L'autogol dei Cinque stelle: ecco i finti lavori dei deputati

Il M5s «gonfia» le attività e confuta il Cav sui disoccupati Da Di Maio studente a «Dibba» giornalista, tutte le bugie

Altro che Communardo Niccolai: i grillini infilano un autogol da record. Nel campo da gioco della propaganda elettorale il Movimento 5 Stelle scivola su una lunga lettera a Silvio Berlusconi, con tanto di consegna a mano a Palazzo Grazioli ripresa in video e postata sul «Blog delle stelle». Il messaggio è una articolata risposta all'affondo lanciato dal Cavaliere nell'intervista rilasciata lo scorso 26 novembre al direttore del Giornale Alessandro Sallusti: «I grillini non hanno né arte né parte. L'87% di loro non ha mai fatto una dichiarazione dei redditi quindi non ha mai lavorato. Vivono di politica e fuori dal Parlamento non sanno come campare».

I pentastellati si prendono un po' di tempo per pensarci su e rispondono con la lettera che elenca impieghi e professioni dei propri parlamentari, sostenendo che i disoccupati sarebbero solo sei su 123 eletti, pari al 4,8 per cento. Non paghi di dare i numeri, i grillini forniscono anche un elenco dei nomi con le relative professioni che, già a prima vista, risultano un po' «arrotondate». A partire dallo stesso Luigi Di Maio, indicato come «studente». Tralasciando il fatto che non aver completato la facoltà di Giurisprudenza non significa essere qualificabili come studenti per il resto della vita, è evidente che mettere nel mazzo di mestieri e professioni una serie di ultratrentenni che hanno un qualche rapporto con i libri, è un trucchetto disdicevole, a meno di non voler sostenere che fare lo studente è una professione. Gli studenti nella lista fornita dall'M5s sono ben undici incluso, ad esempio, Paolo Bernini, altro deputato trentenne famoso soprattutto perché sostiene che siamo tutti controllati da microchip sottopelle. Nell'elenco non compaiono matematici. E si vede: nella lettera infatti non è preciso nemmeno il numero di coloro che sono dichiaratamente «non occupati». A essere pignoli sono sette, non sei. E passi per la casalinga Tatiana Basilio.

Ma il vero problema è che a guardare appena sotto la superficie delle professioni dichiarate, si scopre che l'M5s ha barato di brutto. Anche su Alessandro Di Battista: nell'elenco è qualificato come giornalista, anche se il suo nome non compare negli albi, né come professionista né come pubblicista. Il suo curriculum chiarisce: «Dal 2011 collaboro come giornalista con il blog di Beppe Grillo». Ah, ecco. Del resto anche con Salvatore Micillo ci si allarga un tantino: presentato come «Libero professionista (gestione rifiuti)», in realtà in curriculum vanta un attestato della Regione Campania, corredato da stage. Così si scambia il possesso di un titolo con quello di un lavoro.

Non chiarissima anche la posizione del deputato Sergio Battelli, qualificato come «commerciante»: nella sua pagina sul sito della Camera dei deputati si dichiara in realtà «dipendente di attività commerciale» e nel curriculum per le Parlamentarie diventa «dipendente pubblico».

Si può andare avanti spulciando e scoprire che Berlusconi non aveva esagerato poi tanto, ma la lettera grillina è interessante soprattutto per i riflessi sulla natura stessa del Movimento: molti dei suoi eletti e attivisti della prima ora hanno davvero un curriculum evanescente. Ed è la loro forza: si presentano come «non professionisti della politica» per rappresentare una fetta del Paese che fatica a trovare la propria strada. Solo che invece di rivendicarlo, ora cercano di nasconderlo. Eppure si sa che spesso in politica emerge chi ha tanto tempo libero per fare attivismo. Non sarebbe più onesto ammettere che la professione della politica li ha riscattati da una vita avara di successi?

Commenti

krgferr

Sab, 20/01/2018 - 17:55

In effetti al termine: "non professionista" si può associare un ampio spettro di valutazione professionale che va da " libero artista" a "geniale dilettante", sino ad "assolutamente incapace"; I nostri amici Grillini dovrebbero, a mio avviso, provvedere a restringere un po' tale ventaglio, quantomeno in campo politico, onde evitare agli avversari valutazioni un po' maliziose; ci sono ruoli in cui dimostrare una assoluta "aprofessionalità", anche se difesa, e provata, con decisione non è il massimo. Saluti. Piero

Nick2

Sab, 20/01/2018 - 21:14

A me basta che non ci siano mafiosi, ladri, evasori fiscali, corruttori, corrotti, nani, ballerine e leccapiedi. Giuseppe Marino, questi sono la rovina dell'Italia!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 20/01/2018 - 21:15

E ora che dirà il povero PRAVDA99? oppure il patetico ALEX970? :-)

greg

Sab, 20/01/2018 - 21:18

E' GIUSTA LA DIZIONE PER I GRILLINI: UNA ARMATA BRANCALEONE!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 20/01/2018 - 21:26

INSOMMA TUTTI CxxxONI CHE NON HANNO MAI FATTO UN CxxxO E CONTINUANO A NON FARE UN CxxxO CON LO STIPENDIO DA PARLAMENTARE !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 20/01/2018 - 21:27

NON CI VOLEVA POI UNA GRANDE INDAGINE: E' PALESE CHE SONO SOLO UNA MASSA DI FALLITI PARASSITI !!!

FRAGO

Sab, 20/01/2018 - 21:32

https://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.ilblogdellestelle.it/2018/01/lettera_del_movimento_5_stelle_a_berlusconi_.html Tutto il resto è fuffa , anche tra i vostri elettori c'è gente che riesce a discernere il vero dal falso. L'importante è che siano stimolati a vedere le cose come stanno e si domandino perché gente dica bugie.

FRAGO

Sab, 20/01/2018 - 21:35

Invito i vostri lettori, ormai non costa niente, consultare anche il blog delle stelle, il fatto quotidiano e dato che ci stiamo anche Repubblica, poi sono molto più intelligenti di quanto crediate, Una volta informati sanno scegliere.

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Sab, 20/01/2018 - 21:37

Come salvini che in tutta la sua vita ha fatto solo un mese il lavapiatti da burger king..

faman

Sab, 20/01/2018 - 22:15

e basta con questa storia di chi non ha mai lavorato. Tanto per citarne alcuni, Salvini e Meloni non mi risulta grondino sudore o vantino risultati lavorativi di qualsiasi genere, sanno fare solo politica, quindi per Berlusconi sono dei fannulloni incapaci. Io mi vergognerei ad allearmi con lui.

manfredog

Dom, 21/01/2018 - 01:18

..be', però bisogna ammettere che, tra di loro, ci sono molti professionisti astrologi, e si..con tutte quelle stelle..!! mg.

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 21/01/2018 - 02:22

Nick2 Sab, 20/01/2018 - 21:14...Lei rappresenta (malissimo, devo dire) appena se stesso,quindi ció che lei vuole, vorrebbe o sogna, è ininfluente. E.A.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 21/01/2018 - 07:53

branco di sfaticati e di sfigati.

greg

Dom, 21/01/2018 - 08:23

ECCOLI I GRILLINI CHE SI ARRAMPICANO SUGLI SPECCHI. Ne ho conosciuto alcuni in questi ultimi tempi durante i miei viaggi in Italia, ed effettivamente è tutta gente che campa di espedienti e che, come i meridionali, sperano nella tetta pubblica per essere mantenuti, e la tetta pubblica in meridione è la politica

mbrambilla

Dom, 21/01/2018 - 08:35

Con tutta la buona volontà, ma è un punto che sarebbe meglio soprassedere dato che i due segretari di partito alleati sono tali quali alle descrizioni del cavaliere, ossia mai lavorato e senza laurea, a volte sarebbe meglio tacere che farsi autogol.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 21/01/2018 - 08:51

Avere un lavoro, una laurea ha la sua importanza tuttavia, sia quel che sia, lo scorso 13.11.17 c'è stato un incontro a porte chiuse al Senato tra parlamentari M5S (Sibilia Bottici Ruocco) e alcuni fondi e investitori internazionali. Tra questi, Bank of America, Brevan Howard Asset Management, Amundi, Wellington Management Group e Moore Capital Management. Lo confermano - secondo l'agenzia Bloomberg - fonti M5S che sottolineano come si tratti di una NORMALE interlocuzione istituzionale con attori economici interessati a tutti i maggiori partiti e gruppi politici italiani. NORMALE? Questi, lavoratori o meno, han compreso l'andazzo.. Eppure Dibba è sempre stato contro costoro ed è paradossale che vogliano tenerli segreti. Non che perda il sonno, però qualche discrasia fra il dire e il fare in M5S c'è. Sicuro.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/01/2018 - 08:52

FAMAN. ...non va mai bene se lo dice Berlusconi. Va sempre bene se la sinistra continua con le bugie, con le porcate da mafiosi,da criminali finanziari e buffoni. Per questo siete dei falliti nella vita negli affetti e negli affari :-)

precisino54

Dom, 21/01/2018 - 09:24

X faman; la questione è banale, più che aver lavorato o meno il punto è dichiarare titoli e professionalità ma nella sostanza non aver mai prodotto nulla. Non mi risulta che né Salvini né la Meloni abbiano mai affermato di aver fatto altro che occuparsi di politica che in assoluto non è disdicevole se ha significato stare a contatto con la gente è conoscerne i problemi della quotidianità!

lampujalfa2

Dom, 21/01/2018 - 09:42

Forse sono tutti sfigati..............

giovanni PERINCIOLO

Dom, 21/01/2018 - 10:00

..."sostenere che fare lo studente è una professione"... Nel bel paese putroppo é proprio cosi! Riconosciuto il diritto allo studia per tutti sarebbe giunto il momento di ricordare agli studenti il DOVERE di studiare e gli studenti professionisti, vale a dire gli universitari ultrantrentenni quando non quarantenni andrebbero subito messi fuori dalle palle e non fuori corso! Si salverebbero cosi un pacco di soldi e, ben più importante, le università stesse!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 21/01/2018 - 10:01

..."sostenere che fare lo studente è una professione"... Nel bel paese putroppo é proprio cosi! Riconosciuto il diritto allo studia per tutti sarebbe giunto il momento di ricordare agli studenti il DOVERE di studiare e gli studenti professionisti, vale a dire gli universitari ultrantrentenni quando non quarantenni andrebbero subito messi fuori dalle palle e non fuori corso! Si salverebbero cosi un pacco di soldi e, ben più importante, le università stesse!

falco41

Dom, 21/01/2018 - 10:08

I pentastellati che hanno dichiarato lavori non molto chiari, dovrebbero ora esibire almeno l'ultimo mod. 730, così verrebbe tutto chiarito. Se lo fanno ne vedremo delle belle.

moncer

Dom, 21/01/2018 - 10:11

Non rubano come gli altri. Non hanno esperienza ? Perché quelli che ci hanno governato fino adesso con l'esperienza dove hanno portato questo paese ? Vendono criticati perché se vanno al governo finisce la bella vita per tanti che con la politica ci campano!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 21/01/2018 - 10:22

@Nick2 - anche se non sanno fare niente e non hanno alcuna esperienza? Ossia ti piacciono gli incapaci? Che tral'altro potrebbero essere , quando capiterà l'occasione, come sempre, corrotti, malfattori, ecc, tutto quell oche hai scritto tu. Rimane sempre il marchio della prima citata, ossia inesperti a differenziarli dagli altri, cosa assai pericolosa.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 21/01/2018 - 11:27

Nessun nulla facente sono tutti lavoratori, studenti e/o professionisti? E' come dire che le donnine allegre sono tutte animatrici alle gioie quotidiane.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 21/01/2018 - 11:32

X Nick2: hai dimenticato le due categorie più importanti da cui guardarsi: i vanagloriosi e gli incapaci; questi sono i più rischiosi perchè si presentano sempre come i più bravi e con le carte in regola ... li riconosci soltanto "dopo", quando messi alla prova combinano solo disastri ....

faman

Dom, 21/01/2018 - 16:23

mortimermouse - precisino54 - rigirate pure la frittela ma Berlusconi dice chiaramente che chi non ha mai lavorato è un buono a nulla e non concluderà mai niente nemmeno in politica, naturalmente non è indirizzato ai suoi alleati, ci mancherebbe, loro sono comunque capaci. Ma fatemi il piacere. Io credo invece che un politico deve essere capace di fare il politico di destra o di sinistra, in passato ce ne sono stati, ora molti meno, il problema è questo.

greg

Dom, 21/01/2018 - 18:50

FAMAN - il tuo ragionamento fa acqua da più parti. Berlusconi, come me, e come tanti altri come me che hanno creato lavoro e ricchezza, afferma che chi si butta in politica perchè non sa fare altro, non diventerà mai un cavallo. Andiamo a vedere fra i politici del giorno d'oggi. Alcuni hanno esercitato la professione, chi commercialisti, chi avvocati, chi consulenti, ma comunque hanno fatto qualche cosa, al di fuori della politica, che era un mantenersi, e mantenere la famiglia. E lo vediamo fra i politici di lungo corso antecedenti ai grillini, che sono il caso eclatante per antonomasia, prendiamo i vari "politici professionali", di destra o sinistra. Prendiamone uno a caso, Napolitano. TU FAMAN, mi sapresti fare un elenco delle cose positive che Napolitano ha realizzato, per il paese, facendo il politico, al di fuori della retorica bolsa di partito?