALLA FINE ALL'INDIA UN COSPICUO RISARCIMENTO DANNI!

Fossil

Gio, 28/01/2016 - 15:40

Ma perchè, c'erano dei dubbi che ci fosse un complotto più grande di quello che è? Manipolare le prove, negare, stravolgere il senso delle cose è normale nei governi ad alti livelli. Di questi tempi si manipola pure il dna, ci sono medici corrotti, poliziotti, giudici nel mondo che si accortocciano per denaro...vi stupite ancora? L'Italia vale come il due di picche quando regna bastoni...ma di che parliamo? Grazie governi italiani...sempre a novanta gradi, mi raccomando!

diesonne

Gio, 28/01/2016 - 15:41

diesonne è sempre la stessa storia-la corruzione è la radice di tutti mali come se ne esce da questa cancrena? siamo invasi da questa epidemia di origine diabolica

KAVA

Gio, 28/01/2016 - 15:42

Si vede che noi abbiamo offerto di meno...

meloni.bruno@ya...

Gio, 28/01/2016 - 15:47

Anche i ritardati mentali avrebbero capito lo scherzo indiano!Lo avevo già denunciato quì al Giornale che è stato tutto orchestrato per rescindere un contratto FIRMATO con Augusta Finmeccanica di una commessa di 550milioni di euro per la fornitura di elicotteri.

Rossana Rossi

Gio, 28/01/2016 - 15:48

Vicenda invereconda condotta da gente incapace che si fa abbindolare da questi indiani dei quali il più pulito ha la rogna.........e lo schifo continua.......

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 28/01/2016 - 15:51

cioè - fatemi capire- noi italiani facciamo la morale sulle mazzette che prenderebbero i politici stranieri? e come se arsenio lupin rimproverasse un ragazzino che si frega una caramella- cosa centra poi questo fatto con la vicenda dei maro? mah articolo senza senso...

giovanni PERINCIOLO

Gio, 28/01/2016 - 15:52

..."I militari italiani – ha detto – hanno compiuto un crimine sul territorio indiano e dunque devono rispondere alle leggi indiane"... Ladro e buffone corrotto dato e non concesso che i due militari italiani abbiano compiuto un crimine, cosa tutta da provare, il crimine sarebbe comunque avvenuto in acque internazionali e quindi fuori dalla giurisdizione di un paese di ladri come il suo!

gigetto50

Gio, 28/01/2016 - 15:55

.......scusate....che cosa significa "non é piu' pulito degli imputati?" Che implicitamente si ammette che anche gli imputati non sono puliti....?

Giuse54

Gio, 28/01/2016 - 15:58

Lasciamo perdere, Scarface, và, che se c'è un paese in via di sottosviluppo questo è proprio il nostro.

settemillo

Gio, 28/01/2016 - 16:01

Mi piacerebbe sapere dove si sono imboscati quelli che fecero di tutto per rimandare in India i due maro'. E' proprio vero, l'imbecillità NON ha confini.

cangurino

Gio, 28/01/2016 - 16:02

scarface, loro sono in via di sottosviluppo, è vero, ma noi non siamo da meno. Con un governo che non riesce a fare alcuna pressione a livello internazionale per sbloccare la vertenza fucilieri, che vela opere d'arte che ci invidiano in tutto il mondo per compiacere ricchi satrapi ...

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 28/01/2016 - 16:25

sul caso marò non voglio parlare -perchè la campagna stampa simil patriottica orchestrata dai giornali italiani non ha eguali nella storia- x giovanni PERINCIOLO- esistono le acque Nazionali-le acque internazionali ed anche le acque CONTIGUE che si trovano nel mezzo---il fatto è avvenuto nelle acque contigue come da risultanze gps-- ora prendi e vatti a studiare tutte le leggi sulle acque contigue- prosit

giovauriem

Gio, 28/01/2016 - 16:26

non è vero ! in india per "acquistare" un governatore ci vogliono meno di 1000 dollari .

Fracassodavelletri

Gio, 28/01/2016 - 16:27

India, terra di miserabili puzzolenti. La gente muore di fame in mezzo alla strada sotto lo sguardo indifferente dei passanti e delle vacche sacre. Che brutte persone!!

Fjr

Gio, 28/01/2016 - 16:27

toh l'allievo che supera il maestro, gli indiani imparano presto , ma in fatto di corruzione anche noi non stiamo messi male

roseg

Gio, 28/01/2016 - 16:48

Ma cosa vogliamo pretendere dall'india è un paese di straccioni.

blackbird

Gio, 28/01/2016 - 17:02

Evidentemente l'Italia, a suo tempo, ha pagato gli indiani sbagliati! A proposito di marò, che fine ha fatto il grande DeMistura? Non aveva promesso di restare accanto ai militari fino alla fine della vicenda? Già stufato?

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 28/01/2016 - 17:04

sicuramente qualcuno dei NON-Governo italiota glieli ha passati, i comunisti sin dai termpi di Stalin con i rubli pagavano tutto e tutti ed il cassiere in Italia era il MIGLIORE..... non e´vcambiato nulla tranne il tipo del denaro da rubli a dollari o euro

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 28/01/2016 - 17:11

Noi dobbiamo solo ringraziare quei due IDIOTI che dopo aver Letta l’accusa , non sapendo rimpatriare i due marò, hanno deciso che stessero bene ai Mari-o Monti dell’India; poi è arrivato un altro IDIOTA che invece di girare la ruota fa girare le palle agli italiani!

Borador55

Gio, 28/01/2016 - 17:12

Qualcuno deve spiegarmi perchè il governo italiano ha risarcito le famiglie dei pescatori uccisi con somme importanti??? Qualche genio ha pensato che in questo modo si poteva uscire dall'impasse "all'italiana" senza pensare che avremmo consegnato in mano a chi accusa un'ammissione di colpevolezza o cosa? Perchè non chiamare a render conto gli artefici di questa perla che alla fine ha reso tutto enormemente più complicato? Qualcuno può chiedere spiegazioni a chi di dovere???

releone13

Gio, 28/01/2016 - 17:12

c'è solo una piccola differenza....sempre che venga dimostratO, sia per i 2 fresconi che per il governatore..........che questo FORSE E' CORROTTO.....mentre GIANNI E PINOTTO SONO ACCUSATI DI AVER UCCISO 2 PERSONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!...SVEGLIA, GIU' DALLE BRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 28/01/2016 - 17:16

Non ci posso credere gli indiani corrotti..cioè un popolo sottosviluppato dove la vita vale meno di una vacca "sacra" e non ci mettono due secondi a stuprare bambine piccolissime,ragazze, donne ed anche vecchie quando non c'è di meglio...CIAPARATT!!

Marcuzzo

Gio, 28/01/2016 - 17:23

Ammesso e non concesso che questa notizia sia vera , sanno dirmi i tifosi dei 2 Rambo cosa c'entra tuttocio' con l'accusa di omicidio che pende sulla testa dei 2 maro'. Forse sono io che non riesco a capire e sarei contento che qualcuno me lo spiegasse. Cosa credo alquanto improbabile . Comunque grazie in anticipo .

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Gio, 28/01/2016 - 17:32

Cosa chiederesti a sir "Tim" Berners-Lee inventore del W3C? Facile. Chiederei che il Web appunto, fosse precluso a quell'immane massa di "giovani koglioncelli" che lo popolano. Dalton Russell.

Raoul Pontalti

Gio, 28/01/2016 - 17:33

Se Alfano, che a suo tempo con un criticatissimo tweet disse che con l'arresto di Bossetti era stato preso l'assassino di Yara, venisse inguaiato per corruzione o altro si potrebbe ritenere per questo il muratore innocente? Nel caso di Chandy semmai qualcuno degli italici governanti di allora potrebbe rammaricarsi di non aver saputo "ungere" bene il duce del Kerala per ottenere il rilascio dei marò quando erano in mano alla sua polizia...Fuori di battuta: i guai di Chandy incidono nella questione quanto lo potrebbero i guai di Alfano nel caso Yara: meno di niente, essendo le accuse ai marò rivolte dai pescatori supestiti e dalle evidenze di polizia, non dalle sparate dei politici che vi mettono cappello per guadagnare facile consenso.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 28/01/2016 - 17:53

Avrà fatto a mezzo con qualcuno che conosciamo....a pensare male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca!

Fjr

Gio, 28/01/2016 - 17:53

Marcuzzo, vuol solo dire che il nostro Maro' ancora in India è' in mano a dei cialtroni che si fanno corrompere esattamente come in altre nazioni, e che tengono in piedi una situazione lunga tre anni e mezzo a suon di balle

BIASINI

Gio, 28/01/2016 - 18:01

"L'accusatore non è più pulito degli imputati" Ma non vi vergognate a scrivere certe cose????

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 28/01/2016 - 18:04

Io ho sempre sostenuto che, a mio avviso, i Marò erano vittime di un grande "trappolone" ben orchestrato e l'Italia incapace di assumere le dicisioni necessarie.

sparviero51

Gio, 28/01/2016 - 18:17

@ Pontalti: SEI PIÙ INFELICE CHE COLPEVOLE!!!

gianfran41

Gio, 28/01/2016 - 18:19

Eh, ma che banale questo governatore...anche lui corrotto! Non è per niente originale!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 28/01/2016 - 18:21

Questi fanno gli indiani solo col trio munnezza montinho,lettino e pinocchio renzi-no. nopecoroni.it

Sonia51

Gio, 28/01/2016 - 18:22

Quando governavano gli Inglesi ... meno male che non c' era il dott. Pontalti a farci fare figure di mxxxa!

giosafat

Gio, 28/01/2016 - 18:25

@pontalti....ma di quali evidenze di polizia va cianciando? Quelle in fondo al mare legate alla barca dei pescatori? Nonostante che "di sua bocca escano più che mel dolce d'eloquenza i rivi" spara delle 'minchiate' stratosferiche. Moderazione...e cenere sul capo.

roseg

Gio, 28/01/2016 - 18:29

marcuzzo con tutta la buona volontà e l'impegno che ci puoi mettere...lascia perdere potresti danneggiare o espellere dalla terza narice,per lo sforzo, il malcapitato neurone che ti è rimasto.

baio57

Gio, 28/01/2016 - 18:56

Ve l'avevo detto ,con queste notizie lo mandate a nozze .

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 28/01/2016 - 19:13

Marcuzzo: si, è lei che non riesce a capire.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 28/01/2016 - 20:00

Raoul Pontalti - Patetico e struggente.

blackbird

Gio, 28/01/2016 - 20:08

Paese che vai, processo che trovi. E' risaputo che in molti paesi più che un costoso avvocato, per essere assolti, si deve ricorrere ad un costodo giudice. Se poi non si vuole finire sotto processo si devono ungere le ruote legate agli inquirenti, governanti, amici degli amici, e così via. Importante è sapere a chi dare! Il governatore del Kerala ha accettato 2 milioni di euro? Non sono piccoli favori, era sensibile alla grana! Oh se sera sensibile!

jeanlage

Gio, 28/01/2016 - 21:45

Per un Indiano essere corrotto per soli due milioni di Euro è una patente di onestà cristallina!

claudio63

Gio, 28/01/2016 - 21:56

RP,Elkyd, vediamo se il mio ragionamento fila: il governatopre del Kerala, noto accusatore dei Maro' e' indagato per corruzione.Alfano, efficientissimo ministro degli interni italiano ha preso una sola pazzesca con il caso Yara ( e taaanti altri), orbene, conoscendo la realta' attuale, non sovviene che ci possa essere del marcio anche nella storia dei Maro, cosi come grossolana incompetenza per il buon Alfano? troppo arzigogolato e macchinoso il concetto?

moichiodi

Gio, 28/01/2016 - 22:03

cosa c'entra il processo? ci vuole la fantasia del giornale a fare questi abbinamenti. complimenti!

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 28/01/2016 - 22:15

lo so che è modesto - e di meriti non se ne vuole prendere- ma la situazione giuridica paradossale che si è creata e che non ha eguali nella storia del diritto internazionale -la dobbiamo ad un grande statista politico ed avvocato italiano--forza IGNAZIOOOOO

ESILIATO

Gio, 28/01/2016 - 22:23

Scambiamo MONTI con i maro.....sperando che non lo rimandino indietro.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 28/01/2016 - 22:59

x claudio63- a parte il fatto che il caso dei marò non è più sotto la giurisdizione del kerala da un pezzo-sempre per la famosa questione delle acque non nazionali -neppure internazionali ma contigue -e quindi della specchiata o meno onestà del governatore non ce ne importa una mazza -è irrilevante-ci interessano i giudici di delhi- per quanto riguarda invece la presunta o meno colpevolezza dei due marò- leggendo soprattutto giornali esteri mi sono fatto le stesse convinzioni di Raoul Pontalti-

vianprimerano

Gio, 28/01/2016 - 23:41

Facciamo uno scambio di ostaggi: Mario Monti, Matteo Renzi e Letta al posto dei Maro'. In caso di condanna in questo caso dovremo ringraziare gli indiani. Io personalmente andrei a festeggiare in uno dei numerosi ristoranti indiani della citta' in cui abito: ma ve lo immaginate quei tre pusillanimi rinchiusi in una bella cella del Kerala?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 29/01/2016 - 00:26

La vergogna dei nostri due Marò condannati a scontare una pena senza processo è pari alla maialata delle statue inscatolate per non "offendere" Rohani. STIAMO DIMOSTRANDO AL MONDO CHE L'ITALIA È CADUTA NELLE MANI DI UNA CIURMA DI PIRATI CHE OBBEDISCE ALLA MEGALOMANIA DI UN VECCHIO COMUNISTA.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 29/01/2016 - 01:06

elkid 16:25 scrive: "il fatto è avvenuto nelle acque contigue come da risultanze gps-- ora prendi e vatti a studiare tutte le leggi sulle acque contigue" - - - Senta esimio giurista nautico, sia magnanimo e ci illumini lei i reati per i quali un paese può intervenire e come nelle acque CONTIGUE. Non penso che la lista sia poi così lunga, senz'altro abbondantemente contenibili nei caratteri ammessi in un commento.

Jimisong007

Ven, 29/01/2016 - 01:38

Dove azzo sono le prove

gustavodatri@vi...

Ven, 29/01/2016 - 07:57

CHE SCHIFO.

scarface

Ven, 29/01/2016 - 09:20

@cangurino: hai purtroppo drammaticamente ragione.

Raoul Pontalti

Ven, 29/01/2016 - 09:42

La vexata quaestio delle zona contigua è se non destituita di fondamento almeno superata da un'altra circostanza rilevata dall'India: quelle acque erano parte di ZEE indiana in cui vige (anche se la cosa non pacifica) la legge indiana. L'India da questa circostanza trae delle conclusioni severe anche per quanto riguarda la detenzione e l'uso delle armi da parte di una nave civile (irrilevante che avesse militari a bordo e ciò è pacifico per tutti). Gli esperti internazionali invece ritengono giustificate le rivendicazioni di giurisdizione indiane sulla base del fatto che la nave colpita e le vittime erano indiane. Ma sulla questione materiale, ossia che i marò spararono e uccisero, solo taluni italici bananas nutrono dubbi, non l'Italia che ha risarcito le vittime e lotta strenuamente per evitare il processo in India e per ottenere il diritto di processare i due marò in Italia.

scarface

Ven, 29/01/2016 - 09:58

Perchè gli esperti internazionali non chiamano come consulente Raoul ? Avremmo chiuso il processo dopo pochi giorni. Lui (e solo lui) conosce esattamente come si sono verificati i fatti !!! MVAFIC !!

claudio63

Ven, 29/01/2016 - 17:56

RP omette il fatto che la Lexie fu richiamata al porto con un sotterfugio,2)ZEE (e non zona contigua) giuridicamente non e'chiaro se rientra NELLE COMPETENZE TERRITORIALI Di UN PAESE 3) l'India e' un firmatario del piracy act a conoscenza delle regole c he vigono su naviglio mercantile scortato da militari (non civili mercenari) 4)l'incidente e la sparatoria e' avvenuta su territorio italiano e le relative indagine sono di competenza della magistratura militare e marina mercantile 5)il governatore del Kerala ha sfruttato la situazione per essere eletto 6)alla farnesina hanno imdbastito un assurda tattica pagando I famigliari dei pescatori ammettendon implicitamente la colpevolezza,non contattando gli organi istituzionali DEL GOVERNO CENTRALE indiano... devo andare avanti?