In Libia niente blocco navale «Si potrà rispondere al fuoco»

Le regole d'ingaggio della missione italiana saranno quelle di Mare sicuro. «Non violeremo la sovranità libica»

Nessun blocco navale, definito «atto ostile» dal ministro della Difesa Roberta Pinotti, ma se necessario i militari italiani potranno usare la forza contro gli scafisti. Ieri la Pinotti e il ministro degli Esteri Angelino Alfano hanno spiegato davanti alle commissioni riunite Affari esteri e Difesa di Camera e Senato i punti principali della missione navale italiana in Libia. Tutto nasce il 23 luglio, quando il premier libico Fayez al Sarraj ha chiesto aiuto all'Italia nelle attività di contrasto al traffico di esseri umani. Ha detto il ministro Pinotti in audizione a Montecitorio: «I libici ci hanno chiesto con una lettera sostegno tecnico e navale, ed il governo, con la nuova missione, assicurerà l'appoggio logistico e operativo alle unità navali libiche accompagnandole mediante attività congiunte e coordinate, assicurando il ripristino e la manutenzione degli equipaggiamenti». Quindi, «nessuna lesione alla sovranità nazionale libica, il nostro obiettivo è anzi quello di rafforzarla» ha proseguito la titolare della Difesa.

A chi, come i parlamentari di Articolo 1-Mdp, esprime dubbi sulle regole d'ingaggio della missione, il governo ha risposto: «Saranno le stesse dell'operazione Mare sicuro, con qualche adattamento perché in quel caso si trattava di una missione internazionale». Gli stessi anche i mezzi impiegati: «Utilizzeremo le stesse navi di Mare sicuro», ha precisato la Pinotti. L'operazione, fanno sapere dal governo, sarà tutta svolta in coordinamento con le autorità libiche. Le navi italiane non opereranno solo in acque internazionali oppure davanti alle coste libiche, «ma ci hanno chiesto di operare anche nelle loro acque, nel porto di Tripoli e ad est e ovest del porto, ma il governo Sarraj è stato riconosciuto dall'Onu e noi ci muoveremo senza imporre nulla alle autorità locali». Gli italiani, però, se attaccati dagli scafisti potranno difendersi con la forza. Infatti, trattandosi di una missione bilaterale, le regole prevedono la legittima difesa. Alfano, ministro degli Esteri, davanti alle commissioni ha parlato di «assoluta fiducia reciproca tra i due governi, che viene da lontano». Poi Alfano ha dato una notizia: la visita del nuovo inviato speciale Onu in Libia, Ghassan Salamè, che sarà a Roma l'8 agosto per incontrare il titolare della Farnesina.

Intanto in vista del voto, previsto oggi in Aula alla Camera, i partiti cominciano ad agitarsi. Sembra sicuro l'appoggio alla missione da parte dei deputati di Forza Italia, «a patto che le navi italiane non diventino taxi del mare per gli immigrati». Stesso concetto spiegato da Silvio Berlusconi nell'intervista a La Repubblica di domenica. Mentre Gentiloni prova a tessere la tela per «avere un sì bipartisan», appare meno scontato il sostegno degli ex scissionisti di Articolo 1, che potrebbero accodarsi al no di Sinistra Italiana. Nicola Fratoianni di SI, non ha usato mezzi termini: «Chiederemo di non autorizzare l'avventura libica, una missione senza la copertura dell'Onu, che aiuterà l'instabilità in quel Paese». Verso il no anche la Lega Nord con il vicesegretario Giancarlo Giorgetti, che attacca: «Si tratta di un Mare nostrum 2, raffazzonato e confuso». Si spezza così il fronte «sovranista», perché Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia ha aperto uno spiraglio: «Se il governo è serio, votiamo sì o ci asteniamo». Freddezza dal M5s, che parrebbe orientato verso un voto contrario.

Commenti

onefirsttwo

Mer, 02/08/2017 - 08:50

VOTA NO . ALL'INCIUCIO . Yeahh .

Oraculus

Mer, 02/08/2017 - 09:05

Cosa e', il gioco innocuo per bambini...scemi?? , scafisti , barconi e emigranti vanno fermati ancor prima di salpare e poi raggiungere il mare aperto...altrimenti tra le navi ONG che li soccorrono e quelle italiane che faranno all'uguale con modalita' e fini diversi il problema sara' senza soluzione...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 02/08/2017 - 09:07

A questi violenti che vogliono rispondere con il fuoco perchè non ci vogliamo far invadere, occorre far la stessa cosa: fermare davanti alle loro coste i barconi e rimandarli indietro. Se il barcone affonda, visto che sono davanti alla loro costa, si chiameranno le solerti navi libiche a recuperarli, quelle che dovevqano sparare su di noi.

sakai389

Mer, 02/08/2017 - 09:07

Rispondere al fuoco...con che ? Con l'estintore ? Se per caso un italiano dovesse sparare...andrà sotto processo. Scusate, mi sono sbagliato..si aprirà un fascicolo....

carpa1

Mer, 02/08/2017 - 09:08

FI si sta sempre più inciuciando come al solito: un colpo al cerchio ed uno alla botte per incasinare ancor di più una situazione già di per sé tragica. L'unica soluzione chiara, netta e comprensibile a tutti è quella di interdire acque e porti a qualunque natante che trasporti anche un solo clandestino a bordo. Punto. E non tirate fuori la solita scemenza dei trattati internazionali! Nessun trattato cita l'argomento "invasione clandestina" tra le sue regole, quindi vediamo di allinearci agli altri paesi rivieraschi del Mediterraneo che, senza se, senza ma e soprattutto senza chiedere permesso a nessuno, nei loro porti non li lasciano entrare.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 02/08/2017 - 09:10

Questi sono i veri ASSASSINI, """INVECE DI PRENDERE PRECAUZIONI SUI MIGRANTI, FANNO INVADERE IL PAESE "IMPONENDO", AGL ITALIANI, ED ORA INVECE DI" DIMETTERSI", VISTI I LORO GRANDI SBAGLI, SONO DACCORDO A RISPONDE AL FUOCO"""!!! MA COME LA PENSANO I GIUDICI E LA MAGISTRATURA ??? HA!HA!HA! MILITARI E POLIZIA SARANO TUTTI INDAGATI, MENTRE I VERI COLPEVOLI, DI ASSASSINIO E DI TRADIMENTO VERSSO LA BANDIERA ITALIANA, SONO """I PARLAMENTARI COMUNISTI SE LA GODONO CON PENSIONI DA CAPOGIRO ASSACONDATO DAL CAPITALISMO BANCARIO E DALLA CURIA"""!!!

Ora

Mer, 02/08/2017 - 09:37

Come si sapeva qualsiasi nave che entra in acque Libiche viene considerato un atto di guerra,quindi Salvini Meloni e Berlusconi ci spieghino come li fermiamo e come costruiamo in territorio Libico un mega campo profughi, unica soluzione è dichiarare guerra alla Libia con relativi morti italiani tutto il resto è fuffa.

Ritratto di alichino

alichino

Mer, 02/08/2017 - 09:40

Si risponderà al fuoco e poi i maro' verranno consegnati al governo libico?

Anticomunista75

Mer, 02/08/2017 - 09:45

solo una rivolta popolare fermerà questo schifo. E' ormai evidente che fanno solo teatrini, e che sono collusi con gli scafisti. I soggetti in foto: 2 dei tanti burattini che sgovernano questo paeese al servizio della Massoneria di Bruxelles. Piano Kalergi avanti a tutto spiano.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 02/08/2017 - 09:45

Alfano e Pinotti ... !!! Andiamo bene; suona proprio come un duo comico per zelig

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/08/2017 - 09:48

ci manca ancora che i libici-francesi si prendano la Liguria e mezzo Piemonte.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/08/2017 - 09:50

occhio al siculo-tunisino che non faccia il doppio gioco tra lui e Fini ormai li conosciamo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/08/2017 - 10:00

come gli ebrei aspettano il Messia anche noi in Italia aspettiamo il Messia Berlusconi al governo..e scacciare i comunisti-musulmani-clandestini.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/08/2017 - 10:01

la bandiera tricolore trionferà sulle bandiere falce e martello e quelle di Allah.

Klotz1960

Mer, 02/08/2017 - 10:04

Grazie, Pinotti per averci concesso di rispondere al fuoco. Grazie, c'era proprio bisogno della tua autorizzazione.

Holmert

Mer, 02/08/2017 - 10:26

Anche le pulci hanno la tosse. Difatti risponderanno al fuoco,si dovrebbe specificare a quale fuoco...forse quello fatuo.

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 02/08/2017 - 10:43

Il mento della pinotti, reso volitivo dalla opportuna sistemazione della dentiera e l'espressione intelligente di alfano, evidenziata dal capoccione tirato a lustro con la "cromatina", sono sufficienti per farci stare tranquilli sulla questione!

carlottacharlie

Mer, 02/08/2017 - 10:51

Ecco qui: Gianni e Pinotto! Ridicoli e sanno di mentire.

Cheyenne

Mer, 02/08/2017 - 11:03

le facce di due scemi

Dordolio

Mer, 02/08/2017 - 11:08

Ti levi i problemi con una veloce azione militare sul terreno libico che distrugge barche, barconi e fa secchi un po' di scafisti e "signori del viaggio" in loco. E' cosa di pura evidenza. Nono lo sai/vuoi/puoi fare? Zitto e accetta LE MILIONATE di africani in fila pronti a venire qui.

perseveranza

Mer, 02/08/2017 - 11:08

Se non é un blocco navale non servirà a nulla. Del resto non avevamo dubbi. Da Alfano e Pinotti cosa volete aspettarvi?

handy13

Mer, 02/08/2017 - 11:41

...governo ridicolo,..cosa le mandiamo a fare le navi se NON BLOCCANO.?

restinga84

Mer, 02/08/2017 - 11:44

Tempo fa,un mio cliente,del cosi`detto terzo mondo,parlando della politica italiana mi confido`che i nostri politici sono considerati dei poveri diavoli,da compassionare,che si sono dati alla politica unicamente per sbarcare il proprio lunario.Signori,avete compreso che considerazione hanno i nostri politici all`estero?

Una-mattina-mi-...

Mer, 02/08/2017 - 11:48

CON TUTTE LE GUERRE FATTE PER NIENTE, PENSA TE, ORA SIAMO PROPRIO IN UNO DI QUEI CASI IN CUI LA GUERRA PREVENTIVA SAREBBE UTILE

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/08/2017 - 11:48

Ora, è dichiarare guerra alla Libia con relativi morti italiani tutto il resto è fuffa.ALLA FRANCIA VORRAI DIRE...

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Mer, 02/08/2017 - 11:48

Tranquilli, tutto si risolverà presto. Ci pensano "Gianni & Pinotto" LoL

investigator13

Mer, 02/08/2017 - 12:01

che politica contorta per fermare l'invasione. Bastrebbe ritirare la ns. Marina Militare nel Mediterraneo così non ci sarebbero i presupposti per poi andare a prenderli e approdare alle ns. coste, chiudere i porti con blocco navale nelle ns. acque così non sarebbe mai un problema ns. Sarebbe tutto molto semplice se non ci fossero le coop rosse di mezzo(il mondo di mezzo, appunto) a doverci guadagnare.

perseveranza

Mer, 02/08/2017 - 12:07

......si potrà rispondere al fuoco se attaccati. E VORREI BEN VEDERE!!! Sono dei comici, dei grandi comici.

27Adriano

Mer, 02/08/2017 - 12:09

...Si potrà rispondere al fuoco? con che cosa? Con gli accendini? Chi l'ha detto la Pinotta o Half-ano?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 02/08/2017 - 12:13

Ma Salvini non voleva mettere un presidio militare in Libia ? Quando vincerà le elezioni (per il nostro bene speriamo MAI) staremo a vedere cosa farà , a me viene già da ridere.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 02/08/2017 - 12:14

Quindi possono sparare alle Ong?

ioiome

Mer, 02/08/2017 - 12:18

Oh se ci scappa il morto fatevi consigliare dagli amerikani come si fa a difendere i propri militari. Capisti ?

TitoPullo

Mer, 02/08/2017 - 12:23

MAMMA MIA CHE PENA!!!FACITE "AMMUINA" !! CHE MISERIA!! CHE NULLITA'!!CHE GENTUCOLA!!!PAVIDI OLTRE IL RIDICOLO!!

TitoPullo

Mer, 02/08/2017 - 12:37

STA VENENDO FUORI UN'ALTRA PATACCA PIDIOTA!!!PENSATE CHE LA PINOTTA PARLANDO DELL'MTC (MOTO TRASPORTO COSTIERO) DA AGGIUNGERE ALLA DOTAZIONE HA PARLATO DI UNA PICCOLA NAVE!!! AHAHAHAHAHAHA!! HA AVUTO PERSINO PAURA DI DIRE CHE SI TRATTA DI UN MEZZO DA SBARCO DA AGGIUNGERE IN DOTAZIONE ALLA NAVE DA ASSALTO ANFIBIO CLASSE SAN MARCO (DEFINITA NAVE LOGISTICA!!).TALE MTC PUO' ARRIVARE A SBARCARE GENTE E MEZZI SUL BAGNASCIUGA!! AHAHAHAHAHAHAHA !!! QUESTI HANNO PAURA ANCHE DELLA LORO OMBRA.....PROPRIO DUE INSULSE FIGURE COME COROLLARIO AD UNA INSULSA E SERVILE POLITICA ESTERA DI UN GOVERNO INDECENTEMENTE SERVILE!!!

pasquinomaicontento

Mer, 02/08/2017 - 13:20

Con quella faccia un po'così-Quell'espressione un po'cosi,-Che abbiamo noi prima di andare a Genova-E ben sicuri mai non siamo-Che quel posto dove andiamo-Non c'inghiotte e non torniamo più...Parole profetiche di uno che non c'è più ma se ci fosse,al posto di Genova avrebbe messo Tripoli, Bengasi...Ma ci vuole così tanto per non far approdare in nessun porto italiano nemmeno una barca a vela...come dite? toccherebbe sparaie, e sparamoje...

scarface

Mer, 02/08/2017 - 14:06

Siamo al delirio totale. Invece che riportare i nostri soldati a casa, blindare i porti (che un tempo avevano persino varchi doganali) ed abbandonare gli scafisti al loro destino pretendiamo di esportare la democrazia (pardon la mafia) in acque libiche !!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 02/08/2017 - 14:24

^°@°^ "Se i nostri verranno attaccati potranno ADDIRITTURA rispondere al fuoco" anvedi che risolutezza !!! Ovviamente lo potranno fare solo in casi estremi con grande volume di fuoco continuativo fino ed oltre la mezz'oretta, altrimenti è caldamente consigliato SCHIVARE i Colpi Delle risorse scafistizzate.