L'effetto domino di un voto che può distruggere la Ue

L'eventuale addio dei britannici rischia di accrescere i fronti antieuropeisti in tanti altri paesi dell'Unione

All'addio inglese Bruxelles potrebbe anche sopravvivere, ma alle sue conseguenze di certo no. Lo chiamano «effetto domino» ed è il vero incubo degli «euroburocrati» e di tutti gli ultimi aficionados di quest'Unione Europea. Un effetto capace di replicare su scala continentale il malessere britannico e generare tanti altri «exit» nazionali capaci in pochi anni di sgretolare e distruggere dalle fondamenta gli assetti di Bruxelles.

«L'angoscia più grande - ammette lo stesso presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk - è che un eventuale risultato negativo finisca con il rafforzare i partiti euroscettici in tutto il resto dell'Europa». Angoscia giustificatissima visto che - a differenza dei normali incubi - l'effetto domino non è solo tremendamente reale, ma anche misurabile. Per capirlo basta consultare i sondaggi che da mesi testano gli umori dei cittadini dei 28 paesi dell'Unione Europea e valutano le loro reazioni all'approssimarsi della decisione dei sudditi di Sua Maestà. In Italia e Francia, stando ai rilevamenti Ipsos dello scorso maggio, il 58 e il 55 per cento degli elettori auspica lo svolgimento di un referendum simile a quello organizzato in Inghilterra. Ed il 48 ed il 41% rispettivamente si dice pronto a votare l'addio a Bruxelles. Tendenze destinate a venir inevitabilmente amplificate da un'eventuale vittoria dei «sì» nella consultazione d'Oltremanica. Le conseguenze a quel punto sono facili da immaginare. Il successo degli anti europei rappresenterebbe un autentico volano per le tesi della Lega di Matteo Salvini e dei Cinque Stelle, il movimento che da tempo propone - per bocca di Beppe Grillo - un referendum per l'uscita dell'Euro.

In Italia il primo a piangere sarebbe il premier Matteo Renzi costretto a far i conti con una valanga «Brexit» pronta a travolgere lui ed il referendum istituzionale del prossimo ottobre. In Francia, invece, i primi a ridere e ad approfittarne per lanciare la loro sfida all'establishment sarebbero Marie Le Pen ed il suo Front National. La data fatale sarebbe in questo caso quella delle elezioni presidenziali del prossimo aprile affrontate al grido di «Fuori dall'Europa». Un grido capace di ammaliare non solo la destra tradizionale, ma anche buona parte di quella sinistra nazionalista delusa da Hollande e dal socialismo d'Oltralpe. Ma l'effetto domino va anche analizzato alla luce di un altro potente catalizzatore rappresentato dal problema migranti. Da questo punto di vista neppure la Cancelliera Angela Merkel può dirsi tranquilla. Grazie alla sua decisione di aprire le porte ad un milione di profughi in arrivo dalla rotta balcanica le forze della destra anti sistema, riunite sotto l'etichetta di «Alternativa per la Germania» sono già cresciute, stando ai sondaggi, ben oltre il 15%. Un addio inglese all'Europa regalerebbe ulteriori energie sia alla destra estrema sia ai verdi, confinando i partiti della «Große Koalition» della Cancelliera ben sotto il 50 per cento in occasione delle elezioni federali che si svolgeranno tra l'agosto e l'ottobre del 2017. In Austria dove lo scorso maggio il candidato del Partito della Libertà (Fpo) Norbert Hofer ha perso per un soffio le elezioni presidenziali l'effetto sarebbe pressoché scontato. Anche perché la formazione di destra ha già auspicato l'organizzazione di una consultazione sulla falsariga di quella britannica. Nella vicina repubblica Ceca è invece lo stesso premier socialdemocratico Bohuslav Sobotka a prevedere «un dibattito sul possibile ritiro dall'Unione da qui a qualche anno» in caso di uscita inglese. Più a nord le paure di un contagio capace d'innescare un referendum simile a quello britannico riguardano soprattutto la Danimarca e la Svezia i due paesi che - al pari di quanto fatto dalla Gran Bretagna con la sterlina - sono entrati nell'Unione Europea tenendosi ben strette le rispettive «corone» locali. In un paese come la Svezia dove già oggi - stando ai sondaggi- la percentuale degli elettori decisi a restare in Europa cala dal 42 al 32 per cento in caso di uscita inglese, l'effetto Brexit rischia di rivelarsi devastante.

Commenti
Ritratto di gammasan

gammasan

Gio, 23/06/2016 - 10:40

E magari la distruggesse quest'inutile e costosa Europa!!

manente

Gio, 23/06/2016 - 10:41

Il Brexit riguarda la supremazia del Parlamento nazionale rispetto ai "compiti a casa" di Monti. Votare per l'uscita dalla Ue, significa votare per la democrazia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/06/2016 - 10:51

Quando il baraccone comincia a scricchiolare i kapò si allarmano...e squittiscono. Inglesi, siate furbi! E non piagnoni...

Rodolfo89

Gio, 23/06/2016 - 10:54

E ALLORA , FORZA BREXIT !

montenotte

Gio, 23/06/2016 - 10:56

Credo che bisognava prevenire tutto questo. L'Europa non è quella che speravamo tutti. E' stata fatta nell'esclusivo interesse della Germania. Prima di passare all'Euro bisognava interpellare con referendum TUTTI gli stati aderenti. Noi ad esempio siamo stati pesantemente penalizzati con un cambio assurdo. Cosi come è ora strutturata non ha alcun senso nè logica.

geronimo1

Gio, 23/06/2016 - 11:00

Sinora la volonta' dei popoli e' stata sempre superata..!!!! Vedremo se ci riusciranno anche questa volta..!!!!!

blackindustry

Gio, 23/06/2016 - 11:03

Se l'unione europea si fosse prodigata per il bene dei popoli che la compongono, nessuno si sognerebbe di andarsene. Ma se l'unione europea e' solo finanza che deruba i cittadini, nessuna tutela per loro, divisione interna ed estera (dove ad esempio la Francia fa le scarpe e tradisce l'Italia e nessuno fiata) e anzi si vessano i deboli senza metterli in condizione di migliorare (Grecia), a questo punto cosa si pretende...

aitanhouse

Gio, 23/06/2016 - 11:03

non è poi così difficile scegliere senza ascoltare le sirene dell'uno e l'altro schieramento. Ognuno dovrebbe fra se cominciare ad elencare cosa ha dato l'ue e cosa ha tolto. una marea di costi dall'apparato burocratico di bruxelles e di strasburgo, una serie di norme completamente sballate non applicabili in via generale,un taglio della indipendenza nazionale , un'invasione di clandestini da ogni parte del mondo, una distruzione del tessuto economico delle piccole e medie imprese e, dulcis in fundo, la ingombrante ed arrogante presenza della merkel e dei suoi giannizzeri ,soloni della finanza e dell'economia. Se vince la brexit possiamo dire di aver ritrovato un popolo con gli attributi e da li cominciare a ricostruire il nostro futuro.

Ritratto di Bowman

Bowman

Gio, 23/06/2016 - 11:05

Quello inglese è un grande popolo. Avremo sempre da imparare da loro. Se non altro la lezione di libertà che danno a tutta Europa sul fatto di potersi esprimere fra l'appartenenza a questa associazione di burocrati oppure l'uscita e la libertà di decidere il proprio destino. Sono anche più furbi di noi per non aver aderito a questo euro che è stata la nostra rovina.

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Gio, 23/06/2016 - 11:06

SPERIAMO!!!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/06/2016 - 11:08

Vedrete rimarranno, soprattutto dopo l'omicidio di una innocente.

Una-mattina-mi-...

Gio, 23/06/2016 - 11:08

PRIMA FINISCE 'STO SCHIFO di "unione" meglio è

frank173

Gio, 23/06/2016 - 11:19

Magari si sfasciasse QUESTA europa dei banchieri! Prima avviene e meglio è perchè questa unione non ha un futuro. Vale lo stesso discorso per la leadership di questo paese: non è possibile che la paura del nuovo (M5S) impedisca la rimozione di Renzi e del suo PD dal governo. Migliorare si può.

idleproc

Gio, 23/06/2016 - 11:25

Sono i popoli europei che si stanno ricominciando a muovere contro una costruzione fasulla fatta da pochi per pochi nell'interesse di pochi fuori dal sistema produttivo reale e che si credono una élite perché gestiscono la moneta in funzione schiavistica per tutti gli altri. La soluzione pratica è mandare a casa sia di qua che al di là dell'Atalantico chi ha generato il problema, poi si ricomincia a ragionare. Chi ha avvertito per primo sono stati gli "americani" altre al "nemico" di turno che sta al momento ad est. Noi europei dormiamo come sempre lontani dalla sostanza del problema.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 23/06/2016 - 11:28

A ruota, a prescindere dall'esito, referendum ovunque. Questa sarebbe l'Europa dei popoli, dove la Democrazia sia sovrana sempre.

Griscenko

Gio, 23/06/2016 - 11:29

Non può esistere unione senza esclusione. Le persone stanno unite se, al contempo, escludono altre persone. L'unione universale non esiste. Ti senti europeo se godi di privilegi e responsabilità in Europa che cittadini extraeuropei non hanno. Con la politica terzomondista l'Europa fa sentire più europei gli stranieri che i propri concittadini. Mi auguro che vinca Brexit.

accanove

Gio, 23/06/2016 - 11:30

non succederà NIENTE, perchè se anche la brexit vincesse hanno già attivato le modalità per coprire la cosa. Se vincesse il NO (probabilissimo ora) è solo un colpo "morale" alla Germania che otterrà solo l'effetto di indebolire la tenuta del sistema euro, in ogni caso l'euro ne esce bastonato e con esso i burocrati che stanno mangiando su di esso e le nazioni che ne ottengono vantaggi (Germania/Francia), per il resto.... conseguenze di scarso rilievo

Robeseltz

Gio, 23/06/2016 - 11:44

mhhhhhh se non ricordo male l'art 75 della costituzione al secondo comma dice "Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali" quindi tanto rumore per nulla , in Italia la brexit attualmente non si può fare.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 23/06/2016 - 11:45

Adesso vediamo se escono che conseguenze avranno e poi ci regoliamo, dirlo ora se è meglio o peggio è prematuro.

antipifferaio

Gio, 23/06/2016 - 11:49

Si metta l'animo in pace il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk...con gente come lui al potere i partiti euroscettici in Europa sono virtualmente già maggioranza. Rimane solo da vedere se prossimamente ci lasceranno votare e se le elezioni non saranno taroccate dai "voti postali".... In ogni caso il fallimento dell'Euro e di tutta la baracca che lo supporta (economia tedesca +7% e il resto guardacaso -7%) è certificato e tirare troppo la corda...non so' se poi conviene così tanto ai cosiddetti mercati....

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Gio, 23/06/2016 - 11:53

il notevole vantaggio degli antieuropei prima dell'uccisione della parlamentare inglese è stato, a quanto pare, sull'onda dell'emozione causata dall'omicidio, recuperato dagli europeisti. spero tanto che gli inglesi votino iniziando finalmente a smantellare questa specie di europa massonica, burocratica, delle banche, delle multinazionali. non c'è da meravigliarsi di eventuali imbrogli pur di sconfiggere il fronte del no come pure dà molto da pensare il fatto che alle minacce ricevute dalla parlamentare non si è dato credito (volutamente) cercando di proteggerla con una scorta ad evitare quanto accaduto. forse perchè avrebbe fatto comodo la morte della parlamentare per sollecitare emozioni nel popolo bue?

Ocram59

Gio, 23/06/2016 - 11:56

Purtroppo Non ci sará nessun Brexit

Rossana Rossi

Gio, 23/06/2016 - 11:59

Tranquilli non succederà un bel nulla. Con la campagna di terrore scatenata dai media e con la fame di sedie degli euroburocrati misuravongole di Bruxelles faranno il diavolo a quattro per mantenere i loro poteri e privilegi pagati da noi fessi........

Giapeto

Gio, 23/06/2016 - 12:01

Per impedire il brexit si sono mossi personalmente Soros e Rothschild, direi che è matematicamente impossibile potete giocarvi quello che volete sul remain.

leo.nar.do

Gio, 23/06/2016 - 12:08

Staremo a vedere se gli inglesi ragioneranno più col cuore che con la tasca … dal momento che il mondo finanziario gli ha fatto credere che starebbero economicamente peggio fuori dall'Ue … Intanto Fazio, l'ex governatore della Banca d'Italia, è stato chiaro nel dire che l'euro ha fallito per i paesi che più ne avevano bisogno ed ha arricchito ancor più [la Germania], quelli che già stavano bene ...

Rotohorsy

Gio, 23/06/2016 - 12:09

Tranquillii, anche il ruggente leone colonialista dei bei tempi andati, il co-vincitore di guerre mondiali calerà la testa sottomesso alla nuova "Grande Germania" ormai padrone dell'Europa. Una inimmaginabile, miserabile povera fine. E noi...a seguire, come sempre.

fisis

Gio, 23/06/2016 - 12:13

Brexit o no, qualunque sia l'esito, probabilmente di misura, si può comunque costruire un' Europa su queste basi antidemocratiche? Si può essere favorevoli a questa idea di Europa di burocrati e banchieri così tanto avversata, giustamente, da milioni di europei?

Tuvok

Gio, 23/06/2016 - 12:21

L'effetto domino è quello di cui parlava SUPERMARIO quando ha affermato che QUESTO referendum costituisce un ABUSO DI DEMOCRAZIA. Invece il referendum a cui siamo stati chiamati a votare il 19 giugno dell''89, in cui ci siamo incautamente dichiarati favorevoli a dare mandato costituente al Parlamento Europeo era assolutamente nei limiti consentiti dal MANUALE di UTILIZZO della DEMOCRAZIA. Questo nonostante sia stato necessario MODIFICARE un ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE per istituire il REFERENDUM CONSULTIVO che non era previsto. La democrazia è sempre LEGITTIMA quando il POPOLO BUE prende le decisioni GIUSTE, ma nel caso del REFERENDUM INGLESE si tratta di un ABUSO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/06/2016 - 12:26

L'UE è solo il braccio politico del dominio americano in Europa. E' uno strumento coloniale che mira alla distruzione culturale, etnica, sociale ed economica dell'Europa.

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 23/06/2016 - 12:27

Tutti ch eparlano e sparano caz....e ! perché non costruire una bella matrice e trasformare le due conclusioni in numeri e controllare quale sarebbe la soluzione perfetta?...Troppa facile e di facile soluzione vero merkel? Altrimenti come fareste la guerra economica all'Europa ?

agosvac

Gio, 23/06/2016 - 12:36

Ripropongo, sintetizzato, il commento cancellato per prolissità. Non credo che l'uscita del Regno unito sarebbe una rovina per l'UE, forse lo sarebbe per "questa" Ue a guida cruccolandese e che poco o niente ha a che vedere con quella che avrebbero voluta i padri fondatori!!! Loro volevano un'Ue solidale, una che col colloquio e gli accordi, inizialmente commerciali, potesse evitare le guerre e la distruzione. "questa" Ue ha portato alla rovina per scopi finanziari alcune nazioni invece di aiutarle come era l'intensione iniziale! "questa" Ue fa schifo, forse un'Ue più conforme a quello che si voleva sarebbe migliore.

audionova

Gio, 23/06/2016 - 12:37

l'euro non e' stato la rovina dell'italia e nemmeno il suo cambio, la rovina dell'italia e' stato il fatto che gli italiani ladroni nei prezzi dopo la moneta unica,a parte la valutazione della lira con l'euro,gli italiani(commercianti ecc)hanno deciso che il cambio era 1000 lire=1 euro,questo dimostra che gli italiani non sono onesti e si sono arricchiti.ora e' giusto che il nostro modo di vedere le cose e la nostra cultura scompaia,perche' non meritiamo altro.pensiamo solo ai nostri interessi,vedi le 2 guerre mondiali.siamo un popolo che deve somparire come cultura perche' e' la cultura dell'inganno e del voltafaccia.se vedemo all'estero per chi avra' soldi per farlo.

paco51

Gio, 23/06/2016 - 12:37

speriamo sia vero!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/06/2016 - 12:38

l'ue è un progetto dell'elite mondialista atlantica. è una costruzione tirannica

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 23/06/2016 - 12:39

Qualcuno vuole scommettere che non ci sarà nessuna Brexit, e la G.B. resterà nell'UE? Gli inglesi non sono fessi, e la catastrofe economica che conseguirebbe alla Brexit, come prospettata da tutte le istituzioni economiche, li indurrà, in grande maggioranza, alla "remain". E pure questa favoletta dell'effetto domino è una grande bufala, sia concettualmente che praticamente. Concettualmente perché l’effetto domino è preso in prestito dal noto gioco che si fa con le tessere, si usa anche in senso figurato, ma è comunque una reazione a catena a carattere meccanicistico, che mal si applica alle vicende umane. Gli Stati non sono delle organizzazioni meccaniche, ma sono governati da uomini che assumono decisioni in base al loro libero convincimento. Le élites dominanti poi controllano partiti, mass media e referendum, quindi hanno tutto sotto controllo.

agosvac

Gio, 23/06/2016 - 12:42

Continuando il discorso iniziato, che senso hanno tutte queste sanzioni contro la Russia di Putin??? Sanzioni che fanno più danno ai paesi europei che alla stessa Russia??? Una Ue seria la smetterebbe con queste idiozie e farebbe accordi commerciali con la Russia. "questa" Ue non solo non la vogliono gli inglesi, non la vogliamo neanche noi, la maggioranza dei cittadini europei. L'Ue in sé e per sé è una grande opportunità, ma bisogna modificarla mandando a casa un bel po' di deficienti che pensano solo a fottersi i soldini nostri invece di fare il bene nostro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/06/2016 - 12:45

non fatevi illusioni. sarebbero capaci di usare la NATO per schiacciare tutti noi. sono il Male.

obiettivo75

Gio, 23/06/2016 - 12:48

@antipifferaio - a proposito dei voti postali; in austria i giudici costituzionali, previa consultazione di scrutatori e presidenti, si stanno orientando sull'invalidità del voto. Ne stanno ascoltando di ogni.. Veramente in questo caso sembra che ci siano state delle "disattenzioni" sui voti postali. Chiaro che anche i giudici di vienna,visto l'andazzo, subiranno delle pressioni dai "sinceri democratici", ma questa volta io credo che annulleranno il voto. Hanno superato il limite. vedremo il 6 luglio - data della sentenza nel merito della c.c. austriaca.

pv

Gio, 23/06/2016 - 12:48

Borse in rialzo del 3% . Oro in picchiata. Gufi e sciacalli, potete andare a farvi un riposino. Chi ha soldi ( quelli di sinistra) godono, quelli delle periferie che votano a destra , porelli... sperino nella carita' (reddito) di cittadinanza.

roberto zanella

Gio, 23/06/2016 - 12:49

finitela di parlare di Bruxelles dovete parlare di Berlino . Bruxelles è l'Agenzia distaccata di Berlino . La Lega si sa cosa ne pensa e FI invece che farebbe se decidessimo un refrendum per uscire ? Scomettiamo che si rifiuterebbe perchè lei vorrebbe Remain ? E allora che unità di c-destra reclamano Brunetta&C .??

libertyfighter2

Gio, 23/06/2016 - 12:52

Questa idea che l'Europa faccia schifo perché non permette ai nostri politici di usare i soldi degli altri o indebitare le future generazioni dopo la terza, è una cagata pazzesca. I nostri sono entrati in Europa pensando che così avrebbero potuto usare i soldi dei Tedeschi e Francesi per le spese adminchiam. Così non è e quindi "l'Europa è brutta".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/06/2016 - 13:10

Un fatto comunque positivo: il regime deve esporsi sempre di più. Il solo fatto che debbano scendere in campo i burattinai Soros e Rothschild dimostra che il regime è sempre più debole

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 23/06/2016 - 13:11

FORZA BREXIT

gianni.g699

Gio, 23/06/2016 - 13:12

Anche questo voto per magia sarà sul filo del 0,1% ... 1% a favore della permanenza !!! ... è un film già visto ,,,

Libero1

Gio, 23/06/2016 - 13:19

Non capisco tutto sto baccano quasi da voler far credere che potrebbe essere una catastrofe l'uscita dalla Eu. Gli inglesi hanno l'occasione di votare se uscire o meno da un'europa ch'e' una famiglia formata da 27 figli orfani di padre e madre.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 23/06/2016 - 13:23

Muoia Sansone e tutti i filistei..

Rainulfo

Gio, 23/06/2016 - 13:32

già il fatto che sia stato richiesto il referendum è una sconfitta per l'europa

Menono Incariola

Gio, 23/06/2016 - 13:35

spero che gli Inglesi,ammaestrati da quanto successo da ultimo in Austria, in moltissimi, fotografino col telefonino le loro scelte e poi si autodenuncino, invalidando la presente tornata di votazione. Questo per richiederne una seconda, NON SEGRETA, dove, da un lato ciascuno si prenda le proprie responsabilita`, e dall'altro sia piu` difficile coprire eventuali BROGLI

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 23/06/2016 - 13:39

Tutti preoccupati per le conseguenze del Brexit. Spiegano per filo e per segno i danni che provocherebbe, le conseguenze per l'Europa. Nessuno, però, si interroga seriamente sulle cause della crescente avversione dei cittadini europei verso questo costosissimo mostro che serve solo ai grandi potentati politici ed economici ed agli europarlamentari che campano agiatamente a spese nostre per far finta di lavorare, mentre producono solo leggi cervellotiche, ridicole, inutili e dannose. Basterebbe chiedersi quanto ci costa ogni anno questo inutile carrozzone: una cifra incredibile che sembra un errore di stampa. Questo dovete scrivere, non parlarci del pericolo del Brexit. La gente forse non capisce le ragioni di Soros, ma capisce benissimo quando si parla di soldi.

Gianni11

Gio, 23/06/2016 - 14:09

Speriamo! Magari! Forza Brexit! E poi Italexit. VIVA L'ITALIA LIBERA E SOVRANA!

freud1970

Gio, 23/06/2016 - 14:16

ME LO AUGURO DI VERO CUORE CHE SALTI TUTTO, E SI TORNI AD AVERE UNA SOVRANITA' POPOLARE CHE CI HANNO ESTIRPATO, STAMPARE LA VECCHIA LIRA, FARLA GIRARE, RIMETTERE IN MOTO L'ECONOMIA DEI CONSUMI, CON UN AUMENTO DELLA DOMANDA, E CONSEGUENTE AUMENTO DELLA PRODUZIONE INTERNA, E QUINDI UN NATURALE AUMENTO DEI POSTI DI LAVORO.

lolo60

Gio, 23/06/2016 - 14:23

spero che gli inglesi non perdano questa occasione

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 23/06/2016 - 14:31

Ma l'Unione Europea, non ha bisogno dell'esito (speriamo) negativo sulla permanenza dell Gran Bretagna in Europa. L'Unione Europea, non esiste già dal giorno in cui è stata creata. L'errore, e lo sanno anche i bambini, è stato quello di aver voluto creare una unione, basando tutto su un'unica moneta senza badare alle varie necessità estrinseche delle varie nazioni, che sarebbero dovute diventare, invece, stati dell'Unione, facenti capo ad un unico governo, ad un'unica politica.

Blueray

Gio, 23/06/2016 - 14:34

Brexit o non Brexit la situazione dell'Ue è tale per cui o cambia da subito, o va fatalmente a disintegrarsi. Personalmente auspico un ritorno alla CEE, anche se penso che la stupidità umana non sia in grado di attivare mai la retromarcia e quindi finirà per distruggere anche quanto di buono c'è stato.

greg

Gio, 23/06/2016 - 14:36

Sono assolutamente sincero: l'idea di una Europa Unita potrebbe anche piacermi, se servisse ad evitare che le due nazioni europee più assatanate di potere - Francia e Germania - tentassero continuamente di appropriarsi delle altre nazioni e di imporre il loro dominio, vuoi con le armi, Napoleone, Bismark, Hitler, vuoi economicamente, come sta accadendo ora con la Comunità Europea germanizzata. Ma questa Europa unita non mi piace, perché oltrettutto dominata dalla più nauseabonda burocrazia di crassi burocrati pieni di soldi, nostri, che non sono mai stati eletti da nessuno e che vogliono insegnarci anche come si fa ad andare in bagno. Quindi ben venga il Brexit, sarà la prima volta che ringrazierò gli antipatici inglesi.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 23/06/2016 - 15:13

@freud1970, e lei crede ancora alla sovranità popolare? Favole, non lo sa che è una fictio iuris, e che i parlamentari esercitano il loro incarico senza vincolo di mandato?

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 23/06/2016 - 15:20

Non usciranno, le lobby hanno già preparato schede precompilate con il voto sul "no", esattamente come avvenuto in Austria. Che tristezza!!!

bruno.amoroso

Gio, 23/06/2016 - 16:17

l'unico commento sensato è di libertyfighter2.

bruno.amoroso

Gio, 23/06/2016 - 16:19

la UE non ha senso finchè non ci sarà un'unione politica, fiscale, economica, militare e diplomatica. O si va verso gli Stati Uniti d'Europa e in tempi brevi, o continueremo a valere sempre meno nello scenario globale

carpa1

Gio, 23/06/2016 - 16:59

Il punto è che i burosauri di Bruxelles non ci stanno a perdere i loro lauti appannaggi in cambio del loro inutile cazzeggio quotidiano. Non capiscono o, meglio, sta sgretolando sotto i loro piedi; credono di poterla ristrutturare con qualche cazzuolata di bla bla. E' finita! Anche se in UK dovessero prevalere i no, la fine è segnata. La prossima mossa sarà un'uscita contemporanea e concertata di tutti quei paesi che non ne possono più di quest'idea balzana che ha dato una forma storpia ad una federazione di stati guidata da idioti che non hanno capito una cosa fondamentale: NON E' POSSIBILE DARE VITA AD UN'UNIONE DI PAESI SENZA GETTARE LE FONDAMENTA RELATIVE A COMUNI POLITICHE CHE RIGUARDINO I VARI ASPETTI FISCALI, ESTERI, SOCIALI, IMMIGRAZIONE, SALUTE, LAVORO, OCCUPAZIONE, PENSIONI, ENERGIA, ECC.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 23/06/2016 - 17:03

Non preoccupatevi, europeisti: se non fosse bastato il provvidenziale assassinio della parlamentare europeista inglese, interverrà il solito ponghino, che metterà a posto, in un qualche modo i voti, assegnando la vittoria agli europeisti britannici. E' già successo nel 2013 al centro-Destra in Italia, poi in Francia recentemente e, in maniera ancor più lurida, in Austria e succederà ancora, perché questi banchieri e finanzieri non esitano di fronte a nessun mezzo per ottenere il loro fine.

vince50_19

Gio, 23/06/2016 - 17:48

Qualunque sarà l'esito il risultato del referendum non è vincolante. Se il Parlamento britannico, ratificasse la decisione, inizierebbe la procedura d’uscita cui seguiranno 2 anni di negoziati, durante i quali il R.U. sarà ancora nell’Ue. Il negoziato per l’uscita del R. U., probabilmente verrebbe gestito dalla Commissione Ue. Se dopo due anni non fosse stata raggiunta l’intesa, con decisione unanime degli altri Stati, si potrebbe avere più tempo per chiudere. Un paese uscito, comunque, può chiedere di aderire di nuovo all’Unione. Oltre all’accordo per il ritiro del R.U., dovrebbe partire un negoziato sulle relazioni post-Brexit. Le due trattative potrebbero andare in parallelo, ma difficilmente si chiuderebbero in un paio d’anni. Il presidente Ue Tusk ha parlato di 7 anni, il governo britannico di un decennio o più. Quindi meno "pugnette" ai neuroni da parte dei catastrofisti.

nopolcorrect

Gio, 23/06/2016 - 17:49

Spero per gli amici Inglesi che a questo punto vincerà il brexit. Se dovesse vincere il remain sarebbero salutati da un coro di pernacchie, farebbero la figura di quelli che hanno provato a uscire dalla gabbia e non ci sono riusciti. E il maestro Juncker sarebbe durissimo: l'Inghilterra dietro la lavagna in ginocchio sulla ghiaia e con orecchie da asino di cartone. E d'ora in poi sarebbero azzittiti dopo ogni loro intervento, sarebbero relegati in un angolo e costretti a ubbidire senza fiatare quali ultimi della classe. Veramente, spero per loro che abbiano la dignità di votare per il brexit.

ilbarzo

Gio, 23/06/2016 - 17:57

Quest'Europa mangiona e sprecona credo avrà una buona lezione da una nazione ancora democeatica.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:05

L'impatto sul Regno Unito non sono ancora chiare, il popolo britannico dovrebbero essere davvero a decidere l'UE a lasciare. Ma una cosa è chiara: il ritiro da parte dell'UE è anche una uscita dalla zona economica europea e tutti gli accordi commerciali associati. Inghilterra sarebbe necessaria in futuro, con i singoli paesi e partner di rinegoziare e sarebbe quindi indebolire la performance delle aziende britanniche, in particolare per quanto più del 50% di tutte le esportazioni vanno verso l'UE. Comunistelli italiani vedremo se succederà anche alla Italia che farete, DOVE ESPORTERETE NEL BURUNDI? SARETE CONSIDERATI CITTADINI DEL 4to MONDO.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:07

L'impatto sul Regno Unito non sono ancora chiare, il popolo britannico dovrebbero essere davvero a decidere l'UE a lasciare. Ma una cosa è chiara: il ritiro da parte dell'UE è anche una uscita dalla zona economica europea e tutti gli accordi commerciali associati. Inghilterra sarebbe necessaria in futuro, con i singoli paesi e partner di rinegoziare e sarebbe quindi indebolire la performance delle aziende britanniche, in particolare per quanto più del 50% di tutte le esportazioni vanno verso l'UE. Comunistelli italiani vedremo se succederà anche alla Italia che farete, DOVE ESPORTERETE NEL BURUNDI? SARETE CONSIDERATI CITTADINI DEL 4to MONDO.piuttosto cercate di eliminare quella cricca che avete al governo mica c'è la Merkel a roma che comanda la Italia

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:09

credete che fuori dalla EU il PD si comporti da santo? Sarà invece peggio,provare per credere, una volta fuori non ci sarà più possibilità di entrare. come dice Junker, Tchuss da Trier compagni italiani comunisti.

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 23/06/2016 - 18:37

La UE è già distrutta. Il Brexit sarebbe al Massimo la pietra tombale (tombstone) sulla fossa del cadavere.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 23/06/2016 - 18:38

Cosa ci sarebbe da distruggere? Boh!!

carpa1

Gio, 23/06/2016 - 18:49

@libertyfighter2 & bruno.amoroso. Sicchè secondo voi quest'europa si sarebbe preoccupata, prima di raccogliere adesioni, di fondarla gettando le fondamenta di cui parlavo nel post delle 16.59? Senza una chiarezza iniziale non si costruisce proprio un bel nulla. Per decenni, da che è terminata la guerra, si sono riempiti la bocca di "europa unita" e che cosa ne è uscita? Concordo che l'Italia non ci ha fatto una bella figura; mi chiedo però quale altro paese, la bella figura, l'abbia fatta. Noi siamo abituati a sbattere alla mercè di tutti le ca... che facciamo; non così vale per gli altri, il che non significa che non ne facciano. E' un'europa governata da ignorantoni! Basti vedere il casino che hanno creato contro la Russia stile guerra fredda per via dell'Ucraina(complici in primis gli USA). Non si tira dentro un paese se non ha prima risolto i suoi più importanti problemi interni! E non è l'unico paese ad essere entrato precocemente.

nisei731

Gio, 23/06/2016 - 18:49

L'ultima speranza per disintegrare questa Ue sono gli inglesi. Speriamo bene, ma credo che finira come in Austria, con i voti per posta. I bookmaker inglesi danno per sicuro che vincera il remain all'europa e quelli difficilmente sbagliano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:53

MEMPHIS35 PERò QUANDO IL BARCONE VA A FONDO SIETE VOI A MORIRE NON I KAPò, LORO I LORO SOLDINI LI HANNO AL SICURO ..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:55

MEMPHIS35 PERò QUANDO IL BARCONE VA A FONDO SIETE VOI A MORIRE NON I KAPò, LORO I LORO SOLDINI LI HANNO AL SICURO ...UN GOVERNO LADRONE SEMPRE LADRONE RESTERà.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/06/2016 - 18:57

GUARDATE LA GB E NON GUARDATE IN CASA VOSTRA? COSA PENSATE DI STARE MEGLIO DELLA GB CON GLI INCOMPETENTI CHE AVETE AL GOVERNO?

geronimo1

Gio, 23/06/2016 - 19:00

Se si fanno influenzare dall' omicidio preannunciato (si chiamano effetti collaterali, crudeli ma necessari.....) della anti Brexit mi ricrederei sulla fama e sulla storia inglese.....

Anonimo (non verificato)

wrights

Gio, 23/06/2016 - 20:18

Sono sicuro che vinceranno i "remain", così entreranno in vigore le ulteriori agevolazioni e distinguo concordati da Cameron a Febbraio con la UE. Il tutto con grande gioia di banche, politici e mafie varie, cioè quelli che gestiscono soldi e potere. Come sempre, le conseguenze delle "ulteriori agevolazioni" saranno spalmate sul "popolo" dei Pigs, ma questi non hanno nessun media che li difende, quindi il tutto passerà inosservato. A me questo "Brexit" sempre un'enorme presa per i fondelli!!!!!

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 23/06/2016 - 20:42

Per capire le ragioni della disaffezione dei cittadini europei nei confronti dell'EU, basterebbe leggere un libro di Mario Giordano, "Non vale una lira", dove racconta per filo e per segno tutte le spese inutili, gli sprechi, i costi astronomici, le leggi, norme e direttive ridicole fatte a pera per stabilire la curvatura delle banane, la circonferenza del cetriolo, le misure standard dello sciacquone o la lunghezza delle vongole. E soprattutto, quanto ci costa mantenere questo apparato elefantiaco inutile e dannoso.

rigadritto

Gio, 23/06/2016 - 22:18

Già peccato che il pronostico è facile facile, non escono. Chi accetta scommesse? Scrivo quando mancan 3/4 d'ora all'esito

paolonardi

Ven, 24/06/2016 - 00:14

Sarebbe una liberazione per tutti i popoli che finalmente non avrebbero sul groppone un Molock che succhia loro un sacco di risorse per mantenere dei burocrati il cui unico scopo e' la propria spravvivenza lautamente retribuita. Saluterei come una nuova liberazione dalla dittatura del socialistume che banchetta sulle sofferenze dei popoli.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 24/06/2016 - 00:24

Se non ce la fa il Regno Unito, non ce la fara` nessuno. Come disse Matteo Salvini "Lasciate ogni speranza o voi che entrate". O era quell'altro, il fiorentino, sempre Matteo ma Renzi...

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 24/06/2016 - 06:57

in ogni caso fino ad ora l' europa è stata una entità geografica puramente economica istituita con regole decise a solo vantaggio della germania: pertanto, molto prima di quanto si possa pensare, la Francia sara obbligata a chiedere finalmente ai francesi se intendono o no restare nella Europa con capitale a Berlino e poiche la maggioranza dei francesi non ha ancora dimenticato il collaborazionismo e la linea Maginot, fregandosene della personale opinione di Sarkozy, votera per una francia libera da falsi e stupidi sorrisetti

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 24/06/2016 - 07:05

Voterò Marine Le Pen , mancano solo 10 mesi al voto in Francia. Poi Marine farà un referendum come quello UK e sarà la FINE DELL'EUROPA ! La BREXIT ha vinto grazie alla Boldrini ed al Papa, il migrantismo ed l'auspicato meticciato hanno fatto pendere la bilancia dalla parte giusta !

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 24/06/2016 - 07:30

gli inglesi da sempre euroscettici sono quanto a democrazia un faro di liberta e rispetto della volontà popolare. da noi si è sentito Prodi auspicare che non si lasci al popolo decidere ma agli apparati partitici. Cioè esattamente il contrario nel senso di considerare i cittadini dei "minus habens" incapaci di decisdere il proprio destino. Renzi capofila di questa illiberale e autoritaria visione del concetto di libertà potrebbe essere travolto dal Brexit anche prima del referendum costituzionale per mano della Lega e dei Cinquestelle da sempre euroscettici e antisistema. L' Europa di Merkel e Co.è forse giunta al capolinea e l' onda atieuropeista potrà ora contare sull' esito di questa consultazione che dimostra quanto i partiti al governo siano incapaci di essere interpreti della Sovranità Popolare.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/06/2016 - 08:00

Se cosi sara' (e lo spero vivamente) dobbiamo solo ringraziare gli Inglesi, che hanno acceso la miccia....

Ritratto di mbferno

Anonimo (non verificato)

Duka

Ven, 24/06/2016 - 08:09

A QUANDO l' ITALEXIT ? speriamo già da domani-

Anonimo (non verificato)

Luigi Farinelli

Ven, 24/06/2016 - 09:50

E c'è ancora chi si domanda come mai ci sia questa "disaffezione" per l'euro-tecnocrazia! Evidentemente, a un passo dal suicidio economico, etnico e sociale (demenziali diktat in economia, immigrazione illimitata, sfascio etico e morale con l'imposizione delle ideologie più deliranti e contro-natura imposti dall'Ue) la gente si è risvegliata e comincia a rendersi conto di essere stata fagocitata in un vero e proprio regime totalitario che, abbattuta la sovranità nazionale dei singoli stati, punta a imporre la volontà di spudorati farabutti non eletti da nessuno intenti a creare un mondo da loro costruito e a loro asservito, con tanto di trasformazione antropologica per rendere il "popolo bue" ancora più redditizio come pecora consumista.

Lucky52

Ven, 24/06/2016 - 10:01

Un Europa veramente unita oltre alla moneta avrebbe dovuto avere per tutti i paesi componenti una tassazione unica, spese assicurative e bancarie uniche, prezzo benzina unico, costi del lavoro e pensioni uniche, prezzi medicinali unici e non che in Italia i costi sono tutti il doppio o il triplo degli altri paesi e gli stipendi la metà. Così com'è per noi è solo un enorme costo: versiamo 20 miliardi di euro per averne 5 di ritorno oltre alle spese dei vari europarlamentari.

rigadritto

Ven, 24/06/2016 - 10:23

Mi ero sbagliato nel pronostico e ne sono felice! Questa Europa ha rotto, thank you UK

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 24/06/2016 - 11:02

@Luigi Farinelli, concordo in pieno. E speriamo che la gente cominci ad aprire gli occhi.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 24/06/2016 - 11:39

L'unione europea e' solo finanza d'assalto che deruba i cittadini e burocrazia che ne lega le mani e la creatività. Basta con QUESTA unione europea e con QUESTO Euro, impostoci prima di unificare il sistema fiscale, bancario e di governo degli stati membri. Grazie Brexit, un grande THANK YOU agli Inglesi (ma non ai Londinesi e agli Scozzesi, che come roccaforti multirazziale e assistenziale ovviamente hanno votato Remain). Adesso avanti effetto domino, vogliamo la fine degli eurocrati e della Zona Euro. L'Euro se lo tenga solo la Germania, a tutti gli altri paesi una moneta comune più elastica e dopo una vera unificazione economica.

Gaby

Ven, 24/06/2016 - 13:07

Che sia l'inizio della fine di questa EU fatta di parassiti, cialtroni e buoni a nulla. Tutti a casa a coltivare patate.