Renzi contro la guerra in Libia: "Calma, non è un videogioco"

Il premier contrario all'intervento in Libia: "Non è all'ordine del giorno la missione militare italiana". E all'ambasciatore Usa: "Ci vuole molta calma"

"Vedo gente che dice mandiamoci 5mila uomini. È un videogioco? Ci vuole molta calma". Intervistato da Barbara D'Urso a Domenica Live, Matteo Renzi mette a tacere l'ambasciatore americano a Roma, John R. Phillips, chiamando l'Italia fuori dal conflitto in Libia contro i tagliagole dello Stato islamico. "Non è all'ordine del giorno la missione militare italiana - mette in chiaro - la prima cosa da fare è che ci sia un governo che sia solido, anzi strasolido, e abbia la possibilità di chiamare un intervento della comunità internazionale e non ci faccia rifare gli errori del passato".

Con il cuore pesante per la tragica morte in Libia di due connazionali e mentre ritornano in patria gli altri due italiani salvi, Renzi frena ancora più forte sull'intervento militare. "Non è il tempo delle forzature, ma del buon senso e dell'equilibrio", dice il premier ribadendo che premessa indispensabile per un'impegno italiano, dopo "tutti i passaggi parlamentari e istituzionali necessari" alla decisione, sarà la nascita di un legittimo governo libico da affiancare in un'azione stabilizzatrice. Questa è l'unica vera priorità diplomatica: lavorare perché un accordo politico duraturo porti ad un nuovo governo in Libia, da sostenere con un'eventuale azione militare di supporto italiana, dopo aver coinvolto nella decisione Paese e parlamento. E dagli studi di Domenica Live lancia un durissimo monito ai politici di tutti gli schieramenti: "Bisogna evitare le strumentalizzazioni selvagge e bieche di queste ore di fronte al dolore. Poi in parlamento discutiamo... ma sulla vicenda libica ci vogliono prudenza, equilibrio e buonsenso".

Sui rapimenti degli italiani, invece, Renzi evita qualsiasi fuga in avanti. "Bisognerà capire le responsabilità", avverte ricordando che i quattro tecnici italiani "sono entrati in Libia quando c'era un esplicito divieto" da parte dell'Italia. Il capo del governo ha ribadito "la delicatezza della vicenda", anche Gino Pollicardo e Filippo Calcagno "hanno saputo solo oggi", una volta atterrati a Ciampino, che i colleghi Salvatore Failla e Fausto Piano sono stati ammazzati. Le complicazioni di questa vicenda sono lo specchio del caos che avvolge un Paese ormai senza Stato dalla fine di Muhammar Gheddafi, in balia di milizie, tribù, bande criminali e jihadisti che si contendono il territorio e sfruttano gli ostaggi stranieri per finalità di riscatto o per ottenere una legittimazione politica.

Commenti

milope.47

Dom, 06/03/2016 - 17:55

Beh. Ogni tanto dimostri di avere cervello!!! .......E non farti mettere sotto i piedi dagli amaraCANI.

milope.47

Dom, 06/03/2016 - 18:00

TANTO PER FINIRE IL COMMENTO: Anche perché tutto questo CASINO l'hanno provocato proprio gli amaraCANI!! Sfido chiunque a dimostrarmi il contrario.

venco

Dom, 06/03/2016 - 18:01

Non si puo fare una guerra per volontà del governo americano.

Anonimo (non verificato)

mirkilla

Dom, 06/03/2016 - 18:23

Forse il "nostro" (??) premier so è accorto che l'Italia non ha più un esercito! Dove li pesca 5.000 militari preparati e addestrati?

Ritratto di aquila

aquila

Dom, 06/03/2016 - 18:27

la prudenza di Renzi è assolutamente condivisibile anche se appare dettata più dell'incertezza sul da farsi che da una visione politico -strategica chiara. Comunque non farsi dettare la linea dagli Americani o dalla Germania o dalla Francia è cosa giusta perché questi signori sono, con i loro errori giganteschi, la causa prima dello sfascio del nord africa ed ora cercano di trovare lo scemo del villaggio che voglia fare "il capo coalizione" e voglia inviare le truppe di terra mentre loro mettono i Droni ed i bombardieri. Bene, anche noi abbiamo i droni ed i bombardieri, usiamoli anche se in una guerra come questa non saranno mai risolutivi, lo sanno anche i cxxxxxi.

aitanhouse

Dom, 06/03/2016 - 18:33

una domanda nasce spontanea, anche se poi nessuno ci risponderà: in USA ed in inghilterra sono per caso impazziti dal momento che prima gli uni e poi gli altri ,non semplicemente invitato,ma quasi ci hanno ordinato di metterci a capo di una missione e partire armi e bagagli per la libia? Se non sono impazziti c'è da pensare che in colloqui riservati ad alto livello abbiano avuto conferme e garanzie per un intervento italiano; e qui ci risiamo con i soliti voltafaccia dell'ultima ora. Se poi sono impazziti, come tutti ci auguriamo, almeno chi è al comando ci spieghi e ci dia una lieta conferma.

sottovento

Dom, 06/03/2016 - 18:39

Non dobbiamo metterla sulle pressioni americane ma sul fatto che noi abbiamo interessi in Libia e interesse ad evitare di avere uno stato islamico difronte casa e padrone della Libia che potrebbe lanciare attacchi alle isole minori. Inoltre non conviene a nessuno che l'Is dilaghi in Africa come sta invece facendo. Non è bello ma a volte le guerre sono l'unica soluzione.

zen39

Dom, 06/03/2016 - 18:41

Dobbiamo solo rinforzare la difesa dei nostri pozzi. Per il resto sono d'accordo, gli americani ci vogliono incastrare per farci fare il lavoro sporco che loro non vogliono fare. Loro non fanno mai niente per niente e quando agiscono lo fanno solo per i loro interessi diretti o indiretti. Il popolo è meglio dei loro governanti e spesso lo prendono per i fondelli come qualcuno fa da noi. Peraltro aver concesso le nostre basi in qualche modo ci mette a rischio e quindi abbiamo già fatto abbastanza. Il lavoro di intelligence va bene e per ora limitiamoci a quello.

sottovento

Dom, 06/03/2016 - 18:42

Sono d'accordo sulla prudenza ma troppa prudenza fa espandere l'Isis inoltre siamo l'unico paese a non essere ancora intervenuto militarmente rispetto agli altri partners europei. "L'Italia farà la sua parte" quando? Quando avremo l'Isis dentro casa?!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 06/03/2016 - 18:51

La spiegazione è molto semplice: il renzi ha letto i sondaggi che danno un 85% degli italiani contrari alla guerra, ed ha prontamente cambiato idea. Vale la pena confrontare questo penoso esempio di volubilità, mancanza di dirittura morale e di coerenza politica con la posizione che ebbe, in analoga situazione, lo statista SILVIO BERLUSCONI: rifiutò sempre e con coraggiosa coerenza di farsi imporre la partecipazione in una guerra che la Sua intemerata coscienza e la Sua alta concezione storica della politica Gli facevano ritenere ingiusta e dannosa. Tutti ricordano come finì. Il napolitano non solo impose la partecipazione all'aggressione della Libia dell'amico Gheddafi, ma complottò con gli USA per far dimettere il Cav. Ma la Storia ha condannato napolitano ed esaltato BERLUSCONI.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

Anonimo (non verificato)

Rotohorsy

Dom, 06/03/2016 - 18:57

Per gli Italiani c'è sempre un buon motivo per NON fare.

Ritratto di Balamata

Balamata

Dom, 06/03/2016 - 19:15

Prudenza? Cervello? Ma lo capite che siamo gia' in guerra?? o andiamo a farli fuori o ci faranno fuori loro, non e' evidente? O aspettiamo il primo attentato in Italia?

unosolo

Dom, 06/03/2016 - 19:23

praticamente si è creato il palco per comiziare sulle leggi e sul bilancio di cui con i decimali ha aumentato di due decimi da 0,6 a o,8 il PIL , come sempre ha mentito sapendo di saperlo fare e lo ha dimostrato alzando la voce cercando applausi , poveraccio ,.

unosolo

Dom, 06/03/2016 - 19:26

quando tornano i MARO' in ITALIA ? comiziare senza dare precise date i fatti certi sol penso , come la vedo io , se fosse per me , insomma nulla di reale solo fantasie ,., e i MARO' restano in INDIA anche se innocenti

ziobeppe1951

Dom, 06/03/2016 - 19:42

Anche qui vi è la dimostrazione che non esiste l'Europa Unita

ARGO92

Dom, 06/03/2016 - 21:42

la guerra a quei bastardi musulmani si dovra fare ma non con questo rubagalline ixxxxxxxe

djangounchained

Dom, 06/03/2016 - 21:59

Era ora... O si decide che interveniamo tutti (USA, Germania, Francia, GB e Russia) e allora dobbiamo fare la nostra parte, altrimenti Renzi fa benissimo a non mandare i nostri soldati a morire per nulla

Una-mattina-mi-...

Dom, 06/03/2016 - 22:00

Renzi contro la guerra in Libia: "Calma, non è un videogioco" Perchè, qualcuno gli aveva fatto pensare che lo fosse? ITALIA COL SEGNO PIU'- Più scemenze

Tuthankamon

Dom, 06/03/2016 - 22:32

La parlantina non gli manca. Sono d'accordo che pensare a un intervento a testa in Libia in queste condizioni, non ha senso. Su tutto il resto posso condividere alcuni punti, ma su altri non ci siamo per niente. La chiamata all'orgoglio nazionale va bene, ma Renzi deve tener conto del fatto che a distruggerlo (l'orgoglio nazionale) è stata proprio la sinistra di cui è a capo! Quanto ai temi etici, a partire dalle "unioni civili" NON sono d'accordo e il qualunquismo generico suo e della D'Urso non mi è piaciuto per niente. Più avanti delle convivenze non si può e non si deve andare quando si parla dello stesso sesso! Matrimonio, adozioni, figli "surrogati" (sembra caffè) non si possono mettere in una simile confusione morale e giuridica dei ruoli!

Fjr

Dom, 06/03/2016 - 23:01

Dalla D'Urso,ho il cuore pesante per la morte dei due tecnici,mi scusi che ora si e' fatta?Devo andare ho il giocattolone fermo con le 4 frecce a Malpensa

FRANCO1

Dom, 06/03/2016 - 23:05

In Italia c'è un esercito di gay e lesbiche, mandiamoci loro con generale comandante la sboldtrina .. di sicuro un ottimo risultato verrà ottenuto!!

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 06/03/2016 - 23:09

Da un Presidente del Consiglio che... NINTENDE DI NULLA, NON CI SI PUÒ ASPETTARE NIENTE DI SERIO...

Nonlisopporto

Dom, 06/03/2016 - 23:21

sentirlo parlare, vederlo giocare alla PS... frasi scontate

nunavut

Lun, 07/03/2016 - 02:01

HO ascoltato l'intervista ad un certo momento disse: con me come presidente etc.... perché lui si considera il presidente ??? lui é solo primo ministro e basta. Deduco che sbagliando il titolo un giorno si possa rimangiare la promessa sostenendo che non essendo presidente al momento in cui pronunciò la frase lui non mentì ma fu il presidente a mentire,furbillo il boy scout.

un_infiltrato

Lun, 07/03/2016 - 08:05

Dell'intervista farlocca di ieri, a noi telespettatori rimangono impressi: il fatto che il Presidente del Consiglio dei Ministri e [LA] D'Urso si dessero uno sforzato "del tu", le chiacchiere sulla data di fine lavori della Salerno-ReggioCalabria, le parole sulla nostra belligeranza attiva in Libia, il continuo slittar di chiappe del Presidente sulla poltrona in plastica bianca. Non una domanda, e quindi nessuna risposta, sulla sicurezza in casa degli Italiani. Tutto il resto, come da "Crozza nel Paese delle Meraviglie".

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 07/03/2016 - 08:32

Con la tecnologia esistente é facilissimo individuare le formazioni nemiche le colonne di auto nissan e toyota. Basta un segnale e partono gli aerei che, a volo radente possono eliminarle in un attimo. Perché non lo fanno. E poi qualche bel missile balistico sulla testa del famigerato califfo. Il serpente si uccide tagliandogli la testa. Poi, una volta fatta piazza pulita si possono inviare uomini e mezzi di sostegno per ristabilire la calma.

carpa1

Lun, 07/03/2016 - 09:23

Se costui non fosse un codardo e vigliacco che dimostra fermezza solo nei confronti dei SUDDITI ITALIANI, come ampiamente dimostrato con l'ausilio del PRECEDENTE DITTATORE che lo ha nominato senza che passasse al vaglio di elezioni democratiche, forse capirebbe che tutta la sua veemenza nel proferire a raffica i soliti discorsi nauseanti meglio sarebbe utilizzarla per rispondere apertamente ad USA, Francia ed UK che sì, va bene la guida italiana, ma prima FINISCANO LORO METTENDO GLI SCARPONI SUL SUOLO LIBICO quella vaccata che hanno fatto eliminando Gheddafi prima che ci fosse un valido governo, accettato dal popolo, pronto a sostituirlo. Ma questo sarebbe un discorso insotenibile se fatto da un giullare come lui perchè ci vogliono le palle per poterlo fare e sostenere e, soprattutto, non aver ridotto il nostro paese ad una infima comparsa nell'ordine internazionale.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Lun, 07/03/2016 - 09:31

e si che lui è un vero esperto di video giochi..... calciobalilla e playstation....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 07/03/2016 - 09:38

Ma io credo che renzie abbia ragione a non andare in Libia,però da quel gran furbacchione che è li stà trasportando tutti in itaglia così non dovremo spostare l'esercito.Quando saranno tutti qui sarà un gioco da ragazzi combatterli,e quindi avremo più possibilità di vittoria.Bravo renzie datti da fare,noleggia le navi da crociera così ci impiegherai meno tempo al trasbordo.!!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 07/03/2016 - 09:49

Ho visto solo una parte dello show del bischero, poi non ho retto più e ho cambiato canale. Resta il fatto che il bischero ha rivelato appieno la sua personalità e il suo maggior talento, quello del buffone e dell'imbonitore, e potrà in futuro associarsi a grillo e fare una bella turnée nei teatri italiani di avanspettacolo! Non so se é grillo che copia il bischero o viceversa, a priori e per motivi di età direi che é il bischero che copia, ma cio' non toglie che come comici abbiano talento da vendere tutti e due!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 07/03/2016 - 10:19

Ma, se é stato "napolitano" a dichiarare Guerra alla Libia su pressione degli Alleati Americani, Francesi e Inglesi che andassero loro ad invadere la Libia,é se su mandato del,ONU si devono mandare i Soldati Italiani in questo Paese che l,ONU faccia liberare dal,India i 2 Soldati Italiani che sono innocenti al 100%,É che Cosa contano i nostri Alleati se un Paese come l,India puo ricattare il nostro Paese?!,É i nostri Alleati fanno solo i loro interessi é se l,Italia deve mandare i suoi Soldati in Libia si devono garantire 2 cose,1. che il Governo Libico vuole avere i nostri Soldati sul suo Territorio! É 2. che i nostri interessi in Libia vengono garantiti dai nostri Alleati!.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 07/03/2016 - 12:20

Non sei tu che decide la guerra in Libia ne altrove. Prega che la COREA del SUD assieme agli USA, non abbiano intenzione di andare contro la COREA del NORD, come sentito dai Telegiornali Internazionali oggi 07/03/2016. Se questo dovrebbe succedere, tutti i MUSULMANI hanno da tempo programmato la UNIFICAZIONE e la guerra sarà OVUNQUE. In questo momento vedo in TV, la COREA del NORD, lanciare MISSILI (PROVA) e una miriade da BOMBARDIERI in cielo. I COREANI NORDISTI non pensano a non farla e ci fanno le PROVE.

Fjr

Lun, 07/03/2016 - 13:53

Alejob che Dio ci scampi da kungfu panda, quell'uomo fa paura, sembra un clown da circo e invece.....non spara mortaretti lui si diverte coi lungo raggio se poi pensiamo che chi non è in linea col suo pensiero lo fa fuori a cannonate, fortuna che la korea non è poi così vicina altrimenti:)

Keplero17

Lun, 07/03/2016 - 17:07

Se la zia vi ha detto di trovarvi un posto in banca non credeteci, perchè grazie a internet non ci saranno più 300.000 bancari come adesso, diminuiranno grazie all'home banking, che rende possibile a tutti di entrare in banca col telefonino. E' uno dei successi del governo renzi, è così poi non ditegli che non ve lo aveva detto. Migliaia di bancari in meno, un successo. Andater a coltivare l'insalata, o fate i politici come lui.