Legittima difesa, l'Anm all'attacco: "Rischio di legittimare l'omicidio"

Francesco Minisci, presidente dell'Associazione nazionale magistrati, esprime le sue critiche in audizione alla Camera sulla riforma voluta dalla Lega. Ma Salvini parla di "diritto sacrosanto"

L'Associazione nazionale magistrati si schiera contro la riforma della legittima difesa.

"L'introduzione dell'avverbio 'sempre' sul rapporto di proporzione non cambia nulla se non un atteggiamento psicologico del cittadino perché ci ingenerano dubbi molti rilevati. Se un ladro si trova in prossimità del giardino, e prima di entrare e forzare il portone blindato di casa, io gli sparo e lo uccido, c'è la presunzione di legittima difesa. È evidente che si tratta di una previsione che si presta a usi distorti". Queste le parole del presidente dell'Anm, Francesco Minisci, in commissione Giustizia alla Camera.

L'Anm ritiene che questo provvedimento abbia dei "profili di incostituzionalità". E Minisci avverte: "Non si può abbandonare il principio di proporzionalità sulla legittima difesa". Durante l'audizione, il presidente dell'associazione che riunisce i magistrati italiana ha anche affermato che "la tutela rafforzata all'interno di casa propria o nel proprio negozio ce l'abbiamo già dal 2006, quando è stata introdotta la presunzione di proporzione. Le maglie quindi sono state già allargate". E ha confermato la linea dell'Anm: "È nota la nostra valutazione critica sulla riforma".

Matteo Salvini, ministro dell'Interno e fautore della riforma, ha replicato ai magistrati in diretta Facebook: "Sto facendo il possibile e l'impossibile per garantire sicurezza e leggi più certe, tra cui quella che garantisce il diritto alla legittima difesa, che per quello che mi riguarda è sacrosanto, anche se oggi qualcuno dell'Associazione Nazionale Magistrati dice che è pericolosa e rischia di legittimare l'omicidio".

Alle parole dell'Anm, risponde Graziano Stacchio, il benzinaio che nel febbraio del 2015 saprò a Ponte di Nanto contro un rapinatore: "È facile parlare per i magistrati. Ma dove sta la magistratura in Italia? Lascino perdere la politica e si schierino con i cittadini. In Italia si dedica troppo tempo a difendere i delinquenti". Ai microfoni di Adnkronos, il benzinaio ha poi continuato: "Tutti abbiamo diritto a difenderci. L'autodifesa è un diritto che nemmeno la legge può togliere e invece così com'è la norma tutela i delinquenti". "Riprendere il fucile? Lo rifarei due volte, perché vedo che ancora oggi si difendono i delinquenti", conclude.

Commenti

Calmapiatta

Gio, 10/01/2019 - 16:05

Ebbene, si! La proprietà privata è sacra. L'ambito familiare di un cittadino è sacro. Chiunque vi entri non invitato e con il chiaro scopo di arrecare danno, deve sapere che rischia la pelle.

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 10/01/2019 - 16:22

Nella sostanza se entri in casa altrui per delinquere può succedere che non esci vivo.....così nell'altra vita cerchi lavoro onesto.

roberto.morici

Gio, 10/01/2019 - 16:47

Mi sembra giusto. Solo se un delinquente mi uccide sarei autorizzato a farlo fuori. Nel modo più gentile possibile, naturalmente.

frabelli1

Gio, 10/01/2019 - 16:49

La mia casa è sacra, nessuno può violarla. Deve essere difesa senza se e senza ma. Questi pm rossi sono vergognosi.

Giorgio5819

Gio, 10/01/2019 - 16:54

Certo, si legittima l'omicidio di chi mi sta minacciando ... dove sta il problema ? devo prima farmi ammazzare per poi essere legittimato a difendermi ? Ma ci sono o ci fanno ? Devo aspettare che massacrino un famigliare ? Che stuprino qualcuno in casa mia? ....

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 10/01/2019 - 17:02

Senti chi parla. Voi l'avete già legittimato da tempo,ogniqualvolta mettete in libertà o ai domiciliari,prestigiose risorse che hanno commesso lo stesso reato, con motivazioni degne del manicomio.

DanieleQ

Gio, 10/01/2019 - 17:04

Forse a questi giudici sinistri bisogna insegnare che la proprietà privata e sacra, forse pensano ancora di essere nell'Unione Sovietica di molti anni fà

QuebecAlfa

Gio, 10/01/2019 - 17:10

Se tutti i cittadini mettessero a proprio agio colui che si introduce per asportare beni materiali, offrendo ad esempio bibite analcoliche quali succo d'arancia o chinotto, non vi darebbe esigenza di modificare questa normativa. Mettete a loro agio gli intrusi e tutto si concluderà con un cordiale "arrivederci" !

agosvac

Gio, 10/01/2019 - 17:11

Non riesco a capire il principio di proporzionalità applicato alla legittima difesa: se una difesa è legittima lo è sempre se si è in rischio di morte. Se ci si sta a pensarci su si corre il rischio che ad ammazzare siano i ladri. Capisco che togliere discrezionalità ai magistrati è un po' tarpare loro le ali. Loro, i magistrati, vogliono sempre avere l'ultima parola su qualsiasi cosa anche quando il rischio lo corrono i cittadini, non certamente loro che sono più che protetti da carabinieri e forze dell'ordine vari in ogni momento della loro esistenza, rompono anche le scatole ai cittadini con la proibizione di posteggiare vicino alle loro abitazioni!

Cheyenne

Gio, 10/01/2019 - 17:13

DanieleQ almeno in URSS la sicurezza dei cittadini era garantita con leggi anche feroci

VittorioMar

Gio, 10/01/2019 - 17:23

....questi sono rimasti ancora all' ESPROPRIO PROLETARIO e alla DIFESA DEI DELINQUENTI invece delle VITTIME ..per loro la PROPRIETA' E' ANCORA UN FURTO e quindi non si ha DIRITTO A DIFENDERLA....!!!!

maurizio50

Gio, 10/01/2019 - 17:26

Solita propaganda di una Magistratura Comun ista che senza essere stata votata da nessuno pretende di orchestrare le scelte della Nazione. Questi Giudici vanno messi a dirimere le controversie stradali di valore inferiore a EUR. 10.000!!!!

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Gio, 10/01/2019 - 17:34

Il monito di Mattarella: “restino imprescindibili, e non derogabili, gli obblighi costituzionali dello Stato, in particolare per quanto direttamente disposto dalla Costituzione sul rispetto della dignità umana dei ladri e degli assassini”.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 10/01/2019 - 17:34

I giudici, prima di criticare, applichino le leggi che prevedono di tenere in galera i delinquenti, e non di liberarli subito dopo il loro arresto. L'omicidio è già legittimato da certi pronunciamenti, si premiano i ladri e si condannano le vittime a calvari giudiziari infiniti, e perfino a risarcire gli aggressori violenti.

Mauritzss

Gio, 10/01/2019 - 17:35

Meglio legittimare l'omicidio delle vittime . . . .

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 10/01/2019 - 17:35

Si vede che è arrivato l'Ermini-genio-PD, quello della "legittima difesa", illegittima sempre, specie tra "il lume e il brusco", appena prima dell'alba e poco dopo il crepuscolo. Buffoni, il rischio lo deve correre solo la vittima nevvero? PDocchiosi LAZZARONI!

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 10/01/2019 - 17:37

Io non rischio di essere "assassinato". Se vado da qualcuno, busso, dico chi sono, cosa voglio e - SOPRATTUTTO - aspetto che il legittimo proprietario mi apra e conceda l'ingresso. Eppure, come magistrati, dovreste essere un tantino sopra la media, per cultura e capacità intellettive. Vi ci vuole poi tanto per capire ?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/01/2019 - 17:59

Così è legittimato l'omicidio degli italiani a causa di delinquenti e clandestini. Notiamo, e non è difficile da verificare, che nessuno di loro rimane in galera.

lawless

Gio, 10/01/2019 - 18:02

i parrucconi hanno fatto il loro tempo (e danno), se ne vadano a godersi la pensione anche se per molti risulta immeritata e lascino il "testimone" a quelli che ragionano pensando al sostegno dell'offeso e non a quello di chi offende. Fine del perverso intreccio politico ideologico, punto.

giosafat

Gio, 10/01/2019 - 18:06

"Non si può abbandonare il principio di proporzionalità sulla legittima difesa"...il chè presuppone l'accertamento, a priori, delle intenzioni dell'offendente. Solito ragionamento del 'menga' e da lì non si schiodano. E blaterano, blaterano, blaterano.....Rafforzare il 'sempre' con 'comunque' e 'ovunque' così si metteranno almeno io cuore in pace.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 10/01/2019 - 18:11

2Ma non è già legittimato l'omicidio, vedi aborto ? E non lo vorreste legittimare anche per i vecchi e malati visto che premete per la legge sull'eutanasia ? Coerenza ZERO eh ? Magistrati vittime del proprio livello ignobile. Purtroppo all'ennesima prova dei fatti, una laurea e un concorso vinto non sono mai patenti di intelligenza ma in questo caso addirittura consentono agli stolti di stabilire cosa è giusto per gli altri.

MOSTARDELLIS

Gio, 10/01/2019 - 18:13

L'ANM è un sindacato e va trattato come tale. Non è la scienza infusa ed inoltre è costituita soltanto da toghe rosse. Quindi pensate un po' che obiettività possa avere...

nopolcorrect

Gio, 10/01/2019 - 18:14

Ci siamo rotti di magistrati sempre dalla parte dei ladri e dei cosiddetti "migranti" e sempre contro noi cittadini onesti che paghiamo i loro lauti stipendi.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 10/01/2019 - 18:19

Quell'accozzaglia rossa che va sotto la sigla anm, e dovrebbe stare in galera, non perde mai l'occasione di ribadire che la "m" sta per Mentecatti, non per magistrati. Questi ultimi, i magistrati veri, mica sono iscritti a quest'obbrobrio.

Yossi0

Gio, 10/01/2019 - 18:20

Scopro casualmente, che presso le delegazioni comunali di Roma, e sino a maggio 2019 si può firmare a favore della legge sulla legitiima difesa ed in particolare riguarda la difesa della proprietà privata. Attualmente se un delinquente entra a casa mia ed il mio cane lo morde, dovrei risarcirlo per danni ... Questo difendono i magistrati ???? Come mai non date questa informazione, almeno voi visto che difficilmente gli altri organi di stampa e la RAI lo faranno ????

Holmert

Gio, 10/01/2019 - 18:24

Ma questi sono matti,mettono becco nelle disposizioni politiche, frutto di eletti da libere elezioni. Sempre la costituzione mettono avanti, come i prelati il vangelo. La costituzione è il Sa.Sa. Certo la proporzionalità ci sarebbe, se ambedue fossero nella propria abitazione, ma se uno sta nella sua abitazione e l'altro è un intruso, dove sta la proporzionalità? Non è forse avvantaggiato l'intruso e l'altro costretto a difendersi come meglio crede, anche sparando e lanciando bombe a mano?

routier

Gio, 10/01/2019 - 18:28

"Vim vi repellere licet" (è lecito respingere la violenza con la violenza). Sono oltre duemila anni che questo principio giuridico fa parte della cultura occidentale. L'Anm se ne faccia una ragione e, almeno per una volta, accetti con modestia il parere di chi di giustizia ne sapeva più di loro.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 10/01/2019 - 18:28

Nella RIFORMA DELLA GIUSTIZIA che voleva fare il nostro Castelli 2001/2006 e che qualcuno NON gli ha lasciato fare. Oltre alla separazione delle carriere era compresa anche l'ELEZIONE di certi giudici (come in USA) e INVECEEEEE!!!! AMEN.

dredd

Gio, 10/01/2019 - 18:29

"Se un ladro si trova in prossimità del giardino, e prima di entrare e forzare il portone blindato di casa, io gli sparo e lo uccido", ho difeso legittimamente la mia proprietà e la mia incolumità. Non vedo il problema

kaka

Gio, 10/01/2019 - 18:34

Gent.mo Francesco Minisci, se siamo arrivati a questo punto, la responsabilità è tutta Vs. Si faccia un esame di coscienza e si legga le cronache degli ultimi anni riguardanti a sentenze emesse dai vostri magistrati e poi tragga le sue conclusioni, si spera con obbiettività.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 10/01/2019 - 18:37

La proporzionalità della difesa è una stupidaggine, perché è, per definizione, successiva all'attacco. Chi colpisce per primo ha tutti i vantaggi, della sorpresa e della scelta dell'arma. Ricordo che, anni fa, la malavita pugliese si era fornita di furgoni con cerchi artigliati per non farsi abbordare dalla Polizia, la quale doveva rispondere in modo "proporzionale". Non è un gioco, signori magistrati. I delinquenti vanno perseguiti e devono sapere che rischiano grosso e basta.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 10/01/2019 - 18:38

@Cheyenne, concordo, ci sono stato nel 79 !

Trinky

Gio, 10/01/2019 - 18:39

Come mai non accettano la responsabilità delle loro caxxate e delle loro fantasiose interpretazioni delle leggi?

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 10/01/2019 - 18:41

Per capire perché i magistrati pensano così basta considerare che la maggior parte di loro pensa che la proprietà privata sia un "furto"; se questo è il punto di partenza ovvio è il punto di arrivo: non possiamo difenderci.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 10/01/2019 - 18:45

I magistrati sono in prevalenza comunisti (a parte nel portafoglio dove sono di destra estrema). Di conseguenza per loro "la proprietà è un furto". Lo zingaro è proprietario come noi o più di noi delle nostre case e quindi se arriva dobbiamo andarcene e lasciargli il posto. Altro che sparargli!

mariod6

Gio, 10/01/2019 - 18:49

Questo parruccone di magistrato pretende che prima di difendermi io sia certo delle intenzioni criminali del ladro. E una volta assodato che mi vuole ammazzare o derubare dove lo trovo il tempo per tirargli una fucilata, quando lui mi ha già accoppato ??? Certo che a lui non vanno in casa a rubare, ha la scorta e vive protetto, non ha un negozio o una farmacia o una tabaccheria o un distributore, lui....!!! Ha solo la toga e quella basta a proteggerlo perché per definizione è infallibile.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 10/01/2019 - 18:51

--innanzi tutto -questo magistrato -presidente dell'Anm--non è di md ma è un unicost--tanto per mettere qualche puntino sulle i--non è un comunista ma uno che riflette--detto ciò-si ricade sempre nella stessa questione---in sostanza cambierà poco o niente--l'avvocato bongiorno è stata di una chiarezza unica--se un tizio sente dei rumori e qualcuno che si muove dentro casa sua -non può fare indagini-starci a pensare- può difendersi sparando--già con la vecchia legge --questo accadeva--il riconoscimento della presunzione della legittima--c'è gente che ha accoppato il ragazzino che si era di notte intrufolato in casa e l'ha sfangata--ma se io sento rumori in strada e qualcuno mi sta ciulando l'auto--se sparo dalla finestra --oppure sparo dal balcone a chi mi frega il tosaerba--oppure sparo ad un ladro che scappa--o armeggia alla saracinesca del mio negozio-quello è omicidio e lo sarà sempre--perchè in pericolo la mia vita non c'è mai stata--swag

honhil

Gio, 10/01/2019 - 18:53

L’Anm è in pieno conflitto d’interessi, per il semplice motivo che da sempre ha nutrito avversione anche soltanto all’idea che il Parlamento potesse prendere in considerazione un tale progetto di legge.

venco

Gio, 10/01/2019 - 18:53

Le leggi devono salvaguardare la vita e i beni dei cittadini e non dei criminali.

Mobius

Gio, 10/01/2019 - 18:54

@bobirons (17:37), le capacità intellettive dei magistrati sono le stesse dei cani di Pavlov.

akamai66

Gio, 10/01/2019 - 18:55

La Storia anche se per decenni imbrogliata da una pubblica istruzione serva dei comunisti è chiara:per diversi anni nel dopoguerra i quadri del PCI prepararono gli aspiranti magistrati ai concorsi e in tale occasione li indottrinarono e assicurarono loro che nulla sarebbe mai cambiato per porli nelle migliori condizioni di potere e dominio, beninteso secondo le "leggi" e in "nome del popolo italiano". ECCO perchè loro non accettano che certe leggi siano modificate altrimenti dove finirebbe il loro dominio? Conscio che purtroppo non si realizzerà mai ribadisco che per l'ordinamento giudiziario CI VUOLE IL MODELLO AMERICANO!Altre vie non servono a NULLA.

pumpernickel

Gio, 10/01/2019 - 18:56

Ebbene si, in guerra avvengono degli omicidi per difendersi quando si viene aggrediti e nessuno sta a sindacare se dovevo o non dovevo sparare 1, 2 o 3 colpi. Così chi entra nella mia casa con l'intento di nuocere a me o ai miei cari (anche solo trauma psicologico) commette un atto di guerra nei miei confronti a cui reagisco con tutti i mezzi che ho a disposizione.

federgian

Gio, 10/01/2019 - 18:58

E' inutile girarci intorni, cercare motivazioni, fare dei distinguo, rischio, certezza, tutte balle. Dietro c'è la dittatura comunista; non si vince un concorso in magistratura se non si dimostra chiara e inequivocabile appartenenza al marxismo, e quindi il singolo sarà sempre uno sporco fassista. Per carità, i diritti della collettività hanno prevalenza su quelli del singolo, ma col limite dei diritti inviolabili del cittadino, quelli protetti dalla costituzione. Ma l'ANM se ne frega della costituzione, la riscrivono loro, di volta in volta, applicando marx al caso singolo. Che schifoooooo!!!!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 10/01/2019 - 19:00

Si ma loro parafrasando una frase pubblicitaria di un dentifricio ... con quella scorta che ti copre il qlo H24 possono dire quello che vogliono.

27Adriano

Gio, 10/01/2019 - 19:02

poco egregio francesco minisci, l'omicidio, o meglio l'assassinio di innocenti da parte dei delinquenti è già stato legittimato dalle tue sentenze e quelle dei tuoi colleghi. Non dovresti tacere???

steacanessa

Gio, 10/01/2019 - 19:05

I magistrati fanno finta di non sapere che li paghiamo profumatamente affinché ci rendano servizi e ci proteggano. Vergogna!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 10/01/2019 - 19:08

Che ci facevano i tizi armati davanti all'esercizio del sig,r Stacchio ... hanno sparato loro prima per cui il pericolo non lo correvano i tizi ma i proprietari dell'immobile e su cui si sono rilevate tracce di proiettili. Oltretutto il sig,r Stacchio non ha sparato ad altezza d'uomo ma in basso e fatalmente la fucilata ha colpito la gamba del "povero lavoratore in trasferta" ... l'unica colpa del sig,r Stacchio è che non disponeva di scorta pagata lautamente dal contribuente italiota.

tuttoilmondo

Gio, 10/01/2019 - 19:09

Forrest Gamp: "scemo è chi lo scemo fa". E' assolutamente vero. Forrest Gamp capisce più di certi sinistri individui. Il magistrato dice: "Se un ladro si trova in prossimità del giardino..." Ma che vor di'! Boh! E queste sarebbero le argomentazioni contro la leggittima difesa. "Se un ladro si trova vicino al mio giardino..." Ma vai a Calcutta. E restaci. Forrest Gamp avrebbe detto: "Se un ladro ruba va fermato" Se invece è vicino ad un giardino no! Un altro magistrato ha detto che l'offesa dev'essere misurata il più possibileall'offesa. Ma per conoscere l'offesa devo subirla. Dunque: se mi colpisci ti colpisco, se mi spari ti sparo, se mi ammazzi ti ammazzo. Ma che geni.

Epietro

Gio, 10/01/2019 - 19:12

Chissà perché i delinquenti ci vogliono sottomettere in qualsiasi modo specialmente illecito. Anche i magistrati però non sono molto da meno anche loro ci vogliono sottomettere ma secondo legge, anche se risulta ambigua e inopportuna, visti i mala tempora.

DRAGONI

Gio, 10/01/2019 - 19:13

I MAGISTRATI VANNO CONTRO IL "DIRITTO NATURALE" DELL'UOMO DI AUTODIFENDERSI IN CASO DI MESSA IN PERICOLO DELLA PROPRIA VITA. ANCHE LA CHIESA ASSOLVE CHI UCCIDE PER AUTODIFESA DELLA PROPRIA VITA E DI QUELLA DEI PROPRI FAMILIARI.

Massimom

Gio, 10/01/2019 - 19:19

Loro non hanno problemi, sono contro la legittima difesa ma hanno la scorta a vita, le case protette e pure il porto d'armi, cose che il cittadino normale sogna. Ricordo che, quando scipparono un magistrato pd parlamentare europeo, in pochi giorni polizia carabinieri e servizi segreti si mobilitarono ed agguantarono il ladro dimostrando che era possibile stroncare anche la piccola delinquenza. Il "povero" malavitoso era stupito ed indignato, mai nella sua lunga carriera era stato perseguito e processato per un simile reato, ma si sa, se un comune cittadino cade vittima dei criminali non ne esce più ed oltre al danno subisce la beffa del trattamento sempre premiante che i nostri giudici riservano ai malviventi, specialmente se sono risorse. Nel caso malaugurato in cui riesca a difendersi entra in un tunnel giudiziario che lo distruggerà economicamente fisicamente e psicologicamente.

diesonne

Gio, 10/01/2019 - 19:22

DIESONNE I GIUDICI NON SONO INFALLIBILI NEL DECIDERE LA PROPORZIONALITA'; è SEMPRE UNA VALUTAZIONE MOLTO SOGGETTIVA,LA LEGGE E' COME LA LEGGI E NON COME E' SCRITTA:IL GIUDICE APPLICA LA LEGGE NON LA SCRIVE.PUNTO

Drprocton

Gio, 10/01/2019 - 19:24

Che la finissero questi intellettuali del diritto e si schierano dalla parte della giustizia e dei cittadini onesti. Avete stufato. Certi giudicelli sono un cancro in metastasi

Godric_Gryffindor

Gio, 10/01/2019 - 19:24

Ah, ai signori magistrati non piace la legittima difesa? OK, cominciamo a levargli l'auto blindata e la scorta, generosamente offerte dal contribuente italiano. Lasciamo che si trovino nell'identica situazione di tutti i cittadini normali. Poi vedremo se sono ancora di quell'idea.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 10/01/2019 - 19:36

Per loro è una goduria martoriare chi si difende.

Giorgio Colomba

Gio, 10/01/2019 - 19:40

Essendo da sempre "legittimato" di fatto l'omicidio della vittima, non sarebbe ora di "legittimare" pure quello del carnefice?

matergrillo

Gio, 10/01/2019 - 19:44

A pensar male si fa peccato ma etc.etc.Ma perche`non si sente mai di furti o fatti tragici ai danni dei cosidetti magistrati?Vien da domandarsi se non esista un patto tacito e scellerato.Mai a casa nostra e vi daremo una mano.Poi una riflessione sulla legittima difesa;Stabilito che non e` facile reagire ad una agressione armata e forse io non ne sarei capace;ma se uno se la sente che diritto ho io di proibiglierlo?Come tante leggi(divorzio aborto etc )sono opzioni ma non obbligatorie.

papillon50

Gio, 10/01/2019 - 19:47

Credo sia arrivato il momento di sciogliere per legge questa corporazione fascista che è l'associazione magistrati a cominciare dal consiglio superiore della magistratura che è un organismo di autodifesa di magistrati e giudici di cui non ce ne sarebbe bisogno visto che costoro, in questo paese, fanno quello che vogliono e non pagano quasi mai per le nefandezze che combinano e mai in maniera proporzionale alle stesse. Sono pienamente d'accordo con coloro che qui sostengono che i magistrati difendono i ladri ed i delinquenti a discapito dei cittadini onesti con le tasse dei quali viene pagato il lauto stipendio di questi sxxxxxi. E se un onesto cittadino spara a un ladro che gli entra in casa in faccia o alle spalle, ha sempre ragione e il ladro sempre torto: anche se se ne ammazzano 100 al giorno. Dovrebbero vergognarsi, tacere e obbedire in silenzio alle leggi dello stato: sono pagati per applicarle e in modo onesto e non per criticarle.

frapito

Gio, 10/01/2019 - 19:51

Mi trovo davanti un ladro/rapinatore che, ha programmato il furto, ha premeditato e scelto il momento per lui più opportuno, ha studiato la mia casa, la mia famiglia, le mie abitudini, ha scelto l'attrezzatura ed eventuali armi, ha studiato la tecnica di intimidazione ed il metodo di aggressione, ha superato/danneggiate le eventuali protezioni passive, ha violato il mio spazio privato. Domando alle grandi menti dell'Amn "Qual'è la "il principio di proporzionalità"che posso attivare?". Forza, coraggio fatemi ammazzare!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 10/01/2019 - 19:56

E' certo una questione spinosa ma chi difende cittadini indifesi che nel cuore della notte sono svegliati,rapinati e a volte anche malmenati ? Lo Stato rifonderebbe i danni ? Se si , si aprirebbe una voragine di finte rapine ; se no una beffa per gli onesti che sono sempre quelli che pagano.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 10/01/2019 - 19:56

Nel dubbio spara. Meglio un brutto processo che un bel funerale.

claudioarmc

Gio, 10/01/2019 - 20:02

Tutta gente post '68 quindi più in sintonia con chi non fa un cxxxo piuttosto che con chi lavora

rocchetti

Gio, 10/01/2019 - 20:02

al giorno d'oggi ti ammazzano, se non gli dici dove è la cassaforte che magari non hai neanche, devo potergli sparare anche se loro sono disarmati perché essendo anziano non avrei la forza di difendermi né lottando né in nessun altro modo, sarei completamente nelle loro mani e potrebbero farmi qualunque cosa.Comunque capita che ti uccidano lo stesso anche se hanno già rubato, magari anche solo per non avere testimoni.

carlottacharlie

Gio, 10/01/2019 - 20:03

Deficienti dell'anm, non vi siete mai accorti che siete voi ad aver legittimato aggressioni, stupri ed omicidi con le vostre sentenze da bacati mentali? Ora tocca noi difenderci dalle porcate che spargete per il paese e, ben venga il diritto alla difesa personale e dei nostri beni che ci siamo guadagnati, non rubati. Vergognarvi di difendere i farabutti, mai?

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 10/01/2019 - 20:05

Io spero solo che anche per certa magistratura,la pacchia sia finita.

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 10/01/2019 - 20:07

togliete ai rossi le scorte a casa e fuori allora se capiterà a loro ciò che capita alla gente normale la LEGITTIMA DIFESA verrà approvata con urgenza

AmilcareTafazzi

Gio, 10/01/2019 - 20:12

Errore DanieleQ in Unione Sovietica i ladri facevano il bagno, a gennaio, a Novosibirsk. Risparmiavano sulle pallottole

Ritratto di Lissa

Lissa

Gio, 10/01/2019 - 20:18

Ma chiedo, questo presidente dell'anm ha la scorta? Ha vissuto quello che hanno vissuto le vittime dei delinquenti? Secondo me, i Giudici devono essere eletti dal popolo.

levy

Gio, 10/01/2019 - 20:20

Lo stato deve garantire il diritto inalienabile alla difesa personale in una situazione di pericolo contro un aggressore, dentro e fuori casa. Il diritto di possedere un arma a tal fine deve essere riconosciuto a chi ne ha i requisiti psicologici. Una società dove non ci si può difendere è una società in balìa dei delinquenti, che, quelli si, sono armati e per di più trovano un sistema giudiziario amico.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 10/01/2019 - 20:43

I magistrati possono comprare e portare armi senza nessun permesso o porto d'armi, molti di loro hanno la scorta di giorno, e di notte sotto casa, sono tutelati in tutti i modi! mi possono spiegare come fa la forza pubblica ad intervenire quando avviene una intrusione in una casa o nel caso di una aggressione? in questi casi, per il normale cittadino l'unico modo di difendersi è quello di essere armato e di poter agire senza poi venire incriminato da magistrati che vivono in un mondo completamente diverso dal nostro!

anfo

Gio, 10/01/2019 - 20:45

Il parere dei magistrati trinariciuti frustrati non ha nessun valore.

L'oggettivo

Gio, 10/01/2019 - 20:59

Embeh con l'acca---- cian ragione i magistrati rossi... se uno tenta di entrare a casa mia per derubarmi io ho il diritto di andare a casa sua a derubarlo.... mica posso fare di più Sennò esagero--- se invece o in fece, mi picchia a sangue, ho il diritto di picchiarlo a sangue la prossima volta che lo vedo; e se poi invece mi uccide io ho il diritto da morto di uccidere lui Più o meno è quello che vorrebbero sti bravi magistri?

Ritratto di equitaly

equitaly

Gio, 10/01/2019 - 21:05

Giorgio 5819....ci sono...ci sono....hanno studiato tanto che alla fine...si sono persi per la via. Razza di cxxxxxxi comunisti che di vero comunismo non hanno sentito neanche l'odore.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 10/01/2019 - 21:07

Questo signore dovrebbe capire che il suo lavoro è quello di applicare le leggi che il potere legislativo gli mette a disposizione. Le sue idee, rispettabilissime, sono e restano sue. Faccia il suo lavoro e non si faccia insultare per incapacità cognitive o per aggirare le leggi vigenti. E soprattutto non faccia politica ma giustizia in nome del popolo italiano e non suo.

silvano45

Gio, 10/01/2019 - 21:13

La costituzione lascia alla politica di legiferare e non al potere giudicante è ora che questi signori che gestiscono non certo una delle migliori giustizie in europa lavorino solo per migliorare questa situazione evitando esternazioni.

Una-mattina-mi-...

Gio, 10/01/2019 - 21:17

IL SOGGETTO, BISOGNA DIRLO, HA UNA SUA CONTORTA COERENZA: OVVERO, VISTO CHE LA PRECEDENTE COMPAGINE DI GOVERNO HA ARBITRARIAMENTE LEGITTIMATO IL CRIMINE, MANDATO DI FATTO AMPIAMENTE IMPUNITO, NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE, OGGI COME OGGI, LEGITTIMARE CHI SI DIFENDE. UN GRAZIE DI CUORE DA PARTE DI TUTTE LE VITTIME QUOTIDIANAMENTE PRESE PER IL CXXO DALLA MAGISTRATURA. CE NE RICORDEREMO

moichiodi

Gio, 10/01/2019 - 21:32

Si....zittisce......

lappola

Gio, 10/01/2019 - 21:40

legittimare l'omicidio? Ma sono loro che per primo hanno legittimato furti, rapine, stupri, spaccio,,, e non è giusto legittimare l'omicidio di chi entra in casa per rubare, rapinare, uccidere? E' giustissimo !!! necessario!!! obbligatorio!!! fino a mettere in galera gli obbiettori di coscienza .

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 10/01/2019 - 21:49

Se la legittima difesa non piace ai magistrati non piacerà neanche la difesa preventiva. Ergo via tutte le scorte assegnate ai giudici ed ai parlamentari. Codardi quando vi sveglierete e tornerete a dar lustro a quel lurido paese???? Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 10/01/2019 - 22:05

Non si capisce perché un inoperoso magistrato, che se non fosse mantenuto come una donna di casa, finirebbe per chiedere l'elemosina o andrebbe a rubare, debba ragionare meglio di un benzinaio, specialmente in ordine alla legittima difesa.

Lancierebianco

Gio, 10/01/2019 - 23:38

Nel 1977 a Bologna dei simpatici studenti giocherelloni andavano in giro per la città a spaccare vetrine. Forse oggi siedono su .........

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 11/01/2019 - 01:14

E meno male che il governo, quale che sia, nell'emanazione di leggi non deve tenere conto di pareri di chicchessia, tranne che la Corte Costituzionale non eccepisca con motivazioni scritte.

IMF

Ven, 11/01/2019 - 06:32

Caro Francesco Minisci: in Texas non esiste l’eccesso di legittima difesa e sono quasi tutti armati....e cosa succede...che nessuno entra in casa di notte perché sa gia’ cosa l’aspetta. E molto raramente assaltano una donna per strada perché hanno una S&W nella borsetta...e la sanno usare. In 25 anni mi hanno rubato in casa solo una volta e sono entrati al mattino dopo che tutti erano usciti di casa...e li hanno presi dopo 5 giorni mentre erano in giro per il mio quartiere nuovamente ...e si stanno facendo parecchi anni di galera.... Quindi il miglior modo per preservare i diritti della persona che entra in giardino per rubare è dargli la certezza che il proprietario della casa è armato....

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 11/01/2019 - 07:26

Per quanto riguarda l'associazione nazionale magistrati, ebbene credo che sia composta dai rampanti giovani comunisti degli anni 70. Li ricordo bene a Bologna e Milano quando dicevano che si sarebbero infiltrati dentro le maglie dello Stato. Lo hanno fatto ed ora siamo stretti e strangolati da questa PIOVRA MALEDETTA. Ci vorranno anni prima di riuscire a debellarli, anni ed anni.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 11/01/2019 - 07:47

La ferrea contrarietà della magistratura e della ideologia autoritaristica al principio della legittimità dell'autoprotezione da parte del cittadino, ove costui sia in pericolo criminale e non possa contare su tempestivo intervento dello Stato, conferma quanto siamo concretamente abbandonati alla criminalità o ostaggi di un violento Potere accentratore che ci vuole sudditi e ci preferisce vittime sacrificali della delinquenza pur di restare unico detentore dei nostri destini. E che, a maggior ragione, urge una legge che davvero ci affranchi da questo servaggio, dal doppio terrore. Meglio, più naturale il cosiddetto far west o la strage degli innocenti?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 11/01/2019 - 08:15

ANM sono la rovina della giustizia italiana, la schifezza assoluta.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 11/01/2019 - 08:16

E' più intelligente un benzinaio che una banda di magistrati comunisti.

D2015

Ven, 11/01/2019 - 08:40

E' compito di una Nazione proteggere i propri cittadini con leggi e forze dell'ordine adeguate. Tra me cittadino ed un delinquente che viola la mia e altrui proprietà privata è cosa buona e giusta che sia quest'ultimo ad avere paura di essere sparato e non io!!!! Io devo essere messo in condizione favorevole davanti alla legge e non lui, e non mi interessa la sua estrazione sociale le sue esperienze di vita precedenti, tantomeno la sua nazionalità. Questo non significa che io debba armarmi, ma genera quel salutare timore e freddo nella schiena a chi decide di intraprendere il mestiere del delinquente.

Ritratto di mircea69

mircea69

Ven, 11/01/2019 - 08:48

Piuttosto se si accerta che il criminale aveva precedenti ed è stato rimesso in libertà da qualche magistrato "leggero" (come spessissimo succede in Italia), che anche il magistrato ne risponda. Medaglia d'oro al benzinaio.

roberto.morici

Ven, 11/01/2019 - 08:52

Certi magistrati hanno elevato a "professione" l'attività di ladri e assassini.

Ritratto di depil

depil

Ven, 11/01/2019 - 08:53

che faccia di tolla questi togati che la scorta c'è l'hanno armata di mitra e a spese dei cittadini che loro tartassano.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Ven, 11/01/2019 - 09:37

Una ragazza ha dovuto difendersi col coltello vibirato addosso all'aggressore!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 11/01/2019 - 09:56

Non credo che i giudici e in generale la magistratura, si rendano conto che la loro popolarità è ai minimi storici, il cittadino paga profumate tasse per avere almeno una parvenza di servizi, primo fra tutti la sicurezza. Non solo contestano il DL, ma difendono senza nemmeno tentare di nasconderlo i criminali, adducendo spesso la solita storia che in fin dei conti mettono in pratica la legge, e come tale anche le pene sono congrue al reato. Ci sarebbe da chiedersi come mai stupratori, zingare dedite da decenni al taccheggio e altri personaggi similari, non abbiano mai fatto nemmeno un giorno di carcere. La magistratura è marcia, politicizzata, composta da elementi che non svolgono il loro dovere, e hanno pure la faccia tosta di contestare quello che è un diritto sacrosanto, la difesa dei propri cari e dei propri beni. Che provino a vivere per una settimana in qualche zona malfamata, dove sei costretto a dormire con un occhio aperto e la mazza da baseball vicino al letto, ipocriti.

emigrante

Ven, 11/01/2019 - 10:03

Citava sovente un mio antico Insegnante: “In tempi men leggiadri e più feroci/ i ladri si appendevano alle croci/in tempi men feroci e più leggiadri/ si appendono le croci in petto ai ladri”. Per rendere d'attualità l'epigramma, ne aggiungerei un'ulteriore strofa: "Ora, per volontà dei Magistrati, la croce sta sul dorso ai derubati"

Geegrobot

Ven, 11/01/2019 - 10:09

Taci Elpirl! Te non puoi parlare sei un buffone che odia le forze dell'ordine, te vuoi l'anarchia fallito!

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 11/01/2019 - 10:12

cari Magistrati/giudici, voi siete super coperti di soldi e protezione, siete una banda ,una cricca, un sodalizio di persone arroganti e vigliacche, non tutti fortunatamente, ma la maggioranza, spero che anche voi vi possiate trovare con qualcuno in casa i notte , che possa violentare, stuprare, uccidere qualcuno dei vostri cario, solo allora capirete la vera realtà del problema, .vi auguro questo in ogni momento della vostra vita, di signorotti medioevali, forti coni deboli e deboli con i violenti

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Ven, 11/01/2019 - 10:24

Troppi Magistrati e troppo pochi Ingegneri. Troppa Giurisprudenza e troppo poca Ingegneria. Ci sarà un motivo? Siamo in Paese che produce manufatti, che si vendono. Mai visto acquistare, dall'Estero, Leggi e Decreti...... Moriremo affogati da leggi e leggine.

Romalupacchiotto

Ven, 11/01/2019 - 10:35

1.000.000.000 di volte ha ragione il benzinaio, i magistrati e giudici dovrebbero dire mea culpa per non aver emesso le condanne verso chi delinque. Chissà se qualche toga si trovasse nella stessa situazione del benzinaio che farebbe? Stranamente quasi tutti i verdetti ultimamente sono emessi a favore di immigrati, clandestini, spacciatori ,stupratori,killer. Cosa devono pensare i cittadini italiani??? Torniamo a Mani Pulite Tangentopoli???

buri

Ven, 11/01/2019 - 10:39

bella risposta assolutamente giusta ai signori magistrati che tutelano i delinquenti anziché lr vittime

Algenor

Ven, 11/01/2019 - 10:48

Il compagno giudice ha giá annunciato la prossima mossa della sua organizzazione, alludendo a profili di incostituzionalitá: faranno ricorso ai compagni della corte costituzionale per farsela abrogare, come già avvenuto per parte della Bossi-Fini, del Pacchetto Sicurezza e del Reato di Clandestinitá. É possibile che dopo ventanni i leghisti non abbiano ancora capito che prima vá modificata la costituzione per togliere alla corte costituzionale il potere di abrogare in tutto o in parte le leggi del parlamento e poi fare leggi sgradite alla casta giudiziaria? Capisco che non essendo al potere da soli non abbiano mai avuto i numeri per farlo (sopratutto adesso alleati con i grillini filo-magistrati) ma che senso ha continuare ad approvare leggi anti-criminali se sanno che verranno eliminate o depotenziate dai supremi compagni costituzionali?

Calmapiatta

Ven, 11/01/2019 - 11:25

Nessuno, ripeto nessuno, ha il diritto di entrare nella mia proprietà, nel mio esercizio commerciale, e minacciare me o la mia famiglia impunemente. Il cattocomunismo è finito. Chi ruba non è un confratello che ha sbagliato da perdonare ed affidare a Dio o, di contro, non è un proletario oppresso dal capitale. E' solo un ladro. Se entri in casa altrui non invitato per arrecare danno DEVI sapere che rischi la pelle.

giovanni951

Ven, 11/01/2019 - 11:26

Stacchio ha dato una risposta ineccepibile ai magistrati. Urge cambiare la legge e farla in modo che non ci siano interpretazioni. Se ad un magistrato non sta bene, cambi lavoro. Questi signori hanno stancato.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 11/01/2019 - 11:40

Ogni giorno ci tocca sentire di sentenze indecenti a favore di delinquenti, specialmente se stranieri e a discapito delle vittime dei loro reati. La gente per bene non ne può più e quindi penso che i signori magistrati dovrebbero darsi una calmata per non esasperare ulteriormente gli animi. Dai e dai la corda si spezza!!!

SAMING

Ven, 11/01/2019 - 11:41

Una grossa parte della magistratura è un cancro dell'Italia. Protetti in mille modi, strapagati e faccanzisti, per cui la maggior parte delle pronuncie riguarda le prescrizioni,hanno ancora la faccia tosta di chiedere che l'azione che io metterò in atto contro il delinquente che viola la mia casa sia proporzionale al pericolo che corro. Come si misura il pericolo? Il pericolo sono loro altrtettanto che il delinquente che viola la mia casa. Si perchè difendono un ipotetico diritto di quest'ultimo in spregio al mio diritto alla difesa.

palandrana

Ven, 11/01/2019 - 11:42

sempre meglio un bel processo ch un bel funerale

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 11/01/2019 - 11:58

Dai magistrati solo minacce a vuoto, non riescono a capire che la loro funzione è quella di applicare la Legge, non di valutarla, se la ritengono incostituzionale c'è l'apposita Corte, altrimenti zitti e LAVORARE!

gneo58

Ven, 11/01/2019 - 12:09

che si cominci a togliere tutte le scorte a questa gente e che vadano in giro a piedi ! poi vediamo.

Ritratto di tangarone

tangarone

Ven, 11/01/2019 - 12:13

Non c'è solo il grave trauma psicologico ma anche una situazione altamente a favore del delinquente, ed in questo caso non sto parlando dei giudici. Se mi difendo e lo uccido, finisco inevitabilmente sotto processo. Se lo fa il ladro, può contare sulla fuga -vai a trovarlo poi - e quindi, è meno problematizzato ad usare l'arma in caso di "necessità". Questo lo si deve capire.

NickByte

Ven, 11/01/2019 - 12:20

Cari magistrati ... rinunciate alle scorte cosi capirete la paura e le reazioni quando vi aggrediscono .... si fa presto a predicare stando seduti comodi e abbigliati come pappagalli ...

il corsaro nero

Ven, 11/01/2019 - 12:38

@Antimo56: Ehi genio, colui che non è il mio presidente vive al Quirinale scortato da diecimila persone!

il corsaro nero

Ven, 11/01/2019 - 12:45

E vai, faccetta gialla ha detto la sua... Dunque ragazzi, se vedete dalla finestra qualcuno che sta cercando di scardinare la saracinesca del vostro negozio, non dovete fare altro che invitarlo in casa, offrirgli dei pasticcini e poi sparargli, dicendo che si è introfulato in casa furtivamente!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 11/01/2019 - 17:28

--repeat----corsaro---la nuova legge infatti vi da false illusioni di diventare pistoleri del texas--ecco perchè secondo me ci saranno degli errori interpretativi assurdi dalla massa dei minus e dal loro desiderio di sangue-ma se tu spari dalla finestra a chi ti sta scardinando la saracinesca del negozio---mi dici di grazia quale pericolo di vita --sia tu che i tuoi familiari state correndo?---nessuno---e credi che i pm ti diano la legittima e non invece l'omicidio?-illuso--ricordati che la legittima difesa è riferita alla salvaguardia della vita delle persone e non certo delle cose--