"Li ho presi in giro". Ora gli intellettuali devono chiedere scusa

Battisti sui radical chic che lo hanno difeso: ho mentito perché non mi avrebbero aiutato

«E h sì, dottore, io li ho praticamente presi in giro per trent'anni». L'ultimo sberleffo, nell'interrogatorio davanti al pm milanese Alberto Nobili, Cesare Battisti l'ha riservato a loro: agli intellò, gli scrittori di fama, i filosofi raffinati, i politici progressisti e le dame della buona società che per anni ne hanno fatto un'icona delle ingiustizie borghesi. Gente che non aveva letto una riga degli atti processuali a suo carico - quegli atti che ora Battisti riconosce come veri - e che però firmava appelli e manifesti, grondanti indignazione per il raffinato intellettuale perseguitato dall'Italia.

«Vede, dottor Nobili, io me la sono sempre cavata - dice Battisti - grazie agli appoggi che ricevevo: in Francia, poi in Messico, poi in Brasile. È stato grazie a loro che sono sopravvissuto».

Viene inevitabile ripensare al fervore degli appelli di Bernard-Henri Lévy, il fascinoso maestro dei nouveaux philosophes, alla devozione con cui François Hollande andò alla Santé a rendere omaggio al recluso eccellente; o alla battaglia degna di Emile Zola in cui si spese per intero il giornale simbolo della gauche caviar francese, Le Monde. Salvo poi pentirsi e chiedere scusa ai lettori. «Io, questi aiuti - ha continuato Battisti parlando col pm - li ho ottenuti dicendo che ero innocente e quindi raccontando un sacco di bugie». Bugie che in molti si bevvero fino all'ultima goccia, di qua e di là dalle Alpi. Come dimenticare la passione del vignettista Vauro nell'ergersi a paladino del nuovo Dreyfus? O la passione civile dello scrittore no Tav Erri De Luca nel denunciare la persecuzione giudiziaria di un'intera generazione, «la più incarcerata nella storia d'Italia»? Sarebbe bastato fare un salto in cancelleria, leggere le carte grondanti tragedie, per capire che razza di bestia sanguinaria fosse Battisti. Ma era più comodo prendere per buone le balle del sicario rosso, ingrediente perfetto della dieta a base di pane e indignazione di ogni intellettuale che si rispetti.

Di tutti i fessi - tali pare considerarli - che l'hanno protetto in questi anni, Battisti ha fatto un solo nome: Luis Ignacio da Silva ovvero Lula, già presidente brasiliano, attualmente in carcere. Fino a quando Lula restò al suo posto, il Brasile era per l'ex terrorista dei Pac il rifugio più sicuro del mondo. Per spiegare l'asilo concesso al latitante, Lula si spinse fino a sostenere che nelle carceri italiane si pratica abitualmente la tortura: a dirglielo era stato probabilmente sempre lui, Battisti, in una delle tante frottole raccontate e inghiottite senza fatica. Ora, per tutta riconoscenza, il terrorista descrive l'ex presidente carioca come un boccalone pronto a inghiottire l'amo.

E lo sberleffo un po' ingrato di Battisti è rivolto, di fatto, all'intero, interminabile elenco di creduloni che nel 2004 firmarono, all'indomani del suo arresto a Parigi, il manifesto pubblico per la sua liberazione. «Protestiamo contro questo scandalo giuridico e umano», tuonarono registi e poeti, docenti universitari e parlamentari. In testa, sul versante francese, c'erano scrittori di vaglia come Daniel Pennac e Gilles Perrault; sulla sponda italiana, loro colleghi anch'essi importanti, come Valerio Evangelisti e Giuseppe Genna. E poi, perso tra tanti altri nomi celebri o ignoti, c'era anche un giovanotto di nome Roberto Saviano, allora un venticinquenne semisconosciuto in cerca di fortuna editoriale. Della ricerca scrupolosa degli atti, dei documenti, delle prove, Saviano avrebbe fatto negli anni successivi la sua bandiera di giornalista. Ma quel giorno firmò a scatola chiusa, forse attirato dai nomi illustri di cui si ritrovava all'improvviso in compagnia. «Chiediamo l'immediata liberazione di Battisti!», tuonò Saviano in coro con gli altri indignati. Cinque anni dopo, ormai divenuto famoso, si vergognò di quella firma, e pregò il sito che ospitava la petizione di cancellarla: «Non so abbastanza di questa vicenda, non mi appartiene questa causa». Ma non negò di averla firmata.

Ora Battisti gli manda a dire: «Ho fatto fesso anche te».

Commenti

Klotz1960

Mar, 26/03/2019 - 08:43

Mah, no gli darei tutta questa importanza. I Francesi sia di destra che di sinistra non hanno mai perso una sola occasione per cercare di dare lezioni politiche all'Italia. Quanto alla sinistra brasiliana, equiparando la loro guerriglia contro la dittatura militare al nostro terrorismo contro una democrazia, ha dimostrato di mancare dei presupposti e dei principi politici fondamentali per un Paese civile

Mefisto

Mar, 26/03/2019 - 08:52

Ottimo articolo, che mette i puntini sulle i, facendo nomi e cognomi. Un solo appunto di "fondo". Questa marea di boccaloni, come li definisce il giornalista, non è affatto tale. Questi sinistrati mentali, sapevano benissimo chi era Battisti, ed erano/sono in perfetta MALAFEDE.

Capellonero

Mar, 26/03/2019 - 08:59

Vauro, Sansonetti,Saviano,de luca, e tanti altri dovrebbero chiudere il becco, o andare in prigione come il pluriomicida finalmente nelle patrie galere, sono dei malati in fase terminale! W l'Italia!.

ILpiciul

Mar, 26/03/2019 - 09:00

Premesso che prendere in giro certe menti è di una facilità disarmante e un divertimento garantito e "aggratis", mi pare evidente che il giro del fumo ha cambiato traiettoria e quindi, scomparendo la nebbia, si vedono le cose per come sono e non per come si pensava fossero. Mettiamoci comodi......ci saranno spettacoli.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 26/03/2019 - 09:07

Lasciate perdere Saviaano che oramai sclera ad ogni piè sospinto, semmai aggiungete il compagno Sansonetti che però non demorde. Non per nulla dirige il quotidiano "Il dubbio". Più di .. dubbioso di così..

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 26/03/2019 - 09:16

Io non credo abbia fatto fesso nessuno. Questa gente sa BENISSIMO che stavano difendendo un criminale, semplicemente credendo di usarlo per i loro fini 'rivoluzionari' (non dimentichiamoci che stiamo parlando di 68ini D.O.C. e loro eredi, gente che 'formidabili quegli anni', 'lotta dura senza paura', ecc). La triste realtà , comunque, non sono i difensori col Rolex (in fin dei conti, fa schifo, ma stare dalla parte di un criminale non è un reato), bensì una magistratura che per anni ha DORMITO, cullandosi nella panzana della dottrina Mitterrand, indulti vari, sconti di pena ecc. Quelli non sono 68ini invecchiati male, ma pezzi di uno Stato che non funziona!!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 26/03/2019 - 09:16

Tra criminali con la pistola e criminali con la penna stilografica c'è sempre stata una grande solidarietà.

Giorgio5819

Mar, 26/03/2019 - 09:25

Il trionfo della malafede e del lerciume culturale e intellettuale della sinistra TUTTA. La disonestà conclamata di un grumo di parassiti autoreferenziati.

Ernestinho

Mar, 26/03/2019 - 09:28

Ma che intellettuali? Devono solo andare a pulire i cessi!

Adespota

Mar, 26/03/2019 - 09:30

La prova provata di quanto i sedicenti intellettuali sinistrati non ne abbiano mai azzeccata una, che sia una !

TECNOCRASH

Mar, 26/03/2019 - 09:34

Non vedo contraddizioni, Battisti è sempre uguale a se stesso. Fa la cosa più conveniente rispetto alla situazione in cui si trova. Terrorista in carcere, perseguitato in Francia, innocente in Brasile. Prossimo passo? Pentito! Se i suoi soci, per paura non l'ammazzano prima.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 26/03/2019 - 09:37

ahahahahah la serietà dell'intellettualismo di maniera italiano! Boccaloni tipo Lula!!

Giorgio Colomba

Mar, 26/03/2019 - 09:40

Parafrasando un antico aforisma di Brecht, la sinisra ha il raro dono di sedersi dalLa parte del torto anche quando ci sono un sacco di altri posti liberi.

stefano1951

Mar, 26/03/2019 - 09:42

Tutti sinistrati radical-chic che ora stanno sostenendo l'invasione illegale africana ovvero di clandestini mantenuti poi dagli itaglioni. Domanda: qualcuno se ne vergognerà e rittratterà? Risposta: ne dubito essendoci la probabilità che loro e/o i loro compari si siano abbuffati senza ritegno con i 5 miliardi di euro annui spesi per questa indecenza e cercheranno di protrarla all'infinito.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 26/03/2019 - 09:45

Un grazie grande come una casa a MAtteo Salvini, senza di lui tutto questo non sareb e mai accaduto neppure con la Matercard. CErte cose non hanno prezzo, un bacione a Carla Bruni, Sarko, SAviano, Lerner, Erri De Luca, e tutta la ciurma di gauche chic che ha difeso un delinquente per trent'anni .

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 26/03/2019 - 09:49

Sempre fessi. Da quando cercarono, agli inizi degli anni di piombo, di negare che le BR fossero di sinistra, ai distinguo tra terroristi di destra e di sinistra, criminali i primi, compagni che sbagliavano i secondi, fino all'ignobile firma del manifesto contro Calabresi. Ora non commenteranno, o troveranno scuse ridicole per non farlo. 10, 100, 1000 volte fessi

ginobernard

Mar, 26/03/2019 - 09:52

se chiedessero scusa vorrebbe dire che hanno un minimo di dignità residua ... impossibile.

momomomo

Mar, 26/03/2019 - 10:00

..."...gli intellettuali devono chiedere scusa..."... Perché uno sia in grado di chiedere scusa c'è bisogno di umiltà, senso autocritico, spirito civico, buona educazione e parecchio comune buon senso ....

grog

Mar, 26/03/2019 - 10:01

Ma quali intellettuali. Sono dei ciarlatani sfatti nella cervice e nel fisico che si sbrodolano addosso parole idiote che nessuno ascolta. Si compiacciono nel sentire il loro raglio mentre come un disco rotto ripetono le stesse idiozie preconcette.

bllfrz39

Mar, 26/03/2019 - 10:02

ANCORA NON HO LETTO NESSUN COMMENTO “MEA CULPA” DEI NS. SINISTRATI , TRAGICAL SCHIC, SCALFARIANI, RENZIBOMBISTI , BOLDRINIANI , GADLERNERIANI , SILENZIO SI GIRA......"

teocos

Mar, 26/03/2019 - 10:06

AMEN!

paci.augusto

Mar, 26/03/2019 - 10:07

Questo lurido, infame assassino è stato un'icona dell'ingiustizia SOLTANTO per i tanti fiancheggiatori, disonesti, bugiardi, ipocriti e criminali del sinistrume progressista!! Hanno peerfettamente ragione i familiari delle sue vittime: questo infame ha confessato, dopo 40 anni, SOLTANTO per poter usufruire dei vantaggi previsti per la sua reclusione!!!Sia sottoposto al più duro e implacabile regime carcerario finché campa!!!!

Libertà75

Mar, 26/03/2019 - 10:16

è in articoli come questo che l'assenza dei tifosi del Battisti (es. elkid) risulta rumorosa... gente che aveva pseudo studiato le carte e che in realtà era sullo stesso piano morale di un terrorista

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 26/03/2019 - 10:23

Arrogante, falso, spregiudicato e, si, anche infame, per più ragioni. Prima per essere stato un delinquente comune facendosi passare per politico, che sarebbe già un crimine. Poi per avere ingannato, o forse no erano coscienti e consenzienti, intellettuali, politici, comunque potenti, per farsi proteggere dalla legge italiana. Ora, ultima falsità, cerca di accreditarsi come pentito per cercare di ridurre la pena. Che dire, io gli proporrei di denunciare tutti i suoi protettori e complici di qualsiasi nazionalità, poi gli ridurrei tre dei suoi ergastoli a trent'anni ciascuno. Il quarto lo lascerei intatto. Che marcisca in galera !

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 26/03/2019 - 10:25

Il pallone gonfiato e tronfio, che ci prendeva per i fondelli dal suo dorato esilio, ora che è al gabbio, si sgonfia, e da buon piagnone komunista, confessa e si pente, sperando nelle geremiadi dei suoi intellettuali (sic!) protettori nostrani che, lui spera, lo facciano uscire di galera al più presto.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 26/03/2019 - 10:31

Vattelappesca perché sul Corrierone non è possibile commentare su simile articolo.

omaha

Mar, 26/03/2019 - 10:36

Ma è solo una strumentalizzazione Questi signori, usano solo certe notizie e situazioni come queste, solo per andare contro Salvini La loro non è una lotta giusta, è una lotta contro chi odiano, che è Salvini Forse ora un pò più di gente, si accorgerà di quanto questi personaggi debbano sparire dalla vita pubblica Sono dannosi per il paese e basta

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 26/03/2019 - 10:58

meno male che sono intellettuali....pensa un pò se fossero ignoranti!

savonarola.it

Mar, 26/03/2019 - 11:00

Questi sono delinquenti esattamente come Battisti, ma senza nemmeno il coraggio di rischiare la pelle. Molto più comodo ferire o uccidere con uno scritto o una vignetta seduti ad una scrivania. Nessuno reciterà il "mea culpa" siatene certi. I comunisti non chiedono mai scusa. Gentaglia senza pudore e senza ritegno. E pensare che hanno un seguito!!!!

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Mar, 26/03/2019 - 11:04

Se è dimostrato, come appare più che evidente, che l'elite intellettualoide che fino ad oggi ha sempre sproloquiato, è stata "presa in giro" da Battisti ... beh allora se questi sono fessi che venga loro impedito in futuro di commentare qualsiasi vicenda: proprio perchè sono fessi e se uno è fesso non può essere invitato nei talk-show o scrivere articoli sui giornali o fare l'opinionista.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mar, 26/03/2019 - 11:05

Non si pentiranno mai delle loro idiozie anzi penso che presto raccoglieranno altre firme per la libertà o l'indulto dell'assassino...... ci scommettiamo?

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 26/03/2019 - 11:23

Hanno sempre mentito e continueranno a mentire ad oltranza. La loro fede ha un unico dio supremo il partito ed i loro interessi. Questa è peggio di qualsiasi radicalismo religioso. L’unica nota positiva è che la gente comune ha finalmente cominciato a capirlo. Vi sarà sicuramente qualche colpo di coda da parte dei loro adepti ma poi si estingueranno definitivamente.

Calmapiatta

Mar, 26/03/2019 - 11:25

Siate clementi. Gli pseudo intellettuali di sx non potevano fare a meno di credere all'innocenza di Battisti. Sono stati esposti, fin da ragazzi, all'ideologia di sx, aperti all'indottrinamentodel potente apparato comunicativo della sx. Fin dalla scuola, si cominciava con l'insegnare determinate "verità". Ora, alla loro età, come possono ammettere di avere torto? Con quale forza possono liberarsi delle loro catene ideologiche?

nopolcorrect

Mar, 26/03/2019 - 11:36

Speriamo che, ora che Battisti li ha sputtanati, se ne stiano a cuccia, zitti e mosca.

AngeloErice

Mar, 26/03/2019 - 11:36

"Era una guerra", ha detto. Era pure giovane e con un impegno sbagliato. Un giovane italiano che seguiva un ideale anche esso sbagliato. Ha ucciso innoccenti e spezzato il cuore a tante famiglie. Ma tra lui e i fessi che dal loro tavolino si sono fatti infinocchiare per tanti anni, chi è più pericoloso? Lui avrà sbagliato una volta, gli altri, continuamente. E quando giovani con zero ideali e zero impegno ogni giorno provocano morti sulle strade perché ubriachi o drogati o entrambe le cose, questi cosa valgono rispetto a Battisti?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 26/03/2019 - 11:49

Per la prima volta Battisti mi risulta simpatico perchè manda a carte quarantotto tutta la sistematica propensione della sinistra di cambiare la storia :far diventare colpevoli gli innocenti e viceversa a secondo delle opportunità del momento.

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 26/03/2019 - 11:51

Nick2, Pilandi, Macold, Totonno, Dreamer, se ci siete battete un colpo!!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 26/03/2019 - 11:57

VEDO 4 ZEKKE ANTI ITALIANI NELLA FOTO................ SPERO DI NON VEDERLI +

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 26/03/2019 - 12:25

che bella rassegna di parassiti comunisti.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 26/03/2019 - 12:26

Si tratta di personaggi di cui diffidare, sempre. Nel suo abominio e nella sua criminalità ha più dignità il battisti rispetto a tutti costoro messi insieme. Costoro, non avendo dignità non meritano alcun rispetto.

mystes

Mar, 26/03/2019 - 12:28

Quando dice Brasile: vuol dire Lula e tutto il lerciume comunista di quella grande Nazione spazzata via per fortuna dall'elezione del presidente Bolsonaro

SPADINO

Mar, 26/03/2019 - 12:33

ma perché nessuno tira in ballo Mitterand, Lula e tutti quelli che lo hanno accolto e coccolato pur sapendo che era un criminale? A quanto pare anche Lula non è immacolato.....e quello che era Mitterand viene nascosto. cialtroni tutti

agosvac

Mar, 26/03/2019 - 12:38

Non sembra difficile fare fessi gli intellettuali di sinistra perché di sicuro sono di sinistra ma di intelletto ne hanno pochino!!!

uberalles

Mar, 26/03/2019 - 12:52

Anche la ex première dame? Colei che parlava schifata dell'Italia, al che Cossiga rispose che "neanche l'Italia aveva nostalgia di Carlà". Comunque non sono creduloni, sono stati abituati fin da piccoli alle bugìe de L'Unità, a negare l'evidenza: chi per fede e chi per convenienza economica, in pratica il PD (Pci, Quercia, Ulivo, Pds, Ds...) hanno SEMPRE fondato il loro credo sulla BUGIA!!!

giovanni951

Mar, 26/03/2019 - 13:11

quei 4 della foto ( e tanti altri) andrebbero arrestati e buttati in galera assieme al loro eroe assassino.

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 26/03/2019 - 13:12

l’ideologia sinistra non consente ripensamenti o autocritica..quel morbo che gli permea il cervello li porta a percepire la realtà in modo deformato. nessun rimedio. come i musulmani.- dovrebbero essere richiusi per le macerie che ci hanno regalato e per il condizionamento culturale politico che ancora riescono ad esercitare e invece ce li ritroviamo tuttora spesso nei luoghi di potere. o liberi di agire e di parlare.

leopard73

Mar, 26/03/2019 - 13:20

A guardarli bene sembrano il clan dei SOMARI non degli intellettuali!!!

cgf

Mar, 26/03/2019 - 13:31

Quella firma che disconosce, l'ha aiutato molto a... scalare.

carpa1

Mar, 26/03/2019 - 13:39

Maximilien1791 - 09:45. Un mio personale riconoscimento a lei che, unico tra i tanti, ha ricordato tra gli ipocriti menzionati pure la Carlà traditrice del suo paese, compagna (nel doppio senso di concubina e sinistra) di quel Sarkozy che non ha guardato in faccia a nessuno quando si è trattato di colpire l'Italia distruggendo la Libia senza che il resto del mondo (ONU) si stracciasse le vesti come solitamente fa in tante altre circostanze; quello stesso Sarkò che, assieme ai suoi predecessori e successori, ha continuato a proteggere criminali internazionali.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mar, 26/03/2019 - 13:47

Per scusarsi occorre onestà intellettuale, merce rarissima tra di loro!

Malacappa

Mar, 26/03/2019 - 13:48

Intellettuali sti soggetti,allora io sono Einstein

martellini77

Mar, 26/03/2019 - 13:51

Adesso vogliamo sentire il commento di ELKID che tuonava, un anno fa, che il processo era una farsa basata solo sulla testimonianza non attendibile di una persona non degna di fiducia. Vogliamo vedere come si arrampica sui vetri. Vogliamo vedere come difende chi ha erroneamente difeso Battisti. Vogliamo vedere come gira le carte in tavola. In una parola: vogliamo RIDERE.

19gig50

Mar, 26/03/2019 - 13:53

Speriamo che dopo queste affermazioni, gli elettori della sinistra, si rendano conto, nel caso non lo avessero ancora fatto, con chi hanno a che fare e dove hanno buttato il loro voto in questi anni.

Una-mattina-mi-...

Mar, 26/03/2019 - 13:54

LA SINISTRA, DA LENIN IN POI, HA SEMPRE PREDICATO L'UTILITA' DEGLI "UTILI IDIOTI", SPECIE TUTT'ALTRO CHE IN ESTINZIONE, MA PERNICIOSISSIMA

APG

Mar, 26/03/2019 - 13:56

Disgusting, absolutely disgusting!

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 26/03/2019 - 14:10

Battisti non ha fatto fesso nessuno, chi lo ha aiutato era già fesso di suo.

hectorre

Mar, 26/03/2019 - 14:16

ricordatevi che ai sinistri non interessa se un loro compagno di ideologia è colpevole o innocente, vige la legge che va difeso e protetto comunque, quello che è success egli anni di latitanza.......e pensate veramente che abbiano la dignità e il coraggio di chiedere scusa ai familiari delle vittime e ammettere di aver difeso un assassaino????.....illusi!!!!.....cosa faranno????.....resteranno in silenzio, aspettando che la notizia cada nel dimenticatoio e poi chiederanno clemenza per il loro protetto, si è pentito!!!!.......sono senza vergogna!!!!!!

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 26/03/2019 - 14:47

ELKIIIIIIID ! - Assente ingiustificato.

ilbarzo

Mar, 26/03/2019 - 16:10

Se chiedessero scusa, dimostrerebbero di avere una certa dignità.Pertanto è impossibile che lo facciano.

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 26/03/2019 - 16:21

E' inutile ricordargli quello che sono, lo riconoscono loro stessi quello che sono.....il nulla.

compitese

Mar, 26/03/2019 - 16:24

Costoro non l'ha fatti fessi Battisti; Sono fessi di suo!

sergio_mig

Mar, 26/03/2019 - 16:25

Questi cialtroni soni i traditori della patria. In tempo di guerra i traditori venivano fucilati alle spalle per disprezzo, ora le cose sono cambiate però dovrebbero cacciali nelle fogne questi ratti della società, altro che intellettuali.

mariod6

Mar, 26/03/2019 - 16:31

Tutta la pletora di falsi e ipocriti di sinistra che appoggiano, proteggono, sostengono, giustificano i terroristi, di qualunque paese siano e per qualunque causa ammazzino persone innocenti, sono stati sputtanati dal loro protetto che li ha presi per i fondelli per 30 anni. Dov'è la Sig.ra Bruni ??? e dove sono tutti i puzzoni firmatari degli appelli per liberare un assassino ??? fate schifo !!!!

uberalles

Mar, 26/03/2019 - 16:41

Adesso le vestali rosse (Boldrini, Boschi, Cirinnà, Turco & kompagne) dove andranno a stracciarsi gli abiti? Non le vorrà più nessuno, dovranno fondersi in un nuovo partitino a sx. della sx...Nel burrone!!

steacanessa

Mar, 26/03/2019 - 16:44

Mentecatti disonesti altro che intellettuali.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 26/03/2019 - 16:48

Vi è un bel detto del generale Charles de Gaulle che dice: Soltanto i grandi uomini riconoscono i propri errori. Gli imbecilli non sbagliano mai.

Davons

Mar, 26/03/2019 - 17:12

Battisti per sentenze passate in giudicato e per sua stessa confessione è un delinquente abituale divenuto assassino; il peggio che una collettività possa esprimere: ovunque e per migliaia di anni il suo posto è stato sulla forca e solo la recente fase del diritto locale lo esclude dalla Società con l'ergastolo. Con lui capitolo chiuso, ma resta aperto quello degli "intellettuali" di sinistra che lo hanno aiutato, coperto, ne hanno mistificato la figura e trasformato in "eroe" e "vittima" non si sa bene di qual "sistema". Queste canaglie sono moralmente colpevoli quanto lui; peggio: sono dei vigliacchi che si nascondono tra le pieghe dei media, dei premi letterari, nelle sedi dei partiti e la loro esibita "cultura" è solo un aggravante per una ignobile attività di alleanza con il criminale e di spregio per le sue vittime. Giustizia, come troppe altre volte, non sarà mai fatta!

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 26/03/2019 - 17:19

Per favore non tirate in ballo elkid, Dovremmo fortunatamente essercene liberati, però credo che commenti sotto altro nome perchè le stupidaggini che dice questo nuovo trinariciuto dalle bianche ali sono le stesse.

Ernestinho

Mar, 26/03/2019 - 17:27

El kid. Chi l'ha visto?

pimmio78

Mar, 26/03/2019 - 17:32

Si autodefiniscono "intellettuali" ma con questi qua' non ci battezzerei neanche un somaro!

Scirocco

Mar, 26/03/2019 - 17:43

Io non credo che i quattro della foto e tutti gli altri fossero dei boccaloni, anzi credo che sapessero perfettamente cosa aveva fatto Battisti e ne hanno preso le parti a prescindere. Quindi non sono diversi da lui, forse sono anche peggio.

baio57

Mar, 26/03/2019 - 17:53

@ Redazione Sono spariti Elpirl e gli altri troll ,non è che c'è il vostro zampino ?

AngeloErice

Mar, 26/03/2019 - 22:23

Davons - Lei esprime ranquori e odio come se ieri fosse adesso. Non risulta che sia un "delinquente abituale" e nemmeno che ci si possa esprimere al presente come fa Lei. Io non difendo Battisti ma se vogliamo parlare di delinquenza meglio scegliere altri soggetti, specialmente tra tanti con la cravatta. Questi non si sporcano le mani. Pagano per corrompere e chi mette bastoni tra le ruote scompare, altro che Battisti. Questi brigadisti nostrani hanno sbagliato a colpire il popolo ma lottavano per le loro idee. Secondo me è sbagliato e chiamarli delinquenti. Non erano spacciatori né strupatori. Meglio terroristi, terrorismo armato.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 27/03/2019 - 09:23

ANGELOERICE 26.3 - 22.23, quando uno è un poeta! Ma mi "facci" il piacere!