L'Anm di Davigo diserta la cerimonia (ma solo per difendere la pensione)

Proroga sull'età, accuse al governo: "Non può scegliere i giudici"

Roma - La solenne cerimonia dell'anno giudiziario è appena finita, l'Anm l'ha disertata per protesta e ora, all'ultimo piano del Palazzaccio, il presidente Piercamillo Davigo scaglia le sue accuse. Attacca il governo, che «non può scegliere i giudici» decidendo chi deve andare lasciare la toga e chi no, dice che il decreto sui pensionamenti e i trasferimenti di sede è «un vulnus senza precedenti nella storia della Repubblica, per quanto riguarda l'indipendenza e l'autonomia magistratura».

Minaccia anche di ricorrere alla Corte di giustizia dell'Ue o la Corte europea dei diritti dell'uomo, per far valere le «ragioni» della categoria. Avverte che il 18 febbraio i vertici dell'Anm si riuniranno di nuovo e magari potranno decidere uno sciopero, bianco o no. Chissà.

Sottotraccia, emerge lo scontro a distanza non solo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando, ma con il primo presidente della Cassazione Giovanni Canzio, che due piani sotto ha appena finito la sua relazione. Con un paio di boutade proprio a Davigo, quando ad esempio detto che la riforma del processo penale «non è né inutile né dannosa», citando le parole dell'ex star di Mani Pulite. Il problema, ribatte Davigo, è l'avocazione delle cause da parte del Pg se le indagini superano i 3 mesi, perché così si «trasferisce il carico di lavoro da un ufficio giudiziario all'altro». E aggiunge, caustico: «Il presidente Canzio è iscritto all'Anm, riveste un incarico importante, la sua opinione sarà tenuta nella considerazione che merita».

Il fatto è che il primo presidente è uno dei 18 privilegiati che gode della proroga per l'età pensionabile, scesa da 75 a 70 anni per volere di Renzi. Proroga a 72 anni, che il sindacato chiedeva per tutti. Ma Davigo non vuol far apparire la protesta delle toghe un fatto di casta e tira in ballo con una chiara forzatura l'indipendenza delle toghe.

Negli anni l'esecutivo ha mandato in pensione a scaglioni le toghe, dettando nuove regole. E così, per il presidente dell'Anm «sceglie i magistrati da trattenere in servizio o da collocare a riposo». Con un decreto «incostituzionale, discriminatorio, e inopportuno». Il governo aveva preso l'impegno di correggerlo, anche nella parte che allunga da 3 a 4 anni il termine per chiedere il trasferimento di sede. Scaricando sui giovani, per il sindacato, il problema dei vuoti d'organico nelle sedi disagiate. L'Anm se la prende con il Guardasigilli, che nel suo intervento alla cerimonia poco prima ha illustrato le riforme fatte, dando un quadro nettamente migliorato del sistema giustizia. «I magistrati italiani sono i migliori dei 47 Paesi europei - dice Davigo-, anche per qualità di lavoro. Forse per la loro abnegazione le cose vanno meglio, malgrado carenze, storture e un profondo malessere». Delle 9 mila toghe previste ne mancano 1.200, ricorda il segretario generale Francesco Minisci. «È come giocare una partita 9 contro 11». E allora inizia la protesta, «scelta sofferta e simbolica, non sgarbo istituzionale».

Commenti

glasnost

Ven, 27/01/2017 - 08:57

Speriamo che arrivi presto anche in Italia un Trump che dia una solenne ripulita a questi settori dello Stato che operano, intoccabili, solo per difendere i propri interessi. Danneggiando irreparabilmente il paese che lavora.

Cheyenne

Ven, 27/01/2017 - 09:39

finchè non si estirperà questo cancro metastatico l'italia non avrà pace, progresso,giustizia.

accanove

Ven, 27/01/2017 - 09:47

..a sentire i media hanno disertato per protesta per lo stato generale dello stato, immigrati etc..... che porcata è diventata sta Italia, speriamo si che arrivi un Trump anche da noi.

Trinky

Ven, 27/01/2017 - 09:56

Giustamente il governo non può scegliere i giudici, quelli andrebbero scelti dal popolo, ma nello stesso tempo loro non devono fare politica e devono rispondere penalmente dei loro sbagli, sbagli che a volte costano anni di galera ai poveri cristi che vengono giudicati da loro!

Duka

Ven, 27/01/2017 - 10:16

schifosi maledetti!!!!!

giovinap

Ven, 27/01/2017 - 10:39

bravo davigo ! il governo non puo scegliere i giudici , il magistrato si è dimenticato di aggiugere : siamo noi giudici che dobbiamo scegliere il governo !

CALISESI MAURO

Ven, 27/01/2017 - 10:43

bleauhhh che schifo tutti quanti.. quante caste... e i terremotati sono sotto la ve invece questi hanno i loro "problemi"

giovinap

Ven, 27/01/2017 - 10:44

avete visto chi c'era in prima fila ? il nostro "caro" giorgio a che titolo si trovava in zona , forse ha consegnato il discorso che mattarella ha "recitato" scritto da napolitano ?

giovanni PERINCIOLO

Ven, 27/01/2017 - 10:46

La corporazione dei magistrati, ottima sopravvissuta del fascismo!

27Adriano

Ven, 27/01/2017 - 11:04

Chi cavolo pensa di essere Costui? Soffre di Delirio di Onnipotenza?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 27/01/2017 - 11:17

Nel bel paese della giustizia non frega niente a nessuno. Quello che conta sono i quattrini ed anche i magistrati, poverini, tengono famiglia. Uno sciopero dei magistrati per la loro maxi pensione lo dimostra.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 27/01/2017 - 11:23

Invece di protestare, perché abbiamo leggi orribili che favoriscono i criminali e mandano in declino il paese, vanificando in tal modo il lavoro delle Forze dell'Ordine e, in taluni casi, anche di alcuni magistrati pragmatici operanti sul campo di battaglia, costoro di che cosa si lamentano? Della pensione ristretta e delle ferie diminuite? Come si vede che c'è un solco molto profondo tra popolazione e questi astratti privilegiati.

evuggio

Ven, 27/01/2017 - 11:32

ANM Istituzione faziosa a livello di pericolo sociale: vorrebbe che i giudici fossero scelti SOLO a sinistra, magari nelle file di "rifondazione", inoltre è scandaloso che si difenda in modo nauseante una casta che guadagna senza meriti e che non risponde di errori che a volte provocano la morte (Tortora è solo un esempio)

unosolo

Ven, 27/01/2017 - 11:32

loro desertano per le loro pensioni , diciamoci la verità per il furo fatto con la legge Fornero e la sentenza della Corte ha rigettato e disposto di riconsegnare il furto fatto ai pensionati , quelli del PIL vero , ebbene la sentenza non rispettata non spettava a loro farla rispettare ? questo dimostra che siamo in mano a chi pesnsa solo ai loro interessi non del popolo anche se appurato il furto continuato , mai adeguamento e neanche perequazione , ladri , tutti ladri e correi ? fate rispettare quella sentenza per tutti i pensionati veri non solo per voi,.

Reziario

Ven, 27/01/2017 - 11:40

Ogni volta che li si "tocca" strillano all'indipendenza della magistratura. Una casta, piena di privilegi, tra cui uno curioso: possono per legge, comprare e portare armi senza licenza (porto d'armi), senza visita medica, senza nulla di nulla.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 27/01/2017 - 12:01

Hanno ragione poveri Cristi. Campano con uno stipendio da fame, lavorano si o no cinque giorni alla settimana, hanno la macchina con l'autista che li piglia e li porta sul posto di lavoro, molto spesso anche con la scorta senza nessuna motivazione, fanno quasi due mesi di ferie. Inoltre i poveretti quando pigliano delle cantonate siamo noi che paghiamo le conseguenze. In poche parole campano peggio dei migranti.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 27/01/2017 - 13:23

Un Trump da noi? Molti lo vorrebbero, anche io, ma il sistema non lo consente. Del resto se fosse qui da noi se ne andrebbe subito via.

evuggio

Ven, 27/01/2017 - 15:10

A.N.M. io un idea per decodificare l'acronimo ce l'avrei ... ma non me la pubblichereste. La lascio alla fantasia dei lettori, dai messaggi dei quali traspare tutta la stima e l'apprezzamento che i cittadini hanno di questi individui.

unosolo

Ven, 27/01/2017 - 15:11

altro che un TRUMP anni fa c'erano i forconi , gli arancioni , i viola , oggi sono tutti a godersi quei privilegi e stipendi che mai avrebbero immaginato di prendere , li chiamano diritti , ci hanno rubato soldi e lavoro , il parassitario è raddoppiato in cinque anni , lo spreco istituzionale sale continuamente compreso quel cadavere d'aereo scongelato per volere dell'ex che ha imposto al nuovo PCM di scongelarlo altrimenti lo perdeva , spreco su spreco e ancora deve insediarsi figuriamoci in primavera ,,,, i popoli viola , arancioni ecc ecc sono sistemati per sempre nel parassitario ovviamente,.

grazia2202

Ven, 27/01/2017 - 15:12

ma perchè lavorano come tutti gli statali. non hanno responsabilità, buon lo stipendio ferie sicure per 50 gg, cene gratis ed inviti istituzionali di circostanza, stadi gratis cinema gratis aperitivi gratis . ma io il mio lavoro con la vostra prosopopea non lo cammbierei mai. a proposito leggete i giornali solo dopo la intervista rilasciata e pensate di cambiare il mondo con l'onnipotenza dei vostri ragionamenti contorti, infatti nessuno è più sicura di fare causa ed avere ragione. siete una casta e pensati di imitare Dio. blasfemi

GianPaoloPorcu

Dom, 29/01/2017 - 11:25

Cagliari 29/01/2017 prot.80/17. Amici, non facciamoci fuorviare.DAVIGO ha detto il vero: il governo mira ad avere magistrati "affidabili". Ma si può dire "conniventi". Orbene, se c'è chi cerca magistrati conniventi, ci sono magistrati che non vedono l'ora di colludere. Gian Paolo Porcu dottore commercialista.