L'avvertimento di Matteo ai grillini: la strana alleanza comincia a vacillare

Giorgetti assicura: «Dureremo 5 anni». Ma nei 5s cresce il disagio

Roma «Una giornata positiva per il centrodestra, ma non ci sono tensioni con i Cinquestelle».

Il centrodestra ritrova la sua forza unitaria nel vertice di Palazzo Grazioli, si ricompatta in vista delle Regionali e si accorda per una cooperazione attiva nella stesura della manovra di bilancio, a partire dalla flat tax per le partite Iva. Segnali di pace e di riavvicinamento che riaccendono addirittura la speranza di una ricomposizione governativa. E complicano la convivenza tra i Cinquestelle e la Lega, con il Carroccio che manda un messaggio chiaro agli alleati di governo comunicando di fatto di avere una via di fuga nel caso in cui i rapporti si deteriorino.

La Lega gioca di fioretto. Dopo il sorprendente comunicato del centrodestra arriva la nota del grande tessitore, Giancarlo Giorgetti: «Il governo Lega-Cinquestelle lavorerà, e bene, per tutti i cinque anni previsti, rispettando punto per punto il contratto di governo e la voglia di cambiamento degli italiani». È chiaro, però, che nel momento in cui si entra nella fase delicatissima della stesura della manovra e dei decreti sicurezza e immigrazione il messaggio di autonomia di Salvini risuona con forza.

La linea per il momento non cambia: governare con i Cinquestelle in nome del cambiamento, puntando a superare in termini di consensi gli alleati pentastellati e diventare il primo partito alle Europee. Dall'altra, alimentare il sistema di alleanze di centrodestra su cui si reggono i governi di molte regioni. La Lega, però, adesso deve iniziare a fare i conti con i malumori di una pattuglia di parlamentari pentastellati che, dopo aver subito il sorpasso nei sondaggi, non vuole perdere ulteriore terreno a causa del matrimonio con Salvini.

Il decreto sicurezza e immigrati in questo senso sarà una cartina tornasole importante. Finora il ministro dell'Interno ha ottenuto carta bianca sulla sua materia, una sorta di precondizione fondante e ineludibile per la tenuta della coalizione gialloverde. Una parte dei Cinquestelle, però, fatica a digerire alcuni punti del decreto Salvini, come l'abrogazione del permesso di soggiorno per motivi umanitari, la riduzione dei tempi di durata dei permessi speciali e le restrizioni, previste dal nuovo decreto, all'acquisizione della cittadinanza. Ma è chiaro che se i grillini dovessero mettersi troppo di traverso rispetto alla linea dura salviniana allora il rilancio «operativo» del centrodestra sarebbe inevitabile.

Commenti

oracolodidelfo

Ven, 21/09/2018 - 08:25

Che l'alleanza comincia a vacillare è un dato di fatto dichiarato da qualcuno nei 5S (c0n nome e cognome) o una sensazione del rispettabilissimo Fabrizio de Feo?

Ritratto di Finfurfen

Finfurfen

Ven, 21/09/2018 - 08:48

Mi pare che valga il proverbio: chi é causa del suo mal pianga se stesso giusto 5 Stelle?

Darbula

Ven, 21/09/2018 - 10:06

Parole in libertà ... titolone senza senso, che peraltro non rispecchia il contenuto dell'articolo. Giornalettismo da pollaio.

carpa1

Ven, 21/09/2018 - 10:48

Quelli che hanno votato 5s (almeno per una parte) sono talmente tonti da non capire che alcuni dei loro maggiori esponenti (Di Maio a parte) li stanno portando ad una lenta estinzione dove potranno solo accordarsi con i cocci della sinistra tradizionale (PD Lue). Buona fortuna, perchè il futuro dell'Ialia è la Lega.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 21/09/2018 - 11:15

@Darbula Cercano solo di guadagnarsi la pagnotta. I cittadini gli hanno spedito nello spogliatoio chi gli paga lo stipendio e cercano di dargli una parvenza di importanza per compiacerlo. Se si andasse al voto non avrebbero né i numeri per governare né esisterebbero più una FI o FdI dato che la Lega gli svuoterebbe l'elettorato. Il cdx stravincerà le regionali per mancanza di avversari ma le giunte saranno quasi totalmente emanazione della Lega ad eccezione di quelle regioni in cui si è certi della riconferma del governatore uscente.

Gianni11

Ven, 21/09/2018 - 11:22

Non scordarsi MAI che e' stato mattarella a negare il governo al CDX. Perche' ancora Berlusconi non esce fuori MAI contro mattarella? Anzi piu' volte si e' messo con mattarella anche dopo che mattarella ha negato il governo al CDX. Se non fosse stato per la bravura di Salvini ci sarebbe un governo di minoranza 5S o, peggio ancora, un Monti-bis. mattarella ha fatto tutto contro il CDX. Berlusconi ancora non ha capito?

evuggio

Ven, 21/09/2018 - 11:29

la voglia di cambiamento dell'elettorato italiano non era certo nella direzione marxista che gli esponenti grillini stanno intraprendendo, pertanto .......

Italiano_medio

Ven, 21/09/2018 - 11:30

Visto il continuo e superlativo successo di Salvini in termini di consensi elettorali, al M5S gli conviene assecondarlo, altrimenti si metterebbe dalla parte dei perdenti e l'elettorato non li perdonerà ...

kobler

Ven, 21/09/2018 - 11:53

Non so chi parli di alleanza ma sicuramente è un non informato. Non esiste tra M5S e Lega alleanza ma solo un target comune da portare a termine. L'unica alleanza della Lega è con gli altri del suo gruppo. Il M5S trema? Non è vero. Le vere scelte applicate saranno sempre quelle prima discusse tra Salvini e Di Maio. Il resto è polemica inutile e confusionaria

kobler

Ven, 21/09/2018 - 11:54

«Una giornata positiva per il centrodestra, ma non ci sono tensioni con i Cinquestelle».

Longobardo72

Ven, 21/09/2018 - 11:56

L' alleanza vacilla sul ddl anticorruzione! Ed è su questo decreto che la Lega giocherà tutta la sua credibilità. Se s opporrà ad una legge seria contro la corruzione dimostrerà di essere ancora la Lega della tangente Montedison, dei diamanti in Tanzania, della banca Credieuronord, dei 150.000 euro di Parnasi alla fondazione"Più voci" legata alla Lega ecc. T Ecco, io non vorrei pensare che il "cambiamento" riguardasse solo le cose meno serie e urgenti, e trascurasse le vere e gravi malattie della politica

xgerico

Ven, 21/09/2018 - 12:06

@oracolodidelfo- De Feo, De Feo tranquillo!

xgerico

Ven, 21/09/2018 - 12:07

@Darbula-Ven, 21/09/2018 - 10:06 Perché ha offeso il pollaio? Semmai di strada!

xgerico

Ven, 21/09/2018 - 12:09

@carpa1-Ven, 21/09/2018 - 10:48 Forse non hai capito chi è il tonto qui!

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 21/09/2018 - 12:39

Io penso che Salvini sta percorrendo una china pericolosa, da una parte c'è il decreto sicurezza e immigrati che gli da consensi ma dall'altre c'è l'ipotesi "condono" e la legge contro la corruzione che sono un rischio precipizio di consensi. Salvini dovrà decidere se fare gli Interessi di Berlusconi e F.I. o agire in autonomia nell'interesse degli Italiani.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 21/09/2018 - 13:10

SALVINI, FAGLI CAPIRE CHE SE NON ACCETTANO LE TUE CONDIZIONI SALTA TUTTO, E DI ENTRARE A FAR PARTE DI UN'ALTRO GOVERNO I 5 STALLE SE LO SOGNANO !!!

Duka

Ven, 21/09/2018 - 13:19

Se il Salvini ha creduto davvero che l'alleanza con i 5Stelle potesse durare significa che di politica capisce niente se al contrario ha voluto mettere in piazza la loro mega truffa delle promesse elettorali è un genio.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 21/09/2018 - 13:20

Il M5S ha mille anime impossibile stare con loro, Salvini si decida

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 21/09/2018 - 13:26

La strana alleanza ora vacilla... E quando mai è stata stabile dico io. Qui già sono ai coltelli e si tratta solo di stabilire che strappa per primo. E' chiara che immediatamente verrà accusato dall'amante tradito come l'artefice del fallimento. E nessuno dei due, per ora, vuole fare la parte di quello che ha fatto crollare il bel sogno d'amore. Ma questo matrimonio, nato da un tradimento, è nato male in quanto è gay... chi il partner attivo e quale quello passivo? Le cose funzionano se è valido lo Yin e yang... o più semplicemente complementarietà. (speriamo di averlo scritto giusto se no sai i scassaballe amanti della grammatica?). Basta che lo fanno in fretta il botto, prima lo fanno e meno danni saranno inventariati.

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Ven, 21/09/2018 - 13:50

Secondo me la "strana alleanza" durerà a lungo, perché può apparire strana, ma è anche obbligatoria e l'unica possibile allo stato dei fatti. I puristi dell'una e dell'altra formazione mugugnano e mugugneranno, ma in ogni accordo si deve per forza cedere qualcosa.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 21/09/2018 - 13:53

Si, De Feo , ce semo .. ahahahaha ..

Libero 38

Ven, 21/09/2018 - 13:59

L'ex vendinocelle di pomigliano e la sua banda del buco sono sempre piu' nervosi dopo il kiss...kiss...di ieri tra Berlusconi-Salvini e la Meloni.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 21/09/2018 - 14:50

Ninco Nanco - 13:50 Credo che sarà come lei sostiene, proprio perchè entrambi i partiti non hanno alternative e non se ne vedono altre in circolazione, nonostante ci sia chi paventi un ingresso nel governo del Pd e zone viciniori pur di vedere la Lega out. Certo tutto può accadere, però coalizioni posticce per non fare elezioni subito, con i programmi che non coincidono, a fine legislatura sarebbe deleterio per entrambi. Si può sempre rimanere sulla sponda del fiume etc. etc. Quella volta i "cadaveri di politici eccellenti" sarebbero molto più numerosi.

peter46

Ven, 21/09/2018 - 15:30

Gianni 11...eccone un altro che ha bisogno del disegnino non essendo stato 'all'erta' ieri...e disegnino sia,semplice-semplice... marionecomix/status/salvini-non-sarà-mai-premier e se non ccci'arrivi neanche col disegnino consulta un bravo dottore che sei già 'avanzato' di .............

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 22/09/2018 - 09:08

Gianni11 - 11:22 Mattarella (di estrazione csx e messo lì da Renzi) avrebbe concesso quella possibilità al cdx se avesse superato la soglia del 40%. Non è avvenuto e allora ha cercato altre soluzioni. Quella che, secondo me, a lui sarebbe piaciuta sarebbe stata M5s + Pd e radicali di sx (con la bendizione del compagno barbudo). Nel M5s Fico è minoritario (per non dire di peggio) e così il programma concordato con la Lega ha visto luce. Le ricordo che B. ha dato il placet per quell'esperimento (che lui pensava fallisse), ora B. non faccia i capricci e se ne stia buono. Se il governo reggerà è un conto, se cadrà per me si dovrebbe tornare al voto. Ripeto, si dovrebbe..