L'aiutino del governo alla Bcc di Cambiano guidata da papà Lotti

La riforma del governo rischia di far sparire molte delle 370 banche di credito cooperativo (Bcc). L'unica che potrebbe salvarsi e che ha oltre 200 milioni di patrimonio e riserve è quella di Cambiano

Come sappiamo, la riforma che rischia di far sparire molte delle 370 banche di credito cooperativo (Bcc), lasciando diversi territori sguarniti di rappresentanze e di connessioni con il tessuto economico sociale della zona, contiene una via d'uscita. L'istituto che non vuole aderire alle nuove disposizioni - l'ingresso entro 18 mesi in un gruppo bancario cooperativo (una holding) che abbia come capogruppo una società per azioni (Spa) con un patrimonio non inferiore al miliardo di euro - potrà farlo a condizione che abbia riserve di entità consistente (almeno 200 milioni). In cambio deve versare un'imposta straordinaria del 20% su questo patrimonio. Una quota molto elevata. Al momento sarebbero soltanto una decina le banche sopra questa soglia, tra cui una in particolare che solleva molti sospetti.

Mauro Benigni, direttore generale della Banca di Pisa e Fornacette, gruppo Cabel, ha spiegato all'Ansa che «l'unica banca del nostro gruppo che potrebbe farlo e che ha oltre 200 milioni di patrimonio e riserve è quella di Cambiano». Guarda caso. Come scrive anche il sito Lettera 43 non si tratta di una Bcc qualunque, ma di una delle più vicine al presidente del Consiglio Matteo Renzi e soprattutto al sottosegretario di Palazzo Chigi Luca Lotti.Il presidente della Banca di Cambiano che ha sede a Castelfiorentino, piccolo comune in provincia di Firenze, è Paolo Regini, ex sindaco di Castelfiorentino per 10 anni (dal 1990 al 1999), poi presidente di Publiambiente, società che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani per 26 Comuni fiorentini. A Empoli e Valdelsa si dice: «Non si muove foglia, che Regini non voglia».

Sostenitore di Renzi sin dal 2012, è sposato con Laura Cantini, renziana di ferro a sua volta sindaco di Castefiorentino dal 1999 al 2009 e vicepresidente della provincia di Firenze e oggi senatrice Pd. Ma non finisce qui. Perché nella filiale di Firenze della Cambiano, in via Aretina, lavora anche Marco Lotti, padre di Luca. Non a caso, nel 2009, durante la campagna elettorale che portò Renzi a sindaco di Firenze fu proprio questa Bcc a garantire un finanziamento di 72mila euro. Il padre di Lotti è apparso in diverse occasioni sui quotidiani ma è certamente meno conosciuto rispetto a Tiziano Renzi e soprattutto rispetto a Pier Luigi Boschi e alle accuse di bancarotta fraudolenta di Banca Etruria, ma fu Lotti senior nel 2009, quando era responsabile della Bcc di Pontassieve a concedere a Tiziano Renzi un mutuo da 697mila euro per salvare la Chil Post, società nata 1993 per la distribuzione di giornali, ceduta poi nel 2010 dalla famiglia del premier, finita pure lei in un'indagine della procura di Genova, anche qui per bancarotta fraudolenta, per cui è stata chiesta una nuova archiviazione. Francesco Bosio, dg della Bcc di Cambiano, ha spiegato all'Ansa che stanno valutando «tutte le ipotesi previste, dall'adesione al gruppo alla trasformazione in Spa». Sul sito della fondazione di Renzi Open, al link sostienici, si può effettuare un bonifico bancario al seguente Iban «per assicurare il proprio supporto alla fondazione». Alla Bcc di Cambiano, proprio all'agenzia di via Aretina a Firenze dove lavora Marco Lotti. «La fondazione rilascerà regolare ricevuta».Bè, almeno quello.

Annunci
Commenti

hectorre

Dom, 14/02/2016 - 09:58

come dicono al mio paese...il più pulito c'ha la rogna!!!!.....certo che per essere il partito vicino alla classe operaia ha più agganci nelle banche dei rockfeller!!!!!....quanta tenerezza per i fessacchiotti che ancora li votano,che corrono alle primarie pagando 2 euro,che regalano al partito tempo e denaro...gli intelettualmente superiori...ahahahah....a milano hanno confermato che è un partito tarocco,made in china.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 14/02/2016 - 10:30

Gira che ti rigira dove c'entrano le cooperative come smuovi un po' il terreno viene fuori del marcio! Fino a quando sarà consentito alle coop tutte di profittare di condizioni di favore che non solo non hanno più nessun motivo di esistere ma che riescono solo a fare concorrenza sleale e finanziare a spese dei cittadini una bella parte delle porcate di un sistema politico marcio???

blackbird

Dom, 14/02/2016 - 11:04

Ma qualcuno può immaginate che un Tizio diventi presidente del governo se non fa parte di una rete economica-industriale-organizzativa diffusa e ben affiliata? Sì, certo, Ciampi, Monti e Letta: presidenti a termine! Erano i gruppi che sostenevano i vecchi politicanti che Renzi voleva "rottamare". Ovviamente per sostituirli con i nuovi leader dei gruppi economico-politici emergenti.

flip

Dom, 14/02/2016 - 11:09

che consigli dare? ritirate tutti i vostri risparmi e alla svelta, e teneteli nel materasso. tanto le banche ve li fregano tutti. Sui vostri soldi, vi danno poco più dello 0,00 e li rivendono tra il 4 e il 5% (quando è poco) e poi ci mettono sopra ancora un carico da 11. mega truffa.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 14/02/2016 - 11:29

Chi è il ministro del lavoro????? Poletti.Da dove viene e perchè???? dalle COOP Rosse.E' un caso?????? NOOOOOOOOOOOOO!!!! Queste le risposte:vedasi MPS,CDP,INPS,RAI, etc....

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 14/02/2016 - 12:31

Ma esiste un politico onesto e intelligente? No, perché una persona onesta e intelligente non riuscirà mai fare il politico; se fa il politico ed è intelligente, non è onesto; se fa il politico ed è onesto, non è intelligente.

claudioarmc

Dom, 14/02/2016 - 12:58

Guarda la combinazione ma per favore non parliamo di legge ad personam, giammai, di porcata però si! MALEDETTI

hectorre

Dom, 14/02/2016 - 14:37

dove sono i soliti sinistri che vomitano scemenze????....cone tanti str..uzzi si nascondono quando le porcherie riguardano i loro idoli.....ma sempre pronti sulla tastiera quando tenevano banco le cene private di un premier demoraticamente eletto!!!!.....più importante il bungabunga del bancabanca!!!!....siete veramente poca cosa.....

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 14/02/2016 - 15:36

Insomma una COSA NOSTRA, in SALSA Toscana!!!lol lol Se vedemuu.

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 14/02/2016 - 16:25

IL BUFFONE CONTINUA AFFERMARE CHE NON ESISTE CONFLITTO D'INTERESSI, CREDE CHE GLI ITALIANI SIANO DEI CxxxxxI. RENZI SEI DI UN ESSERE SQUALLIDO.

Duka

Dom, 14/02/2016 - 17:04

CON I SOLDI DEI CITTADINI SI RIEMPIONO LE LORO TASCHE. E' questa la verità, ma nessuno indaga.

Martinico

Dom, 14/02/2016 - 21:17

Oltre a nessuno indaga direi nessuno si incazzzza. Purtroppo siamo ormai tutti dormienti sui nostri Facebook e iPhone.