Tosi strappa con Salvini: "Pericoloso uscire dall'Euro"

Il sindaco di Verona si candida alla guida di una vasta coalizione contro il centrosinistra

Era il 7 dicembre 2013 quando Matteo Salvini stravinse le Primarie della Lega Nord con l’82% dei voti, sconfiggendo Umberto Bossi, di cui ha raccolto l’eredita. Preso in mano un partito tramortito dallo scandalo Belsito, il nuovo segretario federale ha rianimato i suoi: dopo un anno il Carroccio vola nei sondaggi – che danno i leghisti sopra il 10% . Flavio Tosi, sindaco di Verona al suo secondo mandato e volto “giovane” della Lega, è il “competitor” interno di Salvini. Ma il primo cittadino scaligero racconta a ilGiornale.it che punta a guidare, contro il Pd di Matteo Renzi, un centrodestra riunito.

La Lega Nord è data in continua crescita dai sondaggi: siete saldamente sopra il 10%. I meriti sono tutti di Matteo Salvini e della sua leadership accattivante?

“Sicuramente sì, è evidente. Matteo, un anno fa, ha preso in mano la Lega al 4% e l’ha portata sopra il 10. Il partito è tornato sui suoi massimi storici, se non sopra. La campagna elettorale che ha impostato ha centrato tutti i tempi più sentiti dalla popolazione”.

All’exploit del Carroccio hanno contribuito, di rimbalzo, i demeriti delle altre forze? Per ultimo, il Pd paga lo scandalo di Mafia Capitale.

“Più che altro, guardando per esempio il dato delle elezioni regionali in Emilia-Romagna – oltre all’astensione altissima –, c’è stato un crollo verticale di Forza Italia, che paga la posizione troppo morbida nei confronti di Renzi: i voti persi sono andati alla Lega. In queste consultazioni chi voleva votare contro il governo, in cabina elettorale, ha messo la croce sul nome di Salvini; il voto a FI sarebbe stato meno significativo”.

Il segretario federale batte forte su due punti: no all’Euro e no all’immigrazione. Ne condivide in toto l’impostazione?

“Allora, per quanto riguarda il tema dell’immigrazione la pensiamo esattamente alla stessa maniera: l’Italia dovrebbe chiudere la frontiere ed espellere il numero colossale di clandestini”.

Mentre sull’Euro ha una linea più morbida.

“I punti di vista sono tre: l’uscita dall’euro, l’euroentusiasmo e l’euroscetticismo. La linea critica, che è quella che sposo, chiede di rinegoziare tutti i trattati e i rapporti di forza, ovvero il reale peso che ha l’Italia all’interno dell’Unione Europea, dove non può continuare a non contare nulla. Essere entusiasti della moneta unica è da sciocchi, mentre l’uscita dall’unione monetaria non è tecnicamente percorribile oggi per un Paese con i conti disastrati come il nostro: sarebbe pericoloso”.

E l’asse con il Fronte Nazionale di Marine Le Pen come lo giudica?

“Lo valuto dai numeri che ha Marine Le Pen in Francia, che è un Paese di grande tradizione democratica, tutt’altro che fascista: bollarla come tale è un semplicistico e sbagliato. Quindi la Le Pen – che a differenza nostra è fortemente centralista – su una serie di tematiche sposa in pieno le nostra istanze: lotta all’immigrazione clandestina e difesa delle identità senza subire la globalizzazione in modo acritico”.

Dalle alleanza europee alla leadership del partito. Lei ha votato Salvini alle Primarie del 2013 e in Primavera forse si andrà al voto anticipato: da sindaco di Verona a segretario leghista?

“Il discorso è un altro. Prima del congresso che elesse Salvini ci parlammo io, lui e Bobo Maroni. Il segretario uscente tracciò due strade diverse: Matteo a capo della Lega e per me un percorso con il centrodestra a livello nazionale. Un conto è la segretaria del partito, altro la leadership del centrodestra; non devono necessariamente coincidere…”.

Quindi raccoglie la sfida di guidare, facendo da collante, una vasta coalizione contro Renzi fatta da Forza Italia, Lega, Nuovo Centrodestra e Fratelli d’Italia?

“Sì, ma penso anche a Corrado Passera e Mario Mauro: tutti quei soggetti che comunque fanno riferimento all’area del centrodestra e che oggi sono totalmente disgregati. Una frammentazione che oggi fa vincere Renzi.

È un progetto ambizioso: è realizzabile?

"È obbligatorio realizzarlo. Renzi sta crollando, come giusto, nella fiducia degli italiani. Quando arriveremo a marzo e lui non riuscirà ad andare al voto subito – cosa che sarebbe insensata – l’Unione Europea ci presenterà il conto prospettandoci ulteriori misure lacrime e sangue: ci sarà un ulteriori tracollo del premier e del suo governo. È dunque fondamentale, in un contesto come questo, offrire un’alternativa di speranza agli italiani".

E lei ne sarà il volto?

"Magari ce ne sarà più di uno. Forse non è neanche il momento degli uomini soli a comando: è il momento di una squadra di leader che rappresentino l’intero centrodestra".

Commenti

michele lascaro

Mer, 10/12/2014 - 17:14

Non sono un nordista, ma Tosi, more solito italiano, comincia a dare i numeri.

michele lascaro

Mer, 10/12/2014 - 17:32

Nel senso che iniziano le beghe interne, costume deprecabile italiano, che diluiscono l'immagine che si vuol offrire ai futuri elettori.

titina

Mer, 10/12/2014 - 17:47

Chi vuole uscire dall'euro ha i soldi all'estero in altra valuta

Ritratto di laghee100

laghee100

Mer, 10/12/2014 - 17:48

o Salvini, oppure i nove voti della mia famiglia vanno a Grillo !!

scipione

Mer, 10/12/2014 - 17:57

Tosi,Tosi,scendi dal pero : il leader del centrodestra e' ancora Berlusconi ed l'unico che potra' battere lo stalinista pinocchio.

Benado

Mer, 10/12/2014 - 17:58

TOSI, VUOL RESTARE NELL'EURO,DILLO A CHI PRENDE I VECCHI 2.000.000 DI LIT ( 1000€ ) PRIMA ERA UN SIGNORE ,ORA NON ARRIVA A FINE MESE. TU, QUANTO PRENDI A FINE MESE? SMETTILA DI PRENDERCI PER IL........

swiller

Mer, 10/12/2014 - 18:02

Tosi ma vai a casa.

linoalo1

Mer, 10/12/2014 - 18:07

Tosi,lascia che,una volta tanto,sia il Popolo a decidere!Abbiamo già tanti Padroni!E poi,perchè tu devi avere ragione ed invece,chi non la pensa come te,sbaglia?Il Popolo sbaglia?Pazienza!Però,la decisione,una volta tanto,è stata solo sua!Servirà sicuramrnte come esperienza per il futuro!L'importante è,rispettare la volontà del Popolo,senza Giochi di Prestigio!Eroppe volte,infatti,i risultati di alcuni Referendum,sono stati disattesi o modificati!Lino.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 10/12/2014 - 18:10

TOSI HA RAGIONE. USCIRE DALL'EURO SAREBBE UNA CATASTROFE PER L'ITALIA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 10/12/2014 - 18:10

PERSINO I GRECI NEL REFERENDUM HANNO SCELTO DI RESTARE NELL'EURO

albertzanna

Mer, 10/12/2014 - 18:15

TOSI - tu non sei stato capace di fare ciò che Salvini ha realizzato in molto meno tempo di quanto tu hai il cxxo sxxle poltrone privilegiate, e partendo da una posizione disastrosa dove la LEGA era stata obbligata dal cerchio magico attorno a Bossi. Quindi mettiti a lavorare e non remare contro Salvini, ma collabora, poi si vedrà se vali quanto lui, ma a fatti, non a parole da politico "pasta e fasoi". Albertzanna

un_infiltrato

Mer, 10/12/2014 - 18:21

Tosi non ha capito un amato niente. Stia là a Verona e si limiti a recitare la parte del sindaco. Le sue opinioni, in fatto di economia e finanza, pronunciate a cappero di levriero non fanno testo.

Iacobellig

Mer, 10/12/2014 - 18:37

Tosi, lo fixa a tanti grandi economisti di parere contrario! Da quando siamo retrati nell'euro il paese va a rotoli, azione che s'è accentuata con Prodi e Monti-Napolitano in particolare!!!

Beaufou

Mer, 10/12/2014 - 19:03

Tosi dice anche cose sensate e più ponderate delle grida di battaglia salviniane. Ma, a giudicare anche da questi commenti, more solito, viene snobbato e anche sfottuto platealmente. L'ho sempre detto: buon amministratore, ma quanto ad "appeal", o carisma se si vuole, zero virgola zero. Se poi cita Passera e Mario Mauro, altri due stoccafissi quanto a carisma, la frittata è pronta.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 10/12/2014 - 19:14

Mi piace Tosi, ma in questo momento non mi sento di dargli ragione fino in fondo. Innanzitutto l'unione del Centro-Destra, in linea di principio, mi può star bene... ma gente come mariomauro e passera lasciamola alla corte di mariomonti: ne abbiamo già avuto abbastanza di loro, come pure di alfano. Io quelli non li voterei mai! Poi, sul fatto dell'euro, Tosi si dimentica di specificare come pensa di fare in modo che l'Italia faccia sentire la sua voce in proposito e smetta di "non contare nulla". Qualcuno ci ha già provato in passato, ma mi risulta che abbia fatto una brutta fine.

Giampaolo Ferrari

Mer, 10/12/2014 - 19:30

State tranquilli,i papaveri lasciano presto i petali.

AG485151

Mer, 10/12/2014 - 19:57

Corrado passera e mario mauro ? E' fuso anche questo qua .

Miraldo

Mer, 10/12/2014 - 19:59

Tosi sei il migliore sindaco d'Italia continua a farlo. Salvini ha una due marce più di te senza se e senza ma.

denteavvelenato

Mer, 10/12/2014 - 20:01

Eh no Tosi, così non si prendono i voti, quelli li prendi facendo leva sulle paure della gente, e incolpando l'euro per ogni cosa.

moshe

Mer, 10/12/2014 - 20:15

Non fare il mona, la sinistra aspetta solo questo!

Raoul Pontalti

Mer, 10/12/2014 - 23:59

Fisiologico, scontato anzi: quando il Tosi (forse grazie ad una caraffa di Valpolicella) riesce a dire qualcosa di sensato sull'euro e sulla necessità di aggregare in modo acconcio il centrodestra i bananas si scatenano in improperi e vituperi. Quando invece il medesimo sindaco scaligero esternò bovinamente contro i lupi della Lessinia e ne preconizzò lo sterminio con una demenziale ordinanza i medesimi bananas si sperticarono in lodi.. Tutto fisiologico, tutto come da copione...

fabiou

Gio, 11/12/2014 - 00:11

no uscita dall euro e si a passera???? tosi, vergognati

pastello

Gio, 11/12/2014 - 03:15

Lombroso

pansave

Gio, 11/12/2014 - 07:33

Pericoloso come un intervento di peritonite!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 11/12/2014 - 08:40

Questi tipi, che stanno sempre a tentare di fare in qualche modo le scarpe ai compagni di partito (a Salvini in questo caso) non li vorrei né in politica né altrove. E' zizzania.

elio2

Gio, 11/12/2014 - 08:43

Non mi entusiasta Salvini, ma Tosi, caspita già cominciare con i distinguo invece di remare tutti dalla stessa parte, mi fa scegliere senza alternative Salvini. Come si fa a dire si a Passera e seguire le direttive Europee di non uscire da questo cappio che si chiama Euro che ci sta strozzando? Per me Tosi non andrà da nessuna parte, potrà tuttalpiù scatenare gli apprezzamenti dei soliti compagni idioti che si devono guadagnare il loro biscottino ideologico, non certo il premierato del CDX.

nino47

Gio, 11/12/2014 - 09:56

Tosi ha perfettamente ragione! ma in un mare di persone avvelenate dal populismo che ormai non sanno più neanche cosa vogliono o con chi prendersela, passerà per tradiore!