Libia, Napolitano: "No al pacifismo vecchio stampo"

Nel suo intervento al Senato Giorgio Napolitano osserva che "dare l'illusione che non ci sia nel futuro la possibilità di interventi militari sarebbe come ingannare l'opinione pubblica e sollecitare un pacifismo di vecchissimo stampo che non ha ragione di essere nel mondo di oggi"

Al Senato si parla del caos in Libia. A sorpresa Giorgio Napolitano si scopre "interventista". Dopo l'informativa sulla Libia del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, prende la parola Giorgio Napolitano: "Dare l'illusione che non ci sia nel futuro del nostro Paese la possibilità di interventi militari in un mondo in ebollizione - osserva il senatore a vita - sarebbe come ingannare l'opinione pubblica e sollecitare un pacifismo di vecchissimo stampo che non ha ragione di essere nel mondo di oggi". Napolitano si augura che in attesa di capire se si formerà un governo legittimo in Libia, è necessario evitare equivoci e "ci si prepari a quel che bisogna fare nei nostri limiti, in Libia e altrove". Non è un Napolitano "guerrafondaio", ma sicuramente neanche pacifista. Potremmo dire realista

"Prima di mandare i nostri uomini sul terreno - osserva l'ex Capo dello Stato - ci si deve pensare non una, ma mille volte. Su questo sono d'accordo con il ministro Gentiloni". Napolitano ha ricordato il ritorno delle salme dei soldati italiani uccisi a Nassiriya come uno dei momenti più tragici del suo mandato. "La cifra dei 5mila soldati - ha aggiunto Napolitano - è venuta improvvidamente in mente all'ambasciatore degli Usa forse perché ha pensato al nostro intervento in Afghanistan".

Il dovere di lottare contro l'Isis

Napolitano si sofferma anche sulla vicenda dei quattro ostaggi italiani in LIbia, due dei quali sono rimasti uccisi di recente: "Ritengo che la vicenda abbia richiamato all'attenzione che in Libia è in atto una strategia di guerra dell'Isis, di consolidamento sul territorio e di dilagante terrorismo. Il problema dell'Isis è gravissimo e va affrontato su molti fronti, anche in termini militari, perché siamo di fronte a episodi bellici sanguinosi. Mi sembra sia indispensabile sottolineare che il contrasto al terrorismo e all'offensiva bellica dell'Isis, riguardi tutta la comunità internazionale".

Il quadro geo-strategico che si è determinato in Libia, ha proseguito Napolitano, "non riguarda solo l'Italia ma l'intera comunità internazionale. Siamo già virtualmente partecipi di una vasta coalizione che si sta delineando contro la minaccia terroristica e contro il fondamentalismo islamico. Bisognerà concordare con gli alleati - ha aggiunto l'ex presidente della Repubblica - come l'Italia debba farsi partecipe su tutti i fronti, secondo le necessità, del contrasto alll'Isis in Libia e altrove". "Si è parlato di una missione a guida italiana in Libia. Quando si allude a una missione italiana penso si alluda a una missione di supporto alla stabilizzazione delle istituzioni, di supporto a un governo legittimo capace di preservare l'integrità territoriale del Paese e le risorse energetiche. Una missione - ha proseguito Napolitano - che può prevedere anche l'impiego limitato di reparti speciali e dei servizi di sicurezza".

Annunci

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 09/03/2016 - 14:02

Basta il nome: comunista ed è detto tutto

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 09/03/2016 - 14:06

Gli USA devono avere, nei loro archivi, ancora molti documenti riguardanti Napo. E sono pronti ad esibirli, in caso di disobbedienza del geronte.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 09/03/2016 - 14:07

Sparisci vecchio arnese staliniano.

manente

Mer, 09/03/2016 - 14:11

Da uno dei massimi responsabili della distruzione della Libia e della conseguente marea di migranti che si è riversata sul nostro Paese, non ci si poteva aspettare altro. Alla miseria umana non esiste limite.

michetta

Mer, 09/03/2016 - 14:15

Mi piace sottolineare,il titolo della pubblicita',che appare subito dopo aver letto l'articolo,di questo mammasantissima del partito comunista fino alla morte. La pubblicita' recita: "COSA FA AUMENTARE LA PRESSIONE...." (sic!). Ecco,proprio letture simili, in cui ci corre quasi l'obbligo,di commentare,con parolacce ed imprecazioni,contro esseri,come questo ex fascista,che ha veramente distrutto l'Italia,CI FA AUMENTARE LA PRESSIONE! Vogliamo troppo bene all'Italia,per non disprezzare gentaglia tirata su da questo amico delle invasioni Sovietiche e dei compensi arrivati dall'URSS,tramite il suo amico Cossutta,in Italia,per il bene dei suoi compagni di merende ed il male della Nazione. ANDIAMO/ANDATE TUTTI A VOTARE!!!

Libero1

Mer, 09/03/2016 - 14:16

Il vecchio lupo komunista giorgio malgrado abbia perso tutti i denti ancora sogna di mordere.Come dire che il vecchio lupo perde il pelo non il vizio.Ancora ha nostalgia di quanto applaudiva i carrarmati sovietici che invadevano l'Ungheria.

vince50_19

Mer, 09/03/2016 - 14:31

Massoneria comanda? Affiliati eseguono.. Riguardo ai documenti di affiliazione: «Gli originali sono conservati dai loro custodi naturali, cioè i segretari e gli archivisti delle varie Ur-Lodges. Però il sottoscritto e gli altri fratelli che hanno collaborato alla stesura del libro si sono presi la briga di fotocopiare tutto il materiale esaminato nonché quello, vastissimo, ancora da esaminare, e di depositarlo in più copie presso diversi studi notarili e legali di Parigi, Londra e New York. In caso di smentite e di contestazioni plateali i documenti saranno resi pubblici con un adeguato risalto mediatico». Così afferma il massone Magaldi! 'O guaglione è avvisato..

Massimo25

Mer, 09/03/2016 - 14:38

In termini medico si afferma:qualsiasi tumore o carcinoma se viene estirpato in tempo permette al paziente di avere la speranza di salvarsi. Se la metastasi é ormai ramificata la morte arriva senza dubbio. Questo signore non é mai stato estirpato quando si doveva ora é una metastasi tutta Italiana

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 09/03/2016 - 14:48

Mandatelo in ospizio perché è rimbambito.

Vigar

Mer, 09/03/2016 - 14:49

Basta per favore, non nominatelo più! Aiutateci a dimenticarlo. Non ce ne frega niente di quantro ancora vada sparlando a destra e a manca in ogni campo. Tanto, per fortuna, non conta più un cxxxo!

Lorenzo Cafaro

Mer, 09/03/2016 - 14:50

Mi pare che il Napolitano abbia detto cose condivisibili anche dai politici e da noi di centro-destra. Ma, mondo becco, se parla uno che dice cose condivisibili non va bene perchè è ex compagno. Ma chissene che colore ha ... vogliamo continuare con le invasioni dei siddetti migranti? Suvvia, siamo seri, non facciamo i komunisti anche noi.

APG

Mer, 09/03/2016 - 15:01

@manente - Concordo! Mandiamoci lui e i suoi due figli a far la guerra in Libia. Si prenderebbero tre picioni con una fava.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 09/03/2016 - 15:08

"C'è un alto rischio di perdite umane ma in Libia si deve intervenire"...Il generale Carlo Cabigiosu avvisa..ma a Napolitano non gliene frega proprio niente...perche' non manda suo figlio?..mi sembra follia vera e propria come quando i Generali della Seconda guerra mondiale mandavano al massacro soldati inermi.Usassero il cervello !! organo principale ormai politicamente atrofizzato .

Il giusto

Mer, 09/03/2016 - 15:13

Parla di intervento militare?Ma allora è di destra come i silvioti-legaioli...

Una-mattina-mi-...

Mer, 09/03/2016 - 15:18

SE IL FUTURO DI CUI PARLA E' COME IL SUO ABBIAMO GIà UN PIEDE NELLA FOSSA. Semplice constatazione geriatrica...

eddy41

Mer, 09/03/2016 - 15:19

Ma perche' nessuno chiede agli Stati Uniti di farsi carico dei million di migranti prodotto dal suo interventismo ( Afganistan, Siria,Iraq, supporto alle"primavere arabe ecc. ) ? Se non paga mai dazio per i bombardmenti fatti sempre lontano dai propri confini .......... I cocci saranno sempre e solo nostri ! Ditelo al senatore Napolitano !

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 09/03/2016 - 15:55

Perchè non se ne sta tranquillo in pensione questo vecchio bacucco? NON GLI BASTA DI AVER ROVINATO IL PAESE ???

giampiroma

Mer, 09/03/2016 - 16:01

per la serie: prima era allineato ai sovietici e dopo agli yankees!!complimenti con ...icom..plimenti,come dice Frassica. Franza o Spagna purchè se magna.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 09/03/2016 - 16:02

@Memphis35 Mer, 09/03/2016 - 14:06: CONCORDO. E non solo Napolitano....

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 09/03/2016 - 16:03

Il problema dell'Isis non può essere sbrigativamente messo da parte senza prevedere una eventuale necessità di intervento militare in Libia. L'argomentazione del Napolitano mi sembra un messaggio (neanche in codice) al suo scout che, nonostante il solito doppio-giochismo, sarà pronto a intervenire quando e come glielo imporrà Obama e compagnia, né prima né dopo. Il suo pacifismo finto è credibile solo per i fessi che gli corrono dietro.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 09/03/2016 - 16:08

@eddy41 Mer, 09/03/2016 - 15:19: ma dai su, siamo seri. Di tutti i Paesi da Lei citati, solo la Siria è incasinata. Gli altri hanno un Governo che se pur a fatica, cercano di andare avanti. Dai campi si vedono Iraniani (non mi risulta ci sia guerra) e altri che NULLA hanno a che fare con la guerra. La nostra Politica sia SERIA (parola molto difficile oggi) e metta in atto quelle che sono le ESPULSIONI di tutti coloro che NON HANNO TITOLO a rimanere nel NOSTRO TERRITORIO. Lo hanno capito i Paesi confinanti ma la "politica italiana" fa finta di NULLA PERCHE' DEVE MANGIARE. Questa è la sola verità!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 09/03/2016 - 16:17

Ma stattene buonino che di danni ne hai combinti giá tanti. Va ai giardinetti a dar da mangiare ai passerotti che ti riesce meglio.

MEFEL68

Mer, 09/03/2016 - 16:19

"sarebbe come ingannare l'opinione pubblica" Bella frase. Ma se è una vita che lui e il partito al quale appartiene storicamente ci ingannano. Anzi, per dirla senza politichese, ci prendono per il...naso: Solo ora si rende conto di come questa povera e paziente opinione pubblica è trattata?

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 09/03/2016 - 16:32

@Lorenzo Cafaro Perchè secondo Te questa dichiarazione più o meno condivisibile fatta da Napo ha generatonei nei lettori una protesta generale? Non per la dischiarazione in se….ma per chi la rilasciata. Da un personaggio che si è macchiato di un golpe, che da 5 anni siamo amministrati da furfanti che giochicchiano con le Primarie senza passare dal volere del popolo. Ma soprattutto da colui che ha fortemente voluto la guerra con la Libia assieme a Sarkò che doveva soldi a Gheddafi e alla culona. La dichiarazione non viene accettata. A quanto pare i lettori del IlGiornale non sono così stupidi come possa sembrare.

gigetto50

Mer, 09/03/2016 - 16:43

....come tutti i comunisti vecchio o vecchissimo stampo, é sempre interventista...prima per incasinare, poi per liberare...

maurizio50

Mer, 09/03/2016 - 16:46

E' pazzesco pensare che questo ultranovantenne in età da "residenza assistita" possa ancora avere voce in capitolo sulle scelte di politica estera e militare di un paese di sessanta milioni di abitanti: peggio del peggior Brezhnev. Questa è la democrazia comunista che regna oggi, altro che balle sui successi del PD!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Trifus

Mer, 09/03/2016 - 16:53

Il fasciocomunista ora filo americano è uno degli artefici del disastro libico ed ha anche il coraggio di parlare, ma che che tenga un profilo basso, farebbe più bella figura. Piuttosto il tesserino da senatore l'aveva con se o l'aveva di nuovo "dimenticato" al seggio onde poter incassare il gettone di permanenza al senato anche se assente?

elgar

Mer, 09/03/2016 - 17:00

Se la Libia non ci ha attaccato, E l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa, di che parla? Forse contro l'ISIS che ora sta in LIbia? Solo che Napolitano scorda che grazie anche a lui PdR e quindi Capo delle FF.AA. (vd art. 87 comma nono della Cost.ne) è stata l'Italia nel 2011 che ne creò i presupposti, insieme con Sarkozy, Cameron ed Obama che portarono alla fine di Gheddafi e quindi alla sua morte. Senza pensare poi alla sua sostituzione. Creando così quel vuoto di potere riempito ora dall'ISIS. Se fosse rimasto Gheddafi, oggi non avremmo l'ISIS in Libia. Semmai dovrebbe esser la Libia, che comunque è uno stato sovrano, a chiederci una mano. Allora sì.

Ritratto di mircea69

mircea69

Mer, 09/03/2016 - 17:03

Almeno in questo è coerente: Anche nel 1953 era favorevole all'intervento armato in Ungheria...

rossini

Mer, 09/03/2016 - 17:15

Sin verguenza si dice in spagnolo per definire "senza vergogna, senza pudore". Ebbene, questo Napolitano supera ogni limite nel parlare sin verguenza. Lui, proprio lui parla di pacifismo vecchissimo stampo. Lui che, da vecchio staliniano, il pacifismo lo ha praticato contro gli Stati Uniti quando si trattava di fiancheggiare la sua amata Unione Sovietica.

settemillo

Mer, 09/03/2016 - 17:24

Ma questo signore NON ha gia' fatto tanti danni al nostro povero paese? Andrebbe rottamato immediatamente, e sicuramente va fermato prima che procuri danni IRRIMEDIABILI alla nostra povera patria ormai in COMA IRREVERSIBILE.

M_TRM

Mer, 09/03/2016 - 17:53

memphis35 ha colto nel segno: da comunista duro e puro (fin quando esisteva l'urss e la sue rete di protezione) a sostenitore della politica americana qualcosa non torna.

Fjr

Mer, 09/03/2016 - 18:00

E ti pareva se Jurassic Park non ci deliziava con una delle sue perle da PCUS

MOSTARDELLIS

Mer, 09/03/2016 - 18:01

Ma perché non sta un po' zitto? Non gli bastano i guai che ha già combinato fino ad oggi?

kayak65

Mer, 09/03/2016 - 18:08

mandiamo lui vecchio zar

baio57

Mer, 09/03/2016 - 18:28

Napolistalin da cittadino "onorario" di Budapest ,a cittadino "onorario" di Tripoli ?

Agev

Mer, 09/03/2016 - 18:28

Questo va processato quale criminale.. Forse inconsapevole per sua stessa ignoranza.. Per crimini verso l'Italia gli Italiani.,. l'uomo e l'umanità.. Deve essere tolto dal senato e con lui tutti i senatori che ha messo li per perpetuare il suo piccolissimo poterino fatto di menzogna e idiozia. Gaetano

billyserrano

Mer, 09/03/2016 - 18:43

Questo vecchio rincitrullito sogna ancora l'unione sovietica dei tempi di Krusciov e Brezniev. Le lobby delle armi e petrolio, sono anni che spingono per provocare una guerra controllata in qualche posto del mondo. Hanno armi da vendere, e una bella guerra gli farà guadagnare moooolti soldini. Questi mascalzoni, prima creano dei problemi (vedi al Qaida prima, ora isis e primavere arabe), poi suggeriscono come combatterli per risolvere il problema. Allora, se veramente vogliono risolvere questi problemi, smettano di finanziare i terroristi e il problema sarà risolto in men che non si dica. I capi di governo europei sono appecorati alle lobby, che evidentemente li controllano. Ne sono la prova Napolitano e Sarkozy, interventisti nel 2011, interventisti ora, fa niente se muoiono dei giovani (sia da una parte che dall'altra), a questa gentaglia non importa, l'importante è raggiungere lo scopo.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 09/03/2016 - 18:44

Si ha ragione Napolitano ma spero che parta anche lui per la guerra

jeanlage

Mer, 09/03/2016 - 19:09

Il pacifismo di vecchio stampo è quello con il quale lui ed il capo dei traditori, Enrico Berlinguer, cercavano di smilitarizzare l'Europa per favorire l'invasione della Russia Comunista? E' magnifico come questi felloni siano del tutto privi di vergogna e dignita!

Cheyenne

Mer, 09/03/2016 - 19:15

QUESTO KRIMINALE VA PROCESSATO E PUNITO IN MANIERA ESEMPLARE

jeanlage

Mer, 09/03/2016 - 19:18

Viste le leggi vigenti, spero di poter vedere nei rossi comuni dell'Emilia una bella strada intitolata a Giorgio Napolitano. Ma presto presto.

orione1950

Mer, 09/03/2016 - 19:20

Potrebbe anche aver detto il giusto ma l'ultima vota che é stato interventista in Libia ha causato il disastro di oggi. Dio pensa un po' a questo infimo essere!

il nazionalista

Mer, 09/03/2016 - 19:42

Se la responsabilità, in ambito internazionale, della criminale guerra alla libia di Gheddafi va al gangster sarkosy, in quello italiano è tutta dell' allora ' caro leader ' nostrano kim jong nap(olitano), che garantì l' appoggio al ' napoleoncino ' e impose al governo di partecipare alla guerra di aggressione!! Ed il motivo era: guadagnarsi il sostegno internazionale per realizzare il suo piano di sostituzione del governo eletto dal Popolo con uno eletto da LUI!! Un Berlusconi vacillante e rintronato per il 'caso ' ruby non ebbe il coraggio di opporsi, e, sperando forse nella gratitudine del ' pater patriae ' comunista, entrò nella combriccola di sciagurati destabilizzatori di quell' infelice paese!! Ora l’ ex(per fortuna) capo dello stato abbia almeno il pudore di star zitto!!!

forbot

Mer, 09/03/2016 - 20:12

Napolitano, non ha ancora capito che da presidente lo abbiamo sopportato, adesso che è fuori corso, cerchi di godersi il resto degli anni che il buon Dio gli concede e lasci finalmente noi tranquilli. Se c'è da far qualcosa è di tener sicure le ns. frontiere. Gli uomini servono quì non fuori.

Giorgio5819

Mer, 09/03/2016 - 20:51

lettore57, condivido, copio e incollo. Basta il nome: comunista ed è detto tutto

manente

Mer, 09/03/2016 - 20:51

La pericolosità sociale di Napolitano, forte della protezione delle Ur-Lodges e delle lobby anglo-sioniste di cui è il referente, supera di gran lunga quella di Erdogan e di Salman Al Saud messi insieme.

manente

Mer, 09/03/2016 - 23:01

Questo soggetto che, insieme al suo degno sodale Monti, ha consegnato all'India i due marò italiani Girone e La Torre abbandonandoli poi al loro destino, ora si atteggia a "guerriero" con la pelle degli altri. La sola cosa da fare sarebbe quella di scambiare questo individuo con i due marò. Oltre che giusto sarebbe anche il primo atto che darebbe senso alla miserabile esistenza di un ignobile professionista della menzogna e del tradimento.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 10/03/2016 - 09:49

Ma levati dalle scatole!!!!!

Tarantasio.1111

Gio, 10/03/2016 - 12:13

Italiani...un uomo solo anche se re, pensate a quanto male ci ha fatto...con tanta brava gente che muore, lui no, nemmeno belzebù lo vuole.

uccellino44

Gio, 10/03/2016 - 15:51

Il lupo perde il pelo ma non il vizio! Trattandosi poi di un lupo comunista convinto, il pelo continuerà a perderlo per motivi d'età, ma il vizio, invece, continuerà ad aumentare per motivi di convinzione politica irreversibile!!

timba

Gio, 10/03/2016 - 15:57

Ma è sempre lo stesso Napolitano che militava nelle file del partito Peace and Love? Quello che però l'invasione dell'Ungheria era giusta, ma il Vietnam no? Quello che era contro la guerra del Golfo, ma ha chiuso un occhio sui bombardamenti in Kosovo del suo amico D'Alema? Quello che difende la costituzione più bella del mondo che ripudia la guerra e poi ci ha letteralmente obbligati a farla contro la Libia? Quello che disoccupazione al 8% e Debito pubblico a 1900 mil. del 2011 erano una tragedia ed ora disocc. al 12 e debito a 2200 van bene? Quel Napolitano lì? ok, ora è tutto chiaro. Coerenza e rettitudine simbolo della sx.

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 10/03/2016 - 16:07

IL COMUNISTA CHE HA DEVASTATO L'ITALIA.

Ritratto di aresfin

aresfin

Gio, 10/03/2016 - 16:40

@timba: hai ragione, purtroppo è proprio lo stesso vecchio comunista che inneggiava e adorava Stalin, sapendo comunque che era un feroce assassino che ha compiuto un genocidio. Spero che presto, se esiste un Dio, venga chiamato a rispondere di tutte le porcate fatte e dette ai danni del popolo Italiano.

Bellator

Gio, 10/03/2016 - 18:38

Fermare l'avanzata di quei farabutti, vigliacchi, tagliagole dell'ISIS, che spingono, i popoli africani ed arabi, ad abbandonare i loro paesi per salvarsi, generando un esodo colossale che sta invadendo l'Europa,come devono essere fermati?, con i rami di palme ed ulivi !!.

ziobeppe1951

Gio, 10/03/2016 - 19:55

Elkid....guarda qui il tuo amico kkkompagno con tanta pochezza

Una-mattina-mi-...

Gio, 10/03/2016 - 20:57

PAROLA DI Montgomery Burns

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 11/03/2016 - 00:47

Ma quando la finisce questo veterocomunista golpista di interferire nella politica del nostro paese? NON GLI È BASTATA LA VIGLIACCATA DI TOGLIERCI IL DIRITTO DI VOTO E DECIDERE LUI CHI METTERE AL GOVERNO? Dovremmo gridargli in coro. BASTA. NON SE NE PUÒ PIÙ DELLE SUE INSULSE E NEFASTE CIARLE.

vraie55

Ven, 11/03/2016 - 01:24

Fra i lettori del Giornale l'indice di NON-gradimento di Napolitano è del 100%: Propongo di dedicargli la Via Napo-Litano (per me va bene al posto di Napo Torriani .. ma anche Montenapoleone .. fate voi, a seconda dei gusti)

Silvio B Parodi

Ven, 11/03/2016 - 02:39

mapolitano criminale

claudioarmc

Ven, 11/03/2016 - 03:20

SI ARMMA DI PROSTATA STALINISTA

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 11/03/2016 - 09:40

La famosa Napoletana a Bastoni.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 11/03/2016 - 10:52

non ne ha mai indovinata una: allineando colpi di stato oggi pretende di insegnarci qualche cosa ma dimentica che a parte qualche suo incallito seguace che dai tempi di Stalin insiste nel peccare, il resto del mondo è riuscito a cambiare idea: lui no dato che pur perdendo il pelo, continua a non perdere il vizio di pensare e poi dire immense stupidate: per la Libia è il caso che ci pensino i francesi ed è quindi giusto che siano loro ad armarsi!

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Ven, 11/03/2016 - 11:15

Oh... Sta terminando il letargo invernale?... Nel cambio-stagione è solito sparare le vetero-comuniste fesserie, in coincidenza dei suoi risvegli dal sempre più profondo letargo!

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 11/03/2016 - 11:33

...ma ancora osa parlare??? Non gli è bastata quella famosa notte in cui scavalcò il governo Berlusconi, contrario all'invasione in Libia e pretese che partecipassimo all'uccisione di Gheddafi? E dei golpe non si vergogna? Certo che bisogna essere comunisti per avere questa faccia!

LAMBRO

Ven, 11/03/2016 - 12:05

QUESTO E' UN RAGIONAMENTE AL LIMITE, COMUNQUE, DELL'INTERVENTO ARMATO AUSPICATO DAGLI AMERICANI...UNA VERA TRAPPOLA !!

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 11/03/2016 - 13:23

È sicuramente il peggio presidente che l'Italia abbia avuto. Batte perfino Scalfaro!